Seleziona una pagina
View Calendar
2019-05-26 20:00 - 23:59

Il Salento Guitar Festival, in sinergia con il Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce ed il Comune di Otranto, indice ed organizza la IX edizione del Concorso Chitarristico Internazionale SGF, nell’ambito della stagione “2019 Summer Edition”.

I
Programma e svolgimento

1. Il CONCORSO CHITARRISTICO si svolgerà nella Città di Otranto nei giorni 24, 25 e 26 Maggio con finale pubblica e concerto di premiazione al Castello Aragonese la sera del 26 Maggio ore 21.00. Sono ammessi a partecipare concorrenti di qualsiasi nazionalità nelle seguenti categorie:

-Students:
studenti, sino a venticinque anni, provenienti da qualsiasi scuola/liceo musicale conservatorio o corsi di studio a carattere pubblico o privato.
Programma libero, scelto dal repertorio originale per chitarra, della durata compresa tra i 5 ed i 10 min.

-Ensembles giovanili, (età media dei concorrenti non superiore a 18 anni) gruppi da camera ed orchestre di studenti iscritti in SMIM (scuole medie ad indirizzo musicale) o Licei Musicali. Programma libero della durata massima di 10 min.

-Performers: Concertisti senza limiti di età.
Prova Eliminatoria: programma libero, della durata di 10 minuti circa, scelto dal repertorio originale per chitarra incluse le trascrizioni di opere per liuto e vihuela. Saranno ammessi alla prova semifinale massimo sei concorrenti.
Prova Semifinale: programma libero della durata massima di 15 min. comprendente uno studio scelto tra i Douze Etudes di H. Villa-Lobos ed un brano di Leo Brouwer. Saranno ammessi alla prova finale massimo tre concorrenti.
Prova Finale: programma libero, della durata massima di 20 minuti, comprendente opere originali per chitarra composte da autori moderni e/o contemporanei.

-Musica da camera con chitarra in organico: dal duo all’ottetto senza limiti d’età.
Prova Eliminatoria: programma a libera scelta della durata di 10 minuti circa comprendente almeno una composizione originale scritta per la formazione.
Prova Finale: programma libero della durata di 15 minuti circa.

Non possono partecipare nella categoria Performers coloro che hanno conseguito il primo premio nelle precedenti edizioni.
Non è fatto obbligo di eseguire a memoria.
Per le categorie con limite d’età, gli anni s’intendono compiuti alla data di scadenza delle domande di iscrizione al concorso.

II
Quote e premi

2. Le quote di iscrizione al concorso chitarristico sono fissate in € 50.00 per la categoria Students, in € 35 a componente per la categoria Ensemble giovanili, in € 50.00 a componente per la categoria Musica da camera con chitarra, in € 100.00 per la categoria Performers. Esse devono essere versate su carta Poste Pay n° 5333 1710 0449 7661 intestatario: direttore artistico del Salento Guitar Festival Stefano Sergio Schiattone - Cod. Fis. SCH SFN 68A01 E815G - entro il 15 Maggio 2019.
3. PREMI.
Per le categorie Students e Ensebles giovanili si classificheranno al Primo posto i concorrenti con punteggio minimo di 95/100mi, al Secondo posto i concorrenti con punteggio minimo di 90/100mi, al Terzo posto i concorrenti con punteggio minimo di 85/100mi. Conseguirà il Primo premio assoluto il concorrente/ensemble che totalizzerà un punteggio di 100/100mi.
Al vincitore assoluto della categoria Students sarà assegnato il Premio Guitarsland: una chitarra da studio e la frequenza gratuita di una Masterclass nell’ambito dell’ XMAS GUITAR CONTEST. Al gruppo da camera/orchestrale vincitore assoluto della categoria Ensemble giovanili un concerto per il Salento Guitar Festival.
Per la categoria Performers sono previsti i seguenti premi: il Primo Classificato riceverà una chitarra di liuteria artigianale da concerto del M° Paolo Falorni (Prato), tre concerti da tenersi per il Salento Guitar Festival e/o altri Festival e Rassegne gemellati. Premio Dodicilune Records: in omaggio un intero giorno in studio con fonico per la registrazione di un brano tratto dal programma eseguito in finale, con conseguente pubblicazione su 56 piattaforme digitali in 80 paesi del mondo. (Il brano e la registrazione rimarrà di proprietà della Dodicilune che ne deterrà ogni eventuale facoltà di sfruttamento). Contestualmente, la Dodicilune Records offre la possibilità di concordare con il vincitore, a condizioni particolarmente favorevoli, una produzione discografica di un intero CD da inserire nel suo catalogo discografico ufficiale con:
-registrazione in studio
-stampa fisica su Cd o Vinile
-distribuzione fisica e digitale
-promozione e pubblicità
-ufficio stampa dedicato

Al Secondo Classificato un concerto da tenersi per il Salento Guitar Festival.
Al Terzo Classificato, una borsa di studio offerta dal Direttore Artistico.
Per la categoria Musica da camera con chitarra, alla formazione che si classificherà al primo posto sarà assegnato un concerto organizzato dal Salento Guitar Festival.

-Premio speciale “John W. Duarte”.
Per celebrare il centenario della nascita del chitarrista-compositore, arrangiatore e didatta inglese John W. Duarte, la famiglia Duarte offre un premio per la migliore esecuzione di un brano originale per chitarra sola o per ensemble composto da John W. Duarte.

