Seleziona una pagina

*** Radiodelcapo.it non ha alcuna responsabilità sulla mancata comunicazione di spostamenti e/o annullamenti degli eventi inseriti nel sito www.radiodelcapo.it ***

clicca sulla zona di interesse per vedere gli eventi in programma

ZONA LECCE     

ZONA CASARANO GALLIPOLI  NARDO’ 

ZONA MAGLIE GALATINA OTRANTO

ZONA LEUCA TRICASE PRESICCE

< 2020 >
Iuglio
Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Giugno
Giugno
Giugno
1
  • Vascolive al Filocore di Cutrofiano
    21:30 -23:59
    2020.07.01

    Un evento all’insegna del rock italiano con lo spettacolo ” Vasco Live” Tribute Band

    Vi aspettiamo
    Ampio spazio all’esterno – ingresso libero
    Per info. & prenotazioni:
    339 58 88 727 – 333 97 53 981

     

2
3
  • Vox & Guit duo live al Nesnap di Gagliano del capo
    21:30 -23:59
    2020.07.03

    Vox&Guit Acoustic duo è un progetto duo cover pop blues soul e raggae internazionali e italiane rivisitate in chiave rigorosamente acustica, arricchite da cori ed effettistica, loop ecc ..voce Maria Josè Esposito chitarra Giuseppe Russo

    Nesnap

    Un nuovo concetto di convivialità culturale…
    Snackeria Salentina
    Risto Bar
    Menu Gluten Free
    Linfa Salento Point
    Piazzetta Padri Trinitari (0,66 km)
    73034 Gagliano del Capo
    0833 193 4321
  • Dal 3 al 5 luglio – Mino De Santis, Redi Hasa/Rocco Nigro e Andrea Baccassino per la riapertura dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.03

    Venerdì 3 luglio
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Art&Lab Lu Mbroia  – Via Marcello, Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Max 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398

     
    MINO DE SANTIS, REDI HASA/ROCCO NIGRO E ANDREA BACCASSINO: DAL 3 AL 5 LUGLIO TORNANO I CONCERTI NELL’ULIVETO DELL’ART&LAB LU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

    Dopo la chiusura forzata dovuta al lockdownda venerdì 3 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) con il concerto del cantautore salentino Mino De Santis riprendono le attività dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis è pronto per il suo quinto lavoro discografico. Quattro anni dopo Petipitugna, infatti, il 9 luglio uscirà Sassidacqua, prodotto da Il Cantiere e dall’Associazione Civilia e distribuito anche in edicola con quiSalento. Sabato 4 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) appuntamento con “Mediterraneo contemporaneo” del violoncellista albanese Redi Hasa e del fisarmonicista salentino Rocco Nigro. Il duo propone un repertorio di brani inediti e melodie inusuali, composizioni ispirate alla ricerca dell’essenzialità. Radici musicali che congiungono due sponde del Mediterraneo, evocando sonorità ancestrali che attingono dalla grande tradizione dei Balcani e del Sud Italia e la portano verso esiti molto vicini alle invenzioni e al clima della migliore musica contemporanea. Domenica 5 luglio il primo week end di programmazione si concluderà con il concerto del cantautore-cabarettista Andrea Baccassino. Il musicista salentino si dedica all’arte e allo spettacolo sin da piccolo per esordire come cabarettista nel 1996. Attivo tanto nelle piazze quanto sul web con il suo BacCanale, attualmente milita in diverse formazioni musicali che gli permettono di spaziare dal cabaret in senso stretto alla musica d’autore, al progressive, rock.


    Prima dei concerti (dalle 20:30) sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, accomodarsi al tavolo per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, infatti, l’uliveto potrà ospitare al massimo 90 associati a serata. La prenotazione è consigliata.
    Il programma proseguirà per tutto luglio con Swing Brothers, duo composto da Alessandro Dell’Anna alla tromba e voce e Alessandro Dell’Anna alla chitarra (venerdì 10), il contrabbassista Marco Bardoscia (sabato 11), Homo Faber. Massimo Donno racconta Fabrizio de André (domenica 12), Jeangot Quartet per ripercorrere i classici del repertorio swing manouche, una musica nata dall’unione tra le sonorità swing europee e la musica gitana (venerdì 17), il cantautore e chitarrista Palmiro Durante (sabato 18), Michele Cortese racconta Lucio Battisti (domenica 19), un Omaggio a Domenico Modugno di Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco (venerdì 24), il chitarrista, cantante e ricercatore Dario Muci con lo spettacolo Salento 1860/2020 (sabato 25), “Pino canta Pino”, un viaggio intenso di e con Pino Ingrosso, a metà tra il suo spettacolo “Pino canta Pino”, personalissimo omaggio a Pino Daniele, e le sue canzoni raccolte nel concept “Note di un viaggio” (domenica 26), D’amore di morte e di altre sciocchezze. Massimo Donno racconta Francesco Guccini (giovedì 30 luglio) e Let it be – cinquant’anni!, un omaggio al dodicesimo e ultimo album in studio dei Beatles con, tra gli altri, Marco Ancona, Marcello Zappatore, Stefano Rielli, Michele Cortese, Simone Perrone (venerdì 31 luglio). Sabato 1 agosto il nuovo mese prenderà il via con la seconda edizione della Notte bianca dell’Ipocondria.


    Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello – Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo – 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Massimo 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398
     

    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
    Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
  • Ciakky Show a Leverano
    21:30 -23:59
    2020.07.03

  • Culacchi – di e con Marco Antonio Romano al Nesnap di Gagliano
    21:30 -23:59
    2020.07.03

    (monologo) CULACCHI è una raccolta di post semiseri, ironici, divertenti, in prosa e poesia, dal quale è nato l’omonimo spettacolo teatrale. Accompagnamento musicale a cura di Dario Cota
    da Feisbuc ai giorni nostri di MARCO ANTONIO ROMANO

    NESNAP
    Un nuovo concetto di convivialità culturale…
    Snackeria Salentina
    Risto Bar
    Menu Gluten Free
    Linfa Salento Point
    piazzetta Trinitari, Gagliano del capo

    per info e prenotazioni

    0833 193 4321
  • Gli Avvocati Divorzisti live al PepeNero di Galatina
    22:00 -23:59
    2020.07.03

    PEPE NERO di GALATINA
    Avvocati Divorzisti live nella nostra corte !
    Cocktail bar esterno !
    INGRESSO LIBERO

    Infoline 3339753981
    Art Director : Mino Munitello

  • Havana Trio live al Bar del Porto di Leuca
    22:30 -23:59
    2020.07.03

  • Altri eventi
    • Vox & Guit duo live al Nesnap di Gagliano del capo
      21:30 -23:59
      2020.07.03

      Vox&Guit Acoustic duo è un progetto duo cover pop blues soul e raggae internazionali e italiane rivisitate in chiave rigorosamente acustica, arricchite da cori ed effettistica, loop ecc ..voce Maria Josè Esposito chitarra Giuseppe Russo

      Nesnap

      Un nuovo concetto di convivialità culturale…
      Snackeria Salentina
      Risto Bar
      Menu Gluten Free
      Linfa Salento Point
      Piazzetta Padri Trinitari (0,66 km)
      73034 Gagliano del Capo
      0833 193 4321
    • Dal 3 al 5 luglio - Mino De Santis, Redi Hasa/Rocco Nigro e Andrea Baccassino per la riapertura dell'Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d'Otranto
      21:30 -23:59
      2020.07.03
      Venerdì 3 luglio
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Art&Lab Lu Mbroia  – Via Marcello, Corigliano D’Otranto (Le)
      Contributo associativo 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Max 90 posti – Prenotazione consigliata
      Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398

       
      MINO DE SANTIS, REDI HASA/ROCCO NIGRO E ANDREA BACCASSINO: DAL 3 AL 5 LUGLIO TORNANO I CONCERTI NELL’ULIVETO DELL’ART&LAB LU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

      Dopo la chiusura forzata dovuta al lockdownda venerdì 3 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) con il concerto del cantautore salentino Mino De Santis riprendono le attività dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis è pronto per il suo quinto lavoro discografico. Quattro anni dopo Petipitugna, infatti, il 9 luglio uscirà Sassidacqua, prodotto da Il Cantiere e dall’Associazione Civilia e distribuito anche in edicola con quiSalento. Sabato 4 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) appuntamento con “Mediterraneo contemporaneo” del violoncellista albanese Redi Hasa e del fisarmonicista salentino Rocco Nigro. Il duo propone un repertorio di brani inediti e melodie inusuali, composizioni ispirate alla ricerca dell’essenzialità. Radici musicali che congiungono due sponde del Mediterraneo, evocando sonorità ancestrali che attingono dalla grande tradizione dei Balcani e del Sud Italia e la portano verso esiti molto vicini alle invenzioni e al clima della migliore musica contemporanea. Domenica 5 luglio il primo week end di programmazione si concluderà con il concerto del cantautore-cabarettista Andrea Baccassino. Il musicista salentino si dedica all’arte e allo spettacolo sin da piccolo per esordire come cabarettista nel 1996. Attivo tanto nelle piazze quanto sul web con il suo BacCanale, attualmente milita in diverse formazioni musicali che gli permettono di spaziare dal cabaret in senso stretto alla musica d’autore, al progressive, rock.


      Prima dei concerti (dalle 20:30) sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, accomodarsi al tavolo per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, infatti, l’uliveto potrà ospitare al massimo 90 associati a serata. La prenotazione è consigliata.
      Il programma proseguirà per tutto luglio con Swing Brothers, duo composto da Alessandro Dell’Anna alla tromba e voce e Alessandro Dell’Anna alla chitarra (venerdì 10), il contrabbassista Marco Bardoscia (sabato 11), Homo Faber. Massimo Donno racconta Fabrizio de André (domenica 12), Jeangot Quartet per ripercorrere i classici del repertorio swing manouche, una musica nata dall’unione tra le sonorità swing europee e la musica gitana (venerdì 17), il cantautore e chitarrista Palmiro Durante (sabato 18), Michele Cortese racconta Lucio Battisti (domenica 19), un Omaggio a Domenico Modugno di Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco (venerdì 24), il chitarrista, cantante e ricercatore Dario Muci con lo spettacolo Salento 1860/2020 (sabato 25), “Pino canta Pino”, un viaggio intenso di e con Pino Ingrosso, a metà tra il suo spettacolo “Pino canta Pino”, personalissimo omaggio a Pino Daniele, e le sue canzoni raccolte nel concept “Note di un viaggio” (domenica 26), D’amore di morte e di altre sciocchezze. Massimo Donno racconta Francesco Guccini (giovedì 30 luglio) e Let it be – cinquant’anni!, un omaggio al dodicesimo e ultimo album in studio dei Beatles con, tra gli altri, Marco Ancona, Marcello Zappatore, Stefano Rielli, Michele Cortese, Simone Perrone (venerdì 31 luglio). Sabato 1 agosto il nuovo mese prenderà il via con la seconda edizione della Notte bianca dell’Ipocondria.


      Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello – Corigliano D’Otranto (Le)
      Contributo associativo – 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Massimo 90 posti – Prenotazione consigliata
      Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398
       

      Ufficio Stampa
      Società Cooperativa Coolclub
      Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
      ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
      Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
      Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
    • Ciakky Show a Leverano
      21:30 -23:59
      2020.07.03
    • Culacchi - di e con Marco Antonio Romano al Nesnap di Gagliano
      21:30 -23:59
      2020.07.03

      (monologo) CULACCHI è una raccolta di post semiseri, ironici, divertenti, in prosa e poesia, dal quale è nato l’omonimo spettacolo teatrale. Accompagnamento musicale a cura di Dario Cota
      da Feisbuc ai giorni nostri di MARCO ANTONIO ROMANO

      NESNAP
      Un nuovo concetto di convivialità culturale…
      Snackeria Salentina
      Risto Bar
      Menu Gluten Free
      Linfa Salento Point
      piazzetta Trinitari, Gagliano del capo

      per info e prenotazioni

      0833 193 4321
    • Gli Avvocati Divorzisti live al PepeNero di Galatina
      22:00 -23:59
      2020.07.03

      PEPE NERO di GALATINA
      Avvocati Divorzisti live nella nostra corte !
      Cocktail bar esterno !
      INGRESSO LIBERO

      Infoline 3339753981
      Art Director : Mino Munitello

    • Havana Trio live al Bar del Porto di Leuca
      22:30 -23:59
      2020.07.03
4
  • Dal 3 al 5 luglio – Mino De Santis, Redi Hasa/Rocco Nigro e Andrea Baccassino per la riapertura dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.04

    Venerdì 3 luglio
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Art&Lab Lu Mbroia  – Via Marcello, Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Max 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398

     
    MINO DE SANTIS, REDI HASA/ROCCO NIGRO E ANDREA BACCASSINO: DAL 3 AL 5 LUGLIO TORNANO I CONCERTI NELL’ULIVETO DELL’ART&LAB LU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

    Dopo la chiusura forzata dovuta al lockdownda venerdì 3 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) con il concerto del cantautore salentino Mino De Santis riprendono le attività dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis è pronto per il suo quinto lavoro discografico. Quattro anni dopo Petipitugna, infatti, il 9 luglio uscirà Sassidacqua, prodotto da Il Cantiere e dall’Associazione Civilia e distribuito anche in edicola con quiSalento. Sabato 4 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) appuntamento con “Mediterraneo contemporaneo” del violoncellista albanese Redi Hasa e del fisarmonicista salentino Rocco Nigro. Il duo propone un repertorio di brani inediti e melodie inusuali, composizioni ispirate alla ricerca dell’essenzialità. Radici musicali che congiungono due sponde del Mediterraneo, evocando sonorità ancestrali che attingono dalla grande tradizione dei Balcani e del Sud Italia e la portano verso esiti molto vicini alle invenzioni e al clima della migliore musica contemporanea. Domenica 5 luglio il primo week end di programmazione si concluderà con il concerto del cantautore-cabarettista Andrea Baccassino. Il musicista salentino si dedica all’arte e allo spettacolo sin da piccolo per esordire come cabarettista nel 1996. Attivo tanto nelle piazze quanto sul web con il suo BacCanale, attualmente milita in diverse formazioni musicali che gli permettono di spaziare dal cabaret in senso stretto alla musica d’autore, al progressive, rock.


    Prima dei concerti (dalle 20:30) sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, accomodarsi al tavolo per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, infatti, l’uliveto potrà ospitare al massimo 90 associati a serata. La prenotazione è consigliata.
    Il programma proseguirà per tutto luglio con Swing Brothers, duo composto da Alessandro Dell’Anna alla tromba e voce e Alessandro Dell’Anna alla chitarra (venerdì 10), il contrabbassista Marco Bardoscia (sabato 11), Homo Faber. Massimo Donno racconta Fabrizio de André (domenica 12), Jeangot Quartet per ripercorrere i classici del repertorio swing manouche, una musica nata dall’unione tra le sonorità swing europee e la musica gitana (venerdì 17), il cantautore e chitarrista Palmiro Durante (sabato 18), Michele Cortese racconta Lucio Battisti (domenica 19), un Omaggio a Domenico Modugno di Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco (venerdì 24), il chitarrista, cantante e ricercatore Dario Muci con lo spettacolo Salento 1860/2020 (sabato 25), “Pino canta Pino”, un viaggio intenso di e con Pino Ingrosso, a metà tra il suo spettacolo “Pino canta Pino”, personalissimo omaggio a Pino Daniele, e le sue canzoni raccolte nel concept “Note di un viaggio” (domenica 26), D’amore di morte e di altre sciocchezze. Massimo Donno racconta Francesco Guccini (giovedì 30 luglio) e Let it be – cinquant’anni!, un omaggio al dodicesimo e ultimo album in studio dei Beatles con, tra gli altri, Marco Ancona, Marcello Zappatore, Stefano Rielli, Michele Cortese, Simone Perrone (venerdì 31 luglio). Sabato 1 agosto il nuovo mese prenderà il via con la seconda edizione della Notte bianca dell’Ipocondria.

    Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello – Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo – 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Massimo 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398
    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
    Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
5
  • Dal 3 al 5 luglio – Mino De Santis, Redi Hasa/Rocco Nigro e Andrea Baccassino per la riapertura dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.05

    Venerdì 3 luglio
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Art&Lab Lu Mbroia  – Via Marcello, Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Max 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398

     
    MINO DE SANTIS, REDI HASA/ROCCO NIGRO E ANDREA BACCASSINO: DAL 3 AL 5 LUGLIO TORNANO I CONCERTI NELL’ULIVETO DELL’ART&LAB LU MBROIA DI CORIGLIANO D’OTRANTO

    Dopo la chiusura forzata dovuta al lockdownda venerdì 3 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) con il concerto del cantautore salentino Mino De Santis riprendono le attività dell’Art&Lab Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto. Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis è pronto per il suo quinto lavoro discografico. Quattro anni dopo Petipitugna, infatti, il 9 luglio uscirà Sassidacqua, prodotto da Il Cantiere e dall’Associazione Civilia e distribuito anche in edicola con quiSalento. Sabato 4 luglio (ore 21:30 – ingresso 7 euro compresa tessera associativa) appuntamento con “Mediterraneo contemporaneo” del violoncellista albanese Redi Hasa e del fisarmonicista salentino Rocco Nigro. Il duo propone un repertorio di brani inediti e melodie inusuali, composizioni ispirate alla ricerca dell’essenzialità. Radici musicali che congiungono due sponde del Mediterraneo, evocando sonorità ancestrali che attingono dalla grande tradizione dei Balcani e del Sud Italia e la portano verso esiti molto vicini alle invenzioni e al clima della migliore musica contemporanea. Domenica 5 luglio il primo week end di programmazione si concluderà con il concerto del cantautore-cabarettista Andrea Baccassino. Il musicista salentino si dedica all’arte e allo spettacolo sin da piccolo per esordire come cabarettista nel 1996. Attivo tanto nelle piazze quanto sul web con il suo BacCanale, attualmente milita in diverse formazioni musicali che gli permettono di spaziare dal cabaret in senso stretto alla musica d’autore, al progressive, rock.


