Seleziona una pagina
View Calendar
2022-11-30 20:30 - 23:59

MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE NELLA DISTILLERIA DE GIORGI DI SAN CESARIO DI LECCE CON "LE BUREAU DE PORC" DELLA COMPAGNIA PORTA CENERE DI COSENZA PROSEGUE IL PROGETTO TEATRI A SUD DI ASTRAGALI TEATRO.

Un viaggio nel nuovo teatro italiano tra prosa e sperimentazione, narrazione e acrobazie, storie per i più piccoli e musica: nella Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce proseguono gli appuntamenti del progetto "Teatri a Sud", ideato e promosso dalla compagnia salentina Astràgali Teatro con il sostegno di Ministero della CulturaRegione Puglia e Comune di San Cesario di Lecce. Mercoledì 30 novembre (ore 20:30 - ingresso 5 euro) spazio a "Le bureau de porc – La stanza del maiale" della compagnia Porta Cenere di Cosenza. Lo spettacolo è realizzato con l’ausilio di video mapping e ha come punto di partenza la fiaba di Barbablù dello scrittore francese Charles Perrault
 (1628 – 1703), che racconta la vicenda di un sanguinario uxoricida. La versione del regista e scrittore Natale Filice vuole incantare e infondere le suggestioni insite nel testo, facendo assaporare e vivere le sensazioni e le atmosfere “meravigliose” della fiaba. Ma, allo stesso tempo, lo spettacolo pone al centro i conflitti tra contadini e proprietari. Un monologo in cui il narratore, sempre distinto dai personaggi che racconta, conduce una vera e propria indagine sui fatti accaduti, avvalendosi di immagini e suoni. In scena Mario Massaro è affiancato da Elisa Ianni Palarchio e Mirko Iaquinta (in video) e dalle scene virtuali e dai video mapping di Gianpaolo Palumbo e Valerio M. Filice. Porta Cenere, con la direzione artistica di Mario Massaro e Nat Filice, è una compagnia che si occupa principalmente di teatro, musica e formazione, sperimentando nuovi linguaggi. Tra i vari progetti, gestisce anche il Teatro Comunale di Mendicino.

Domenica 4 dicembre (ore 20:30 - ingresso 5 euro) Teatri a sud ospiterà l'anteprima assoluta di "Calmaria" di Mana Chuma Teatro con Stefania De ColaMariano Nieddu e Lorenzo Praticò per la regia di Salvatore Arena e Massimo Barilla con musiche originali di Luigi Polimeni. Una storia di resistenza ingenua e ostinata. Un salone da barba di un piccolo paese alla fine degli anni ’70.  Due amici, Melo e Felice, organici a questo ambiente in cui lavorano, e un giorno, apparentemente come tanti, immerso nell’afa di scirocco. Ma in quel giorno senza fine che durerà fino all’alba successiva, segnali strani si accumulano imprevisti: il salone sempre molto frequentato rimane vuoto, in un’attesa che diventa spazio di scoperta. L’amore di Melo per Giusy, sorella di Felice. La vita di lei all’ombra di Michele, un marito emigrante ed enigmatico. I sempre più frequenti ritorni di quest’ultimo, con la storia che arriva infine a un bivio. I nodi si dipanano tra rivelazioni e chiarimenti, inquietanti scenari che quel salone attraversano, loro malgrado. Fondata e diretta dall'autore e regista Salvatore Arena e dall'attore Massimo Barilla, la compagnia calabrese è impegnata nell’ambito della nuova drammaturgia e del teatro civile e nel 2019 ha conquistato il Premio della Critica 2019 ANCT.

Domenica 11 dicembre (ore 17:30 - ingresso 3 euro) per la sezione dedicata al teatro ragazzi in scena "Arcoiris" di Terrammare Teatro con Silvia Civilla. Una bizzarra maga fuggita da un mondo tutto rosso racconta come sono nati i colori. Per scongiurare l’immobilità e la tristezza di un mondo solo grigio e nero, scende nella sua cantina laboratorio e attraverso strane combinazioni scopre i colori fondamentali: prima il blu, poi il giallo, infine il rosso. Ma dopo il primo entusiasmo si rende conto che questi colori da soli non funzionano. E allora … Che cos’è il colore? Il colore è lo sguardo che gettiamo sul mondo e che ci restituisce sensazioni, emozioni, sentimenti. Il colore è un luogo dell’anima dove abita la nostra personale maga delle combinazioni. Qui, grazie ad un abile disegnatrice e al supporto tecnico di una lavagna luminosa la musica diventa un pennello che crea immagini e dà forma ad atmosfere suggestive. Arcoiris, questa donna-maga-bambina, il cui nome in castigliano significa Arcobaleno e racchiude in sè il senso dell’ intero spettacolo, è l’umanità ingenua che non si interroga sulle proprie azioni se non quando costretta dagli eventi. È un personaggio frizzante: diverte, intenerisce, fa pensare.