III
Norme generali

4. La Giuria, composta da docenti e concertisti di prestigio, ha facoltà di interrompere l’esecuzione in qualsiasi momento e di non assegnare alcuni premi. Si esprime con giudizio insindacabile. E’ inoltre componente della Giuria il liutaio che mette in palio la chitarra artigianale da concerto da assegnare al concorrente primo classificato della categoria Performers.
5. Tutte le prove del concorso sono aperte al pubblico che sarà ammesso in sala solo prima dell’inizio delle stesse onde non arrecare pregiudizio alla concentrazione dei candidati.
6. Durante le esecuzioni ed in qualsiasi manifestazione del Festival, è fatto divieto assoluto di filmare o registrare con qualsiasi mezzo se non espressamente autorizzato dalla direzione artistica dell’evento. Sono ammesse riprese fotografiche solo durante le pause e senza utilizzo di flash. E’ altresì vietata l’introduzione in sala dei telefoni cellulari accesi.
7. L’organizzazione del Salento Guitar Festival non riconosce alcun diritto di esecuzione o all’immagine a qualsiasi titolo a nessun concorrente, ospite o collaboratore per eventuali riprese audio o video autorizzate dalla direzione artistica e destinate alla stampa o alla comunicazione dell’evento.
8. L’organizzazione ed il Direttore Artistico declinano da ogni responsabilità per danni a persone e cose occorsi durante lo svolgimento delle attività del Festival e si riservano apportare, ove necessarie, eventuali modifiche al presente bando o variazioni di programma dandone tempestiva comunicazione ai concorrenti
9. Le condizioni economiche e logistiche dei concerti premio sono stabilite dagli enti organizzatori.
10. Per i concorrenti ed i loro accompagnatori sono previste tariffe agevolate in convenzione con l’ Hotel Victoria Resort e Spa 4*S di Otranto. La stessa struttura provvede, su prenotazione, al servizio navetta dall’Aereoporto di Brindisi e dalla Stazione ferroviaria di Lecce a condizioni agevolate.
11. Questo regolamento spiega i suoi effetti nei confronti di tutti i concorrenti, ospiti, eventuali accompagnatori e pubblico del Salento Guitar Festival. Per qualsiasi controversia è competente il Foro di Lecce e fa fede il testo in lingua italiana.

INFOLINE: 339 5416152 oppure, 393 4420391
salentoguitarfestival@gmail.com
Fb Salento Guitar Festival
Hotel Vittoria Resort e Spa Otranto 0836 237280

Related upcoming events

  • 2019-06-26 20:00 - 2019-06-26 23:59

    DAL 26 AL 30 GIUGNO QUARANTA OSPITI NEL SALENTO PER IO NON L'HO INTERROTTA - RASSEGNA DI GIORNALISMO E COMUNICAZIONE POLITICA 
    Dal 26 al 30 giugno tra Lecce e Corigliano d'Otranto torna la quinta edizione di "Io non l'ho interrotta". La rassegna di giornalismo e comunicazione politica cresce rispetto alle precedenti edizioni proponendo ben cinque giorni di seminari mattutini e incontri serali, duespettacoli teatrali su Antonio Gramsci e Danilo Dolci, un documentario su Steve Bannon e una mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni. Tra gli oltre quaranta ospiti Carlo FrecceroMarco DamilanoFerruccio de BortoliMassimo BernardiniPiero GaffuriAboubakar SoumahoroRiccardo Noury, Stefano BartezzaghiLuca Bottura, Attilio RomitaMarianna AprileEva GiovanniniAlessandra SardoniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e molti altri.

    Da mercoledì 26 a domenica 30 giugno torna tra Lecce e Corigliano d’Otranto la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“. Dal 2015, attraverso un ricco calendario di incontri, dibattiti, presentazioni e proiezioni, la rassegna cerca di indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia, con incursioni in Europa, negli Stati Uniti e nel resto del mondo, attraverso l’analisi del linguaggio e dei social, delle parole e dei comportamenti dei giornalisti, della classe politica e degli elettori/utenti. Il programma ospiterà seminari mattutini (dalle 10 alle 13) alle Officine Culturali Ergot di Lecce – in collaborazione, come per le precedenti edizioni, con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, validi per il rilascio dei crediti formativi – e incontri serali (dalle 20) nel Castello Volante De’ Monti di Corigliano d’Otranto. Tra gli oltre quaranta ospiti il direttore di Rai2 Carlo Freccero, il direttore e il vicedirettore dell'Espresso Marco Damilano e Alessandro Gilioli, il Presidente della Longanesi Ferruccio de Bortoli, il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini, il Direttore Transformation Office della Rai Piero Gaffuri, il sindacalista Aboubakar Soumahoro, il giornalista e semiologoStefano Bartezzaghi, l'autore di satira Luca Bottura, il caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita, l'esperto di innovazione Alessandro Garofalo, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, il vicedirettore de Il Post Francesco Costa, le giornaliste Marianna AprileAlessandra SardoniEva GiovanniniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e molti altri. Novità di questa edizione, due spettacoli teatrali (Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci con Giuseppe Semeraro), il documentario su Steve Bannon (The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman) e la mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno".
     
    La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACoreBigsurCoolclubConversazioni sul FuturoAssociazione Diffondiamo Idee di ValoreArgentoVivo – Collettivo FotograficoCastello Volante di Corigliano d'Otranto,Associazione NarrazioniAssociazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Caroli HotelsVestas Hotels & ResortsAmphitrite B&BPalazzo RolloFanfulla Rooms,Salento Rent e Birrificio B94. Info iononlhointerrotta.com – 3394313397.

    PROGRAMMA
    La rassegna parte mercoledì 26 giugno dalle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con una breve introduzione del curatorePierpaolo Lala e un incontro su "Ricordo, memoria e nostalgia” con Loredana Capone (assessora all’industria culturale e turistica della Regione Puglia), Dina Manti (sindaca di Corigliano d’Otranto), Paolo Paticchio (presidente del Treno della Memoria), Giorgio Frassineti (già sindaco di Predappio), Massimo Bernardini (TvTalk) e Riccardo Noury (Portavoce italiano Amnesty International). A seguire in scena lo spettacolo Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno che racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini.

    Giovedì 27 giugno, la seconda giornata prenderà il via alle 10 alle Officine Culturali Ergot di Lecce con l'incontro Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo con Riccardo Saporiti (Datajournalist) e Francesco Piersoft Paolicelli (OpenData Manager). In serata dalle 20 al Castello Volante di Corigliano d'Otranto si discuterà di "Posto cose, taggo gente: social network e politica" con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager), Dino Amenduni (comunicatore politico Proforma). A seguire "Popolo, popolare, populista" conFrancesco Costa (vicedirettore IlPost), Giovanna Pancheri (SkyTg24), Leonardo Bianchi (Vice.com), Riccardo Saporiti (Datajournalist),Gabriele De Giorgi (LeccePrima.it). In chiusura la proiezione del documentario The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman. La storia di Steve Bannon, stratega di Donald Trump fino alla sua estromissione nell’estate del 2018 e ideologo della nuova destra estremista statunitense.