    Prima dei concerti (dalle 20:30) sarà possibile, in continuità con le precedenti stagioni artistiche, accomodarsi al tavolo per degustare primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza e degustare i vini delle Cantine Duca Guarini di Scorrano. Le pietanze saranno servite, secondo le attuale direttive, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, infatti, l’uliveto potrà ospitare al massimo 90 associati a serata. La prenotazione è consigliata.
    Il programma proseguirà per tutto luglio con Swing Brothers, duo composto da Alessandro Dell’Anna alla tromba e voce e Alessandro Dell’Anna alla chitarra (venerdì 10), il contrabbassista Marco Bardoscia (sabato 11), Homo Faber. Massimo Donno racconta Fabrizio de André (domenica 12), Jeangot Quartet per ripercorrere i classici del repertorio swing manouche, una musica nata dall’unione tra le sonorità swing europee e la musica gitana (venerdì 17), il cantautore e chitarrista Palmiro Durante (sabato 18), Michele Cortese racconta Lucio Battisti (domenica 19), un Omaggio a Domenico Modugno di Rachele Andrioli e Massimiliano de Marco (venerdì 24), il chitarrista, cantante e ricercatore Dario Muci con lo spettacolo Salento 1860/2020 (sabato 25), “Pino canta Pino”, un viaggio intenso di e con Pino Ingrosso, a metà tra il suo spettacolo “Pino canta Pino”, personalissimo omaggio a Pino Daniele, e le sue canzoni raccolte nel concept “Note di un viaggio” (domenica 26), D’amore di morte e di altre sciocchezze. Massimo Donno racconta Francesco Guccini (giovedì 30 luglio) e Let it be – cinquant’anni!, un omaggio al dodicesimo e ultimo album in studio dei Beatles con, tra gli altri, Marco Ancona, Marcello Zappatore, Stefano Rielli, Michele Cortese, Simone Perrone (venerdì 31 luglio). Sabato 1 agosto il nuovo mese prenderà il via con la seconda edizione della Notte bianca dell’Ipocondria.

    Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello – Corigliano D’Otranto (Le)
    Contributo associativo – 7 euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Massimo 90 posti – Prenotazione consigliata
    Info lumbroia@massimodonno.it – 3381200398
    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
    Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
6
7
8
9
  • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
    21:00 -23:59
    2020.07.09

    SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
     


    Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

    Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


    Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).

    «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

  • Mino De Santis presenta Sassidacqua a Nardò
    21:30 -23:59
    2020.07.09

    GIOVEDÌ 9 LUGLIO NEL CORTILE DI MASSERIA TORRENOVA A NARDÒ, NEL CUORE DEL PARCO NATURALE DI PORTOSELVAGGIO, MINO DE SANTIS PRESENTA SASSIDACQUA. IL SUO QUINTO LAVORO DISCOGRAFICO, PUBBLICATO DALL’ETICHETTA IL CANTIERE CON LA PRODUZIONE ESECUTIVA DELL’ASSOCIAZIONE CIVILIA, OSPITA ANCHE UN DUETTO DEL CANTAUTORE SALENTINO CON GIULIANO SANGIORGI

    Sassidacqua” è il titolo del quinto lavoro discografico di Mino De Santis. Arrangiato, registrato e missato da Marcello Zappatore, pubblicato dall’etichetta Il Cantiere con la produzione esecutiva dell’Associazione Civilia, il cd – in uscita il 9 luglio e distribuito anche in edicola (dal 15 luglio) con quiSalento – propone dieci brani originali del cantautore salentino. Tra gli ospiti Giuliano Sangiorgi che, per gentile concessione della Sugar, duetta con De Santis nel brano “Caddhripulina”, e le cantanti Cristiana Verardo e Marta De Giuseppe. Grande attesa per la presentazione ufficiale, sold out poche ore dopo l’annuncio sui social, che si terrà giovedì 9 luglio (ore 21) nel cortile di Masseria Torrenova a Nardò, in collaborazione con l’amministrazione comunale, nel cuore del Parco Naturale di Portoselvaggio.

    Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis prosegue il suo viaggio dopo il sorprendente esordio con “Scarcagnizzu” (Fondo Verri, 2011) e “Caminante” (Ululati/Lupo Editore, 2012), la conferma di “Muddhriche” (Ululati/Lupo Editore, 2013) e la maturità di “Petipitugna” (Abac Edizioni, 2016). Passano gli anni ma De Santis resta un fuoriclasse, unico nel suo genere perché ama ancora raccontare e lo fa come potrebbe fare un fotografo con le sue istantanee, un pittore impressionista nel fermare tutto su una tela o il saggio del paese nel riferire vizi e virtù della sua gente. Con dovizia e ironia.

    In questa nuova avventura De Santis (voce e chitarra) è affiancato da Marcello Zappatore (chitarra, basso, tastiere, percussioni e arrangiamenti), Dario Congedo (batteria), Pantaleo Colazzo (fisarmonica), Mauro Semeraro (mandolino) e Massimo Marcer (fiati). Alcuni brani sono impreziositi dalle voci di Giuliano Sangiorgi (“Caddhripulina”), Cristiana Verardo (“Chiove e ieu…” e “Reuma”), Marta De Giuseppe (“Bandista claudicante”, “Reuma” e “Chiove e ieu…”), dallo schiocco di dita di Giuseppe Stamerra (“Bandista claudicante”) e dal vocio e dai bisbigli di Samanta Campa ( “Malanghizzi corne e liti”). I disegni della copertina e del booklet sono a cura dell’illustratore Enzo De Giorgi, già autore del libretto del disco “Il grande freddo” di Claudio Lolli (targa Tenco come miglior album del 2017), che con Sassidacqua prosegue la sua ricerca sul tema “Affiorare, germogliare, rinascere”.

    «Le mie canzoni nascono da una necessità: parlano di alberi e di animali, di colori terrosi o liquidi, di arrivi e di partenze, di assenze e di presenze, in sintesi parlano di contrasti così come del resto è la vita, fatta di polarità opposte apparentemente inconciliabili. Apparentemente, appunto…», sottolinea Mino De Santis. «Non mi riusciva di trovare un titolo più appropriato da quello che infine ho scelto. L’ho pensato ed è subito diventato mio. Un ossimoro dove due realtà che si credono in contrasto, durezze di sassi e fluidità di acque si fondono insieme per diventare una cosa sola: “Sassidacqua” scritto tutto attaccato, un solo pensiero quindi a fondere il solido e il liquido, l’amaro e il dolce, il dubbio e le certezza, la regola e l’eccezione che la conferma», racconta. «E lu osci e lu crai e lu sempre e lu mai e lu nienti e lu tuttu e lu bellu e lu bruttu e lu vasciu e lu ertu e lu chiusu e lu pertu e lu intra e lu fore e la capu e lu core e la spina e la rosa suntu tutta na cosa (E l’oggi e il domani e il sempre e il mai e il niente e il tutto e il bello e il brutto e il basso e l’alto e il chiuso e l’aperto e l’interno e l’esterno e la testa e il cuore e la spina e la rosa sono tutti una cosa). Sono opposti che finalmente si abbracciano per diventare un corpo unico completandosi a vicenda per darci un abbozzo, un’idea di ciò che può essere inteso come destinazione da raggiungere, Unità e Infinito», prosegue il cantante salentino. «Chi conosce le mie canzoni sa che in esse risata e malinconia convivono nello stesso spazio e nello stesso tempo. L’urgenza di raccontare mi spinge dove va l’emozione, qualunque essa sia, anche in apparente contrasto. Persino i suoni di queste due parole, sassi ed acqua, sono in opposizione, sferzante il primo, morbido il secondo, ma ben sappiamo che nulla può esistere senza il suo contrario così come sappiamo che solo grazie ai contrasti possiamo avere visione della realtà. Un po’ mare un po’ terra è ciò che siamo noi».

    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
    Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
  • Battisti&Friends live al Tesoretto di Poggiardo
    21:30 -23:59
    2020.07.09

  • Vascolive al Bar del Porto di Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.09

  • Altri eventi
    • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival "Armonia. Narrazioni in Terra d'Otranto" Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
      21:00 -23:59
      2020.07.09
      SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
       


      Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

      Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


      Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).

      «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

    • Mino De Santis presenta Sassidacqua a Nardò
      21:30 -23:59
      2020.07.09

      GIOVEDÌ 9 LUGLIO NEL CORTILE DI MASSERIA TORRENOVA A NARDÒ, NEL CUORE DEL PARCO NATURALE DI PORTOSELVAGGIO, MINO DE SANTIS PRESENTA SASSIDACQUA. IL SUO QUINTO LAVORO DISCOGRAFICO, PUBBLICATO DALL’ETICHETTA IL CANTIERE CON LA PRODUZIONE ESECUTIVA DELL’ASSOCIAZIONE CIVILIA, OSPITA ANCHE UN DUETTO DEL CANTAUTORE SALENTINO CON GIULIANO SANGIORGI

      Sassidacqua” è il titolo del quinto lavoro discografico di Mino De Santis. Arrangiato, registrato e missato da Marcello Zappatore, pubblicato dall’etichetta Il Cantiere con la produzione esecutiva dell’Associazione Civilia, il cd – in uscita il 9 luglio e distribuito anche in edicola (dal 15 luglio) con quiSalento – propone dieci brani originali del cantautore salentino. Tra gli ospiti Giuliano Sangiorgi che, per gentile concessione della Sugar, duetta con De Santis nel brano “Caddhripulina”, e le cantanti Cristiana Verardo e Marta De Giuseppe. Grande attesa per la presentazione ufficiale, sold out poche ore dopo l’annuncio sui social, che si terrà giovedì 9 luglio (ore 21) nel cortile di Masseria Torrenova a Nardò, in collaborazione con l’amministrazione comunale, nel cuore del Parco Naturale di Portoselvaggio.

      Testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l’ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani, Mino De Santis prosegue il suo viaggio dopo il sorprendente esordio con “Scarcagnizzu” (Fondo Verri, 2011) e “Caminante” (Ululati/Lupo Editore, 2012), la conferma di “Muddhriche” (Ululati/Lupo Editore, 2013) e la maturità di “Petipitugna” (Abac Edizioni, 2016). Passano gli anni ma De Santis resta un fuoriclasse, unico nel suo genere perché ama ancora raccontare e lo fa come potrebbe fare un fotografo con le sue istantanee, un pittore impressionista nel fermare tutto su una tela o il saggio del paese nel riferire vizi e virtù della sua gente. Con dovizia e ironia.

      In questa nuova avventura De Santis (voce e chitarra) è affiancato da Marcello Zappatore (chitarra, basso, tastiere, percussioni e arrangiamenti), Dario Congedo (batteria), Pantaleo Colazzo (fisarmonica), Mauro Semeraro (mandolino) e Massimo Marcer (fiati). Alcuni brani sono impreziositi dalle voci di Giuliano Sangiorgi (“Caddhripulina”), Cristiana Verardo (“Chiove e ieu…” e “Reuma”), Marta De Giuseppe (“Bandista claudicante”, “Reuma” e “Chiove e ieu…”), dallo schiocco di dita di Giuseppe Stamerra (“Bandista claudicante”) e dal vocio e dai bisbigli di Samanta Campa ( “Malanghizzi corne e liti”). I disegni della copertina e del booklet sono a cura dell’illustratore Enzo De Giorgi, già autore del libretto del disco “Il grande freddo” di Claudio Lolli (targa Tenco come miglior album del 2017), che con Sassidacqua prosegue la sua ricerca sul tema “Affiorare, germogliare, rinascere”.

      «Le mie canzoni nascono da una necessità: parlano di alberi e di animali, di colori terrosi o liquidi, di arrivi e di partenze, di assenze e di presenze, in sintesi parlano di contrasti così come del resto è la vita, fatta di polarità opposte apparentemente inconciliabili. Apparentemente, appunto…», sottolinea Mino De Santis. «Non mi riusciva di trovare un titolo più appropriato da quello che infine ho scelto. L’ho pensato ed è subito diventato mio. Un ossimoro dove due realtà che si credono in contrasto, durezze di sassi e fluidità di acque si fondono insieme per diventare una cosa sola: “Sassidacqua” scritto tutto attaccato, un solo pensiero quindi a fondere il solido e il liquido, l’amaro e il dolce, il dubbio e le certezza, la regola e l’eccezione che la conferma», racconta. «E lu osci e lu crai e lu sempre e lu mai e lu nienti e lu tuttu e lu bellu e lu bruttu e lu vasciu e lu ertu e lu chiusu e lu pertu e lu intra e lu fore e la capu e lu core e la spina e la rosa suntu tutta na cosa (E l’oggi e il domani e il sempre e il mai e il niente e il tutto e il bello e il brutto e il basso e l’alto e il chiuso e l’aperto e l’interno e l’esterno e la testa e il cuore e la spina e la rosa sono tutti una cosa). Sono opposti che finalmente si abbracciano per diventare un corpo unico completandosi a vicenda per darci un abbozzo, un’idea di ciò che può essere inteso come destinazione da raggiungere, Unità e Infinito», prosegue il cantante salentino. «Chi conosce le mie canzoni sa che in esse risata e malinconia convivono nello stesso spazio e nello stesso tempo. L’urgenza di raccontare mi spinge dove va l’emozione, qualunque essa sia, anche in apparente contrasto. Persino i suoni di queste due parole, sassi ed acqua, sono in opposizione, sferzante il primo, morbido il secondo, ma ben sappiamo che nulla può esistere senza il suo contrario così come sappiamo che solo grazie ai contrasti possiamo avere visione della realtà. Un po’ mare un po’ terra è ciò che siamo noi».

      Ufficio Stampa
      Società Cooperativa Coolclub
      Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
      ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
      Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397
      Cristiana Francioso – cristiana@coolclub.it
    • Battisti&Friends live al Tesoretto di Poggiardo
      21:30 -23:59
      2020.07.09
    • Vascolive al Bar del Porto di Leuca
      22:00 -23:59
      2020.07.09
10
  • Spirito d’armonia Concerto della Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES al poeta Girolamo Comi
    21:00 -23:59
    2020.07.10

    10 luglio 2020, ore 21
    Spirito d’armonia
    Concerto della Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES al poeta Girolamo Comi
    Piazza Comi, Lucugnano (Lecce)

    MIKROSKENE
    di Admir Shkurtaj
    per fisarmonica, orchestra, voci recitanti e canore
    su poesie di Girolamo Comi
    Fisarmonica Admir Shkurtaj
    Voci soliste Hersjana Matmuja, Stefano Luigi Mangia
    Direttore Eliseo Castrignanò

    L’accesso al concerto è consentito esclusivamente su prenotazione telefonando all’associazione Tina Lambrini (380.45.80.810). Contestualmente si potrà prenotare una visita guidata a Palazzo Comi.

  • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
    21:00 -23:59
    2020.07.10

    SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
     


    Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

    Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


    Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
    «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

     

  • Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro aprono il Piano Piano Festival
    21:00 -23:59
    2020.07.10

    PIANO PIANO FESTIVAL

    Musica, Arte, Natura, Scienza

    10-12-16-18 luglio 2020

    I musicisti Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro,

    l’astrofisico Achille Nucita, e il Gruppo Astrofili del Salento inaugurano, venerdì 10 luglio, festival itinerante diretto da Irene Scardia

     

    Tra esopianeti e world music prende il via il Piano Piano Festivalfestival musicale itinerante dedicato al pianoforte e al jazz, ideato e diretto dalla musicista e compositrice Irene Scardia, presidente dell’associazione culturale L’Orchestrina di Lecce e direttrice artistica dell’etichetta discografica Workin’ Label.
    Quattro serate di arte, musica, natura e scienza realizzate con Comune di Lecce, Università del Salento, Conservatorio Tito Schipa, Banca Popolare Pugliese, Giannuzzi, Eka, Dei Agre, Gruppo Astrofili del Salento, Wwf Salento, La Restuccia e Relais delle Rose.

    Prima tappa venerdì 10 luglio nell’area pre-parco del Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”  di Lecce.  Alle 21, Achille Nucita, ricercatore docente di Astronomia nel corso di Fisica dell’Università del Salento, accompagna il pubblico tra “Le armonie degli esopianeti”, alla scoperta dei pianeti extrasolari, “oggetti” simili alla Terra presenti nella nostra Galassia, rivelati dalle osservazioni astronomiche più recenti.

    La serata prosegue con il concerto di Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro tra i più importanti esponenti della nuova scena musicale pugliese, sopraffini interpreti e compositori che giocano fra tradizione e innovazione, che già collaborano da anni in varie formazioni musicali e che decidono di iniziare insieme un inedito percorso. Dalla world music alle composizioni più contemporanee, il trio propone una nuova idea di musica popolare, che unisce mondi diversi: dal sud America all’Europa dell’est fino ad arrivare al sud Italia, tra il mare e le montagne dell’Albania, ricordando i luoghi di appartenenza dei tre artisti.
    Dopo il concerto si spengono le luci per guardare il cielo stellato. Il Gruppo Astrofili del Salento, con i loro telescopi puntati in direzione della Luna “calante”, di Saturno e Giove guida i presenti nell’osservazione astronomica, per un viaggio intorno alle stelle delle costellazioni estive, alla ricerca della Stella maestra. Chi lo vorrà, potrà posare sotto gli astri per un’indimenticabile foto ricordo con lo sfondo della Via Lattea.

    Durante la serata l’azienda vitivinicola Dei Agre offre agli ospiti la possibilità di degustare alcune specialità della sua gamma di vini. È inoltre disponibile il servizio di fast food di Salento Chips.

     

     

    Il festival continua domenica 12, giovedì 16 e sabato 18 luglio tra Lecce e Lequile, tra il Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”, il Relais delle Rose e la masseria urban La Restuccia.

    Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria.
    Per le serate del 10 e 12 è necessario munirsi di abbigliamento comodo, cuscino per sedersi per terra e antizanzare. Sedie disponibili solo per donne incinte, over 70 e persone con difficoltà motorie (da segnalare al momento della prenotazione).

    Info e prenotazioni: 338/8591002, 334/9747023, info@pianopianofestival.it

     

     

     

    PARTNERS

    ENTI E PATROCINI: COMUNE DI LECCE – UNIVERSITA’ DEL SALENTO – CONSERVATORIO “TITO SCHIPA”

    SPONSORS: BANCA POPOLARE PUGLIESE – GIANNUZZI SRL – EKA SRL

    SPONSOR TECNICO: Azienda vinicola DEI AGRE – LA RESTUCCIA Masseria urban – RELAIS DELLE ROSE

    PARTNERS: GRUPPO ASTROFILI DEL SALENTO – WWF SALENTO – PARCO NATURALE REGIONALE “BOSCO E PALUDI DI RAUCCIO”

     

    LINKS

    SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL www.pianopianofestival.it

    SITO DELL’ORGANIZZAZIONE www.workinproduzioni.it

  • Mistura LOUCA LIVE Patchanka & Paella PARTY
    22:00 -23:59
    2020.07.10

    BELLA FESTA A CALASCIROCK!
    Patchanka Reggae e Paella Party|

    Mistura Louca LIVE presenta Musica in Chiave Patchanka delle più’ belle canzoni di Manu Chao, BandaBardo, Mannarino, Vinicio Caposella, Modena City Rambles e Canzoni inedite della Band.

    Durante , Prima e dopo il concerto lo Chef proporrà un ricco piatto di Paella a base di mare e monti stile Barcellona.

    Dalle 20:30 Cene Paella Party
    INFO E PRENOTAZIONE 0833/263927

    Dalle 22:30 Live in concerto Mistura Louca

    Possibilità di cenare anche alla carta:
    Cucina Aperta con Cene della Tradizione delle Cucina Salentina.
    Spaghettata di Mare, Polipo in Pignatta, Pezzetti, Grigliata di Pesce,
    Carnazza, Insalatone Elaborata anche Alcolica, Pucce, Pizza, Calzone,
    Panini Farciti,Dolci, Spumoni e una Linea di Cocktail Di Bar di Alta qualità.

    La cena Paella Party mare e monti costa 14 euro solo su prenotazione

  • Hound Dogs live al PepeNero di Galatina
    22:00 -23:59
    2020.07.10

  • 10-12/7 Weekend Mercato24Re
    22:00 -23:59
    2020.07.10

    🎶 👑 Da Venerdì 10 – a Domenica 12 Luglio 2020 👑 🎶

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlVenerdì con Claudia Casciaro / Roberto Esposito / Michele D’Elia

    #ilSabatoPulp con Gianni Sabato (SOLO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) pre prenotare premi qui 👉 https://bit.ly/2VWXpdX )

    #Ladomenica con l’aperitivo Andreola / Wine Quiz 🍷 con Max Del Buono from RDS

    _________________

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

  • Altri eventi
    • Spirito d’armonia Concerto della Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES al poeta Girolamo Comi
      21:00 -23:59
      2020.07.10

      10 luglio 2020, ore 21
      Spirito d’armonia
      Concerto della Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES al poeta Girolamo Comi
      Piazza Comi, Lucugnano (Lecce)

      MIKROSKENE
      di Admir Shkurtaj
      per fisarmonica, orchestra, voci recitanti e canore
      su poesie di Girolamo Comi
      Fisarmonica Admir Shkurtaj
      Voci soliste Hersjana Matmuja, Stefano Luigi Mangia
      Direttore Eliseo Castrignanò

      L’accesso al concerto è consentito esclusivamente su prenotazione telefonando all’associazione Tina Lambrini (380.45.80.810). Contestualmente si potrà prenotare una visita guidata a Palazzo Comi.

    • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival "Armonia. Narrazioni in Terra d'Otranto" Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
      21:00 -23:59
      2020.07.10
      SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
       


      Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

      Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


      Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
      «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

       

    • Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro aprono il Piano Piano Festival
      21:00 -23:59
      2020.07.10

      PIANO PIANO FESTIVAL

      Musica, Arte, Natura, Scienza

      10-12-16-18 luglio 2020

      I musicisti Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro,

      l’astrofisico Achille Nucita, e il Gruppo Astrofili del Salento inaugurano, venerdì 10 luglio, festival itinerante diretto da Irene Scardia

       

      Tra esopianeti e world music prende il via il Piano Piano Festivalfestival musicale itinerante dedicato al pianoforte e al jazz, ideato e diretto dalla musicista e compositrice Irene Scardia, presidente dell’associazione culturale L’Orchestrina di Lecce e direttrice artistica dell’etichetta discografica Workin’ Label.
      Quattro serate di arte, musica, natura e scienza realizzate con Comune di Lecce, Università del Salento, Conservatorio Tito Schipa, Banca Popolare Pugliese, Giannuzzi, Eka, Dei Agre, Gruppo Astrofili del Salento, Wwf Salento, La Restuccia e Relais delle Rose.

      Prima tappa venerdì 10 luglio nell’area pre-parco del Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”  di Lecce.  Alle 21, Achille Nucita, ricercatore docente di Astronomia nel corso di Fisica dell’Università del Salento, accompagna il pubblico tra “Le armonie degli esopianeti”, alla scoperta dei pianeti extrasolari, “oggetti” simili alla Terra presenti nella nostra Galassia, rivelati dalle osservazioni astronomiche più recenti.

      La serata prosegue con il concerto di Rachele Andrioli, Redi Hasa e Rocco Nigro tra i più importanti esponenti della nuova scena musicale pugliese, sopraffini interpreti e compositori che giocano fra tradizione e innovazione, che già collaborano da anni in varie formazioni musicali e che decidono di iniziare insieme un inedito percorso. Dalla world music alle composizioni più contemporanee, il trio propone una nuova idea di musica popolare, che unisce mondi diversi: dal sud America all’Europa dell’est fino ad arrivare al sud Italia, tra il mare e le montagne dell’Albania, ricordando i luoghi di appartenenza dei tre artisti.
      Dopo il concerto si spengono le luci per guardare il cielo stellato. Il Gruppo Astrofili del Salento, con i loro telescopi puntati in direzione della Luna “calante”, di Saturno e Giove guida i presenti nell’osservazione astronomica, per un viaggio intorno alle stelle delle costellazioni estive, alla ricerca della Stella maestra. Chi lo vorrà, potrà posare sotto gli astri per un’indimenticabile foto ricordo con lo sfondo della Via Lattea.

      Durante la serata l’azienda vitivinicola Dei Agre offre agli ospiti la possibilità di degustare alcune specialità della sua gamma di vini. È inoltre disponibile il servizio di fast food di Salento Chips.

       

       

      Il festival continua domenica 12, giovedì 16 e sabato 18 luglio tra Lecce e Lequile, tra il Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio”, il Relais delle Rose e la masseria urban La Restuccia.

      Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria.
      Per le serate del 10 e 12 è necessario munirsi di abbigliamento comodo, cuscino per sedersi per terra e antizanzare. Sedie disponibili solo per donne incinte, over 70 e persone con difficoltà motorie (da segnalare al momento della prenotazione).

      Info e prenotazioni: 338/8591002, 334/9747023, info@pianopianofestival.it

       

       

       

      PARTNERS

      ENTI E PATROCINI: COMUNE DI LECCE – UNIVERSITA’ DEL SALENTO – CONSERVATORIO “TITO SCHIPA”

      SPONSORS: BANCA POPOLARE PUGLIESE – GIANNUZZI SRL – EKA SRL

      SPONSOR TECNICO: Azienda vinicola DEI AGRE – LA RESTUCCIA Masseria urban – RELAIS DELLE ROSE

      PARTNERS: GRUPPO ASTROFILI DEL SALENTO – WWF SALENTO – PARCO NATURALE REGIONALE “BOSCO E PALUDI DI RAUCCIO”

       

      LINKS

      SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL www.pianopianofestival.it

      SITO DELL’ORGANIZZAZIONE www.workinproduzioni.it

    • Mistura LOUCA LIVE Patchanka & Paella PARTY
      22:00 -23:59
      2020.07.10

      BELLA FESTA A CALASCIROCK!
      Patchanka Reggae e Paella Party|

      Mistura Louca LIVE presenta Musica in Chiave Patchanka delle più’ belle canzoni di Manu Chao, BandaBardo, Mannarino, Vinicio Caposella, Modena City Rambles e Canzoni inedite della Band.

      Durante , Prima e dopo il concerto lo Chef proporrà un ricco piatto di Paella a base di mare e monti stile Barcellona.

      Dalle 20:30 Cene Paella Party
      INFO E PRENOTAZIONE 0833/263927

      Dalle 22:30 Live in concerto Mistura Louca

      Possibilità di cenare anche alla carta:
      Cucina Aperta con Cene della Tradizione delle Cucina Salentina.
      Spaghettata di Mare, Polipo in Pignatta, Pezzetti, Grigliata di Pesce,
      Carnazza, Insalatone Elaborata anche Alcolica, Pucce, Pizza, Calzone,
      Panini Farciti,Dolci, Spumoni e una Linea di Cocktail Di Bar di Alta qualità.

      La cena Paella Party mare e monti costa 14 euro solo su prenotazione

    • Hound Dogs live al PepeNero di Galatina
      22:00 -23:59
      2020.07.10
    • 10-12/7 Weekend Mercato24Re
      22:00 -23:59
      2020.07.10

      🎶 👑 Da Venerdì 10 – a Domenica 12 Luglio 2020 👑 🎶

      Mercato 24re è lieto di presentare:

      #IlVenerdì con Claudia Casciaro / Roberto Esposito / Michele D’Elia

      #ilSabatoPulp con Gianni Sabato (SOLO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) pre prenotare premi qui 👉 https://bit.ly/2VWXpdX )

      #Ladomenica con l’aperitivo Andreola / Wine Quiz 🍷 con Max Del Buono from RDS

      _________________

      ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

11
  • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
    21:00 -23:59
    2020.07.11

    SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
     


    Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

    Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


    Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
    «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari». 

  • Marco Bardoscia – Tutti Solo!@Lu Mbroia – Corigliano d’Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.11

    Sabato 11 luglio 2020 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – massimo 90 posti

    Marco Bardoscia – Tutti solo

    Questa sera l’Associazione Lu Mbroia ospita uno dei contrabbassisti più importanti di tutto il panorama nazionale ed europeo: Marco Bardoscia. Il musicista salentino si esibirà in un set in completa solitudine dal titolo Tutti Solo, un viaggio nelle basse frequenze, un esercizio a corpo libero, senza rete e senza barriere di genere, un viaggio onirico e ricco di sorprese.
    Marco vanta collaborazioni importanti e altrettante partecipazioni in progetti e festival che l’hanno visto lavorare con Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Ernst Reijseger, Perico Sambeat, Raffaele Casarano, Luca Aquino, Banda Municipal de Santiago de Cuba, solo per citarne alcuni.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello- Corigliano D’Otranto

  • Omaggio ai Litfiba al Calascirock di Gallipoli
    22:00 -23:59
    2020.07.11

    Sabato 11 Luglio
    LITFIBA NIGHT LIVE
    con gli gli Animali di Zona,
    la Tribute Band dei Litfiba più esplosiva del territorio!

    DALLE 20:30
    APERTA LA CUCINA
    Possibilità di cenare alla carta
    Cene della Tradizione delle Cucina Salentina.
    Spaghettata di Mare, Polipo in Pignatta, Pezzetti, Grigliata di Pesce,
    Carnazza, Insalatone Elaborata anche Alcolica, Pucce, Pizza, Calzone,Panini Farciti,Dolci, Spumoni e una Linea di Cocktail Di Bar di Alta qualità.

    Dalle 22:30
    ★★★ ANIMALI DI ZONA ★★★
    >>>> Litfiba Tribute Band <<<<
    Gli Animali di Zona Litfiba Tribute Band nascono con l’intento di portare sul panorama territoriale salentino il tributo di una delle band rock italiane più importanti: i Litfiba.
    Brani in puro stile Litfiba, cercando di riportare alla luce anche quelle sonorità anni 80 che hanno portato alla ribalta la band fiorentina.
    Un live che fonde passato e presente per coinvolgere ed appassionare ogni fans della band: da Istanbul a Sole Nero, da Apapaia a Vivere il mio tempo, da Dimmi il nome a Lo spettacolo.. ripercorreremo insieme tutti i più grandi successi del Litfiba.

    Gli Animali di Zona sono:
    Enrico Calo’ (voce)
    Gabriele Gilberto Blues Gallucci (chitarra)
    Maurizio Mancarella (basso)
    Andrea Cosma (Hammond & synth)
    Fabio Sambiasi (batteria)

    #animalidizona #tributebandlitfiba #concertolive #twentyfour #blackdevils #lecce #musicalive #live #concerto #musicadalvico #tributo #Litfiba #tributeband #litfibacoverband #litfibacover #salento #pieropelu #ghigorenzulli #rock #musicarock #rockitaliano #coverband #coverlitfiba #coverbandlitfiba

  • 10-12/7 Weekend Mercato24Re
    22:00 -23:59
    2020.07.11

    🎶 👑 Da Venerdì 10 – a Domenica 12 Luglio 2020 👑 🎶

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlVenerdì con Claudia Casciaro / Roberto Esposito / Michele D’Elia

    #ilSabatoPulp con Gianni Sabato (SOLO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) pre prenotare premi qui 👉 https://bit.ly/2VWXpdX )

    #Ladomenica con l’aperitivo Andreola / Wine Quiz 🍷 con Max Del Buono from RDS

    _________________

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

  • Altri eventi
    • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival "Armonia. Narrazioni in Terra d'Otranto" Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
      21:00 -23:59
      2020.07.11
      SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
       


      Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

      Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


      Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
      «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari». 

    • Marco Bardoscia - Tutti Solo!@Lu Mbroia - Corigliano d'Otranto
      21:30 -23:59
      2020.07.11

      Sabato 11 luglio 2020 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – massimo 90 posti

      Marco Bardoscia – Tutti solo

      Questa sera l’Associazione Lu Mbroia ospita uno dei contrabbassisti più importanti di tutto il panorama nazionale ed europeo: Marco Bardoscia. Il musicista salentino si esibirà in un set in completa solitudine dal titolo Tutti Solo, un viaggio nelle basse frequenze, un esercizio a corpo libero, senza rete e senza barriere di genere, un viaggio onirico e ricco di sorprese.
      Marco vanta collaborazioni importanti e altrettante partecipazioni in progetti e festival che l’hanno visto lavorare con Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Ernst Reijseger, Perico Sambeat, Raffaele Casarano, Luca Aquino, Banda Municipal de Santiago de Cuba, solo per citarne alcuni.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello- Corigliano D’Otranto

    • Omaggio ai Litfiba al Calascirock di Gallipoli
      22:00 -23:59
      2020.07.11

      Sabato 11 Luglio
      LITFIBA NIGHT LIVE
      con gli gli Animali di Zona,
      la Tribute Band dei Litfiba più esplosiva del territorio!

      DALLE 20:30
      APERTA LA CUCINA
      Possibilità di cenare alla carta
      Cene della Tradizione delle Cucina Salentina.
      Spaghettata di Mare, Polipo in Pignatta, Pezzetti, Grigliata di Pesce,
      Carnazza, Insalatone Elaborata anche Alcolica, Pucce, Pizza, Calzone,Panini Farciti,Dolci, Spumoni e una Linea di Cocktail Di Bar di Alta qualità.

      Dalle 22:30
      ★★★ ANIMALI DI ZONA ★★★
      >>>> Litfiba Tribute Band <<<<
      Gli Animali di Zona Litfiba Tribute Band nascono con l’intento di portare sul panorama territoriale salentino il tributo di una delle band rock italiane più importanti: i Litfiba.
      Brani in puro stile Litfiba, cercando di riportare alla luce anche quelle sonorità anni 80 che hanno portato alla ribalta la band fiorentina.
      Un live che fonde passato e presente per coinvolgere ed appassionare ogni fans della band: da Istanbul a Sole Nero, da Apapaia a Vivere il mio tempo, da Dimmi il nome a Lo spettacolo.. ripercorreremo insieme tutti i più grandi successi del Litfiba.

      Gli Animali di Zona sono:
      Enrico Calo’ (voce)
      Gabriele Gilberto Blues Gallucci (chitarra)
      Maurizio Mancarella (basso)
      Andrea Cosma (Hammond & synth)
      Fabio Sambiasi (batteria)

      #animalidizona #tributebandlitfiba #concertolive #twentyfour #blackdevils #lecce #musicalive #live #concerto #musicadalvico #tributo #Litfiba #tributeband #litfibacoverband #litfibacover #salento #pieropelu #ghigorenzulli #rock #musicarock #rockitaliano #coverband #coverlitfiba #coverbandlitfiba

    • 10-12/7 Weekend Mercato24Re
      22:00 -23:59
      2020.07.11

      🎶 👑 Da Venerdì 10 – a Domenica 12 Luglio 2020 👑 🎶

      Mercato 24re è lieto di presentare:

      #IlVenerdì con Claudia Casciaro / Roberto Esposito / Michele D’Elia

      #ilSabatoPulp con Gianni Sabato (SOLO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) pre prenotare premi qui 👉 https://bit.ly/2VWXpdX )

      #Ladomenica con l’aperitivo Andreola / Wine Quiz 🍷 con Max Del Buono from RDS

      _________________

      ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

12
  • Rrosa – seconda serata Piano Piano Festival
    21:00 -23:59
    2020.07.12

    PIANO PIANO FESTIVAL – 5^ EDIZIONE
    Musica, Arte, Natura, Scienza
    Seconda serata – Domenica 12 Luglio 2020

    Domenica 12 ci si sposta, ma di poco. Si rimane nel Parco Regionale “Bosco e Paludi di Rauccio” di Lecce, ma questa volta la location della serata è la masseria presente al suo interno, che accoglie una scaletta ampia e varia (con inizio alle 21) e che si sviluppa tra il live di Baba Sissoko, musicista maliano griot e polistrumentista, uno dei maggiori esponenti di musica etnica e jazz, da anni impegnato nella diffusione della tradizione musicale del Mali in ambito internazionale, che presenta “Amadran”, il suo ultimo album in un live in “solo”; l’incontro con il professor DOMENICO LICCHELLI e il suo viaggio tra le “Segrete armonie del cosmo”; il concerto di Cristiana Verardo ed Enza Pagliara, due tra le voci e le interpreti più rappresentative del territorio, che portano in scena “Rrosa”, canti e storie di Rosa Balistreri; e ancora l’esposizione fotografica “Ai confini dell’universo” e il “Viaggio Romantico intorno alle stelle”, entrambi in collaborazione con il Gruppo Astrofili del Salento.

