Seleziona una pagina
View Calendar
2019-01-03 21:30 - 23:59

via Pappacoda

Momo, la cantautrice di Dignità Autonome di prostituzione arriva con un mini tour salentino il 3 e il 5 Gannaio 2019.
Due date in cui avrete modo di ascoltare le canzoni più famose di Momo, alias Simona Cipollone, conosciuta al pubblico leccese anche come attrice e cantautrice nello spettacolo di Luciano Melchionna.
Il grande pubblico inizia a conoscerla per la sua partecipazione al Dopofestival di Sanremo 2007, condotto da Piero Chiambretti: la cantautrice aveva presentato la sua canzone Fondanela, che era stata scartata dalla commissione esaminatrice, ma gli autori del Dopofestival avevano deciso di farla esibire nel corso della trasmissione.

Il brano, dal testo surreale, scritto insieme alla pianista Alessandra Celletti, rievoca sonorità orientali, e viene presentato con l'ausilio di un balletto. Riscuote successo ed accende i riflettori su questa cantautrice, in realtà attiva dal 1996: il che le consente di ripresentare la canzone anche nelle due serate successive della trasmissione, ed addirittura nel corso della serata finale del festival.

È appunto nel 1996 che Simona Cipollone, che si è trasferita da poco tempo a Roma per studiare Psicologia, scrive una canzone, intitolata Embè, che viene pubblicata in una compilation edita dalla Step Musique, una piccola etichetta di Pescara: con questo brano Momo arriva al secondo posto del festival "Vocidomani" (al primo posto si classifica Valerio Di Rocco). Anni dopo Momo conosce Simone Cristicchi che, colpito dal brano, vi apporta alcune modifiche, gli cambia il titolo e lo presenta al Festival di Sanremo 2006 con il titolo Che bella gente: il brano si classificherà al secondo posto nella sezione Giovani.
Chiambretti la chiama poi come ospite fisso nella sua trasmissione Markette su La7.

La musica di Momo è ricercata e si fonde perfettamente alle sue parole, in modo provocatorio e geniale, gettando sul mondo una potente e spietata analisi ironica sulla società e sulle debolezze e sui vizi umani, rappresentando un viaggio dell’anima di chi è nauseato dalla Tv, dai mezzi tutti di comunicazione e da ogni forma di strumento che dovrebbe rappresentare il materializzarsi della modernità, l’evoluzione che invece palesemente non è.
Le sue canzoni sono un cammino di colei che si dichiara apertamente disilluso dalla politica e si rifugia in una forma di teatro con la canzone, riunendo attorno a sé una nicchia eterogenea e dissidente, per poi, a chiusura di spettacolo, fuggire e rintanarsi nell’apparente silenzio e nella vera solitudine per pensare e ricreare nuova musica e poesia.
Questa è Momo.
Il punto magico dove l’ironia incontra la poesia e la apparente leggerezza delle sue parole ne confessano una profonda sensibilità
Momo sarà accompagnata al pianoforte da Carla Petrachi

Related upcoming events

  • 2019-03-24 21:00 - 2019-03-24 23:59

    Presentazione tour 2019
    Ingresso Libero, c.o. per Info tel. 371 363 8305

  • 2019-03-24 20:30 - 2019-03-24 23:59
  • 2019-03-24 19:00 - 2019-03-24 23:59

    Domenica 24 marzo, alle ore 19, la Camerata Musicale Salentina ospita al Teatro Apollo di #Lecce l’Orchestra e il Coro della Fondazione Teatro Petruzzelli. In scena la Messa da Requiem, uno dei capolavori di Giuseppe Verdi. Un’orchestra composta da oltre settanta elementi e oltre novanta coristi, con la direzione di Renato Palumbo e la partecipazione del soprano Maria Teresa Leva, del mezzosoprano Silvia Beltrami, del tenore Luciano Ganci e del basso Roberto Scandiuzzi. Maestro del Coro Fabrizio Cassi.

    Dopo quasi trent’anni quindi l’Orchestra e il Coro del Teatro #Petruzzelli tornano a Lecce. L’ultima volta risale alla primavera del 1990, quando al Teatro Politeama Greco andò in scena il “Simon Boccanegra”, capolavoro dell’opera con protagonisti il grande baritono Leo Nucci ed il direttore Daniel Oren.