    Venerdì 28 giugno, la terza giornata della rassegna partirà alle 10 dalle Officine Culturali Ergot con Odi et amo: vivere e morire sui social network con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager). La serata prenderà il via alle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con la presentazione del libro "Ci Salveremo. Appunti per una riscossa civica" del giornalista Ferruccio de Bortoli (Editorialista Corriere della Sera – Presidente Longanesi) che dialogherà con Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Paola Moscardino (giornalista La7 e Corriere del Mezzogiorno). A seguire La “verità” nell’informazione e nella comunicazione con Felice Blasi (VicePresidente Corecom Puglia),Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). In chiusura Europa Europa: le elezioni pericolose con Thierry Vissol (economista e storico), Ubaldo Villani-Lubelli (docente di Storia delle Istituzioni politiche dell’Università del Salento), Alessandro Gilioli (L’Espresso), Eva Giovannini (Rai2), Liliana Faccioli Pintozzi (SkyTg24).

    Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri. Dalle 10 alle 11:30 Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione).Dalle 11:30 alle 13 i seminari mattutini si concluderanno con La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 dal Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network di Stefano Bartezzaghi (La Repubblica) che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci di e con Giuseppe Semeraro.

    La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 al Castello di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione del volume "La Repubblica delle Stragi" di Salvatore Borsellino intervistato da Lara Napoli. A seguire il sindacalistaAboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità(Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) eLuca Bottura (autore satirico e giornalista).

    PRECEDENTI EDIZIONI
    Nelle prime quattro edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, i giornalisti Marco Damilano, Riccardo Luna, Marino Sinibaldi, Alessandra Sardoni, Paolo Celata, Filippo Ceccarelli, Federico Mello, Luca Sofri, Bruno Mastroianni, Matteo Grandi, Udo Gümpel, Liliana Faccioli Pintozzi, Francesco Costa, Antonello Caporale, Angela Mauro, Francesca Paci, Marianna Aprile, Wanda Marra, Antonio Sofi, Eric Jozsef, Alessandro Gilioli, Eva Giovannini, Giovanna Pancheri, Danilo Lupo, il direttore della Treccani Massimo Bray, Diego Zoro Bianchi, il magistrato Eugenio Albamonte, i comunicatori e consulenti politici Dino Amenduni, Giuseppe di Caterino, Francesco Nicodemo, Serena Fortunato, Gennaro Pesante, i docenti e ricercatori universitari Vera Gheno, Ubaldo Villani Lubelli, Daniele De Luca, Luca Bandirali, Stefano Cristante, Edoardo Novelli, Stefano Bartezzaghi, il diplomatico italiano Alessio Liquori, gli autori di satira Giorgio Lauro, Luca Bottura, Antonello Taurino e Adelmo Monachese, gli esperti di Open Data Vittorio Alvino e Daniele De Bernardin (Open Polis), l'economista del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea Andrea Conte e molti altri ospiti. La rassegna ha dunque coinvolto le maggiori testate italiane (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Agi, Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, La7, Sky Tg24, Rai3, IlPost.it, Huffington Post) e alcuni tra i più interessanti studiosi e protagonisti dell’argomento.

    Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
  • 2019-06-27 20:00 - 2019-06-27 23:59

    DAL 26 AL 30 GIUGNO QUARANTA OSPITI NEL SALENTO PER IO NON L'HO INTERROTTA - RASSEGNA DI GIORNALISMO E COMUNICAZIONE POLITICA 
    Dal 26 al 30 giugno tra Lecce e Corigliano d'Otranto torna la quinta edizione di "Io non l'ho interrotta". La rassegna di giornalismo e comunicazione politica cresce rispetto alle precedenti edizioni proponendo ben cinque giorni di seminari mattutini e incontri serali, duespettacoli teatrali su Antonio Gramsci e Danilo Dolci, un documentario su Steve Bannon e una mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni. Tra gli oltre quaranta ospiti Carlo FrecceroMarco DamilanoFerruccio de BortoliMassimo BernardiniPiero GaffuriAboubakar SoumahoroRiccardo Noury, Stefano BartezzaghiLuca Bottura, Attilio RomitaMarianna AprileEva GiovanniniAlessandra SardoniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e molti altri.

    Da mercoledì 26 a domenica 30 giugno torna tra Lecce e Corigliano d’Otranto la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“. Dal 2015, attraverso un ricco calendario di incontri, dibattiti, presentazioni e proiezioni, la rassegna cerca di indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia, con incursioni in Europa, negli Stati Uniti e nel resto del mondo, attraverso l’analisi del linguaggio e dei social, delle parole e dei comportamenti dei giornalisti, della classe politica e degli elettori/utenti. Il programma ospiterà seminari mattutini (dalle 10 alle 13) alle Officine Culturali Ergot di Lecce – in collaborazione, come per le precedenti edizioni, con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, validi per il rilascio dei crediti formativi – e incontri serali (dalle 20) nel Castello Volante De’ Monti di Corigliano d’Otranto. Tra gli oltre quaranta ospiti il direttore di Rai2 Carlo Freccero, il direttore e il vicedirettore dell'Espresso Marco Damilano e Alessandro Gilioli, il Presidente della Longanesi Ferruccio de Bortoli, il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini, il Direttore Transformation Office della Rai Piero Gaffuri, il sindacalista Aboubakar Soumahoro, il giornalista e semiologoStefano Bartezzaghi, l'autore di satira Luca Bottura, il caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita, l'esperto di innovazione Alessandro Garofalo, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, il vicedirettore de Il Post Francesco Costa, le giornaliste Marianna AprileAlessandra SardoniEva GiovanniniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e molti altri. Novità di questa edizione, due spettacoli teatrali (Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci con Giuseppe Semeraro), il documentario su Steve Bannon (The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman) e la mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno".
     
    La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACoreBigsurCoolclubConversazioni sul FuturoAssociazione Diffondiamo Idee di ValoreArgentoVivo – Collettivo FotograficoCastello Volante di Corigliano d'Otranto,Associazione NarrazioniAssociazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Caroli HotelsVestas Hotels & ResortsAmphitrite B&BPalazzo RolloFanfulla Rooms,Salento Rent e Birrificio B94. Info iononlhointerrotta.com – 3394313397.