    Durante la serata l’azienda vitivinicola Dei Agre offrirà agli ospiti la possibilità di degustare alcune specialità della sua gamma di vini.
    Sarà inoltre disponibile il servizio di fast food di Salento Chips

    Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria.
    Per le serate del 10 e 12 è necessario munirsi di abbigliamento comodo, cuscino per sedersi per terra e antizanzare. Sedie disponibili solo per donne incinte, over 70 e persone con difficoltà motorie (da segnalare al momento della prenotazione).

    VAI AL > Programma Generale | Piano Piano Festival 2020

    PRENOTA IL TUO ACCESSO partecipando al #crowdfunding
    https://bit.ly/ppfcrowd2020

    Per maggiori informazioni: 338/8591002, 334/9747023
    email: info@pianopianofestival.it

    *PARTNERS*
    ENTI E PATROCINI: Comune di LecceUniversità del SalentoConservatorio di musica ‘Tito Schipa’ di Lecce
    SPONSORS: Banca Popolare Pugliese – Giannuzzi srl – Eka srl – Servizi e Trasporti per l’Ambiente
    SPONSOR TECNICO: Azienda vinicola Dei AgreLa Restuccia – Masseria UrbanB&B Lecce Relais delle Rose
    PARTNERS: Gruppo Astrofili del SalentoWWF SalentoParco Naturale Regionale bosco e paludi di Rauccio

    LINKS
    SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL www.pianopianofestival.it
    SITO DELL’ORGANIZZAZIONE www.workinproduzioni.it

     

  • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
    21:00 -23:59
    2020.07.12

    SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
     


    Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

    Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


    Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
    «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

  • 10-12/7 Weekend Mercato24Re
    22:00 -23:59
    2020.07.12

    🎶 👑 Da Venerdì 10 – a Domenica 12 Luglio 2020 👑 🎶

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlVenerdì con Claudia Casciaro / Roberto Esposito / Michele D’Elia

    #ilSabatoPulp con Gianni Sabato (SOLO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) pre prenotare premi qui 👉 https://bit.ly/2VWXpdX )

    #Ladomenica con l’aperitivo Andreola / Wine Quiz 🍷 con Max Del Buono from RDS

    _________________

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

13
14
15
16
17
  • Sandro Veronesi tra gli ospiti del Festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” Dal 9 al 12 luglio tra Lecce ed Alessano. Venerdì 17 luglio Armonia Off a Lucugnano (Le)
    21:00 -23:59
    2020.07.17

    SANDRO VERONESI, PREMIO STREGA 2020, TRA GLI OSPITI DI “ARMONIA. NARRAZIONI IN TERRA D’OTRANTO”. DAL 9 AL 12 LUGLIO, TRA LECCE E ALESSANO, IL FESTIVAL DIRETTO DA MARIO DESIATI, PROPORRÀ QUATTRO SERATE CON NOVE TRA FINALISTI E SEMIFINALISTI DEL PREMIO LETTERARIO PiÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA. IL 17 LUGLIO PALAZZO COMI A LUCUGNANO OSPITERÀ “ARMONIA OFF” CON MADDALENA FINGERLE, GIOVANE VINCITRICE DEL PREMIO ITALO CALVINO.
     


    Venerdì 10 luglio alle 22 in Piazza Castello ad Alessano, in provincia di Lecce, Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, sarà tra gli ospiti  di “Leggiamo avanti”, sesta edizione di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”. Da giovedì 9 a domenica 12 luglio il Festival letterario salentino, con la direzione artistica dello scrittore tarantino Mario Desiati, accoglierà infatti tra Lecce e Alessano, i protagonisti della 74esima edizione del più prestigioso e ambito premio letterario italiano. Nei quattro giorni, con Veronesi, si alterneranno altri tre finalisti Gianrico CarofiglioJonathan Bazzi e Daniele Mencarelli e cinque semifinalisti Gian Mario Villalta, Remo RapinoGiuseppe LupoAlessio ForgioneMarta BaroneVenerdì 17 luglio Palazzo Comi a Lucugnano ospiterà, infine, l’evento “Armonia off” interamente dedicato al concorso letterario per esordienti Premio Italo Calvino con la prima uscita ufficiale di Maddalena Fingerle, vincitrice della 33esima edizione, e la partecipazione di Gennaro Serio, all’esordio dopo la vittoria del 2019. Armonia è organizzato dall’Associazione Narrazioni – Presidio del Libro e dalla Libreria Idrusa di Alessano, in collaborazione con il Polo BiblioMuseale e il Museo Castromediano di Lecce. Media partner Radio Venere e Radio Peter Pan. L’ingresso sarà gratuito ma, viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19, con posti limitati e prenotazione consigliata tramite apposito form sul sito www.festivalarmonia.it.

    Per il terzo anno consecutivo, grazie all’accordo con la Fondazione Bellonci, il Festival Armonia ospita i protagonisti del Premio Strega, unica tappa nel Sud Italia oltre a quella storica di Benevento. Il programma prenderà il via giovedì 9 luglio da LecceDalle 21, in Piazzetta Giosuè Carducci per “Extra Convitto. Più Lib(e)ri in Piazza”, si alterneranno Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (Sem) e Jonathan Bazzi con “Febbre” (Fandango). Da venerdì 10 luglio il festival si sposta ad AlessanoDalle 21 in Piazza Castello doppio appuntamento con “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (Minimum Fax) e “Il colibrì” di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo), vincitore del Premo Strega 2020. Sabato 11 luglio dalle 21 a Macurano spazio a Giuseppe Lupo con “Breve storia del mio silenzio” (Marsilio) e Daniele Mencarelli che con “Tutto chiede salvezza” (Mondadori) ha conquistato il Premio Strega GiovaniDomenica 12 luglio, infine, in Piazza Don Tonino Bello tripla presentazione con “Giovanissimi” di Alessio Forgione (NNEditore), “Città sommersa” di Marta Barone (Bompiani) e “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio (Einaudi).


    Venerdì 17 luglio dalle 21 Palazzo Comi a Lucugnano accoglierà “Armonia Off”, una serata dedicata al Premio Italo Calvino, concorso letterario per testi inediti di scrittori esordienti. In apertura Gennaro Serio, vincitore dell’edizione 2019, presenterà il suo nuovo romanzo “Notturno di Gibilterra” (L’Orma). A seguire prima uscita da vincitrice della giovane Maddalena Fingerle che ha conquistato la giuria con “Lingua madre”, un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino. Parteciperanno Chiara D’Ippolito (Ufficio Stampa Premio Calvino), Omar Di Monopoli (scrittore e giurato del Premio Calvino 2020), Mario Desiati (direttore artistico festival Armonia).
    «Quest’anno, in una situazione così difficile, che ci pone di fronte a sfide inedite, abbiamo avuto paura di non farcela. E invece possiamo finalmente annunciare che il nostro festival torna anche nel 2020, sebbene in un periodo diverso dal solito (a luglio piuttosto che a maggio) e in una versione più agile», sottolineano gli organizzatori. «Portare il meglio della narrativa italiana contemporanea nel sud Salento è una scommessa ambiziosa, che abbiamo sempre affrontato con impegno ed entusiasmo. La nostra è una festa dei lettori, dei libri, dello stare insieme intorno ai libri. È anche promozione del territorio, come riconosciuto dalla Regione Puglia che anche quest’anno ha finanziato l’educational tour “Stregati dal Salento” con cui gli ospiti del Festival conosceranno il Capo di Leuca, scoprendone l’anima attraverso i suoi percorsi letterari».

  • 16-19/7 Week end Mercato 24Re Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.17

18
  • BrunoTwix live al Piano Piano Festival
    21:00 -23:59
    2020.07.18

    PIANO PIANO FESTIVAL – 5^ EDIZIONE
    Musica, Arte, Natura, Scienza
    Quarta serata – Sabato 18 Luglio 2020

    L’ultimo appuntamento, sabato 18, è ospitato dalla masseria urban La Restuccia, in agro di Lequile, a partire dalle 21. In programma c’è l’incontro in live streaming con il professor Amedeo Balbi che presenta il suo libro “L’ultimo orizzonte. Cosa sappiamo dell’Universo”, e il grande live corale conclusivo del festival di BRUNOTWIX, il nuovo progetto di Carolina Bubbico (voce), Claudio Filippini (pianoforte e tastiere) e Filippo Bubbico (batteria ed elettronica), con la partecipazione, per l’occasione, del polistrumentista Giacomo Riggi, che propone un repertorio di musiche originali tra nuovi sound, funk e beat onirici.

    Durante la serata l’azienda vitivinicola Dei Agre offrirà agli ospiti la possibilità di degustare alcune specialità della sua gamma di vini.
    Sarà inoltre disponibile il servizio di fast food de La Restuccia – Masseria Urban.

    Tutti gli eventi sono a prenotazione obbligatoria.

    PRENOTA IL TUO ACCESSO partecipando al #crowdfunding
    https://bit.ly/ppfcrowd2020

    VAI AL > Programma Generale | Piano Piano Festival 2020

    Per maggiori informazioni: 338/8591002, 334/9747023
    email: info@pianopianofestival.it

    *PARTNERS*
    ENTI E PATROCINI: Comune di Lecce – Università del Salento – Conservatorio di musica ‘Tito Schipa’ di Lecce”
    SPONSORS: Banca Popolare Pugliese – Giannuzzi srl – Eka srl – Servizi e Trasporti per l’Ambiente
    SPONSOR TECNICO: Azienda vinicola Dei Agre – La Restuccia – Masseria Urban – B&B Lecce Relais delle Rose
    PARTNERS: Gruppo Astrofili del Salento – WWF Salento – Parco Naturale Regionale bosco e paludi di Rauccio

    LINKS
    SITO UFFICIALE DEL FESTIVAL www.pianopianofestival.it
    SITO DELL’ORGANIZZAZIONE www.workinproduzioni.it

  • 18-19/7 Inude e Les Contes D’Alfonsina aprono Sei Festival al Castello Volante di Corigliano d’Otranto
    21:00 -23:59
    2020.07.18

    SABATO 18 E DOMENICA 19 LUGLIO AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO AL VIA LA QUATTORDICESIMA EDIZIONE DEL SEI FESTIVAL FIRMATO COOLCLUB. DOPO INUDE E LES CONTES D’ALFONSINA, SUL PALCO SI ALTERNERANNO PER TUTTA L’ESTATE NELL’ANTICO MANIERO DEL COMUNE GRIKO I GIARDINI DI MIRÒ, BEATRICE ANTOLINI, DENTE, NAPOLI SEGRETA, GIOVANNI TRUPPI, ERIKA MOU, REDI HASA. IL 9 AGOSTO EVENTO SPECIALE A CASTRO CON VINICIO CAPOSSELA.

    Sabato 18 e domenica 19 luglio con i concerti di Inude e Les contes d’Alfonsina al Castello Volante di Corigliano d’Otranto prende il via la  quattordicesima edizione del SEI festival, ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci. Il Festival proseguirà a luglio con I Giardini di Mirò (giovedì 30) e ad agosto con Beatrice Antolini (giovedì 6), Dente (martedì 11), Napoli Segreta (domenica 16), Giovanni Truppi (martedì 18), Erika Mou (giovedì 20) e si chiuderà (ma non sono escluse ulteriori sorprese) venerdì 4 settembre con la presentazione ufficiale di “The Stolen Cello”, primo disco solista del violoncellista albanese Redi Hasa. Domenica 9 agosto a Castro, in collaborazione con “Approdi Sonori“, un evento speciale con “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali” di Vinicio Capossela. Dopo aver affrontato il lockdown con il format web #SeiACasa, il Festival pugliese, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati, propone dunque una ricca stagione estiva che includerà anche presentazioni di libri e incontri. Il programma del Castello Volante sarà completato, inoltre, da due nuovi appuntamenti di SEIYoung, una rassegna dedicata a giovani band e artisti Under 35, promossa sempre da CoolClub, in collaborazione con il Sei festival, con il sostegno di Mibact e di Siae, nell’ambito del programma “Per chi crea“. Sabato 25 luglio, in collaborazione con Molly Arts Live, concerto della band salentina “La Municipàl“. Domenica 2 agosto il cantautore Motta presenterà, esibendosi anche in alcuni brani in acustico, il suo libro “Vivere la musica” (Il Saggiatore). È stato invece rinviato di un anno l’atteso live dei Pixies in programma a Lecce il 29 agosto e promosso dal Sei Festival in collaborazione con Dna Concerti e Locus Festival. La band statunitense si esibirà il 17 agosto 2021 sempre nel capoluogo salentino. I possessori dei biglietti potranno chiedere il rimborso (entro 30 giorni – esclusi diritti di prevendita) o mantenere il proprio ticket e godersi il concerto tra un anno. «Dopo un primo momento di smarrimento e stordimento», sottolinea il direttore artistico Cesare Liaci, «abbiamo deciso di riprendere a fare musica: prima sul web e ora, finalmente, anche dal vivo. L’esperienza di #Seiacasa è stata utile non solo per ascoltare e far ascoltare proposte fresche e vecchi amici del festival ma anche per approfondire e sviscerare una delle domande principali di questo periodo. Che fine faranno i live? Come organizzeremo i concerti seguendo le regole anticovid? Quindi», prosegue Liaci, «giocando con “Where is my mind?” titolo di una canzone simbolo dei Pixies abbiamo deciso di intitolare questa edizione del festival #whereismylive».  Il SEI Festival è realizzato in collaborazione con Vini Garofano e Vestas Travel. Media Partner: Radio WauRadio SonarRKOAlpaca MusicLe Rane e Sei tutto l’indie di cui ho bisogno. Info programma e prevendite www.seifestival.it


    PROGRAMMA
    Si parte sabato 18 luglio (ore 22:30 – ingresso 10 euro + dp) con l’elettronica calda dalle tonalità soul e romantiche dei salentini Inude. Il trio salentino – Giacomo Greco (programming, voce, chitarra, synth), Flavio Paglialunga (voce, percussioni, piano, synth) e Francesco Bove (dubmaster & more) – si è affermato negli ultimi anni tra le realtà indie più interessanti del panorama italiano. Nel 2016 l’EP di debutto “Love Is in the Eyes of the Animals” colleziona oltre mezzo milione di streaming, importanti critiche e recensioni e porta la band in tour in Italia e in Europa con oltre 80 date. Negli anni successivi gli Inude sono tornati in scena con i nuovi singoli “By The Ocean”, “Sleep”, “So Easy”, “Shadow of a Gun” poi confluiti nell’album “Clara Tesla” del 2019. La band aprirà il Sei Festival con il nuovo live set: un viaggio lento ma intenso, da fare quasi in apnea tra arrangiamenti elettronici, melodie pop e uno sfondo nu-soul. Dalle 19 aperitivo sulla terrazza grande del Castello che alle 20:30 ospiterà anche la presentazione ufficiale del Festival (in diretta streaming). Prima e dopo il concerto degli Inude selezioni a cura del dj On Off Man.

    Domenica 19 luglio (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) presentazione ufficiale di “Chapitre I” disco d’esordio del quartetto italo-francese di ispirazione manouche Les contes d’Alfonsina, in uscita per l’etichetta Dodicilune. Il progetto raccoglie le eredità musicali dei quattro musicisti – la cantante Sofia Romano, il clarinettista Hugo Proy, il violinista Frédéric Gairard e il chitarrista Marco Papadia – alla ricerca di un’identità ibrida tra gipsy jazz e canzone francese, esotismi mediterranei e modernità. Il percorso di vera e propria riappropriazione del repertorio si concretizza in uno stile personale, in atmosfere emotivamente tese e in scelte armoniche e ritmiche a volte insolite rispetto alla pura tradizione manouche.  Il biglietto include la degustazione di tre vini (Bianca dei Censi, Girofle o Rosso dei Censi) dell’azienda Garofano, partner del festival. Dalle 19:30, in attesa del concerto, l’AperiLea, un appuntamento rainbow settimanale in collaborazione con LeA – Liberamente e Apertamente con il dj set di Manu Funk.

    Venerdì 30 luglio (ore 20:30 – ingresso 20 euro + dp), in collaborazione con la Festa di Cinema del Reale, i Giardini di Mirò proporranno la sonorizzazione dal vivo del film muto “Il Fuoco – The fire“, scritto e diretto nel 1915 da Giovanni Pastrone sotto lo pseudonimo di Piero Fosco. La colonna sonora del film, restaurato nel 2009 dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, è poi diventata un album della storica band emiliana uscito nel 2010. Con oltre vent’anni di carriera e più di mille concerti in Italia e all’estero, i Giardini di Mirò sono uno dei nomi storici e più rappresentativi della scena indipendente italiana sin dai primi anni duemila. Il loro suono è un mix di psichedelia, post rock, elettronica, shoegaze, noise. Nel corso degli anni i Giardini di Mirò hanno collaborato con i più svariati artisti, da Apparat ai Piano Magic, dai Sophia a Sara Low, e poi Hood, Isan, Paul Anderson e molti altri. 

