Seleziona una pagina
View Calendar
2021-12-17 21:30 - 23:59

DAL 15 AL 23 DICEMBRE PROSEGUE LA "FESTA DEL TERZO LUOGO" DELLE MANIFATTURE KNOS DI LECCE TRA TOUR IN BICI, MUSICA, TEATRO E INCONTRI.

 

Alle Manifatture Knos di Lecce prosegue "La festa del Terzo Luogo", ideata, organizzata e coprodotta dall'Associazione Sud Est con il contributo di Regione PugliaTeatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission, il patrocinio di Provincia e Comune di Lecce e in collaborazione con numerose realtà. 

Mercoledì 15 dicembre alle 18 (info, costi e prenotazioni al 3295459310) da Piazzetta Corte Conte Accardo nel centro storico di Lecce prenderà il via "Storie in bicicletta - Santa Hildegarda: la santa, la birra, i personaggi, la città". Un’escursione/degustazione in bicicletta in piena atmosfera natalizia, nata dalla collaborazione tra Sulle via della birra, CPK Lecce, Manifatture Knos e BAFF Beer, per raccontare la millenaria storia della birra attraverso alcuni dei suoi personaggi principali. La città offrirà spunti storici inaspettati con i suoi vicoli, con i suoi spazi, con i suoi dettagli. La birra artigianale diverrà luogo di incontro, di confronto, di scambio.

Venerdì 17 dicembre alle 21:30 (ingresso gratuito con Super green pass obbligatorio) per "Ασύνορο - Senza Confini", musica per naviganti, esploratori e avventurieri a cura di CoolClub, in collaborazione con Sei Festival, spazio all'Afroterrean Duo composto dall'organettista Claudio Prima e dal percussionista Giovanni Martella. Esiste un luogo ideale in cui le culture del mondo si incontrano e si fecondano, nutrendosi vicendevolmente. Da questo luogo, si parte per e si arriva da un viaggio di esplorazione di cui la musica è potente mezzo di trasporto e la cultura tradizionale di appartenenza un bagaglio indispensabile per la traversata. È con questi presupposti che Claudio Prima e Giovanni Martella - già fondatori del progetto “La Répétition – Orchestra Senza Confini”, nato nel 2017, proprio alle Manifatture Knos - partono alla ricerca di nuove sonorità in altri luoghi del pianeta: con una voglia di esplorare infinita, grande solo quanto il loro spirito di appartenenza al Salento, una terra che da sempre consente e favorisce l’incontro culturale tra diversi mondi. Burkina Faso, Mali, Guinea, Costa D’avorio, Senegal, Marocco, Tunisia, Libano, Croazia, Albania, Montenegro, Brasile: sono solo alcune fra le mete scelte dai musicisti per esplorare e conoscere, indagare ed infine riconoscersi come Salentini del nuovo millennio, pronti a contaminarsi,  a lasciarsi sedurre da altre sonorità, lontane, esotiche. L’esuberanza del Brasile, la magia del Voodoo africano, l’energia alcolica dei balcani, le melodie seducenti e mistiche del Nord Africa. Tutte queste suggestioni, mescolandosi, ri-creano quel luogo ideale di incontro per renderlo reale ed accessibile a chiunque abbia orecchie per ascoltare, mani per battere il tempo, curiosità per scoprire la meraviglia che si nasconde dietro ai linguaggi musicali tradizionali del mondo.

Sabato 18 dicembre dalle 15 alle 22 (ingresso gratuito con "super" green pass obbligatorio) torna El Mercatone con banchetti di vintage, vinili, libri, artigianato, km zero, pulci, baratto e le selezioni musicali dalla Lobello Records family. Durante la giornata selezione musicale a cura della Lobello Records family con la partecipazione di DJ Goffry dalla Tardam Records e King Bleso dalla storia dell'underground salentino. Dalle 16:30 nella Sala teatro la rassegna "Now's the time - Guida intergalattica per ecologisti", promossa da Kritica Economica e Fridays For Future Lecce, propone due dibattiti: "La ricreazione è cominciata" con Manu Manu Riforesta e,  a cura di LUA, "Scenari Post xylella tra economia agricola, desideri umani e natura" con Angela BarbanenteJuri Battaglini e Mauro Lazzari.

