Seleziona una pagina
View Calendar
2019-11-02 22:00 - 23:59

Related upcoming events

  • 2019-11-22 22:00 - 2019-11-22 23:59

    ★★★ RUBENS BRASSERIE ★★★
    in collaborazione con l'Associazione VNT
    VENERDI' 22 Novembre
    LITFIBA NIGHT con gli gli Animali di Zona,
    la Tribute Band dei Litfiba più esplosiva del territorio!

    una vasta scelta di ottime birre per tutti i palati, squisiti piatti a base di carne, pizze e ottima musica.

    NON POTETE ASSOLUTAMENTE MANCARE!

    ★★★ ANIMALI DI ZONA ★★★
    >>>> Litfiba Tribute Band <<<<
    Gli Animali di Zona Litfiba Tribute Band nascono con l’intento di portare sul panorama territoriale salentino il tributo di una delle band rock italiane più importanti: i Litfiba.
    Brani in puro stile Litfiba, cercando di riportare alla luce anche quelle sonorità anni 80 che hanno portato alla ribalta la band fiorentina.
    Un live che fonde passato e presente per coinvolgere ed appassionare ogni fans della band: da Istanbul a Sole Nero, da Apapaia a Vivere il mio tempo, da Dimmi il nome a Lo spettacolo.. ripercorreremo insieme tutti i più grandi successi del Litfiba.

    Gli Animali di Zona sono:
    Enrico Calo' (voce)
    Gabriele Gilberto Blues Gallucci (chitarra)
    Maurizio Mancarella (basso)
    Andrea Cosma (Hammond & synth)
    Fabio Sambiasi (batteria)

    #animalidizona #tributebandlitfiba #concertolive #rubensbrasserie #rubenslecce #rubens #lecce #musicalive #live #concerto #musicadalvico #tributo #Litfiba #tributeband #litfibacoverband #litfibacover #salento #pieropelu #ghigorenzulli #rock #musicarock #rockitaliano #coverband #coverlitfiba #coverbandlitfiba

  • 2019-11-22 20:45 - 2019-11-22 23:59

    ❛Un weekend firmato dalla Compagnia Vetrano Randisi ❜

    TRE gli appuntamenti con i Maestri Enzo Vetrano e Stefano Randisi: attori, autori e registi teatrali, insieme dal 1976.

    Un sodalizio quarantennale da cui nascono lavori premiati dal pubblico e dalla critica: la complementarietà, la dialettica, il confronto, sono la forma che hanno scelto per esprimere la loro poetica che portano in scena ai Cantieri Koreja.

    🛎 TOTO' E VICÈ | 22 novembre - 🕤 20.45
    🛎 OMBRE FOLLI | 23 novembre - 🕤 20.45
    🛎 DUE STUPIDI SUBLIMI (ON AIR) | 24 novembre - 🕤 18.30

    ☎️ www.teatrokoreja.it / Info: 0832242000

    🎯 Prenota il tuo biglietto online: https://www.vivaticket.it/ita/location/cantieri-teatrali-koreja/16164

  • 2019-11-23 20:45 - 2019-11-23 23:59

    ❛Un weekend firmato dalla Compagnia Vetrano Randisi ❜

    TRE gli appuntamenti con i Maestri Enzo Vetrano e Stefano Randisi: attori, autori e registi teatrali, insieme dal 1976.

    Un sodalizio quarantennale da cui nascono lavori premiati dal pubblico e dalla critica: la complementarietà, la dialettica, il confronto, sono la forma che hanno scelto per esprimere la loro poetica che portano in scena ai Cantieri Koreja.

    🛎 TOTO' E VICÈ | 22 novembre - 🕤 20.45
    🛎 OMBRE FOLLI | 23 novembre - 🕤 20.45
    🛎 DUE STUPIDI SUBLIMI (ON AIR) | 24 novembre - 🕤 18.30

    ☎️ www.teatrokoreja.it / Info: 0832242000

    🎯 Prenota il tuo biglietto online: https://www.vivaticket.it/ita/location/cantieri-teatrali-koreja/16164

  • 2019-11-23 20:30 - 2019-11-23 23:59

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre - ore 20:30
    Distilleria De Giorgi - San Cesario di Lecce
    Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
    Info 0832306194 - 3892105991
    www.astragali.it - teatro@astragali.org

    MATER MEDEA
    Nella distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astragali Teatro presentano una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro.