    Giovedì 6 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) torna nel Salento Beatrice Antolini che presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo album “L’AB” (La Tempesta Dischi), prodotto, arrangiato e suonato (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) interamente dalla polistrumentista, compositrice e cantante marchigiana. Dopo l’esordio nel 2006 con “Big Saloon” nel corso degli anni ha pubblicato “A due” (2008), “Bioy” (2010), “Vivid” (2013) e “Beatitudine” (2014), collaborando con importanti artisti italiani e stranieri, esibendosi in club e festival e affermandosi, oltre che come autrice, musicista e interprete (migliore artista solista indipendente italiana del Pimi 2009), anche come produttrice artistica e arrangiatrice. Dopo l’esperienza in due tour con Vasco Rossi, nel 2020 è stata la direttrice d’orchestra al Festival di Sanremo per “Me ne frego” di Achille Lauro. L’AB è un disco in cui si fondono spirito e scienza, sperimentazione e sacralità. L’AB è un concept album che parla dell’attuale periodo storico nel quale tutti viviamo.


    Domenica 9 agosto (ore 22 – ingresso 20 euro + dp) sul Molo di Castro, in collaborazione con la rassegna comunale “Approdi Sonori”, Vinicio Capossela proporrà “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali“. Un concerto narrativo con canzoni messe a nudo, scelte liberamente in un repertorio che questo anno compie trent’anni dalla data di pubblicazione del primo disco “All’una e trentacinque circa” (1990). Da Pan, tutto, e demonio, dunque tutto demonio, in opposizione a pan theos, tutto Dio. Dunque un concertato per tutti i demoni, accompagnato da un insieme di strumenti musicali che insieme evocano il Pandemonium, mitico strumento gigantesco, del tipo dell’organo da fiera, completamente costruito in metallo, pare dai sudditi del re Laurino, nel regno sotterraneo abitato da esseri di piccola statura in grande confidenza con l’estrazione mineraria. Questa origine ctonia conferirebbe un tono grave allo strumento, che tiene a bassa quota lo spirito relegando ritmi e armonie a una dimensione infera, primitiva, che non riesce a elevarsi al cielo, ma sembra sprofondare nella terra, a tiro del fuoco perenne, in un rimestamento che è lavorio della memoria continuamente sollecitata al fuoco bianco. Pandemonium è anche il nome della rubrica quotidiana tenuta da Capossela durante il periodo di isolamento quarantenale, sorta di almanacco del giorno, che metteva a nudo le canzoni e le storie che ci stavano dietro con le storie di una attualità apparentemente immobile, ma in continuo cambiamento.


    Martedì 11 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) appuntamento con Dente per un concerto intimo e raccolto che metterà in luce la parte più essenziale dei brani del cantautore emiliano. In questo tour, infatti, le canzoni del suo ultimo omonimo album (uscito a febbraio per INRI/Artist First) e quelle del suo vasto repertorio saranno riarrangiate in chiave acustica. Dente è uno dei più apprezzati cantautori italiani, un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Sette album in studio, un Ep digitale e un libro alle spalle, Dente ha collaborato con numerosissimi artisti del panorama italiano come Perturbazione, Arisa, Marco Mengoni, Le Luci della centrale Elettrica, Manuel Agnelli, Coez, Brunori Sas, Enrico Ruggeri e Selton per citarne solo alcuni.

    Domenica 16 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) appuntamento con “Napoli Segreta“, un viaggio sonoro attraverso mille Napoli diverse, condotto da Famiglia Discocristiana e DNApoli. Napoli Segreta è parte di qualcosa di più grande che accade oggi a Napoli. Uno spirito diverso che mette insieme musica, letteratura e immagine in un’estetica nuova, fuori dai soliti cliché sulla città. Un lavoro raccolto nell’omonima compilation pubblicata da NG Records che raccoglie perle nascoste della discografia napoletana funk e disco e che approda live al Castello Volante. Un’azione di riscoperta sembrata anacronistica molti anni fa, ma poi divenuta leggenda e proseguita negli ultimi anni insieme ai Nu Guinea. Un virus che è cresciuto di ascolto in ascolto fino a contagiare il pianeta Terra. Anni ’70 inalati, anni ‘80 bucati, anni ’90 mangiati e un Nuovo Millennio tutto da ballare per chiunque abbia chiaro il concetto: «virale» non coincide necessariamente con «mainstream»- Napoli Segreta è il dj set che non abbiamo ancora ascoltato. Un movimento culturale distribuito, diffuso, frammentato ma unitario che si muove tra avanguardia e retroguardia. 


    In viaggio su un camper con il suo pianoforte smontabile, martedì 18 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) Giovanni Truppi arriverà nel fossato del Castello Volante. La sua estate sulla “lunga strada di sabbia”, di memoria pasoliniana, diventerà un reportage d’autore per il mensile Linus perché quando si cerca di assomigliare alle parole che si scrivono, ogni canzone diventa una presa di posizione civile e poetica. Il suo ultimo lavoro è 5 (2020), un Ep di cinque tracce che raccoglie collaborazioni con Calcutta pagina di, Veronica Lucchesi de la Rappresentante di Lista, Niccolò Fabi e Brunori Sas accompagnato da un libro di storie a fumetti edito da Coconino Press e disegnato da Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Pietro Scarnera, Cristina Portolano, Mara Cerri e Zuzu.

    Giovedì 20 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) la cantautrice pugliese Erica Mou con “Nel mare c’è la sete”, il nuovo spettacolo  ispirato al suo romanzo d’esordio (Fandango Libri). Musica e letture si fondono sul palco come in un’unica lunga canzone, per raccontare una storia che riesce a diventare anche nostra. La cantautrice pugliese propone, imbracciando la chitarra e con l’utilizzo di loops ed elettronica dal vivo, le canzoni del suo repertorio insieme ad alcune rivisitazioni di classici della musica italiana, che fanno da colonna sonora alle letture tratte dal romanzo. La Mou ci racconta il coraggio di sentire, di scegliere, di rompere gli schemi alla ricerca della libertà, demolendo la retorica zuccherosa delle relazioni d’amore e mostrandoci co-me dietro la perfezione possa nascondersi un doppio fondo inaspettato. Classe 1990, nel 2012 arriva seconda al Festival di Sanremo, nella categoria giovani, vincendo il Premio della Critica Mia Martini. Candidata ai David di Donatello 2014 per la migliore canzone originale. Attualmente vive a Tolosa e sta lavorando al suo sesto album in studio.

    Venerdì 4 settembre (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) il Sei Festival accoglierà la presentazione ufficiale del primo album solista di Redi Hasa, violoncellista albanese che vive e lavora nel Salento da oltre vent’anni. “The Stolen Cello”, anticipato dal singolo “Seasons going by”, uscirà proprio il 4 settembre con Decca Records. Nel nuovo album, il musicista mette in luce la natura “vocale” dello strumento che forse si avvicina più di tutti a quello della voce umana, con una storia profondamente personale di speranza e sopravvivenza. Collaboratore di Ludovico Einaudi, protagonista del duo con la cantante Maria Mazzotta ha suonato con La Notte della Taranta, l’Orchestra popolare italiana, King Naat Veliov, Kocani Orkestra, Mauro Pagani, Rita Marcotulli, Pacifico, BandAdriatica, Officina Zoè, Xanti Yaca, Salento Orchestra, Manigold, Adria, Admir Shkurtaj Trio, Antonio Castrignanò, Enza Pagliara, Valerio Daniele e (in una traccia del suo ultimo disco) con Robert Plant. Per questo concerto di presentazione sarà affiancato dall’organettista Rocco Nigro e da altri ospiti.

     
    Sei Festival – uno tra i più importanti nell’agenda musicale di tutto il sud Italia – è realizzato con il sostegno del Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibac e della Regione Puglia in collaborazione con Vestas Travel e Vini Garofano e altri partner pubblici e privati. Dal 2006 Sud Est Indipendente ha portato nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica dal punk al cantautorato, dal rock allo ska, dal folk ai ritmi in levare. Nelle diverse location salentine, che nelle prime tredici edizioni hanno ospitato il festival (Gallipoli, Otranto, Castello di Corigliano d’Otranto, Castro, Masseria Torcito a Cannole, Torre Regina Giovanna ad Apani, la marina di San Cataldo, Piazza Libertini, Anfiteatro Romano e Parco di Belloluogo a Lecce e molti altri), si sono alternati artisti internazionali come Kings of Convenience, Lee Ranaldo, Jon Spencer Blues Explosion, Cat Power, Suzanne Vega, Peter Hook & The Light, Skatalites, Joan as Police Woman, Finn Andrews, Patrick Watson, J.P. Bimeni & The Black Belts, Giant Sand, Hollie Cook, Gogol Bordello, Mad Professor, Bombino, Russell Leetch (Editors), gli italiani Baustelle, Calcutta, Franco126, Mannarino, Avion Travel, Negrita, Lo Stato Sociale, Calibro 35, Brunori Sas, Be Forest, Diaframma, Any Other, Lorenzo Kruger, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Galeffi, Eugenio In Via di Gioia, Andrea Poggio, Siberia, Canova, Colombre, Giorgio Poi, Bugo, Daniele Silvestri, Cosmo, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, La Municipàl e molte altre realtà dalla Puglia, dall’Italia e dal resto del mondo.

    SEI Young è una rassegna dedicata ad artisti e gruppi italiani Under 35, promossa da Coolclub e realizzata con il sostegno di Mibac e di Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, che nasce dall’esperienza del Sud Est Indipendente, festival che propone buona musica tutto l’anno. Dopo i concerti autunnali di Maria Antonietta e Giorgio Poi, la sospensione causa lockdown, i live estivi con La Municipàl Motta, la rassegna si concluderà a dicembre con un’inedita esibizione dell’Orchestra Young diretta da Claudio Prim(musicista, compositore, cantante e coordinatore, tra gli altri progetti, di Giovane Orchestra del Salento, La Répétition – Orchestra senza confini, Bandadriatica, Adria) e Daniele Vitali (pianista, compositore, arrangiatore e docente di composizione pop-rock presso il Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce).
     
    Il Castello Volante è un progetto promosso e realizzato da Multiservice Eco, Big Sur e Coolclub in collaborazione con il Comune di Corigliano d’Otranto, vincitore del bando per l’adeguamento degli attrattori turistici all’accoglienza di attività di spettacolo dal vivo della Regione Puglia. Il Castello Volante nasce per avviare un nuovo corso dell’antico maniero improntato alla riscoperta e alla tutela dei beni immateriali, al nutrimento del pensiero, alla filosofia e ai pensieri “che volano” per animare il borgo con una serie di attività che abbracciano la musica, il cinema, l’arte contemporanea, la danza, il cibo, la letteratura, i nuovi mestieri e l’artigianato. Una serie di azioni strutturate che abitano lo spazio per tutto l’anno, integrando la regolare e consueta programmazione attuata dal Comune. Un castello dell’immaginario, come fosse un inedito di Italo Calvino, la celebrazione dell’immaginazione e delle sue innumerevoli gemmazioni.

    Info 3331803375 – www.seifestival.it
    #seifestival #whereismylive

    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397

    dente, promo, canzoni a meta, milano, ritratti

  • 16-19/7 Week end Mercato 24Re Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.18

19
  • Champagne Protocols l!ve at La Reggia
    21:00 -23:59
    2020.07.19

  • 18-19/7 Inude e Les Contes D’Alfonsina aprono Sei Festival al Castello Volante di Corigliano d’Otranto
    21:00 -23:59
    2020.07.19

    SABATO 18 E DOMENICA 19 LUGLIO AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO AL VIA LA QUATTORDICESIMA EDIZIONE DEL SEI FESTIVAL FIRMATO COOLCLUB. DOPO INUDE E LES CONTES D’ALFONSINA, SUL PALCO SI ALTERNERANNO PER TUTTA L’ESTATE NELL’ANTICO MANIERO DEL COMUNE GRIKO I GIARDINI DI MIRÒ, BEATRICE ANTOLINI, DENTE, NAPOLI SEGRETA, GIOVANNI TRUPPI, ERIKA MOU, REDI HASA. IL 9 AGOSTO EVENTO SPECIALE A CASTRO CON VINICIO CAPOSSELA.

     

    Sabato 18 e domenica 19 luglio con i concerti di Inude e Les contes d’Alfonsina al Castello Volante di Corigliano d’Otranto prende il via la  quattordicesima edizione del SEI festival, ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci. Il Festival proseguirà a luglio con I Giardini di Mirò (giovedì 30) e ad agosto con Beatrice Antolini (giovedì 6), Dente (martedì 11), Napoli Segreta (domenica 16), Giovanni Truppi (martedì 18), Erika Mou (giovedì 20) e si chiuderà (ma non sono escluse ulteriori sorprese) venerdì 4 settembre con la presentazione ufficiale di “The Stolen Cello”, primo disco solista del violoncellista albanese Redi Hasa. Domenica 9 agosto a Castro, in collaborazione con “Approdi Sonori“, un evento speciale con “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali” di Vinicio Capossela. Dopo aver affrontato il lockdown con il format web #SeiACasa, il Festival pugliese, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati, propone dunque una ricca stagione estiva che includerà anche presentazioni di libri e incontri. Il programma del Castello Volante sarà completato, inoltre, da due nuovi appuntamenti di SEIYoung, una rassegna dedicata a giovani band e artisti Under 35, promossa sempre da CoolClub, in collaborazione con il Sei festival, con il sostegno di Mibact e di Siae, nell’ambito del programma “Per chi crea“. Sabato 25 luglio, in collaborazione con Molly Arts Live, concerto della band salentina “La Municipàl“. Domenica 2 agosto il cantautore Motta presenterà, esibendosi anche in alcuni brani in acustico, il suo libro “Vivere la musica” (Il Saggiatore). È stato invece rinviato di un anno l’atteso live dei Pixies in programma a Lecce il 29 agosto e promosso dal Sei Festival in collaborazione con Dna Concerti e Locus Festival. La band statunitense si esibirà il 17 agosto 2021 sempre nel capoluogo salentino. I possessori dei biglietti potranno chiedere il rimborso (entro 30 giorni – esclusi diritti di prevendita) o mantenere il proprio ticket e godersi il concerto tra un anno. «Dopo un primo momento di smarrimento e stordimento», sottolinea il direttore artistico Cesare Liaci, «abbiamo deciso di riprendere a fare musica: prima sul web e ora, finalmente, anche dal vivo. L’esperienza di #Seiacasa è stata utile non solo per ascoltare e far ascoltare proposte fresche e vecchi amici del festival ma anche per approfondire e sviscerare una delle domande principali di questo periodo. Che fine faranno i live? Come organizzeremo i concerti seguendo le regole anticovid? Quindi», prosegue Liaci, «giocando con “Where is my mind?” titolo di una canzone simbolo dei Pixies abbiamo deciso di intitolare questa edizione del festival #whereismylive».  Il SEI Festival è realizzato in collaborazione con Vini Garofano e Vestas Travel. Media Partner: Radio WauRadio SonarRKOAlpaca MusicLe Rane e Sei tutto l’indie di cui ho bisogno. Info programma e prevendite www.seifestival.it


    PROGRAMMA

    Si parte sabato 18 luglio (ore 22:30 – ingresso 10 euro + dp) con l’elettronica calda dalle tonalità soul e romantiche dei salentini Inude. Il trio salentino – Giacomo Greco (programming, voce, chitarra, synth), Flavio Paglialunga (voce, percussioni, piano, synth) e Francesco Bove (dubmaster & more) – si è affermato negli ultimi anni tra le realtà indie più interessanti del panorama italiano. Nel 2016 l’EP di debutto “Love Is in the Eyes of the Animals” colleziona oltre mezzo milione di streaming, importanti critiche e recensioni e porta la band in tour in Italia e in Europa con oltre 80 date. Negli anni successivi gli Inude sono tornati in scena con i nuovi singoli “By The Ocean”, “Sleep”, “So Easy”, “Shadow of a Gun” poi confluiti nell’album “Clara Tesla” del 2019. La band aprirà il Sei Festival con il nuovo live set: un viaggio lento ma intenso, da fare quasi in apnea tra arrangiamenti elettronici, melodie pop e uno sfondo nu-soul. Dalle 19 aperitivo sulla terrazza grande del Castello che alle 20:30 ospiterà anche la presentazione ufficiale del Festival (in diretta streaming). Prima e dopo il concerto degli Inude selezioni a cura del dj On Off Man.

     

    Domenica 19 luglio (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) presentazione ufficiale di “Chapitre I” disco d’esordio del quartetto italo-francese di ispirazione manouche Les contes d’Alfonsina, in uscita per l’etichetta Dodicilune. Il progetto raccoglie le eredità musicali dei quattro musicisti – la cantante Sofia Romano, il clarinettista Hugo Proy, il violinista Frédéric Gairard e il chitarrista Marco Papadia – alla ricerca di un’identità ibrida tra gipsy jazz e canzone francese, esotismi mediterranei e modernità. Il percorso di vera e propria riappropriazione del repertorio si concretizza in uno stile personale, in atmosfere emotivamente tese e in scelte armoniche e ritmiche a volte insolite rispetto alla pura tradizione manouche.  Il biglietto include la degustazione di tre vini (Bianca dei Censi, Girofle o Rosso dei Censi) dell’azienda Garofano, partner del festival. Dalle 19:30, in attesa del concerto, l’AperiLea, un appuntamento rainbow settimanale in collaborazione con LeA – Liberamente e Apertamente con il dj set di Manu Funk.