    PROGRAMMA
    La rassegna parte mercoledì 26 giugno dalle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con una breve introduzione del curatorePierpaolo Lala e un incontro su "Ricordo, memoria e nostalgia” con Loredana Capone (assessora all’industria culturale e turistica della Regione Puglia), Dina Manti (sindaca di Corigliano d’Otranto), Paolo Paticchio (presidente del Treno della Memoria), Giorgio Frassineti (già sindaco di Predappio), Massimo Bernardini (TvTalk) e Riccardo Noury (Portavoce italiano Amnesty International). A seguire in scena lo spettacolo Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno che racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini.
    Giovedì 27 giugno, la seconda giornata prenderà il via alle 10 alle Officine Culturali Ergot di Lecce con l'incontro Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo con Riccardo Saporiti (Datajournalist) e Francesco Piersoft Paolicelli (OpenData Manager). In serata dalle 20 al Castello Volante di Corigliano d'Otranto si discuterà di "Posto cose, taggo gente: social network e politica" con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager), Dino Amenduni (comunicatore politico Proforma). A seguire "Popolo, popolare, populista" conFrancesco Costa (vicedirettore IlPost), Giovanna Pancheri (SkyTg24), Leonardo Bianchi (Vice.com), Riccardo Saporiti (Datajournalist),Gabriele De Giorgi (LeccePrima.it). In chiusura la proiezione del documentario The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman. La storia di Steve Bannon, stratega di Donald Trump fino alla sua estromissione nell’estate del 2018 e ideologo della nuova destra estremista statunitense.

    Venerdì 28 giugno, la terza giornata della rassegna partirà alle 10 dalle Officine Culturali Ergot con Odi et amo: vivere e morire sui social network con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager). La serata prenderà il via alle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con la presentazione del libro "Ci Salveremo. Appunti per una riscossa civica" del giornalista Ferruccio de Bortoli (Editorialista Corriere della Sera – Presidente Longanesi) che dialogherà con Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Paola Moscardino (giornalista La7 e Corriere del Mezzogiorno). A seguire La “verità” nell’informazione e nella comunicazione con Felice Blasi (VicePresidente Corecom Puglia),Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). In chiusura Europa Europa: le elezioni pericolose con Thierry Vissol (economista e storico), Ubaldo Villani-Lubelli (docente di Storia delle Istituzioni politiche dell’Università del Salento), Alessandro Gilioli (L’Espresso), Eva Giovannini (Rai2), Liliana Faccioli Pintozzi (SkyTg24).

    Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri. Dalle 10 alle 11:30 Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione).Dalle 11:30 alle 13 i seminari mattutini si concluderanno con La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 dal Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network di Stefano Bartezzaghi (La Repubblica) che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci di e con Giuseppe Semeraro.

    La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 al Castello di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione del volume "La Repubblica delle Stragi" di Salvatore Borsellino intervistato da Lara Napoli. A seguire il sindacalistaAboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità(Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) eLuca Bottura (autore satirico e giornalista).

    PRECEDENTI EDIZIONI
    Nelle prime quattro edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, i giornalisti Marco Damilano, Riccardo Luna, Marino Sinibaldi, Alessandra Sardoni, Paolo Celata, Filippo Ceccarelli, Federico Mello, Luca Sofri, Bruno Mastroianni, Matteo Grandi, Udo Gümpel, Liliana Faccioli Pintozzi, Francesco Costa, Antonello Caporale, Angela Mauro, Francesca Paci, Marianna Aprile, Wanda Marra, Antonio Sofi, Eric Jozsef, Alessandro Gilioli, Eva Giovannini, Giovanna Pancheri, Danilo Lupo, il direttore della Treccani Massimo Bray, Diego Zoro Bianchi, il magistrato Eugenio Albamonte, i comunicatori e consulenti politici Dino Amenduni, Giuseppe di Caterino, Francesco Nicodemo, Serena Fortunato, Gennaro Pesante, i docenti e ricercatori universitari Vera Gheno, Ubaldo Villani Lubelli, Daniele De Luca, Luca Bandirali, Stefano Cristante, Edoardo Novelli, Stefano Bartezzaghi, il diplomatico italiano Alessio Liquori, gli autori di satira Giorgio Lauro, Luca Bottura, Antonello Taurino e Adelmo Monachese, gli esperti di Open Data Vittorio Alvino e Daniele De Bernardin (Open Polis), l'economista del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea Andrea Conte e molti altri ospiti. La rassegna ha dunque coinvolto le maggiori testate italiane (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Agi, Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, La7, Sky Tg24, Rai3, IlPost.it, Huffington Post) e alcuni tra i più interessanti studiosi e protagonisti dell’argomento.

     

    Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
  • 2019-06-28 20:00 - 2019-06-28 23:59

    DAL 26 AL 30 GIUGNO QUARANTA OSPITI NEL SALENTO PER IO NON L'HO INTERROTTA - RASSEGNA DI GIORNALISMO E COMUNICAZIONE POLITICA 
    Dal 26 al 30 giugno tra Lecce e Corigliano d'Otranto torna la quinta edizione di "Io non l'ho interrotta". La rassegna di giornalismo e comunicazione politica cresce rispetto alle precedenti edizioni proponendo ben cinque giorni di seminari mattutini e incontri serali, duespettacoli teatrali su Antonio Gramsci e Danilo Dolci, un documentario su Steve Bannon e una mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni. Tra gli oltre quaranta ospiti Carlo FrecceroMarco DamilanoFerruccio de BortoliMassimo BernardiniPiero GaffuriAboubakar SoumahoroRiccardo Noury, Stefano BartezzaghiLuca Bottura, Attilio RomitaMarianna AprileEva GiovanniniAlessandra SardoniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e molti altri.