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre (ore 20:30 - ingresso libero con prenotazione obbligatoria - info 0832306194 - teatro@astragali.org) alla Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astràgali Teatro presentano "Mater Medea", una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich - ADriatic Network of artistic production for the development and enhancement of Intangible Cultural Heritage, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro. In scena - con suoni a cura di Mauro Tre Roberta QuartaSimonetta Rotundo, Petur GaydarovOnur UysalJean Hamado Tiemtoré, Georgiana MazilescuMatteo MeleSamuele ZeccaSilvia Ciardo.

    Adnich propone la creazione di una rete culturale che possa valorizzare il patrimonio immateriale di Italia, Albania e Montenegro attraverso l’arte e il teatro, dialogando con i diversi elementi espressivi del paesaggio antropico (identità, tradizioni) per la creazione di contenuti innovativi e transfrontalieri. Guidato dal Teatro Reale Zetski Dom di Cetinie in Montenegro coinvolge Astragali Teatro e il Centro Italiano dell’International Theatre Institute – Unesco, il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, il Comune di Podradec e l’Università delle Arti di Tirana in Albania.

    Adnich
    , dopo una prima fase di analisi sociale, sta sviluppando residenze teatrali e workshop con il coinvolgimento delle comunità locali dei tre paesi, allo scopo di realizzare produzioni congiunte da promuovere all'interno di un Festival di teatro nell'Adriatico meridionale. Mater Medea rientra, infatti, nell'Adriatic-Ionian Festival of Theatre on Intangible Heritage che ospiterà lo spettacolo dal 4 al 7 marzo anche a Cetinje in Montenegro. Nel Salento approderanno invece le due produzioni realizzate dal Tpyal Theater Zetsky DomConversation about love del regista Jernej Lorenci (13 marzo) e Balkan Boys (17 aprile).

    «Abbiamo accolto la figura di Medea e delle sue numerose interpretazioni nei secoli. Il punto da cui siamo partiti sono le parole di Christa Wolf e di Adriana Cavarero, e ancora di Hanna Arendt e Judith Butler», sottolinea Fabio Tolledi, direttore artistico di Astràgali Teatro, presidente del Centro italiano  e vicepresidente della rete mondiale dell'ITI - Unesco. «Queste scritture dense e immaginifiche si annodano, ora, alla parola poetica. L’azione teatrale accade all’interno di un banchetto nuziale. Sarcasmo di ogni festa. L’amore, la gelosia, la passione, il rancore, il desiderio si rincorrono in un tempo curvo. Non è più possibile distinguere passato, presente e futuro. Tutto è intrecciato. E il desiderio si sfibra dinnanzi alla sete di potere», prosegue Tolledi. «Medea/Madre cerca di sfuggire all’insulto della Storia che l’ha voluta per secoli fissata nell’orrore dell’infanticidio. La sua sola possibilità sta nel riannodare le storie, lo sguardo che ridona al mondo una poetica resistenza. La resistenza dell’amore - ancora una volta - svia il potere e la sua misera insaziabilità. Sarcasmo di ogni festa. Venite a questo banchetto, riconoscete l’odore della festa, Mater Medea vi invita a resistere dentro il desiderio».

    Ufficio stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
    Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

  • 2019-11-24 20:30 - 2019-11-24 23:59

    Concerto di presentazione ufficiale di
    "SUSCO" il nuovo disco MARCELLO ZAPPATORE

    Domenica 24 novembre, alle 20.30, al Teatro Comunale di Novoli, Marcello Zappatore presenta ufficialmente "Susco", il suo nuovo album di dodici brani originali da lui composti e arrangiati, in uscita giovedì 21 novembre per l’etichetta Workin' Label e la distribuzione di Ird.
    Sul palco, insieme allo stesso Marcello Zappatore (chitarre, basso e tastiere), ci saranno i musicisti che hanno partecipato alle registrazioni: Ovidio Venturoso e Dario Congedo (batteria), Emanuele Coluccia (sax), Fabio Zurlo (fisarmonica), Gianpaolo Saracino (violino), Claudia Fiore (violoncello), Gianluca Milanese (flauti) e Andrea Esperti (basso).
    Si tratta di un lavoro di musica totalmente strumentale, che rifugge qualsiasi forma di elettronica e artificio per favorire un approccio molto più diretto e più tradizionale che valorizzi - tramite la scrittura, il contrappunto e gli spazi lasciati all’improvvisazione - un organico di eccelsi musicisti salentini, alle prese con una fusione di svariate atmosfere musical, con rock, progressive e musica classica che si mescolano fra le tracce.
    Dopo “La ciliegina sulla porta” (2009) e “Propolino” (2015), “Susco” è il terzo disco di Marcello Zappatore, il quarto a voler includere anche la sua colonna sonora del film “W Zappatore” (vincitore del Brooklyn Film Festival, a New York), di cui è stato anche attore protagonista.

