Seleziona una pagina
View Calendar
2021-08-03 20:30 - 23:59
Anche quest'anno, nonostante le difficoltà e le particolari ristrettezze del momento, vogliamo confermare l'appuntamento con la manifestazione "Salento-Albania. Un ponte tra le due sponde", giunta alla sua quarta edizione, in programma nei giorni 2 e 3 agosto prossimo, nella piccola frazione del Comune di Gagliano del Capo, San Dana.
L'evento si propone di sviluppare la vocazione del Capo di Leuca, e più in generale del Salento, a dialogare con i vicini di oltre Adriatico, valorizzando tradizioni e storia dei territori, riscoprendo legami profondi e guardando a future prospettive comuni.
Il tema della prima serata vuole ricordare i 30 anni degli sbarchi degli albanesi sulla costa pugliese, una rivoluzione di popolo alla richiesta di libertà e nuovi modelli di vita, e avrà per titolo : "VLORA, UN SOGNO DI LIBERTA'".
Saranno presenti gli autori prescelti tra i partecipanti al concorso letterario, organizzato con Besa - Muci Editore.
Sul medesimo tema, sarà inaugurata una mostra d'arte presso "Villa Meridiana" e "Villa Fourtes", sul lungomare di Santa Maria di Leuca, cui partecipano artisti albanesi, salentini e nazionali. E' prevista la partecipazione della Presidente del Consiglio della Regione Puglia, Loredana Capone.
Conclude la serata uno spazio musicale, con la partecipazione della cantautrice Maria Mazzotta.
La serata di martedì 3 agosto vedrà al centro il tema: " ARTE BIZANTINA TRA SALENTO E ALBANIA", a cura della professoressa Manuela De Giorgi, docente di Arte Bizantina presso l'Università del Salento. Si attende conferma sulla partecipazione della responsabile del Museo Nazionale d'Arte Medievale di Korce.
Sul tema è previsto anche l'allestimento della Mostra Fotografica con icone provenienti da contesti bizantini del Salento e dell'Albania, presso la biblioteca comunale di Gagliano del Capo.
La serata verrà conclusa dall'esibizione musicale del pianista Ekland Hasa e il suo gruppo.
Saranno ospiti delle serate il Rettore dell'Università del Salento Prof. Fabio Pollice, la rappresentante dell'Ambasciata d'Albania a Roma Ledia Mirakay, la console generale Genta Mburini, il Sindaco della Città di Brindisi Riccardo Rossi, il Vescovo della Diocesi di Ugento - Santa Maria di Leuca Monsignor Vito Angiuli, il Sindaco della Città di Valona Dritan Leli, il Sindaco della Città di Gagliano del Capo e rappresentanti di associazioni culturali.

Related upcoming events

  • 2023-01-28 21:00 - 2023-01-28 23:59
    La Festa continua!
    Sabato 28 gennaio nel borgo di Tiggiano tornano i sapori e le note della tradizione con il Capodanno contadino e il concerto di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds, inizialmente previsti in occasione della Festa di Sant’Ippazio ma rinviati a causa del maltempo.
    ...del resto recita il detto: «Santu Pati, o chiuviti o nivicati», tradotto: a Sant’Ippazio o piove o nevica!
    Ma niente paura: il nuovo appuntamento è questo sabato, 28 gennaio nel pressi della Chiesa di Sant’Ippazio. A partire dalle 18.30, il Capodanno contadino a cura del Comitato Festa di Sant’Ippazio, alle 21 il concerto di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds per la presentazione del nuovo disco “Babilonia”.
    Si comincia con i sapori di una volta: la paparotta ovvero la tipica “merenda contadina” fatta di rape, piselli e pezzi di pane soffritto, i pezzetti di cavallo, le polpette, gli gnummarieddhri, la carne lessa, le pittule, la trippa e tanti altri piatti tipici.
    Quest’anno la storica tradizione del Capodanno contadino viene riproposta a visitatori e curiosi come era una volta, per rinvigorire il corpo e la memoria, tra storie di famiglia e di comunità.
    Aedo della cultura contadina, “sciamano” della musica popolare salentina, Antonio Castrignanò porta a Tiggiano il suo nuovo lavoro, “Babilonia”: un viaggio corale che parte dal Sud dell’Italia e tocca il Mediterraneo, alla scoperta di lingue, culture e ritmi differenti, tra brani inediti, arrangiamenti originali, nuove esperienze, melodie che intrecciano luoghi distanti come l’Africa Sub Sahariana, la Turchia, l’India. Si parte da Sud e si torna a Sud, passando anche dai pezzi “storici” più conosciuti e amati di Castrignanò, accompagnato dall’energia di Taranta Sounds.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com