    La collaborazione con la Camerata Musicale Salentina consentirà al pubblico leccese di ascoltare la Messa da Requiem, composizione sacra di Giuseppe Verdi datata 1874 per coro, voci soliste ed orchestra, dedicata ad Alessandro #Manzoni.
    Dopo il successo di Aida, Verdi si ritira per un lungo periodo dal teatro d’opera; non smette tuttavia di comporre e il lavoro più importante di questo periodo è appunto la Messa da Requiem.
    In realtà il Maestro di Busseto pensava da tempo ad una composizione di questo tipo anche se restio a scrivere composizioni celebrative. Verdi aveva composto un solo altro Requiem, quello per Gioacchino Rossini, morto nel 1868; nel 1869 aveva organizzato una messa da requiem a più mani per la morte del Maestro pesarese (Messa per Rossini). Il “Libera me Domine” della messa del 1874 fu composto in quell’occasione.
    Verdi rimase molto impressionato dalla morte del compatriota Alessandro Manzoni, avvenuta il 22 maggio 1873. Il compositore ammirava molto il Manzoni, che conobbe personalmente quando lo scrittore era già anziano. Fin da giovane il musicista leggeva con passione i “Promessi Sposi”, giudicandolo il più gran libro della sua epoca. Inoltre Manzoni, come Verdi, si era impegnato per l’unità d’Italia avvenuta pochi anni prima, e condivideva dunque con lui i valori tipici del Risorgimento, di giustizia e libertà.
    Verdi però non partecipò alle esequie celebrate il 29 maggio. Nello stesso giorno scrisse alla Maffei un biglietto: «Ai funerali io non era presente, ma pochi saranno stati in questa mattina più tristi e commossi di quello che era io, benché lontano. Ora tutto è finito! E con Lui finisce la più pura, la più santa, la più alta delle glorie nostre. Molti giornali ho letto. Nissuno ne pala come si dovrebbe. Molte parole ma non profondamente sentite. Non mancano però i morsi. Persino a Lui!… Oh la brutta razza che siamo!».
    La sua morte gli fornì dunque l’occasione per realizzare il vecchio progetto, questa volta componendo l’intera messa.
    La composizione del Requiem per Alessandro Manzoni iniziò nel 1873, anno in cui Verdi ritornò in possesso della sua partitura originale per il Libera me, Domine, composto ben cinque anni prima per la Messa di Rossini e mai eseguito.
    Dopo l’ autorizzazione dell’allora sindaco Giulio Bellinzaghi, il Requiem, che Verdi offrì alla città di Milano, fu eseguito in occasione del primo anniversario della morte di Manzoni, il 22 maggio 1874, nella Chiesa di San Marco sempre a Milano. Fu diretto dallo stesso Verdi ed i quattro solisti furono Teresa Stolz (soprano), Maria Waldmann (mezzosoprano), Giuseppe Capponi (tenore) e Ormondo Maini (basso). Il successo fu enorme e la fama della composizione superò presto i confini nazionali.
    Nel 1875 Verdi operò una revisione al Liber scriptus, sostituendo il fugato del coro con un’aria per mezzosoprano.
    Il manoscritto autografo è conservato presso il Museo Teatrale alla Scala di Milano.

    Le vendite saranno aperte da sabato 23 febbraio, con le seguenti tempistiche:

    Da sabato 23 febbraio a martedì 26 febbraio
    Vendita esclusiva per gli abbonati alla 49^ Stagione della Camerata Musicale Salentina, con tariffa dedicata.

    Biglietti disponibili presso l’ufficio della Camerata Musicale Salentina, o scrivendo a biglietteria@cameratamusicalesalentina.com, con pagamento tramite bonifico bancario.

    Da mercoledì 27 febbraio alle ore 13 di giovedì 28 febbraio
    Vendita esclusiva per tutti gli iscritti e i nuovi iscritti alla newsletter, che avranno diritto alla tariffa ridotta! Iscriviti subito! 🙂

    Biglietti disponibili presso l’ufficio della Camerata Musicale Salentina, o scrivendo a biglietteria@cameratamusicalesalentina.com, con pagamento tramite bonifico bancario.

    Da venerdì 1 marzo
    Vendita libera.

    I biglietti sono disponibili presso l’ufficio della Camerata Musicale Salentina, al Castello Carlo V, online e nei punti vendita Vivaticket Italia.

    Fondata dal M° Carlo Vitale nel 1970, la Camerata Musicale Salentina è sostenuta dal Mibac, dalla Regione Puglia e dal Comune di Lecce.
    Sponsor della manifestazione BPP Banca Popolare Pugliese e Grand hotel tiziano Lecce.

