Seleziona una pagina
View Calendar
2021-12-10 22:00 - 23:59

Ven10dic h22:00
Nicola Rizzo presenta, in quartetto, il suo album “Flute Sketches” tra jazz, funk e fusuion. Con: Nicola Rizzo (flauto), Luigi Botrugno (piano e synth), Mario Esposito (basso), Ovidio Venturoso (batteria).

Sab11dic dalle 19:30 a tarda sera
DJ set di Manuel Pantu, tra afrofunk, soul e new disco, tutto rigorosamente in vinile

Dom12dic dalle 11:00
Mercatino di natale al Castello, brunch, pranzo e matinée, dalle 12:00, con l’arpa di Elelonora Carbone e il violino di Asia Macchia.

Vi aspettiamo, al di là degli eventi, per cene, aperitivi, cocktails, appuntamenti e calde atmosfere invernali. Se c’è pioggia, freddo o vento, al Castello sarai sempre più contento. Ciao

Info e prenotazioni cena: +39 333 1817362

Related upcoming events

  • 2023-01-28 21:00 - 2023-01-28 23:59
    La Festa continua!
    Sabato 28 gennaio nel borgo di Tiggiano tornano i sapori e le note della tradizione con il Capodanno contadino e il concerto di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds, inizialmente previsti in occasione della Festa di Sant’Ippazio ma rinviati a causa del maltempo.
    ...del resto recita il detto: «Santu Pati, o chiuviti o nivicati», tradotto: a Sant’Ippazio o piove o nevica!
    Ma niente paura: il nuovo appuntamento è questo sabato, 28 gennaio nel pressi della Chiesa di Sant’Ippazio. A partire dalle 18.30, il Capodanno contadino a cura del Comitato Festa di Sant’Ippazio, alle 21 il concerto di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds per la presentazione del nuovo disco “Babilonia”.
    Si comincia con i sapori di una volta: la paparotta ovvero la tipica “merenda contadina” fatta di rape, piselli e pezzi di pane soffritto, i pezzetti di cavallo, le polpette, gli gnummarieddhri, la carne lessa, le pittule, la trippa e tanti altri piatti tipici.
    Quest’anno la storica tradizione del Capodanno contadino viene riproposta a visitatori e curiosi come era una volta, per rinvigorire il corpo e la memoria, tra storie di famiglia e di comunità.
    Aedo della cultura contadina, “sciamano” della musica popolare salentina, Antonio Castrignanò porta a Tiggiano il suo nuovo lavoro, “Babilonia”: un viaggio corale che parte dal Sud dell’Italia e tocca il Mediterraneo, alla scoperta di lingue, culture e ritmi differenti, tra brani inediti, arrangiamenti originali, nuove esperienze, melodie che intrecciano luoghi distanti come l’Africa Sub Sahariana, la Turchia, l’India. Si parte da Sud e si torna a Sud, passando anche dai pezzi “storici” più conosciuti e amati di Castrignanò, accompagnato dall’energia di Taranta Sounds.
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com