     

    Venerdì 30 luglio (ore 20:30 – ingresso 20 euro + dp), in collaborazione con la Festa di Cinema del Reale, i Giardini di Mirò proporranno la sonorizzazione dal vivo del film muto “Il Fuoco – The fire“, scritto e diretto nel 1915 da Giovanni Pastrone sotto lo pseudonimo di Piero Fosco. La colonna sonora del film, restaurato nel 2009 dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, è poi diventata un album della storica band emiliana uscito nel 2010. Con oltre vent’anni di carriera e più di mille concerti in Italia e all’estero, i Giardini di Mirò sono uno dei nomi storici e più rappresentativi della scena indipendente italiana sin dai primi anni duemila. Il loro suono è un mix di psichedelia, post rock, elettronica, shoegaze, noise. Nel corso degli anni i Giardini di Mirò hanno collaborato con i più svariati artisti, da Apparat ai Piano Magic, dai Sophia a Sara Low, e poi Hood, Isan, Paul Anderson e molti altri. 

    Giovedì 6 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) torna nel Salento Beatrice Antolini che presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo album “L’AB” (La Tempesta Dischi), prodotto, arrangiato e suonato (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) interamente dalla polistrumentista, compositrice e cantante marchigiana. Dopo l’esordio nel 2006 con “Big Saloon” nel corso degli anni ha pubblicato “A due” (2008), “Bioy” (2010), “Vivid” (2013) e “Beatitudine” (2014), collaborando con importanti artisti italiani e stranieri, esibendosi in club e festival e affermandosi, oltre che come autrice, musicista e interprete (migliore artista solista indipendente italiana del Pimi 2009), anche come produttrice artistica e arrangiatrice. Dopo l’esperienza in due tour con Vasco Rossi, nel 2020 è stata la direttrice d’orchestra al Festival di Sanremo per “Me ne frego” di Achille Lauro. L’AB è un disco in cui si fondono spirito e scienza, sperimentazione e sacralità. L’AB è un concept album che parla dell’attuale periodo storico nel quale tutti viviamo.


    Domenica 9 agosto (ore 22 – ingresso 20 euro + dp) sul Molo di Castro, in collaborazione con la rassegna comunale “Approdi Sonori”, Vinicio Capossela proporrà “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali“. Un concerto narrativo con canzoni messe a nudo, scelte liberamente in un repertorio che questo anno compie trent’anni dalla data di pubblicazione del primo disco “All’una e trentacinque circa” (1990). Da Pan, tutto, e demonio, dunque tutto demonio, in opposizione a pan theos, tutto Dio. Dunque un concertato per tutti i demoni, accompagnato da un insieme di strumenti musicali che insieme evocano il Pandemonium, mitico strumento gigantesco, del tipo dell’organo da fiera, completamente costruito in metallo, pare dai sudditi del re Laurino, nel regno sotterraneo abitato da esseri di piccola statura in grande confidenza con l’estrazione mineraria. Questa origine ctonia conferirebbe un tono grave allo strumento, che tiene a bassa quota lo spirito relegando ritmi e armonie a una dimensione infera, primitiva, che non riesce a elevarsi al cielo, ma sembra sprofondare nella terra, a tiro del fuoco perenne, in un rimestamento che è lavorio della memoria continuamente sollecitata al fuoco bianco. Pandemonium è anche il nome della rubrica quotidiana tenuta da Capossela durante il periodo di isolamento quarantenale, sorta di almanacco del giorno, che metteva a nudo le canzoni e le storie che ci stavano dietro con le storie di una attualità apparentemente immobile, ma in continuo cambiamento.


    Martedì 11 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) appuntamento con Dente per un concerto intimo e raccolto che metterà in luce la parte più essenziale dei brani del cantautore emiliano. In questo tour, infatti, le canzoni del suo ultimo omonimo album (uscito a febbraio per INRI/Artist First) e quelle del suo vasto repertorio saranno riarrangiate in chiave acustica. Dente è uno dei più apprezzati cantautori italiani, un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Sette album in studio, un Ep digitale e un libro alle spalle, Dente ha collaborato con numerosissimi artisti del panorama italiano come Perturbazione, Arisa, Marco Mengoni, Le Luci della centrale Elettrica, Manuel Agnelli, Coez, Brunori Sas, Enrico Ruggeri e Selton per citarne solo alcuni.

    Domenica 16 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) appuntamento con “Napoli Segreta“, un viaggio sonoro attraverso mille Napoli diverse, condotto da Famiglia Discocristiana e DNApoli. Napoli Segreta è parte di qualcosa di più grande che accade oggi a Napoli. Uno spirito diverso che mette insieme musica, letteratura e immagine in un’estetica nuova, fuori dai soliti cliché sulla città. Un lavoro raccolto nell’omonima compilation pubblicata da NG Records che raccoglie perle nascoste della discografia napoletana funk e disco e che approda live al Castello Volante. Un’azione di riscoperta sembrata anacronistica molti anni fa, ma poi divenuta leggenda e proseguita negli ultimi anni insieme ai Nu Guinea. Un virus che è cresciuto di ascolto in ascolto fino a contagiare il pianeta Terra. Anni ’70 inalati, anni ‘80 bucati, anni ’90 mangiati e un Nuovo Millennio tutto da ballare per chiunque abbia chiaro il concetto: «virale» non coincide necessariamente con «mainstream»- Napoli Segreta è il dj set che non abbiamo ancora ascoltato. Un movimento culturale distribuito, diffuso, frammentato ma unitario che si muove tra avanguardia e retroguardia. 


    In viaggio su un camper con il suo pianoforte smontabile, martedì 18 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) Giovanni Truppi arriverà nel fossato del Castello Volante. La sua estate sulla “lunga strada di sabbia”, di memoria pasoliniana, diventerà un reportage d’autore per il mensile Linus perché quando si cerca di assomigliare alle parole che si scrivono, ogni canzone diventa una presa di posizione civile e poetica. Il suo ultimo lavoro è 5 (2020), un Ep di cinque tracce che raccoglie collaborazioni con Calcutta pagina di, Veronica Lucchesi de la Rappresentante di Lista, Niccolò Fabi e Brunori Sas accompagnato da un libro di storie a fumetti edito da Coconino Press e disegnato da Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Pietro Scarnera, Cristina Portolano, Mara Cerri e Zuzu.

    Giovedì 20 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) la cantautrice pugliese Erica Mou con “Nel mare c’è la sete”, il nuovo spettacolo  ispirato al suo romanzo d’esordio (Fandango Libri). Musica e letture si fondono sul palco come in un’unica lunga canzone, per raccontare una storia che riesce a diventare anche nostra. La cantautrice pugliese propone, imbracciando la chitarra e con l’utilizzo di loops ed elettronica dal vivo, le canzoni del suo repertorio insieme ad alcune rivisitazioni di classici della musica italiana, che fanno da colonna sonora alle letture tratte dal romanzo. La Mou ci racconta il coraggio di sentire, di scegliere, di rompere gli schemi alla ricerca della libertà, demolendo la retorica zuccherosa delle relazioni d’amore e mostrandoci co-me dietro la perfezione possa nascondersi un doppio fondo inaspettato. Classe 1990, nel 2012 arriva seconda al Festival di Sanremo, nella categoria giovani, vincendo il Premio della Critica Mia Martini. Candidata ai David di Donatello 2014 per la migliore canzone originale. Attualmente vive a Tolosa e sta lavorando al suo sesto album in studio.

    Venerdì 4 settembre (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) il Sei Festival accoglierà la presentazione ufficiale del primo album solista di Redi Hasa, violoncellista albanese che vive e lavora nel Salento da oltre vent’anni. “The Stolen Cello”, anticipato dal singolo “Seasons going by”, uscirà proprio il 4 settembre con Decca Records. Nel nuovo album, il musicista mette in luce la natura “vocale” dello strumento che forse si avvicina più di tutti a quello della voce umana, con una storia profondamente personale di speranza e sopravvivenza. Collaboratore di Ludovico Einaudi, protagonista del duo con la cantante Maria Mazzotta ha suonato con La Notte della Taranta, l’Orchestra popolare italiana, King Naat Veliov, Kocani Orkestra, Mauro Pagani, Rita Marcotulli, Pacifico, BandAdriatica, Officina Zoè, Xanti Yaca, Salento Orchestra, Manigold, Adria, Admir Shkurtaj Trio, Antonio Castrignanò, Enza Pagliara, Valerio Daniele e (in una traccia del suo ultimo disco) con Robert Plant. Per questo concerto di presentazione sarà affiancato dall’organettista Rocco Nigro e da altri ospiti.

     
    Sei Festival – uno tra i più importanti nell’agenda musicale di tutto il sud Italia – è realizzato con il sostegno del Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibac e della Regione Puglia in collaborazione con Vestas Travel e Vini Garofano e altri partner pubblici e privati. Dal 2006 Sud Est Indipendente ha portato nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica dal punk al cantautorato, dal rock allo ska, dal folk ai ritmi in levare. Nelle diverse location salentine, che nelle prime tredici edizioni hanno ospitato il festival (Gallipoli, Otranto, Castello di Corigliano d’Otranto, Castro, Masseria Torcito a Cannole, Torre Regina Giovanna ad Apani, la marina di San Cataldo, Piazza Libertini, Anfiteatro Romano e Parco di Belloluogo a Lecce e molti altri), si sono alternati artisti internazionali come Kings of Convenience, Lee Ranaldo, Jon Spencer Blues Explosion, Cat Power, Suzanne Vega, Peter Hook & The Light, Skatalites, Joan as Police Woman, Finn Andrews, Patrick Watson, J.P. Bimeni & The Black Belts, Giant Sand, Hollie Cook, Gogol Bordello, Mad Professor, Bombino, Russell Leetch (Editors), gli italiani Baustelle, Calcutta, Franco126, Mannarino, Avion Travel, Negrita, Lo Stato Sociale, Calibro 35, Brunori Sas, Be Forest, Diaframma, Any Other, Lorenzo Kruger, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Galeffi, Eugenio In Via di Gioia, Andrea Poggio, Siberia, Canova, Colombre, Giorgio Poi, Bugo, Daniele Silvestri, Cosmo, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, La Municipàl e molte altre realtà dalla Puglia, dall’Italia e dal resto del mondo.

    SEI Young è una rassegna dedicata ad artisti e gruppi italiani Under 35, promossa da Coolclub e realizzata con il sostegno di Mibac e di Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, che nasce dall’esperienza del Sud Est Indipendente, festival che propone buona musica tutto l’anno. Dopo i concerti autunnali di Maria Antonietta e Giorgio Poi, la sospensione causa lockdown, i live estivi con La Municipàl Motta, la rassegna si concluderà a dicembre con un’inedita esibizione dell’Orchestra Young diretta da Claudio Prim(musicista, compositore, cantante e coordinatore, tra gli altri progetti, di Giovane Orchestra del Salento, La Répétition – Orchestra senza confini, Bandadriatica, Adria) e Daniele Vitali (pianista, compositore, arrangiatore e docente di composizione pop-rock presso il Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce).
     
    Il Castello Volante è un progetto promosso e realizzato da Multiservice Eco, Big Sur e Coolclub in collaborazione con il Comune di Corigliano d’Otranto, vincitore del bando per l’adeguamento degli attrattori turistici all’accoglienza di attività di spettacolo dal vivo della Regione Puglia. Il Castello Volante nasce per avviare un nuovo corso dell’antico maniero improntato alla riscoperta e alla tutela dei beni immateriali, al nutrimento del pensiero, alla filosofia e ai pensieri “che volano” per animare il borgo con una serie di attività che abbracciano la musica, il cinema, l’arte contemporanea, la danza, il cibo, la letteratura, i nuovi mestieri e l’artigianato. Una serie di azioni strutturate che abitano lo spazio per tutto l’anno, integrando la regolare e consueta programmazione attuata dal Comune. Un castello dell’immaginario, come fosse un inedito di Italo Calvino, la celebrazione dell’immaginazione e delle sue innumerevoli gemmazioni.

    Info 3331803375 – www.seifestival.it
    #seifestival #whereismylive
    Ufficio Stampa
    Società Cooperativa Coolclub
    Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
    ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
    Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397

    dente, promo, canzoni a meta, milano, ritratti

  • Fabrizio Saccomanno ad Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.19

    Borgo Mulino d’Acqua – Centro Vacanze

    Via Vicinale Santo Stefano, 73028 Otranto
    info

    347 539 2763
    FABRIZIO SACCOMANNO domenica 19 luglio
    Ingresso gratuito
    Start ore 21 e 30
    VI ASPETTIAMO
  • Vanny dj al Bar del Porto di Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.19

  • Mad Curly live a Miggiano
    22:00 -23:59
    2020.07.19

    centro storico Miggiano

    start 22

  • 16-19/7 Week end Mercato 24Re Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.19

  • Altri eventi
    • Champagne Protocols l!ve at La Reggia
      21:00 -23:59
      2020.07.19
    • 18-19/7 Inude e Les Contes D'Alfonsina aprono Sei Festival al Castello Volante di Corigliano d'Otranto
      21:00 -23:59
      2020.07.19

      SABATO 18 E DOMENICA 19 LUGLIO AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO AL VIA LA QUATTORDICESIMA EDIZIONE DEL SEI FESTIVAL FIRMATO COOLCLUB. DOPO INUDE E LES CONTES D’ALFONSINA, SUL PALCO SI ALTERNERANNO PER TUTTA L’ESTATE NELL’ANTICO MANIERO DEL COMUNE GRIKO I GIARDINI DI MIRÒ, BEATRICE ANTOLINI, DENTE, NAPOLI SEGRETA, GIOVANNI TRUPPI, ERIKA MOU, REDI HASA. IL 9 AGOSTO EVENTO SPECIALE A CASTRO CON VINICIO CAPOSSELA.

       

      Sabato 18 e domenica 19 luglio con i concerti di Inude e Les contes d’Alfonsina al Castello Volante di Corigliano d’Otranto prende il via la  quattordicesima edizione del SEI festival, ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci. Il Festival proseguirà a luglio con I Giardini di Mirò (giovedì 30) e ad agosto con Beatrice Antolini (giovedì 6), Dente (martedì 11), Napoli Segreta (domenica 16), Giovanni Truppi (martedì 18), Erika Mou (giovedì 20) e si chiuderà (ma non sono escluse ulteriori sorprese) venerdì 4 settembre con la presentazione ufficiale di “The Stolen Cello”, primo disco solista del violoncellista albanese Redi Hasa. Domenica 9 agosto a Castro, in collaborazione con “Approdi Sonori“, un evento speciale con “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali” di Vinicio Capossela. Dopo aver affrontato il lockdown con il format web #SeiACasa, il Festival pugliese, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati, propone dunque una ricca stagione estiva che includerà anche presentazioni di libri e incontri. Il programma del Castello Volante sarà completato, inoltre, da due nuovi appuntamenti di SEIYoung, una rassegna dedicata a giovani band e artisti Under 35, promossa sempre da CoolClub, in collaborazione con il Sei festival, con il sostegno di Mibact e di Siae, nell’ambito del programma “Per chi crea“. Sabato 25 luglio, in collaborazione con Molly Arts Live, concerto della band salentina “La Municipàl“. Domenica 2 agosto il cantautore Motta presenterà, esibendosi anche in alcuni brani in acustico, il suo libro “Vivere la musica” (Il Saggiatore). È stato invece rinviato di un anno l’atteso live dei Pixies in programma a Lecce il 29 agosto e promosso dal Sei Festival in collaborazione con Dna Concerti e Locus Festival. La band statunitense si esibirà il 17 agosto 2021 sempre nel capoluogo salentino. I possessori dei biglietti potranno chiedere il rimborso (entro 30 giorni – esclusi diritti di prevendita) o mantenere il proprio ticket e godersi il concerto tra un anno. «Dopo un primo momento di smarrimento e stordimento», sottolinea il direttore artistico Cesare Liaci, «abbiamo deciso di riprendere a fare musica: prima sul web e ora, finalmente, anche dal vivo. L’esperienza di #Seiacasa è stata utile non solo per ascoltare e far ascoltare proposte fresche e vecchi amici del festival ma anche per approfondire e sviscerare una delle domande principali di questo periodo. Che fine faranno i live? Come organizzeremo i concerti seguendo le regole anticovid? Quindi», prosegue Liaci, «giocando con “Where is my mind?” titolo di una canzone simbolo dei Pixies abbiamo deciso di intitolare questa edizione del festival #whereismylive».  Il SEI Festival è realizzato in collaborazione con Vini Garofano e Vestas Travel. Media Partner: Radio WauRadio SonarRKOAlpaca MusicLe Rane e Sei tutto l’indie di cui ho bisogno. Info programma e prevendite www.seifestival.it


      PROGRAMMA

      Si parte sabato 18 luglio (ore 22:30 – ingresso 10 euro + dp) con l’elettronica calda dalle tonalità soul e romantiche dei salentini Inude. Il trio salentino – Giacomo Greco (programming, voce, chitarra, synth), Flavio Paglialunga (voce, percussioni, piano, synth) e Francesco Bove (dubmaster & more) – si è affermato negli ultimi anni tra le realtà indie più interessanti del panorama italiano. Nel 2016 l’EP di debutto “Love Is in the Eyes of the Animals” colleziona oltre mezzo milione di streaming, importanti critiche e recensioni e porta la band in tour in Italia e in Europa con oltre 80 date. Negli anni successivi gli Inude sono tornati in scena con i nuovi singoli “By The Ocean”, “Sleep”, “So Easy”, “Shadow of a Gun” poi confluiti nell’album “Clara Tesla” del 2019. La band aprirà il Sei Festival con il nuovo live set: un viaggio lento ma intenso, da fare quasi in apnea tra arrangiamenti elettronici, melodie pop e uno sfondo nu-soul. Dalle 19 aperitivo sulla terrazza grande del Castello che alle 20:30 ospiterà anche la presentazione ufficiale del Festival (in diretta streaming). Prima e dopo il concerto degli Inude selezioni a cura del dj On Off Man.