Domenica 19 dicembre alle 18 (ingresso 7 euro - info e prenotazioni 3277372824), il Teatro del Terzo Luogo, curato da Principio Attivo Teatro e Factory Compagnia Transadriatica, propone "Paloma. Ballata controtempo" di e con Michela Marrazzi, in scena affiancata da una marionetta ibrida in gommapiuma a cui ha donato forma, gesti e anima, con musiche di Mattia Manco Rocco Nigro, drammaturgia e regia di Tonio De Nitto. Un dialogo tra due anime, uno scambio scenico ed emozionale tra il fascino di una bambola, che riproduce con grazia e minuzia la realtà dei gesti di una donna anziana, e quello della musica, che quei gesti li ispira, li accompagna, li asseconda. È così che, in scena, Paloma è un’anima canterina, dai grandi occhi profondi, con i suoi bagagli pieni del tempo trascorso e che mai più ritornerà. Con lei c’è un’altra figura che aspetta, osserva, scandisce e determina silenziosa il compiersi di questo viaggio e per farlo utilizza uno strumento musicale ed un metronomo. È una presenza misteriosa quella del tempo o chissà chi e Paloma cerca ingenuamente di sfuggirgli con il suo carico di ricordi.

Giovedì 23 dicembre alle 21 (ingresso gratuito con "super" green pass obbligatorio) appuntamento prenatalizio con "Elettro Mascarimirì - Music for dancing". Il progetto di Claudio “Cavallo” Giagnotti, con visual a cura di Kasia “Kashu” Kurdziel, intende dare una nuova veste alla musica Salentina, che da musica per feste tradizionali si sposta in club e dà vita a eventi innovativi, all’insegna della circolarità che lega “lu Tamburreddhu Salentino” (tamburo a cornice Salentino), il vinile e il digitale. Il progetto nasce nel 2020 durante la pandemia per rispondere alla mancanza dei riti collettivi legati alla musica e alla nostalgia della danza. Claudio “Cavallo“ Giagnotti ha creato perciò musica per dj e live set, con il preciso intento di sprigionare energia, dando vita a Music for dancing – un intero album di brani capaci di far ballare a tutte le latitudini. Elettro Mascarimirì è frutto di una ricerca sonora basata su ritmi mediterranei sapientemente uniti a suoni moderni, per creare un album dal respiro internazionale. Un mondo sonoro che fa incontrare le musiche del sud Italia con suoni dal mondo: dal Balkan al sud America (Cumbia, Forrò, Calypso), dal Medioriente (Siria, Libano, Giordania) al sud di Francia e Spagna, finendo in Gitanistan, “i mondi della musica Rom Internazionale”. L'album - cantato in dialetto salentino, francese, inglese, arabo e polacco, è prodotto da Claudio “Cavallo” Giagnotti e Arra Produzioni Mediterranee per ItalySona nella programmazione di Puglia Sound Records 20202021 della Regione Puglia.

 

Ideata, organizzata e coprodotta dall'Associazione Sud Est - Manifatture Knos in collaborazione con Cinema del Reale/Big SurCoolClubPrincipio Attivo TeatroFactory Compagnia TransadriaticaCPK Ciclofficina KnosAlternata/Bar Carroponte, Krill e Kritica Economica con il contributo di Regione PugliaTeatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission e il Patrocinio della Provincia di Lecce in partnership con Loxos ConceptMA/IN FestivalOltreMercato SalentoLobello RecordsUniversità del SalentoRethinking Economics Italia, Università Bocconi di MilanoIrpiMediaOrganized crime and corruption reporting ProjectManu Manu RiforestaSud Est ClimbingBeltangoAccademia di scherma LecceCirKnosDiffondiamo idee di valoreConversazioni sul futuroLUA.

Le Manifatture Knos in via Vecchia Frigole a Lecce sono un esperimento culturale e sociale in continuo divenire, nate 15 anni fa dal progetto di riqualificazione di una vecchia scuola di formazione per operai metalmeccanici abbandonata. Il coinvolgimento spontaneo di cittadini, artisti e professionisti, che si sono presi cura di restituire alla città un bene comune, ha dato vita a un centro internazionale di ricerca, formazione e produzione culturale basato sull'autonomia artistica e organizzativa. Lo spazio nel quale sono nate le Manifatture Knos è di proprietà della Provincia di Lecce che lo ha affidato all'associazione culturale Sud Est nel dicembre 2006, sulla base di un progetto culturale condiviso. L'associazione ha guidato il processo di ristrutturazione e di nascita del centro, attivando un progetto urbano che ha visto un largo coinvolgimento della cittadinanza. Molti dei partecipanti a questo percorso hanno ideato e promosso progetti culturali innovativi che li hanno condotti a dare vita a realtà associative che, insieme ad altre già esistenti, portano avanti attività continuative.