    Da mercoledì 26 a domenica 30 giugno torna tra Lecce e Corigliano d’Otranto la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“. Dal 2015, attraverso un ricco calendario di incontri, dibattiti, presentazioni e proiezioni, la rassegna cerca di indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia, con incursioni in Europa, negli Stati Uniti e nel resto del mondo, attraverso l’analisi del linguaggio e dei social, delle parole e dei comportamenti dei giornalisti, della classe politica e degli elettori/utenti. Il programma ospiterà seminari mattutini (dalle 10 alle 13) alle Officine Culturali Ergot di Lecce – in collaborazione, come per le precedenti edizioni, con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, validi per il rilascio dei crediti formativi – e incontri serali (dalle 20) nel Castello Volante De’ Monti di Corigliano d’Otranto. Tra gli oltre quaranta ospiti il direttore di Rai2 Carlo Freccero, il direttore e il vicedirettore dell'Espresso Marco Damilano e Alessandro Gilioli, il Presidente della Longanesi Ferruccio de Bortoli, il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini, il Direttore Transformation Office della Rai Piero Gaffuri, il sindacalista Aboubakar Soumahoro, il giornalista e semiologoStefano Bartezzaghi, l'autore di satira Luca Bottura, il caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita, l'esperto di innovazione Alessandro Garofalo, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, il vicedirettore de Il Post Francesco Costa, le giornaliste Marianna AprileAlessandra SardoniEva GiovanniniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e molti altri. Novità di questa edizione, due spettacoli teatrali (Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci con Giuseppe Semeraro), il documentario su Steve Bannon (The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman) e la mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno".
     
    La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACoreBigsurCoolclubConversazioni sul FuturoAssociazione Diffondiamo Idee di ValoreArgentoVivo – Collettivo FotograficoCastello Volante di Corigliano d'Otranto,Associazione NarrazioniAssociazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Caroli HotelsVestas Hotels & ResortsAmphitrite B&BPalazzo RolloFanfulla Rooms,Salento Rent e Birrificio B94. Info iononlhointerrotta.com – 3394313397.

    PROGRAMMA
    La rassegna parte mercoledì 26 giugno dalle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con una breve introduzione del curatorePierpaolo Lala e un incontro su "Ricordo, memoria e nostalgia” con Loredana Capone (assessora all’industria culturale e turistica della Regione Puglia), Dina Manti (sindaca di Corigliano d’Otranto), Paolo Paticchio (presidente del Treno della Memoria), Giorgio Frassineti (già sindaco di Predappio), Massimo Bernardini (TvTalk) e Riccardo Noury (Portavoce italiano Amnesty International). A seguire in scena lo spettacolo Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno che racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini.
    Giovedì 27 giugno, la seconda giornata prenderà il via alle 10 alle Officine Culturali Ergot di Lecce con l'incontro Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo con Riccardo Saporiti (Datajournalist) e Francesco Piersoft Paolicelli (OpenData Manager). In serata dalle 20 al Castello Volante di Corigliano d'Otranto si discuterà di "Posto cose, taggo gente: social network e politica" con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager), Dino Amenduni (comunicatore politico Proforma). A seguire "Popolo, popolare, populista" conFrancesco Costa (vicedirettore IlPost), Giovanna Pancheri (SkyTg24), Leonardo Bianchi (Vice.com), Riccardo Saporiti (Datajournalist),Gabriele De Giorgi (LeccePrima.it). In chiusura la proiezione del documentario The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman. La storia di Steve Bannon, stratega di Donald Trump fino alla sua estromissione nell’estate del 2018 e ideologo della nuova destra estremista statunitense.Venerdì 28 giugno, la terza giornata della rassegna partirà alle 10 dalle Officine Culturali Ergot con Odi et amo: vivere e morire sui social network con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager). La serata prenderà il via alle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con la presentazione del libro "Ci Salveremo. Appunti per una riscossa civica" del giornalista Ferruccio de Bortoli (Editorialista Corriere della Sera – Presidente Longanesi) che dialogherà con Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Paola Moscardino (giornalista La7 e Corriere del Mezzogiorno). A seguire La “verità” nell’informazione e nella comunicazione con Felice Blasi (VicePresidente Corecom Puglia),Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). In chiusura Europa Europa: le elezioni pericolose con Thierry Vissol (economista e storico), Ubaldo Villani-Lubelli (docente di Storia delle Istituzioni politiche dell’Università del Salento), Alessandro Gilioli (L’Espresso), Eva Giovannini (Rai2), Liliana Faccioli Pintozzi (SkyTg24).

    Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri. Dalle 10 alle 11:30 Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione).Dalle 11:30 alle 13 i seminari mattutini si concluderanno con La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 dal Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network di Stefano Bartezzaghi (La Repubblica) che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci di e con Giuseppe Semeraro.

    La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 al Castello di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione del volume "La Repubblica delle Stragi" di Salvatore Borsellino intervistato da Lara Napoli. A seguire il sindacalistaAboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità(Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) eLuca Bottura (autore satirico e giornalista).

    PRECEDENTI EDIZIONI
    Nelle prime quattro edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, i giornalisti Marco Damilano, Riccardo Luna, Marino Sinibaldi, Alessandra Sardoni, Paolo Celata, Filippo Ceccarelli, Federico Mello, Luca Sofri, Bruno Mastroianni, Matteo Grandi, Udo Gümpel, Liliana Faccioli Pintozzi, Francesco Costa, Antonello Caporale, Angela Mauro, Francesca Paci, Marianna Aprile, Wanda Marra, Antonio Sofi, Eric Jozsef, Alessandro Gilioli, Eva Giovannini, Giovanna Pancheri, Danilo Lupo, il direttore della Treccani Massimo Bray, Diego Zoro Bianchi, il magistrato Eugenio Albamonte, i comunicatori e consulenti politici Dino Amenduni, Giuseppe di Caterino, Francesco Nicodemo, Serena Fortunato, Gennaro Pesante, i docenti e ricercatori universitari Vera Gheno, Ubaldo Villani Lubelli, Daniele De Luca, Luca Bandirali, Stefano Cristante, Edoardo Novelli, Stefano Bartezzaghi, il diplomatico italiano Alessio Liquori, gli autori di satira Giorgio Lauro, Luca Bottura, Antonello Taurino e Adelmo Monachese, gli esperti di Open Data Vittorio Alvino e Daniele De Bernardin (Open Polis), l'economista del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea Andrea Conte e molti altri ospiti. La rassegna ha dunque coinvolto le maggiori testate italiane (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Agi, Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, La7, Sky Tg24, Rai3, IlPost.it, Huffington Post) e alcuni tra i più interessanti studiosi e protagonisti dell’argomento.