Mercoledì 14 dicembre (ore 20:30 - ingresso 5 euro) la compagnia Diaghilev proporrà "La zia d’America", spettacolo ispirato dalla novella di Leonardo Sciascia di e con Paolo Panaro. 1943. In un non precisato paese dell’interno della Sicilia, il giovane protagonista racconta delle speranze e dei timori che egli e i suoi concittadini vivono nell’attesa dell’arrivo delle truppe alleate. La situazione è però immobile, indecifrabile. Il paese vive l’irrealtà del sogno: non accade nulla, il tempo è fermo, il futuro non esiste, si ha l’impressione che i grandi eventi storici non sfiorino nemmeno questa estrema provincia siciliana. Eppure gli americani arrivano, anche se sono solo cinque soldati. Se una parte del paese si dà a bruciare ritratti di Mussolini e tessere del fascio, l’altra parte festeggia i liberatori.

La compagnia Astràgali Teatro nasce nel 1981 a Lecce per fare teatro, formare attori e dare vita ad uno spazio di circolazione dei discorsi e delle pratiche. Riconosciuta dal 1985 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia teatrale d'innovazione, dal 2012 è sede del Centro Italiano dell’International Theatre Institute dell’Unesco ed è membro dell’Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures. Ha realizzato progetti artistici, spettacoli, attività in circa 30 paesi in tutto il mondo. Nel corso di questi anni numerosi spettacoli hanno trovato casa in molti luoghi di grande interesse culturale in Italia e all'estero, anche in siti patrimonio dell'umanità dell'Unesco.


Info

3892105991 - teatro@astragali.org
www.astragali.it

Ufficio Stampa
Società Cooperativa Coolclub
Piazzetta Cloe Elmo 10 - 73100 Lecce
www.coolclub.it - ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

Ritrattii di Aldo Nicolaj
Auditorium Vallisa, Bari - maggio 2021 - foto di Vito Mastrolonardo

Related upcoming events

  • 2023-02-10 20:00 - 2023-02-10 23:59
  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59

    Venerdì 10/02 il Twentyfour LECCE BD24 , vi aspetta per una serata dedicata alla band che ha cambiato il rock negli anni 90. I Nirvana. Il resto è storia.

    Line up

    Donato Costa voce
    Luca Mazzotta chitarra
    Ruggero Gallo basso
    Roberto Fedele batteria

    Il tutto come sempre accompagnato da Birra & Food

  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59
  • 2023-02-10 22:00 - 2023-02-10 23:59
    I travolgenti ritmi Rock’n’roll, Rockabilly e R&B stanno per invadere il Cantiere, tra tromboni, pianoforte, batteria e voce. Un viaggio nel tempo a partire dagli anni '30 e di finire nell’America degli anni ’50, tra pin-up, fiumi di whiskey e balli sfrenati.
    Tirate fuori dagli armadi le scarpette comode, le camicie vintage, le gonne più belle:   giovedì 9 febbraio 🚧 dalle h 22 ritorna al Cantiere la Crazy Roll Band in compagnia di Giovanni Chirico, sassofonista e compositore italiano dalle tantissime collaborazioni in attivo.
    La Crazy Roll Band è un progetto nato da un'idea di Gaetano Carrozzo che sfiora le note di alcuni dei più conosciuti brani dell'epoca dello swing, scivola sulle 12 caldissime e passionali battute del Blues per poi esplodere, facendo muovere mani, piedi, gambe e ciuffi, passando per le grandi interpreti Rhythm and Blues femminili tra cui Ruth Brown ed Etta James, fino a cavalcare l’onda dell’intramontabile Rock’n Roll d’annata tra le note di Jerry Lee Lewis.
    🚧 Start h 22 🚧
    Ingresso gratuito come sempre, zona live. Per prenotare un tavolo, 📌 online da questo link: https://bit.ly/Prenota_Cantiere oppure telefonicamente al 📞 3895141191.
    Direzione artistica a cura di Cantiere Music Production.
    Per info, music@cantierehambirreria.it.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com