 

Manifatture Knos
Via Vecchia Frigole 36 - Lecce
Info 0832394873 - www.manifattureknos.org
www.facebook.com/ManifattureKnosLecce
www.instagram.com/manifattureknos
Ufficio stampa
Società Cooperativa Coolclub
Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

Related upcoming events

  • 2023-02-07 19:00 - 2023-02-07 23:59
    MARTEDÌ 7 FEBBRAIO LA DISTILLERIA DE GIORGI DI SAN CESARIO DI LECCE OSPITA IL SECONDO APPUNTAMENTO DI PAROLE A SUD, RASSEGNA DI LIBRI PROMOSSA DA ASTRAGALI TEATRO.


    Nella Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce con "Parole a sud" prosegue il progetto "Teatri a Sud", ideato e promosso dalla compagnia salentina Astràgali Teatro con il sostegno di Ministero della CulturaRegione Puglia e Comune di San Cesario di LecceMartedì 7 febbraio (ore 19 - ingresso libero) secondo appuntamento della rassegna con la presentazione di "Grotowski e la ricerca del dramma oggettivo" della compianta studiosa statunitense Lisa Wolford, pubblicato in Italia da Astràgali Edizioni a cura di Fabio Tolledi che firma la traduzione con Roberta Quarta
    Uscito nel 1996, il libro affronta un periodo non molto conosciuto del lavoro di Jerzy Grotowski, noto come “Objective Drama”, svolto negli Stati Uniti tra il 1983 e il 1992, e ha il merito di indagare, dall’interno, il processo conoscitivo della pratica grotowskiana, una pratica di conoscenza che rende il teatro una forma essenziale tra i viventi. L’Objective Drama, in quanto anello di congiunzione tra differenti momenti del lavoro di Grotowski, ci fornisce un piccolo ulteriore passo alla comprensione dell’attività di uno dei massimi maestri del teatro del XX secolo. Lisa Wolford ha insegnato Teatro alla Bowling Green State University, per poi passare all’insegnamento di Drammaturgia alla York University. Nel 1997 ha curato con Richard Schechner il “Grotowski Sourcebook”, considerato ad oggi uno degli studi più autorevoli sul regista polacco. È morta prematuramente nel 2008. Suoi articoli sono apparsi in numerose riviste tra cui TDR, New Theatre Quarterly, Slavic and East European Performance, Contemporary Theatre Review, e Canadian Theatre Review. È stata inoltre Dramaturg per il Labyrinth Theatre di Cleveland. La rassegna proseguirà con "Carta poetica del Sud. Poesia italiana contemporanea e spazio meridiano" di Simone Giorgino, uscito per Musicaos editore (mercoledì 15 - ore 19) e "Mantichora - Italian journal of performance studies", rivista annuale diretta da Dario Tomasello per le Edizioni del Museo Pasqualino (martedì 28 - ore 19). Ingresso libero. Info  3892105991 |teatro@astragali.org | www.astragali.it | www.distilleriadegiorgi.eu.


    PROSSIMI APPUNTAMENTI

    Mercoledì 15 febbraio (ore 19 - ingresso libero) spazio a "Carta poetica del Sud. Poesia italiana contemporanea e spazio meridiano" del poeta e ricercatore Simone Giorgino (Musicaos editore). «Faremo un giorno una carta poetica del Sud; e non importa se toccherà la Magna Grecia ancora, il suo cielo sopra le immagini imperturbabili d’innocenza e di sensi accecanti. Là forse sta nascendo la permanenza della poesia»,  scriveva Salvatore Quasimodo nel suo saggio "Discorso sulla poesia" (1953). Lavorando sulle relazioni che intercorrono fra letteratura e geografia, e cioè su un’idea di spazio geografico inteso come veicolo di interpretazione testuale e, insieme, su un’idea di spazio letterario inteso come strumento per comprendere l’identità plurale di un territorio, questo libro prende spunto proprio dall’intuizione di Quasimodo per proporre una mappatura e un approfondimento delle più significative esperienze poetiche contemporanee che si sono sviluppate nell’Italia meridionale, cioè in un’area tradizionalmente trascurata dal dibattito critico più influente, con l’obiettivo di isolare, attraverso l’analisi di alcuni testi esemplari, le caratteristiche essenziali di un immaginario legato-al-luogo.