    Biglietti 2 euro
    Info e prenotazioni: 340/3129308, 327/7372824, 320/0119048
    teatrocomunaledinovoli@gmail.com

    Il concerto è organizzato da Workin' Label nell'ambito della stagione 2019/20 del Teatro Comunale di Novoli promossa dalla Residenza teatrale PASSI COMUNI di Factory Compagnia transadriatica e Principio Attivo Teatro con il Comune di Novoli, il Teatro Pubblico Pugliese e la Regione Puglia.

  • 2019-11-24 20:30 - 2019-11-24 23:59

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre - ore 20:30
    Distilleria De Giorgi - San Cesario di Lecce
    Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
    Info 0832306194 - 3892105991
    www.astragali.it - teatro@astragali.org

    MATER MEDEA
    Nella distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astragali Teatro presentano una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro.

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre (ore 20:30 - ingresso libero con prenotazione obbligatoria - info 0832306194 - teatro@astragali.org) alla Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astràgali Teatro presentano "Mater Medea", una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich - ADriatic Network of artistic production for the development and enhancement of Intangible Cultural Heritage, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro. In scena - con suoni a cura di Mauro Tre Roberta QuartaSimonetta Rotundo, Petur GaydarovOnur UysalJean Hamado Tiemtoré, Georgiana MazilescuMatteo MeleSamuele ZeccaSilvia Ciardo.

    Adnich propone la creazione di una rete culturale che possa valorizzare il patrimonio immateriale di Italia, Albania e Montenegro attraverso l’arte e il teatro, dialogando con i diversi elementi espressivi del paesaggio antropico (identità, tradizioni) per la creazione di contenuti innovativi e transfrontalieri. Guidato dal Teatro Reale Zetski Dom di Cetinie in Montenegro coinvolge Astragali Teatro e il Centro Italiano dell’International Theatre Institute – Unesco, il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, il Comune di Podradec e l’Università delle Arti di Tirana in Albania.

    Adnich
    , dopo una prima fase di analisi sociale, sta sviluppando residenze teatrali e workshop con il coinvolgimento delle comunità locali dei tre paesi, allo scopo di realizzare produzioni congiunte da promuovere all'interno di un Festival di teatro nell'Adriatico meridionale. Mater Medea rientra, infatti, nell'Adriatic-Ionian Festival of Theatre on Intangible Heritage che ospiterà lo spettacolo dal 4 al 7 marzo anche a Cetinje in Montenegro. Nel Salento approderanno invece le due produzioni realizzate dal Tpyal Theater Zetsky DomConversation about love del regista Jernej Lorenci (13 marzo) e Balkan Boys (17 aprile).

    «Abbiamo accolto la figura di Medea e delle sue numerose interpretazioni nei secoli. Il punto da cui siamo partiti sono le parole di Christa Wolf e di Adriana Cavarero, e ancora di Hanna Arendt e Judith Butler», sottolinea Fabio Tolledi, direttore artistico di Astràgali Teatro, presidente del Centro italiano  e vicepresidente della rete mondiale dell'ITI - Unesco. «Queste scritture dense e immaginifiche si annodano, ora, alla parola poetica. L’azione teatrale accade all’interno di un banchetto nuziale. Sarcasmo di ogni festa. L’amore, la gelosia, la passione, il rancore, il desiderio si rincorrono in un tempo curvo. Non è più possibile distinguere passato, presente e futuro. Tutto è intrecciato. E il desiderio si sfibra dinnanzi alla sete di potere», prosegue Tolledi. «Medea/Madre cerca di sfuggire all’insulto della Storia che l’ha voluta per secoli fissata nell’orrore dell’infanticidio. La sua sola possibilità sta nel riannodare le storie, lo sguardo che ridona al mondo una poetica resistenza. La resistenza dell’amore - ancora una volta - svia il potere e la sua misera insaziabilità. Sarcasmo di ogni festa. Venite a questo banchetto, riconoscete l’odore della festa, Mater Medea vi invita a resistere dentro il desiderio».

    Ufficio stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
    Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

  • 2019-11-24 18:30 - 2019-11-24 23:59

    ❛Un weekend firmato dalla Compagnia Vetrano Randisi ❜

    TRE gli appuntamenti con i Maestri Enzo Vetrano e Stefano Randisi: attori, autori e registi teatrali, insieme dal 1976.