     

    Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
  • 2019-06-29 20:00 - 2019-06-29 23:59

    DAL 26 AL 30 GIUGNO QUARANTA OSPITI NEL SALENTO PER IO NON L'HO INTERROTTA - RASSEGNA DI GIORNALISMO E COMUNICAZIONE POLITICA 
    Dal 26 al 30 giugno tra Lecce e Corigliano d'Otranto torna la quinta edizione di "Io non l'ho interrotta". La rassegna di giornalismo e comunicazione politica cresce rispetto alle precedenti edizioni proponendo ben cinque giorni di seminari mattutini e incontri serali, duespettacoli teatrali su Antonio Gramsci e Danilo Dolci, un documentario su Steve Bannon e una mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni. Tra gli oltre quaranta ospiti Carlo FrecceroMarco DamilanoFerruccio de BortoliMassimo BernardiniPiero GaffuriAboubakar SoumahoroRiccardo Noury, Stefano BartezzaghiLuca Bottura, Attilio RomitaMarianna AprileEva GiovanniniAlessandra SardoniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e molti altri.

    Da mercoledì 26 a domenica 30 giugno torna tra Lecce e Corigliano d’Otranto la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“. Dal 2015, attraverso un ricco calendario di incontri, dibattiti, presentazioni e proiezioni, la rassegna cerca di indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia, con incursioni in Europa, negli Stati Uniti e nel resto del mondo, attraverso l’analisi del linguaggio e dei social, delle parole e dei comportamenti dei giornalisti, della classe politica e degli elettori/utenti. Il programma ospiterà seminari mattutini (dalle 10 alle 13) alle Officine Culturali Ergot di Lecce – in collaborazione, come per le precedenti edizioni, con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, validi per il rilascio dei crediti formativi – e incontri serali (dalle 20) nel Castello Volante De’ Monti di Corigliano d’Otranto. Tra gli oltre quaranta ospiti il direttore di Rai2 Carlo Freccero, il direttore e il vicedirettore dell'Espresso Marco Damilano e Alessandro Gilioli, il Presidente della Longanesi Ferruccio de Bortoli, il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini, il Direttore Transformation Office della Rai Piero Gaffuri, il sindacalista Aboubakar Soumahoro, il giornalista e semiologoStefano Bartezzaghi, l'autore di satira Luca Bottura, il caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita, l'esperto di innovazione Alessandro Garofalo, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, il vicedirettore de Il Post Francesco Costa, le giornaliste Marianna AprileAlessandra SardoniEva GiovanniniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e molti altri. Novità di questa edizione, due spettacoli teatrali (Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci con Giuseppe Semeraro), il documentario su Steve Bannon (The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman) e la mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno".
     
    La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACoreBigsurCoolclubConversazioni sul FuturoAssociazione Diffondiamo Idee di ValoreArgentoVivo – Collettivo FotograficoCastello Volante di Corigliano d'Otranto,Associazione NarrazioniAssociazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Caroli HotelsVestas Hotels & ResortsAmphitrite B&BPalazzo RolloFanfulla Rooms,Salento Rent e Birrificio B94. Info iononlhointerrotta.com – 3394313397.

    PROGRAMMA
    La rassegna parte mercoledì 26 giugno dalle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con una breve introduzione del curatorePierpaolo Lala e un incontro su "Ricordo, memoria e nostalgia” con Loredana Capone (assessora all’industria culturale e turistica della Regione Puglia), Dina Manti (sindaca di Corigliano d’Otranto), Paolo Paticchio (presidente del Treno della Memoria), Giorgio Frassineti (già sindaco di Predappio), Massimo Bernardini (TvTalk) e Riccardo Noury (Portavoce italiano Amnesty International). A seguire in scena lo spettacolo Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno che racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini.
    Giovedì 27 giugno, la seconda giornata prenderà il via alle 10 alle Officine Culturali Ergot di Lecce con l'incontro Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo con Riccardo Saporiti (Datajournalist) e Francesco Piersoft Paolicelli (OpenData Manager). In serata dalle 20 al Castello Volante di Corigliano d'Otranto si discuterà di "Posto cose, taggo gente: social network e politica" con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager), Dino Amenduni (comunicatore politico Proforma). A seguire "Popolo, popolare, populista" conFrancesco Costa (vicedirettore IlPost), Giovanna Pancheri (SkyTg24), Leonardo Bianchi (Vice.com), Riccardo Saporiti (Datajournalist),Gabriele De Giorgi (LeccePrima.it). In chiusura la proiezione del documentario The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman. La storia di Steve Bannon, stratega di Donald Trump fino alla sua estromissione nell’estate del 2018 e ideologo della nuova destra estremista statunitense.Venerdì 28 giugno, la terza giornata della rassegna partirà alle 10 dalle Officine Culturali Ergot con Odi et amo: vivere e morire sui social network con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager). La serata prenderà il via alle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con la presentazione del libro "Ci Salveremo. Appunti per una riscossa civica" del giornalista Ferruccio de Bortoli (Editorialista Corriere della Sera – Presidente Longanesi) che dialogherà con Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Paola Moscardino (giornalista La7 e Corriere del Mezzogiorno). A seguire La “verità” nell’informazione e nella comunicazione con Felice Blasi (VicePresidente Corecom Puglia),Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). In chiusura Europa Europa: le elezioni pericolose con Thierry Vissol (economista e storico), Ubaldo Villani-Lubelli (docente di Storia delle Istituzioni politiche dell’Università del Salento), Alessandro Gilioli (L’Espresso), Eva Giovannini (Rai2), Liliana Faccioli Pintozzi (SkyTg24).Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri. Dalle 10 alle 11:30 Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione).Dalle 11:30 alle 13 i seminari mattutini si concluderanno con La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 dal Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network di Stefano Bartezzaghi (La Repubblica) che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci di e con Giuseppe Semeraro.