       

      Domenica 19 luglio (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) presentazione ufficiale di “Chapitre I” disco d’esordio del quartetto italo-francese di ispirazione manouche Les contes d’Alfonsina, in uscita per l’etichetta Dodicilune. Il progetto raccoglie le eredità musicali dei quattro musicisti – la cantante Sofia Romano, il clarinettista Hugo Proy, il violinista Frédéric Gairard e il chitarrista Marco Papadia – alla ricerca di un’identità ibrida tra gipsy jazz e canzone francese, esotismi mediterranei e modernità. Il percorso di vera e propria riappropriazione del repertorio si concretizza in uno stile personale, in atmosfere emotivamente tese e in scelte armoniche e ritmiche a volte insolite rispetto alla pura tradizione manouche.  Il biglietto include la degustazione di tre vini (Bianca dei Censi, Girofle o Rosso dei Censi) dell’azienda Garofano, partner del festival. Dalle 19:30, in attesa del concerto, l’AperiLea, un appuntamento rainbow settimanale in collaborazione con LeA – Liberamente e Apertamente con il dj set di Manu Funk.

       

      Venerdì 30 luglio (ore 20:30 – ingresso 20 euro + dp), in collaborazione con la Festa di Cinema del Reale, i Giardini di Mirò proporranno la sonorizzazione dal vivo del film muto “Il Fuoco – The fire“, scritto e diretto nel 1915 da Giovanni Pastrone sotto lo pseudonimo di Piero Fosco. La colonna sonora del film, restaurato nel 2009 dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, è poi diventata un album della storica band emiliana uscito nel 2010. Con oltre vent’anni di carriera e più di mille concerti in Italia e all’estero, i Giardini di Mirò sono uno dei nomi storici e più rappresentativi della scena indipendente italiana sin dai primi anni duemila. Il loro suono è un mix di psichedelia, post rock, elettronica, shoegaze, noise. Nel corso degli anni i Giardini di Mirò hanno collaborato con i più svariati artisti, da Apparat ai Piano Magic, dai Sophia a Sara Low, e poi Hood, Isan, Paul Anderson e molti altri. 

      Giovedì 6 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) torna nel Salento Beatrice Antolini che presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo album “L’AB” (La Tempesta Dischi), prodotto, arrangiato e suonato (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) interamente dalla polistrumentista, compositrice e cantante marchigiana. Dopo l’esordio nel 2006 con “Big Saloon” nel corso degli anni ha pubblicato “A due” (2008), “Bioy” (2010), “Vivid” (2013) e “Beatitudine” (2014), collaborando con importanti artisti italiani e stranieri, esibendosi in club e festival e affermandosi, oltre che come autrice, musicista e interprete (migliore artista solista indipendente italiana del Pimi 2009), anche come produttrice artistica e arrangiatrice. Dopo l’esperienza in due tour con Vasco Rossi, nel 2020 è stata la direttrice d’orchestra al Festival di Sanremo per “Me ne frego” di Achille Lauro. L’AB è un disco in cui si fondono spirito e scienza, sperimentazione e sacralità. L’AB è un concept album che parla dell’attuale periodo storico nel quale tutti viviamo.


      Domenica 9 agosto (ore 22 – ingresso 20 euro + dp) sul Molo di Castro, in collaborazione con la rassegna comunale “Approdi Sonori”, Vinicio Capossela proporrà “Pandemonium. Narrazioni, piano, voce e strumenti pandemoniali“. Un concerto narrativo con canzoni messe a nudo, scelte liberamente in un repertorio che questo anno compie trent’anni dalla data di pubblicazione del primo disco “All’una e trentacinque circa” (1990). Da Pan, tutto, e demonio, dunque tutto demonio, in opposizione a pan theos, tutto Dio. Dunque un concertato per tutti i demoni, accompagnato da un insieme di strumenti musicali che insieme evocano il Pandemonium, mitico strumento gigantesco, del tipo dell’organo da fiera, completamente costruito in metallo, pare dai sudditi del re Laurino, nel regno sotterraneo abitato da esseri di piccola statura in grande confidenza con l’estrazione mineraria. Questa origine ctonia conferirebbe un tono grave allo strumento, che tiene a bassa quota lo spirito relegando ritmi e armonie a una dimensione infera, primitiva, che non riesce a elevarsi al cielo, ma sembra sprofondare nella terra, a tiro del fuoco perenne, in un rimestamento che è lavorio della memoria continuamente sollecitata al fuoco bianco. Pandemonium è anche il nome della rubrica quotidiana tenuta da Capossela durante il periodo di isolamento quarantenale, sorta di almanacco del giorno, che metteva a nudo le canzoni e le storie che ci stavano dietro con le storie di una attualità apparentemente immobile, ma in continuo cambiamento.


      Martedì 11 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) appuntamento con Dente per un concerto intimo e raccolto che metterà in luce la parte più essenziale dei brani del cantautore emiliano. In questo tour, infatti, le canzoni del suo ultimo omonimo album (uscito a febbraio per INRI/Artist First) e quelle del suo vasto repertorio saranno riarrangiate in chiave acustica. Dente è uno dei più apprezzati cantautori italiani, un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Sette album in studio, un Ep digitale e un libro alle spalle, Dente ha collaborato con numerosissimi artisti del panorama italiano come Perturbazione, Arisa, Marco Mengoni, Le Luci della centrale Elettrica, Manuel Agnelli, Coez, Brunori Sas, Enrico Ruggeri e Selton per citarne solo alcuni.

      Domenica 16 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) appuntamento con “Napoli Segreta“, un viaggio sonoro attraverso mille Napoli diverse, condotto da Famiglia Discocristiana e DNApoli. Napoli Segreta è parte di qualcosa di più grande che accade oggi a Napoli. Uno spirito diverso che mette insieme musica, letteratura e immagine in un’estetica nuova, fuori dai soliti cliché sulla città. Un lavoro raccolto nell’omonima compilation pubblicata da NG Records che raccoglie perle nascoste della discografia napoletana funk e disco e che approda live al Castello Volante. Un’azione di riscoperta sembrata anacronistica molti anni fa, ma poi divenuta leggenda e proseguita negli ultimi anni insieme ai Nu Guinea. Un virus che è cresciuto di ascolto in ascolto fino a contagiare il pianeta Terra. Anni ’70 inalati, anni ‘80 bucati, anni ’90 mangiati e un Nuovo Millennio tutto da ballare per chiunque abbia chiaro il concetto: «virale» non coincide necessariamente con «mainstream»- Napoli Segreta è il dj set che non abbiamo ancora ascoltato. Un movimento culturale distribuito, diffuso, frammentato ma unitario che si muove tra avanguardia e retroguardia. 


      In viaggio su un camper con il suo pianoforte smontabile, martedì 18 agosto (ore 22 – ingresso 15 euro + dp) Giovanni Truppi arriverà nel fossato del Castello Volante. La sua estate sulla “lunga strada di sabbia”, di memoria pasoliniana, diventerà un reportage d’autore per il mensile Linus perché quando si cerca di assomigliare alle parole che si scrivono, ogni canzone diventa una presa di posizione civile e poetica. Il suo ultimo lavoro è 5 (2020), un Ep di cinque tracce che raccoglie collaborazioni con Calcutta pagina di, Veronica Lucchesi de la Rappresentante di Lista, Niccolò Fabi e Brunori Sas accompagnato da un libro di storie a fumetti edito da Coconino Press e disegnato da Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, Pietro Scarnera, Cristina Portolano, Mara Cerri e Zuzu.

      Giovedì 20 agosto (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) la cantautrice pugliese Erica Mou con “Nel mare c’è la sete”, il nuovo spettacolo  ispirato al suo romanzo d’esordio (Fandango Libri). Musica e letture si fondono sul palco come in un’unica lunga canzone, per raccontare una storia che riesce a diventare anche nostra. La cantautrice pugliese propone, imbracciando la chitarra e con l’utilizzo di loops ed elettronica dal vivo, le canzoni del suo repertorio insieme ad alcune rivisitazioni di classici della musica italiana, che fanno da colonna sonora alle letture tratte dal romanzo. La Mou ci racconta il coraggio di sentire, di scegliere, di rompere gli schemi alla ricerca della libertà, demolendo la retorica zuccherosa delle relazioni d’amore e mostrandoci co-me dietro la perfezione possa nascondersi un doppio fondo inaspettato. Classe 1990, nel 2012 arriva seconda al Festival di Sanremo, nella categoria giovani, vincendo il Premio della Critica Mia Martini. Candidata ai David di Donatello 2014 per la migliore canzone originale. Attualmente vive a Tolosa e sta lavorando al suo sesto album in studio.

      Venerdì 4 settembre (ore 22 – ingresso 10 euro + dp) il Sei Festival accoglierà la presentazione ufficiale del primo album solista di Redi Hasa, violoncellista albanese che vive e lavora nel Salento da oltre vent’anni. “The Stolen Cello”, anticipato dal singolo “Seasons going by”, uscirà proprio il 4 settembre con Decca Records. Nel nuovo album, il musicista mette in luce la natura “vocale” dello strumento che forse si avvicina più di tutti a quello della voce umana, con una storia profondamente personale di speranza e sopravvivenza. Collaboratore di Ludovico Einaudi, protagonista del duo con la cantante Maria Mazzotta ha suonato con La Notte della Taranta, l’Orchestra popolare italiana, King Naat Veliov, Kocani Orkestra, Mauro Pagani, Rita Marcotulli, Pacifico, BandAdriatica, Officina Zoè, Xanti Yaca, Salento Orchestra, Manigold, Adria, Admir Shkurtaj Trio, Antonio Castrignanò, Enza Pagliara, Valerio Daniele e (in una traccia del suo ultimo disco) con Robert Plant. Per questo concerto di presentazione sarà affiancato dall’organettista Rocco Nigro e da altri ospiti.

       
      Sei Festival – uno tra i più importanti nell’agenda musicale di tutto il sud Italia – è realizzato con il sostegno del Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibac e della Regione Puglia in collaborazione con Vestas Travel e Vini Garofano e altri partner pubblici e privati. Dal 2006 Sud Est Indipendente ha portato nel Salento le sonorità più interessanti della musica italiana e internazionale, offrendo al pubblico una panoramica ampia e variegata della musica dal punk al cantautorato, dal rock allo ska, dal folk ai ritmi in levare. Nelle diverse location salentine, che nelle prime tredici edizioni hanno ospitato il festival (Gallipoli, Otranto, Castello di Corigliano d’Otranto, Castro, Masseria Torcito a Cannole, Torre Regina Giovanna ad Apani, la marina di San Cataldo, Piazza Libertini, Anfiteatro Romano e Parco di Belloluogo a Lecce e molti altri), si sono alternati artisti internazionali come Kings of Convenience, Lee Ranaldo, Jon Spencer Blues Explosion, Cat Power, Suzanne Vega, Peter Hook & The Light, Skatalites, Joan as Police Woman, Finn Andrews, Patrick Watson, J.P. Bimeni & The Black Belts, Giant Sand, Hollie Cook, Gogol Bordello, Mad Professor, Bombino, Russell Leetch (Editors), gli italiani Baustelle, Calcutta, Franco126, Mannarino, Avion Travel, Negrita, Lo Stato Sociale, Calibro 35, Brunori Sas, Be Forest, Diaframma, Any Other, Lorenzo Kruger, Bud Spencer Blues Explosion, Coma_Cose, Galeffi, Eugenio In Via di Gioia, Andrea Poggio, Siberia, Canova, Colombre, Giorgio Poi, Bugo, Daniele Silvestri, Cosmo, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vallanzaska, Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, La Municipàl e molte altre realtà dalla Puglia, dall’Italia e dal resto del mondo.

      SEI Young è una rassegna dedicata ad artisti e gruppi italiani Under 35, promossa da Coolclub e realizzata con il sostegno di Mibac e di Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, che nasce dall’esperienza del Sud Est Indipendente, festival che propone buona musica tutto l’anno. Dopo i concerti autunnali di Maria Antonietta e Giorgio Poi, la sospensione causa lockdown, i live estivi con La Municipàl Motta, la rassegna si concluderà a dicembre con un’inedita esibizione dell’Orchestra Young diretta da Claudio Prim(musicista, compositore, cantante e coordinatore, tra gli altri progetti, di Giovane Orchestra del Salento, La Répétition – Orchestra senza confini, Bandadriatica, Adria) e Daniele Vitali (pianista, compositore, arrangiatore e docente di composizione pop-rock presso il Conservatorio di Musica Tito Schipa di Lecce).
       
      Il Castello Volante è un progetto promosso e realizzato da Multiservice Eco, Big Sur e Coolclub in collaborazione con il Comune di Corigliano d’Otranto, vincitore del bando per l’adeguamento degli attrattori turistici all’accoglienza di attività di spettacolo dal vivo della Regione Puglia. Il Castello Volante nasce per avviare un nuovo corso dell’antico maniero improntato alla riscoperta e alla tutela dei beni immateriali, al nutrimento del pensiero, alla filosofia e ai pensieri “che volano” per animare il borgo con una serie di attività che abbracciano la musica, il cinema, l’arte contemporanea, la danza, il cibo, la letteratura, i nuovi mestieri e l’artigianato. Una serie di azioni strutturate che abitano lo spazio per tutto l’anno, integrando la regolare e consueta programmazione attuata dal Comune. Un castello dell’immaginario, come fosse un inedito di Italo Calvino, la celebrazione dell’immaginazione e delle sue innumerevoli gemmazioni.

      Info 3331803375 – www.seifestival.it
      #seifestival #whereismylive
      Ufficio Stampa
      Società Cooperativa Coolclub
      Piazza Giorgio Baglivi 10, Lecce
      ufficiostampa@coolclub.it – 0832303707
      Pierpaolo Lala – pierpaolo@coolclub.it – 3394313397

      dente, promo, canzoni a meta, milano, ritratti

    • Fabrizio Saccomanno ad Otranto
      21:30 -23:59
      2020.07.19

      Borgo Mulino d’Acqua – Centro Vacanze

      Via Vicinale Santo Stefano, 73028 Otranto
      info

      347 539 2763
      FABRIZIO SACCOMANNO domenica 19 luglio
      Ingresso gratuito
      Start ore 21 e 30
      VI ASPETTIAMO
    • Vanny dj al Bar del Porto di Leuca
      22:00 -23:59
      2020.07.19
    • Mad Curly live a Miggiano
      22:00 -23:59
      2020.07.19

      centro storico Miggiano

      start 22

    • 16-19/7 Week end Mercato 24Re Leuca
      22:00 -23:59
      2020.07.19

20
21
22
23
24
  • Pino Aprile a Patù
    19:00 -23:59
    2020.07.24

    Venerdì 24 luglio, alle ore 19, presso il Palazzo Romano di Patù, il giornalista e scrittore Pino Aprile presenterà il suo nuovo libro “Il male del Nord. Perché o si fa l’Italia da Sud o si muore” (Pienogiorno, 2020).

    Dopo i saluti istituzionali di Gabriele Abaterusso (Sindaco di Patù), dialogherà con l’autore il sociologo Angelo Donno.

    L’incontro sarà introdotto e moderato da Mario Carparelli (Presidio del Libro del Capo di Leuca – Salentosophia).

    L’iniziativa – organizzata dal Comune di Patù, dall’associazione Salentosophia e dal Presidio del Libro del Capo di Leuca con il patrocinio del Movimento 24 Agosto per l’Equità Territoriale Salento – è promossa dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, in collaborazione con l’associazione Presìdi del Libro.

    Posti limitati. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 23 luglio via SMS o WhatsApp al numero: 3398770024.

    IL LIBRO
    Il covid-19 è il messaggero (più del telefonino) venuto ad annunciare e sancire la fine della civiltà industriale e la diffusione planetaria di quella informatica; la fine del modello economico che si basa sulla concentrazione di tutte le risorse e delle possibilità in poche megalopoli che crescono a spese di tutto il resto, generando disuguaglianze sociali e territoriali: ricchi sempre più ricchi, poveri sempre più poveri, servizi ultramoderni per pochi e nulla per gli altri (autostrade superflue e altra velocità ferroviaria sovradimensionata a Nord, non a Sud, e persino nemmeno il treno a velocità qualsiasi). Il virus ha imperversato e imperversa proprio nelle cattedrali delle disuguaglianze, inducendo all’abbandono delle megalopoli (si stanno svuotando New York, Los Angeles, San Francisco… e ci si trasferisce nelle aree finora semispopolate; in Italia, la migrazione di centinaia di migliaia di persone in fuga dalla Lombardia verso il Sud ha dato la rappresentazione anche visiva dell’inversione della storia e dei valori, ha scritto il quotidiano spagnolo El Pais).
    L’isolamento e il ritorno ai paesini abbandonati del Mezzogiorno e delle aree appenniniche interne, causa virus, ha confermato per alcuni e fatto scoprire a tutti gli altri che la presenza fisica sul posto di lavoro è raramente necessaria e si può far tutto o quasi “da remoto”, da quei borghi da cui si era fuggiti e che ora vengono riabitati.
    Il futuro è nelle zone in cui sembrava si stesse perdendo non solo il presente, ma anche il passato: il Sud (più le aree interne appenniniche e qualche zona alpina) colpevolmente condannato dallo Stato italiano, nonostante i ripetuti richiami dell’Unione Europea lasciati cadere nel vuoto, a unica macroregione del continente senza servizi e infrastrutture di livello europeo. Tanto che l’UE, nel piano di ripartenza finanziato con 173 miliardi, dice esplicitamente che vanno provilegiati il Mezzogiorno, perché a più alto differenziale di sviluppo e il recupero delle aree interne. Alla stessa conclusione giungono le analisi e i rapporti di economisti di università diverse (Bolzano, Barcellona, Napoli, Bari, Cosenza…) e la Svimez.
    È l’ultima occasione per fare un Paese dell’Italia, mai davvero unita e costruita a mano armata con un Nord che ha fondato la sua crescita sullo sfruttamento del Sud colonia interna.