    Un sodalizio quarantennale da cui nascono lavori premiati dal pubblico e dalla critica: la complementarietà, la dialettica, il confronto, sono la forma che hanno scelto per esprimere la loro poetica che portano in scena ai Cantieri Koreja.

    🛎 TOTO' E VICÈ | 22 novembre - 🕤 20.45
    🛎 OMBRE FOLLI | 23 novembre - 🕤 20.45
    🛎 DUE STUPIDI SUBLIMI (ON AIR) | 24 novembre - 🕤 18.30

    ☎️ www.teatrokoreja.it / Info: 0832242000

    🎯 Prenota il tuo biglietto online: https://www.vivaticket.it/ita/location/cantieri-teatrali-koreja/16164

  • 2019-11-28 20:30 - 2019-11-28 23:59

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre - ore 20:30
    Distilleria De Giorgi - San Cesario di Lecce
    Ingresso libero con prenotazione obbligatoria
    Info 0832306194 - 3892105991
    www.astragali.it - teatro@astragali.org

    MATER MEDEA
    Nella distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astragali Teatro presentano una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro.

    Sabato 23, domenica 24 e giovedì 28 novembre (ore 20:30 - ingresso libero con prenotazione obbligatoria - info 0832306194 - teatro@astragali.org) alla Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce, il Centro italiano dell'International Theatre Institute - Unesco e Astràgali Teatro presentano "Mater Medea", una nuova produzione teatrale internazionale, ideata e realizzata nell'ambito del progetto Adnich - ADriatic Network of artistic production for the development and enhancement of Intangible Cultural Heritage, finanziato dal programma europeo transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro. In scena - con suoni a cura di Mauro Tre Roberta QuartaSimonetta Rotundo, Petur GaydarovOnur UysalJean Hamado Tiemtoré, Georgiana MazilescuMatteo MeleSamuele ZeccaSilvia Ciardo.

    Adnich propone la creazione di una rete culturale che possa valorizzare il patrimonio immateriale di Italia, Albania e Montenegro attraverso l’arte e il teatro, dialogando con i diversi elementi espressivi del paesaggio antropico (identità, tradizioni) per la creazione di contenuti innovativi e transfrontalieri. Guidato dal Teatro Reale Zetski Dom di Cetinie in Montenegro coinvolge Astragali Teatro e il Centro Italiano dell’International Theatre Institute – Unesco, il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento, il Comune di Podradec e l’Università delle Arti di Tirana in Albania.

    Adnich
    , dopo una prima fase di analisi sociale, sta sviluppando residenze teatrali e workshop con il coinvolgimento delle comunità locali dei tre paesi, allo scopo di realizzare produzioni congiunte da promuovere all'interno di un Festival di teatro nell'Adriatico meridionale. Mater Medea rientra, infatti, nell'Adriatic-Ionian Festival of Theatre on Intangible Heritage che ospiterà lo spettacolo dal 4 al 7 marzo anche a Cetinje in Montenegro. Nel Salento approderanno invece le due produzioni realizzate dal Tpyal Theater Zetsky DomConversation about love del regista Jernej Lorenci (13 marzo) e Balkan Boys (17 aprile).

    «Abbiamo accolto la figura di Medea e delle sue numerose interpretazioni nei secoli. Il punto da cui siamo partiti sono le parole di Christa Wolf e di Adriana Cavarero, e ancora di Hanna Arendt e Judith Butler», sottolinea Fabio Tolledi, direttore artistico di Astràgali Teatro, presidente del Centro italiano  e vicepresidente della rete mondiale dell'ITI - Unesco. «Queste scritture dense e immaginifiche si annodano, ora, alla parola poetica. L’azione teatrale accade all’interno di un banchetto nuziale. Sarcasmo di ogni festa. L’amore, la gelosia, la passione, il rancore, il desiderio si rincorrono in un tempo curvo. Non è più possibile distinguere passato, presente e futuro. Tutto è intrecciato. E il desiderio si sfibra dinnanzi alla sete di potere», prosegue Tolledi. «Medea/Madre cerca di sfuggire all’insulto della Storia che l’ha voluta per secoli fissata nell’orrore dell’infanticidio. La sua sola possibilità sta nel riannodare le storie, lo sguardo che ridona al mondo una poetica resistenza. La resistenza dell’amore - ancora una volta - svia il potere e la sua misera insaziabilità. Sarcasmo di ogni festa. Venite a questo banchetto, riconoscete l’odore della festa, Mater Medea vi invita a resistere dentro il desiderio».

    Ufficio stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it - 0832303707
    Pierpaolo Lala - pierpaolo@coolclub.it - 3394313397

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com