    La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 al Castello di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione del volume "La Repubblica delle Stragi" di Salvatore Borsellino intervistato da Lara Napoli. A seguire il sindacalistaAboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità(Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) eLuca Bottura (autore satirico e giornalista).

    PRECEDENTI EDIZIONI
    Nelle prime quattro edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, i giornalisti Marco Damilano, Riccardo Luna, Marino Sinibaldi, Alessandra Sardoni, Paolo Celata, Filippo Ceccarelli, Federico Mello, Luca Sofri, Bruno Mastroianni, Matteo Grandi, Udo Gümpel, Liliana Faccioli Pintozzi, Francesco Costa, Antonello Caporale, Angela Mauro, Francesca Paci, Marianna Aprile, Wanda Marra, Antonio Sofi, Eric Jozsef, Alessandro Gilioli, Eva Giovannini, Giovanna Pancheri, Danilo Lupo, il direttore della Treccani Massimo Bray, Diego Zoro Bianchi, il magistrato Eugenio Albamonte, i comunicatori e consulenti politici Dino Amenduni, Giuseppe di Caterino, Francesco Nicodemo, Serena Fortunato, Gennaro Pesante, i docenti e ricercatori universitari Vera Gheno, Ubaldo Villani Lubelli, Daniele De Luca, Luca Bandirali, Stefano Cristante, Edoardo Novelli, Stefano Bartezzaghi, il diplomatico italiano Alessio Liquori, gli autori di satira Giorgio Lauro, Luca Bottura, Antonello Taurino e Adelmo Monachese, gli esperti di Open Data Vittorio Alvino e Daniele De Bernardin (Open Polis), l'economista del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea Andrea Conte e molti altri ospiti. La rassegna ha dunque coinvolto le maggiori testate italiane (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Agi, Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, La7, Sky Tg24, Rai3, IlPost.it, Huffington Post) e alcuni tra i più interessanti studiosi e protagonisti dell’argomento.

     

    Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
  • 2019-06-30 20:00 - 2019-06-30 23:59

    DAL 26 AL 30 GIUGNO QUARANTA OSPITI NEL SALENTO PER IO NON L'HO INTERROTTA - RASSEGNA DI GIORNALISMO E COMUNICAZIONE POLITICA 
    Dal 26 al 30 giugno tra Lecce e Corigliano d'Otranto torna la quinta edizione di "Io non l'ho interrotta". La rassegna di giornalismo e comunicazione politica cresce rispetto alle precedenti edizioni proponendo ben cinque giorni di seminari mattutini e incontri serali, duespettacoli teatrali su Antonio Gramsci e Danilo Dolci, un documentario su Steve Bannon e una mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni. Tra gli oltre quaranta ospiti Carlo FrecceroMarco DamilanoFerruccio de BortoliMassimo BernardiniPiero GaffuriAboubakar SoumahoroRiccardo Noury, Stefano BartezzaghiLuca Bottura, Attilio RomitaMarianna AprileEva GiovanniniAlessandra SardoniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e molti altri.

    Da mercoledì 26 a domenica 30 giugno torna tra Lecce e Corigliano d’Otranto la rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“. Dal 2015, attraverso un ricco calendario di incontri, dibattiti, presentazioni e proiezioni, la rassegna cerca di indagare l’attuale situazione del giornalismo e della comunicazione politica in Italia, con incursioni in Europa, negli Stati Uniti e nel resto del mondo, attraverso l’analisi del linguaggio e dei social, delle parole e dei comportamenti dei giornalisti, della classe politica e degli elettori/utenti. Il programma ospiterà seminari mattutini (dalle 10 alle 13) alle Officine Culturali Ergot di Lecce – in collaborazione, come per le precedenti edizioni, con l’Ordine dei giornalisti della Puglia, validi per il rilascio dei crediti formativi – e incontri serali (dalle 20) nel Castello Volante De’ Monti di Corigliano d’Otranto. Tra gli oltre quaranta ospiti il direttore di Rai2 Carlo Freccero, il direttore e il vicedirettore dell'Espresso Marco Damilano e Alessandro Gilioli, il Presidente della Longanesi Ferruccio de Bortoli, il conduttore di Tv Talk Massimo Bernardini, il Direttore Transformation Office della Rai Piero Gaffuri, il sindacalista Aboubakar Soumahoro, il giornalista e semiologoStefano Bartezzaghi, l'autore di satira Luca Bottura, il caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita, l'esperto di innovazione Alessandro Garofalo, il portavoce italiano di Amnesty International Riccardo Noury, il vicedirettore de Il Post Francesco Costa, le giornaliste Marianna AprileAlessandra SardoniEva GiovanniniGiovanna PancheriLiliana Faccioli Pintozzi, l'ex sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e molti altri. Novità di questa edizione, due spettacoli teatrali (Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci con Giuseppe Semeraro), il documentario su Steve Bannon (The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman) e la mostra con i disegni della rivista Lamantice - Fiato ai disegni, ideata dal collettivo CALM e pubblicata da Edizioni Ergot, in collaborazione con il festival "Holm! Editoria e disegno".
     
    La rassegna, curata da Pierpaolo Lala, è organizzata da MultiServiceEco in sinergia con CoreACoreBigsurCoolclubConversazioni sul FuturoAssociazione Diffondiamo Idee di ValoreArgentoVivo – Collettivo FotograficoCastello Volante di Corigliano d'Otranto,Associazione NarrazioniAssociazione Culturale Vittorio Bachelet, Officine Culturali Ergot, Holm! Editoria e disegno e Salento Book Festival, co-finanziata dal programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo della Regione Puglia (Assessorato industria turistica e culturale - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio), con il supporto del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.Re.Com.), con il patrocinio dell'Ordine dei giornalisti della Puglia e con la collaborazione di Caroli HotelsVestas Hotels & ResortsAmphitrite B&BPalazzo RolloFanfulla Rooms,Salento Rent e Birrificio B94. Info iononlhointerrotta.com – 3394313397.