    **************************
    PREZZI (comprensivi del diritto di prevendita)
    POLTRONISSIMA E PALCHI I ORDINE
    Intero € 44, Ridotto* € 38, Ridotto Abbonati e Under35**: € 33

    POLTRONA
    Intero € 35, Ridotto* € 30, Ridotto Abbonati e Under35**: € 25

    PALCHI II ORDINE
    Intero € 25, Ridotto* € 22, Ridotto Abbonati e Under35**: € 22

    LOGGIONE
    Intero € 20, Ridotto* € 17, Ridotto Abbonati e Under35**: € 17

    Ogni 10 paganti 1 biglietto omaggio.
    I disabili in carrozzina hanno diritto all’ingresso gratuito.

    * La riduzione è valida per: Over 65 anni | under 35 anni | Docenti | Studenti | Soci BiCinema | Dipendenti BPP Banca Popolare Pugliese | Disabili e Accompagnatori.
    La riduzione verrà applicata soltanto dietro presentazione del relativo documento che la consente ed è soggetta al controllo all'ingresso.

    ** La tariffa Under 35 è valida per i ragazzi fino ai 35 anni di età compiuti, disabili e accompagnatori; solo in poltronissime e poltrone ultime file, palchi laterali II, III ordine e loggione fino ad esaurimento posti.
    - I musicisti dell'Orchestra e del Coro del Teatro Petruzzelli hanno diritto a 2 biglietti a tariffa Under35 ciascuno.
    - I soci Salento Swing People possono usufruire di questa tariffa in qualunque posto dei vari settori.
    - Questa tariffa è in vendita SOLO presso gli uffici della Camerata Salentina (anche con bonifico bancario).
    Contattaci! Info 348 0072655.

    PROMOZIONE SPECIALE “REQUIEM DI VERDI - MESSIAH”
    Gli spettatori che hanno acquistato il biglietto per la Messa da Requiem di G. Verdi del 24 marzo al Teatro Apollo hanno diritto a usufruire di una straordinaria promozione per l'acquisto dei ticket per il Messiah di Handel che si terrà mercoledì 10 aprile sempre al Teatro Apollo:
    Poltronissime e Palchi I Ordine: 18 €; Poltrone e Palchi II Ordine: 12 €; Loggione: 10 €.
    Basterà conservare il biglietto per accedere alla promozione, disponibile presso gli uffici della Camerata Musicale Salentina, anche con bonifico bancario.

    Carta Del Docente e 18app
    Anche per questo evento è possibile l'acquisto del biglietto o dell'abbonamento utilizzando il #BonusCultura, scegliendo come tipologia di buono SPETTACOLI DAL VIVO o CONCERTI.
    Per maggiori info:
    http://www.cameratamusicalesalentina.com/blog/2017/10/23/acquista-i-tuoi-biglietti-con-carta-del-docente-e-18app/

    CON I BIMBI A TEATRO!
    Assistere ai concerti della Camerata Salentina con i propri bimbi da quest'anno è possibile! L'Associazione organizza infatti un laboratorio musicale dedicato ai bambini dai 6 anni in su in contemporanea con gli spettacoli serali e nelle sale interne dei teatri.
    Il costo è di 8 € a bambino, con possibilità per i bambini di assistere allo spettacolo. Per maggiori info:
    http://www.cameratamusicalesalentina.com/blog/2017/10/19/con-i-bimbi-a-teatro/

    BIGLIETTO SOSPESO
    Un “biglietto sospeso” per chi non può permettersi di andare a teatro: solidarietà e cultura si fondono nell'iniziativa della Camerata Musicale Salentina. Il meccanismo è molto semplice: chiunque, con soli 2 €, può offrire un “biglietto sospeso” e fare in modo che il teatro sia davvero uno strumento di cultura per tutti.
    Per ogni biglietto sospeso donato, la Camerata ne offrirà un altro. Le Associazioni solidali che vogliono collaborare a questo progetto possono contattare gli uffici della Camerata al 348 0072655.
    Per maggiori info:
    http://www.cameratamusicalesalentina.com/blog/2017/10/19/il-biglietto-sospeso/

    INFO
    Camerata Musicale Salentina
    Via XXV Luglio 2B – Lecce
    Tel: 0832 309901 - Cell: 348 0072654 (Info) - 348 0072655 (Biglietteria)
    Email: biglietteria@cameratamusicalesalentina.com
    Sito: www.cameratamusicalesalentina.com – Seguici su Facebook!

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com