Seleziona una pagina
View Calendar
2021-11-20 19:00 - 23:59

Alle origini di un culto del basso Salento. La chiesa di Santa Marina di Ruggiano tra archeologia e devozione.
“Smarrimenti” è il titolo della rassegna dell’Associazione Archès APS che vede quest’anno la sua seconda edizione. Realizzata con il sostegno del Programma straordinario in materia di cultura e spettacolo 2020 della Regione Puglia, gli “smarrimenti” sono in realtà delle “erranze culturali” tra temi e luoghi diversi del Salento.
Il terzo incontro della rassegna “Lungo il mio andare. Relazioni, racconti e cronache dei pellegrini del Mediterraneo” svolgerà sabato 20 novembre a Ruggiano, nel Santuario di Santa Marina, crocevia di incontri e pellegrinaggi.
Marco Leo Imperiale ci condurrà alle “origini del culto di Santa Marina a Ruggiano, tra archeologia e devozione”. Archeologo medievista, dottore di ricerca in “Storia dei centri, delle vie e della cultura dei pellegrinaggi nel Medioevo euromediterraneo”, cultore della materia e membro della commissione di esame della cattedra di Archeologia Medievale (Università del Salento), nel 2008 ha condotto gli scavi archeologici all’interno del santuario che hanno permesso di ripercorrere le vicende costruttive dell’edificio di culto dal Medioevo in poi.
Sarà l’occasione, quindi, per conoscere le evidenze archeologiche emerse e mettere in risalto l’importanza avuta in passato dal santuario di Santa Marina, ma con uno sguardo al presente e al futuro.
L’incontro inizierà alle ore 19, sarà introdotto dagli interventi del sindaco di Salve Francesco Villanova e del parroco di Ruggiano don Luigi Stendardo e si svolgerà nel rispetto della normativa antiCovid vigente.

Related upcoming events

  • 2023-02-12 18:30 - 2023-02-12 23:59
  • 2023-02-17 22:00 - 2023-02-17 23:59

    “E le fiamme di chi sa aspettare
    Tra le pagine di queste strade
    Quando tutto si tramuta in nero
    Tu sei la cosa più bella che ho”
    (Clementino)

    Urban Cafe è lieto d’annunciare la prima Urban Jam Session.
    Il Dj-set a cura dei giovani gemelli della consolle,dj ese e Gabriele Rizzo, e le barre di artisti emergenti locali saranno protagonisti di questa serata che si terrà venerdì 17 febbraio,giorno in cui avrebbe dovuto compiere 30 anni la persona a cui è dedicata l’iniziativa,il nostro caro Alberto Marzo,grande amante e cultore del genere nato nel Bronx.
    La musica unisce e da voce ai silenzi.
    Dalla periferia al centro,dalla provincia alla metropoli,contro le distinzioni d’età,di pelle ed estrazione sociale: l’hip hop in primis si è sempre contraddistinto per il suo spirito d’aggregazione tale da superare qualsiasi barriera,anche quella terrena.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com