    PROGRAMMA
    La rassegna parte mercoledì 26 giugno dalle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con una breve introduzione del curatorePierpaolo Lala e un incontro su "Ricordo, memoria e nostalgia” con Loredana Capone (assessora all’industria culturale e turistica della Regione Puglia), Dina Manti (sindaca di Corigliano d’Otranto), Paolo Paticchio (presidente del Treno della Memoria), Giorgio Frassineti (già sindaco di Predappio), Massimo Bernardini (TvTalk) e Riccardo Noury (Portavoce italiano Amnesty International). A seguire in scena lo spettacolo Gramsci. Antonio detto Nino con Fabrizio Saccomanno che racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata: sullo sfondo, e solo sullo sfondo, il tormentoso rapporto con il PCI e l’internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin. E l’ombra di Benito Mussolini.
    Giovedì 27 giugno, la seconda giornata prenderà il via alle 10 alle Officine Culturali Ergot di Lecce con l'incontro Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo con Riccardo Saporiti (Datajournalist) e Francesco Piersoft Paolicelli (OpenData Manager). In serata dalle 20 al Castello Volante di Corigliano d'Otranto si discuterà di "Posto cose, taggo gente: social network e politica" con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager), Dino Amenduni (comunicatore politico Proforma). A seguire "Popolo, popolare, populista" conFrancesco Costa (vicedirettore IlPost), Giovanna Pancheri (SkyTg24), Leonardo Bianchi (Vice.com), Riccardo Saporiti (Datajournalist),Gabriele De Giorgi (LeccePrima.it). In chiusura la proiezione del documentario The Brink – Sull’orlo del’abisso di Alison Klayman. La storia di Steve Bannon, stratega di Donald Trump fino alla sua estromissione nell’estate del 2018 e ideologo della nuova destra estremista statunitense.Venerdì 28 giugno, la terza giornata della rassegna partirà alle 10 dalle Officine Culturali Ergot con Odi et amo: vivere e morire sui social network con Giovanni Ziccardi (Docente di Informatica giuridica all’Università di Milano), Vera Gheno (sociolinguista), Bruno Mastroianni (giornalista, filosofo, autore tv e social media manager). La serata prenderà il via alle 20 al Castello “Volante” di Corigliano d’Otranto con la presentazione del libro "Ci Salveremo. Appunti per una riscossa civica" del giornalista Ferruccio de Bortoli (Editorialista Corriere della Sera – Presidente Longanesi) che dialogherà con Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Paola Moscardino (giornalista La7 e Corriere del Mezzogiorno). A seguire La “verità” nell’informazione e nella comunicazione con Felice Blasi (VicePresidente Corecom Puglia),Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione). In chiusura Europa Europa: le elezioni pericolose con Thierry Vissol (economista e storico), Ubaldo Villani-Lubelli (docente di Storia delle Istituzioni politiche dell’Università del Salento), Alessandro Gilioli (L’Espresso), Eva Giovannini (Rai2), Liliana Faccioli Pintozzi (SkyTg24).Sabato 29 giugno, la quarta giornata inizierà alle 10 dalle Officine culturali Ergot con due incontri. Dalle 10 alle 11:30 Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri (Direttore Transformation Office – Rai) e Alessandro Garofalo (esperto di innovazione).Dalle 11:30 alle 13 i seminari mattutini si concluderanno con La comunicazione politica aiuta a vincere? con i comunicatori Alessandro Tartaglia (FF3300 – La Scuola Open Source) e Matteo Serra (PazLab). In serata si parte alle 20 dal Castello Volante di Corigliano d'Otranto con la presentazione di Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network di Stefano Bartezzaghi (La Repubblica) che dialogherà con Alessandra Sardoni (La7). A seguire "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con il direttore di Rai2 Carlo Freccero. In chiusura lo spettacolo Digiunando davanti al mare – Per un racconto su Danilo Dolci di e con Giuseppe Semeraro.La serata finale di domenica 30 giugno si aprirà alle 20 al Castello di Corigliano d'Otranto, in collaborazione con Salento Book Festival, con la presentazione del volume "La Repubblica delle Stragi" di Salvatore Borsellino intervistato da Lara Napoli. A seguire il sindacalistaAboubakar Soumahoro dialogherà del suo recente volume Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità(Feltrinelli) con Marco Damilano. Il direttore dell’Espresso sarà poi tra i protagonisti dell'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini (Tv Talk), Attilio Romita (Caporedattore TgrPuglia), Marianna Aprile (Oggi), Lorena Saracino (presidente Corecom – Puglia) eLuca Bottura (autore satirico e giornalista).

    PRECEDENTI EDIZIONI
    Nelle prime quattro edizioni la rassegna ha ospitato, tra gli altri, i giornalisti Marco Damilano, Riccardo Luna, Marino Sinibaldi, Alessandra Sardoni, Paolo Celata, Filippo Ceccarelli, Federico Mello, Luca Sofri, Bruno Mastroianni, Matteo Grandi, Udo Gümpel, Liliana Faccioli Pintozzi, Francesco Costa, Antonello Caporale, Angela Mauro, Francesca Paci, Marianna Aprile, Wanda Marra, Antonio Sofi, Eric Jozsef, Alessandro Gilioli, Eva Giovannini, Giovanna Pancheri, Danilo Lupo, il direttore della Treccani Massimo Bray, Diego Zoro Bianchi, il magistrato Eugenio Albamonte, i comunicatori e consulenti politici Dino Amenduni, Giuseppe di Caterino, Francesco Nicodemo, Serena Fortunato, Gennaro Pesante, i docenti e ricercatori universitari Vera Gheno, Ubaldo Villani Lubelli, Daniele De Luca, Luca Bandirali, Stefano Cristante, Edoardo Novelli, Stefano Bartezzaghi, il diplomatico italiano Alessio Liquori, gli autori di satira Giorgio Lauro, Luca Bottura, Antonello Taurino e Adelmo Monachese, gli esperti di Open Data Vittorio Alvino e Daniele De Bernardin (Open Polis), l'economista del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea Andrea Conte e molti altri ospiti. La rassegna ha dunque coinvolto le maggiori testate italiane (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, L’Espresso, Agi, Radio1, Radio2, Radio3, Radio Capital, La7, Sky Tg24, Rai3, IlPost.it, Huffington Post) e alcuni tra i più interessanti studiosi e protagonisti dell’argomento.

     

    Info iononlhointerrotta.com - 3394313397
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com