    Martedì 28 febbraio (ore 19 - ingresso libero), infine, "Parole a sud" si concluderà con la presentazione del nuovo numero della rivista annuale "Mantichora. Italian Journal of Performance Studies" a cura di Dario Tomasello (Edizioni Museo Pasqualino) sul tema "La dodicesima notte". «C’è in Etiopia un animale chiamato Mantichora, il quale ha tre ordini di denti connessi come quelli di un pettine, faccia e orecchie d’uomo, occhi azzurri, corpo cremisi di leone, e coda terminante in aculeo come di scorpione. Corre con una somma rapidità ed è amantissimo della carne umana; la sua voce è come un concerto di flauto e tromba», annuncia Borges, citando Plinio, nel Manuale di Zoologia Fantastica. «Immaginando una chimera adeguata al sogno di un progetto scientifico ibrido e multiforme, quale altra silhouette avrebbe potuto stagliarsi all’orizzonte se non la prodigiosa creatura?», sottolinea Dario Tomasello. «L’idea di una rivista dedicata agli studi sulla performatività delle arti si colloca nel solco di un rinnovato approccio metodologico che tenga conto del carattere “aperto” e reticolare della cultura contemporanea».

    La compagnia Astràgali Teatro nasce nel 1981 a Lecce per fare teatro, formare attori e dare vita ad uno spazio di circolazione dei discorsi e delle pratiche. Riconosciuta dal 1985 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia teatrale d'innovazione, dal 2012 è sede del Centro Italiano dell’International Theatre Institute dell’Unesco ed è membro dell’Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures. Ha realizzato progetti artistici, spettacoli, attività in circa 30 paesi in tutto il mondo. Nel corso di questi anni numerosi spettacoli hanno trovato casa in molti luoghi di grande interesse culturale in Italia e all'estero, anche in siti patrimonio dell'umanità dell'Unesco.

    Info
    3892105991 - teatro@astragali.org
    www.astragali.it - www.distilleriadegiorgi.eu

    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazzetta Cloe Elmo 10 - 73100 Lecce
    www.coolclub.it - ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
    Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

  • 2023-02-10 20:00 - 2023-02-10 23:59
  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59

    Venerdì 10/02 il Twentyfour LECCE BD24 , vi aspetta per una serata dedicata alla band che ha cambiato il rock negli anni 90. I Nirvana. Il resto è storia.

    Line up

    Donato Costa voce
    Luca Mazzotta chitarra
    Ruggero Gallo basso
    Roberto Fedele batteria

    Il tutto come sempre accompagnato da Birra & Food

  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59
  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59
    I travolgenti ritmi Rock’n’roll, Rockabilly e R&B stanno per invadere il Cantiere, tra tromboni, pianoforte, batteria e voce. Un viaggio nel tempo a partire dagli anni '30 e di finire nell’America degli anni ’50, tra pin-up, fiumi di whiskey e balli sfrenati.
    Tirate fuori dagli armadi le scarpette comode, le camicie vintage, le gonne più belle:   giovedì 9 febbraio 🚧 dalle h 22 ritorna al Cantiere la Crazy Roll Band in compagnia di Giovanni Chirico, sassofonista e compositore italiano dalle tantissime collaborazioni in attivo.
    La Crazy Roll Band è un progetto nato da un'idea di Gaetano Carrozzo che sfiora le note di alcuni dei più conosciuti brani dell'epoca dello swing, scivola sulle 12 caldissime e passionali battute del Blues per poi esplodere, facendo muovere mani, piedi, gambe e ciuffi, passando per le grandi interpreti Rhythm and Blues femminili tra cui Ruth Brown ed Etta James, fino a cavalcare l’onda dell’intramontabile Rock’n Roll d’annata tra le note di Jerry Lee Lewis.
    🚧 Start h 22 🚧
    Ingresso gratuito come sempre, zona live. Per prenotare un tavolo, 📌 online da questo link: https://bit.ly/Prenota_Cantiere oppure telefonicamente al 📞 3895141191.
    Direzione artistica a cura di Cantiere Music Production.
    Per info, music@cantierehambirreria.it.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com