  • Weekend al Mercato 24 Re Leuca
    21:30 -23:59
    2020.07.24

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlGiovedì con Gianni Sabato

    #IlVenerdì con gli MAD CURLY

    #ilSabatoPulp con Global Tribe Duo

    #Ladomenica con Steven The Prince

    Vuoi prenotare un tavolo? premi qui 👉 https://bit.ly/32hZFjW
    _________________
    Nel rispetto delle normative – l’orario di fine performance degli artisti, durante i nostri eventi, sarà anticipato alle h 01:00

    A performance concluse, i nostri bar🍸 e street food 🍔 rimarranno comunque aperti per nell’arco di tutta la nottata.

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

     

  • Omaggio The Cranberries con Animal INSTINCT
    22:30 -23:59
    2020.07.24

    Venerdì 24 luglio vi portiamo una frescata di Irlanda omaggiando
    Una delle Band Storiche del Rock mondiale.
    In duo Acustico live la band ci regalerà le più belle canzoni dei
    The Cranberries .

    Dalle 20:00 Cene Di Mare
    e consigliata la prenotazione
    Al 0833/263927

    Calascirock si trova a 10 metri dal mare

    Dalle 22:30 Live
    ANIMAL INSTINCT L’UNICA TRIBUTE SALENTINA DEI CRANBERRIES CON IL SUO SOUND INCONFONDIBILE.
    UN VIAGGIO UNICO TRA LE PIU’ BELLE CANZONI DELLAFAMOSA BAND IRLANDESE.
    DA ZOMBIE A DREAMS, DA PROMISES A SALVATION PASSANDO PER JUST MY IMAGINATION E TANTE ALTRE HIT DELLA BAND
    voce Chiara Triggiani, chitarra e cori Alessandro Contino

     

25
  • Weekend al Mercato 24 Re Leuca
    21:30 -23:59
    2020.07.25

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlGiovedì con Gianni Sabato

    #IlVenerdì con gli MAD CURLY

    #ilSabatoPulp con Global Tribe Duo

    #Ladomenica con Steven The Prince

    Vuoi prenotare un tavolo? premi qui 👉 https://bit.ly/32hZFjW
    _________________
    Nel rispetto delle normative – l’orario di fine performance degli artisti, durante i nostri eventi, sarà anticipato alle h 01:00

    A performance concluse, i nostri bar🍸 e street food 🍔 rimarranno comunque aperti per nell’arco di tutta la nottata.

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

     

  • La Municipàl in concerto a Corigliano d’Otranto ● SEI YOUNG
    21:30 -23:59
    2020.07.25

    📣 Riparte #SEIYoung, rassegna dedicata a giovani band e artisti under 35, promossa da CoolClub.it, in collaborazione con il festival SEI – Sud Est Indipendente Festival, con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per chi crea”.

    📆 Sabato 25 Luglio (🕰 ore 22.30 – 🎫 Ingresso 10 + d.p. – prevendite disponibili sul circuito Vivaticket) nel fossato del Castello Volante di Corigliano d’Otranto (LE), in collaborazione con Molly Arts Live, approda il Fuorimoda Tour de La MUNICIPàL, band salentina dei fratelli Carmine Tundo e Isabella Tundo, che nel 2019 ha raggiunto una media di 160mila ascoltatori mensili su Spotify, superando i 4 milioni di stream e oltre 10 milioni di visualizzazioni su YouTube.

    ➡ LINK ACQUISTO BIGLIETTI: https://bit.ly/309tLDyLaMunicipalSEI

    🔴 I Biglietti acquistati per il concerto de La Municipàl dello scorso 14 Marzo alle Officine Cantelmo di Lecce e annullato a causa della pandemia sono VALIDI per questo evento. 🔴

    Bellissimi difetti, il loro ultimo, turbolento e passionale album, è stato pubblicato nel marzo 2019 e, abbracciando idealmente le tanto temute imperfezioni, ha tracciato un percorso possibile verso la riscoperta di se stessi e l’accettazione dei propri difetti come caratteristica differenziante e parte centrale del processo di crescita di ognuno di noi. La Municipàl, che in soli due album e un Ep si è imposta come una delle migliori realtà musicali della propria generazione, si prepara ad un anno importante, forte dell’apprezzamento che le principali testate nazionali, stampa, radio, tv e web hanno riservato loro in questo ultimo anno. Come naturale evoluzione di questo percorso, all’inizio del 2020 muove i suoi primi passi Per resistere alle mode, il nuovo viaggio artistico della band coprodotto da luovo e Artist First. Per resistere alle mode è un ulteriore passo verso la parte più vera di noi stessi, l’approdo alla consapevolezza di essere Fuorimoda e sentirsi a proprio agio in questa condizione. È questa una presa di coscienza che coinvolge l’intero progetto de La Municipàl che si avvicina al nuovo percorso artistico con molte novità, anche di formazione, oltre ad un rinnovato approccio stilistico e comunicativo. Ad accompagnare il nuovo viaggio artistico il Fuorimoda Tour.
    ______________________
    #SEIYoung è una rassegna dedicata ad artisti e gruppi italiani under 35, promossa da Coolclub e realizzata con il sostegno di Mibact e di Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, che nasce dall’esperienza del Sud Est Indipendente, il festival che propone buona musica tutto l’anno, promosso da Coolclub e sostenuto dalla Regione Puglia (Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia) e da altri partner pubblici e privati e (nella sua sessione estiva) dal Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibact.

    #perchicrea #piiilcultura #siae

    🤝 Media Partner: Radio WAURKORadiosonar.netLe RaneSei tutto l’indie di cui ho bisogno

    🔖 Sponsor: Garofano Vigneti e Cantine, Vestas Travel e Agenzia Tecnocasa Lecce Via Taranto

  • Suoni Nudi del Sud al Nesnap
    21:30 -23:30
    2020.07.25

    ritmi incalzanti, voci e armonie, canti inediti nati dal lockdown, un momento di chiusura che ci ha fatto allargare i confini interni,,,
    Felici di tornare ad emozionarci dal vivo, a trasmettere con le mani e con le voci, senza “schermi” e senza limiti.

    NESNAP  Un nuovo concetto di convivialità culturale…Snackeria SalentinaRisto BarMenu Gluten FreeLinfa Salento Point

     

  • Omaggio a De Andrè al Calascirock di Gallipoli
    22:30 -23:59
    2020.07.25

    SABATO 25 LUGLIO NEI GIORNI CHE GALLIPOLI FESTAGGIA Santa Cristina, CALASCIROCK PRESENTA IN COMITANZA CON I FESTEGGIAMENTI UN OMAGGIO AL GRANDE FABRIZIO DE ANDRE’.
    CON I Omaggio a Faber.

    SI PREGA
    DI PRENOTARE LA CENA E IL POSTO PER GODERSI
    LO SPETTACOLO.
    TELEFONO : 0833/263927

    CENE DALLE 20:00
    SPETTACOLO CONCERTO DALLE 22.00

    PER CHI NON CENA NON ASSICURIAMO IL POSTO A SEDERE.

    CHI E’ LA. BAND?
    Gli Omaggio a Faber debuttano nel Settembre del 2018, facendo subito parlare di loro per la grande passione con cui portano nei teatri ,locali e piazze il loro amore verso il grande Maestro Fabrizio De Andrè. La band, rigorosamente in semi-acustico è composta da 5 elementi: Michele Elia – voce – chitarra; Roberto Turco -chitarra solista; Francesco Chiarello, Basso; Riccardo Marzo – Batteria, Renato Elia – Voce narrante. Il repertotio ripercorre la carriera di Faber,passando da brani piu’ conosciuti, a quelli di nicchia per i piu’ appassionati. Gli Omaggio a Faber cantano e suonano De Andrè “ non per lavoro ma per PASSIONE”.

    www.calascirock.it

  • Altri eventi
    • Weekend al Mercato 24 Re Leuca
      21:30 -23:59
      2020.07.25

      Mercato 24re è lieto di presentare:

      #IlGiovedì con Gianni Sabato

      #IlVenerdì con gli MAD CURLY

      #ilSabatoPulp con Global Tribe Duo

      #Ladomenica con Steven The Prince

      Vuoi prenotare un tavolo? premi qui 👉 https://bit.ly/32hZFjW
      _________________
      Nel rispetto delle normative – l’orario di fine performance degli artisti, durante i nostri eventi, sarà anticipato alle h 01:00

      A performance concluse, i nostri bar🍸 e street food 🍔 rimarranno comunque aperti per nell’arco di tutta la nottata.

      ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

       

    • La Municipàl in concerto a Corigliano d'Otranto ● SEI YOUNG
      21:30 -23:59
      2020.07.25

      📣 Riparte #SEIYoung, rassegna dedicata a giovani band e artisti under 35, promossa da CoolClub.it, in collaborazione con il festival SEI – Sud Est Indipendente Festival, con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per chi crea”.

      📆 Sabato 25 Luglio (🕰 ore 22.30 – 🎫 Ingresso 10 + d.p. – prevendite disponibili sul circuito Vivaticket) nel fossato del Castello Volante di Corigliano d’Otranto (LE), in collaborazione con Molly Arts Live, approda il Fuorimoda Tour de La MUNICIPàL, band salentina dei fratelli Carmine Tundo e Isabella Tundo, che nel 2019 ha raggiunto una media di 160mila ascoltatori mensili su Spotify, superando i 4 milioni di stream e oltre 10 milioni di visualizzazioni su YouTube.

      ➡ LINK ACQUISTO BIGLIETTI: https://bit.ly/309tLDyLaMunicipalSEI

      🔴 I Biglietti acquistati per il concerto de La Municipàl dello scorso 14 Marzo alle Officine Cantelmo di Lecce e annullato a causa della pandemia sono VALIDI per questo evento. 🔴

      Bellissimi difetti, il loro ultimo, turbolento e passionale album, è stato pubblicato nel marzo 2019 e, abbracciando idealmente le tanto temute imperfezioni, ha tracciato un percorso possibile verso la riscoperta di se stessi e l’accettazione dei propri difetti come caratteristica differenziante e parte centrale del processo di crescita di ognuno di noi. La Municipàl, che in soli due album e un Ep si è imposta come una delle migliori realtà musicali della propria generazione, si prepara ad un anno importante, forte dell’apprezzamento che le principali testate nazionali, stampa, radio, tv e web hanno riservato loro in questo ultimo anno. Come naturale evoluzione di questo percorso, all’inizio del 2020 muove i suoi primi passi Per resistere alle mode, il nuovo viaggio artistico della band coprodotto da luovo e Artist First. Per resistere alle mode è un ulteriore passo verso la parte più vera di noi stessi, l’approdo alla consapevolezza di essere Fuorimoda e sentirsi a proprio agio in questa condizione. È questa una presa di coscienza che coinvolge l’intero progetto de La Municipàl che si avvicina al nuovo percorso artistico con molte novità, anche di formazione, oltre ad un rinnovato approccio stilistico e comunicativo. Ad accompagnare il nuovo viaggio artistico il Fuorimoda Tour.
      ______________________
      #SEIYoung è una rassegna dedicata ad artisti e gruppi italiani under 35, promossa da Coolclub e realizzata con il sostegno di Mibact e di Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, che nasce dall’esperienza del Sud Est Indipendente, il festival che propone buona musica tutto l’anno, promosso da Coolclub e sostenuto dalla Regione Puglia (Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia) e da altri partner pubblici e privati e (nella sua sessione estiva) dal Fus – Fondo Unico per lo spettacolo del Mibact.

      #perchicrea #piiilcultura #siae

      🤝 Media Partner: Radio WAURKORadiosonar.netLe RaneSei tutto l’indie di cui ho bisogno

      🔖 Sponsor: Garofano Vigneti e Cantine, Vestas Travel e Agenzia Tecnocasa Lecce Via Taranto

    • Suoni Nudi del Sud al Nesnap
      21:30 -23:30
      2020.07.25

      ritmi incalzanti, voci e armonie, canti inediti nati dal lockdown, un momento di chiusura che ci ha fatto allargare i confini interni,,,
      Felici di tornare ad emozionarci dal vivo, a trasmettere con le mani e con le voci, senza “schermi” e senza limiti.

      NESNAP  Un nuovo concetto di convivialità culturale…Snackeria SalentinaRisto BarMenu Gluten FreeLinfa Salento Point

       

    • Omaggio a De Andrè al Calascirock di Gallipoli
      22:30 -23:59
      2020.07.25

      SABATO 25 LUGLIO NEI GIORNI CHE GALLIPOLI FESTAGGIA Santa Cristina, CALASCIROCK PRESENTA IN COMITANZA CON I FESTEGGIAMENTI UN OMAGGIO AL GRANDE FABRIZIO DE ANDRE’.
      CON I Omaggio a Faber.

      SI PREGA
      DI PRENOTARE LA CENA E IL POSTO PER GODERSI
      LO SPETTACOLO.
      TELEFONO : 0833/263927

      CENE DALLE 20:00
      SPETTACOLO CONCERTO DALLE 22.00

      PER CHI NON CENA NON ASSICURIAMO IL POSTO A SEDERE.

      CHI E’ LA. BAND?
      Gli Omaggio a Faber debuttano nel Settembre del 2018, facendo subito parlare di loro per la grande passione con cui portano nei teatri ,locali e piazze il loro amore verso il grande Maestro Fabrizio De Andrè. La band, rigorosamente in semi-acustico è composta da 5 elementi: Michele Elia – voce – chitarra; Roberto Turco -chitarra solista; Francesco Chiarello, Basso; Riccardo Marzo – Batteria, Renato Elia – Voce narrante. Il repertotio ripercorre la carriera di Faber,passando da brani piu’ conosciuti, a quelli di nicchia per i piu’ appassionati. Gli Omaggio a Faber cantano e suonano De Andrè “ non per lavoro ma per PASSIONE”.

      www.calascirock.it

26
  • Weekend al Mercato 24 Re Leuca
    21:30 -23:59
    2020.07.26

    Mercato 24re è lieto di presentare:

    #IlGiovedì con Gianni Sabato

    #IlVenerdì con gli MAD CURLY

    #ilSabatoPulp con Global Tribe Duo

    #Ladomenica con Steven The Prince

    Vuoi prenotare un tavolo? premi qui 👉 https://bit.ly/32hZFjW
    _________________
    Nel rispetto delle normative – l’orario di fine performance degli artisti, durante i nostri eventi, sarà anticipato alle h 01:00

    A performance concluse, i nostri bar🍸 e street food 🍔 rimarranno comunque aperti per nell’arco di tutta la nottata.

    ▪️ Rimaniamo a disposizione sui nostri canali online

     

27
28
  • Dal 28 al 31 luglio – La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d’Otranto, Lecce)
    20:00 -23:59
    2020.07.28

    LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

    GOLDEN EDITION

    DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

    CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

    MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

    TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

    PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

    Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

    Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

    A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

    La nuova formula 

    Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

    Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

    Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

    Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

    Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

    Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

    Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

    Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

    La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

    Per informazioni 

    cinemadelreale.it

    ________________

    Info e contatti per la stampa: 

    Ufficio stampa AFC

    Nicola Morisco cell.: 347.7853538

    ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

    Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

    Valeria Raho

    cell: 340.6212127

    valeriarahosonoio@gmail.com

29
  • Dal 28 al 31 luglio – La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d’Otranto, Lecce)
    20:00 -23:59
    2020.07.29

    LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

    GOLDEN EDITION

    DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

    CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

    MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

    TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

    PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

    Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

    Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

    A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

    La nuova formula 

    Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

    Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

    Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

    Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

    Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

    Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

    Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

    Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

    La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

    Per informazioni 

    cinemadelreale.it

    ________________

    Info e contatti per la stampa: 

    Ufficio stampa AFC

    Nicola Morisco cell.: 347.7853538

    ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

    Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

    Valeria Raho

    cell: 340.6212127

    valeriarahosonoio@gmail.com

  • Culacchi – a Casalabate
    21:00 -23:59
    2020.07.29

  • Civico22 live al Viking di Tricase
    21:30 -23:59
    2020.07.29

  • Mistero DaLui •Bar del Porto•Leuca
    22:00 -23:59
    2020.07.29

    •BAR DEL PORTO• Leuca
    p r e s e n t a

    💥MERCOLEDI 29 LUGLIO💥
    •MISTERO DALUI•

    👉🏻 Una band di giovani rimasti aggrappati al Rock italiano duro e puro dagli anni ’70 ai primi anni 2000. Vogliono farvi rivivere le emozioni di quel tempo con tanta grinta e con tanto Rock.
    Tutto il rock duro e puro degli anni ’70/’80.

    👉🏻 Siamo in Via Doppia Croce, 99 📍S.Maria di Leuca (LE)
    👉🏻 Info & Prenotazioni 349.5349233

    – START LIVE MUSIC 22.30 –

  • Respiro live al CLORO
    22:00 -23:59
    2020.07.29

    I Respiro scelgono il Cloro per il primo live post quarantena.
    Dopo un 2019 esplosivo, riparte il “POPositivo tour” con il nuovo singolo NQSB che anticipa il loro prossimo lavoro discografico.
    Ci si vede mercoledì 29 luglio al “Cloro” per fare festa!

    〰️Dove si trova?〰️
    In Via Adriatica km3 a Lecce.

    〰️A che ora inizia? 〰️
    Alle 22.00.

    〰️Si paga per entrare?〰️
    Nop, l’ingresso è super free e se si vuole stare comodi si può prenotare un tavolo.

    Per info e prenotazioni: 351 895 8133

    Booking & Management
    Molly Arts Live
    Referente: Cristiana Francioso

    “NQSB” è il nuovo singolo dei RESPIRO, duo electro-pop/alternative hip-hop salentino nato dall’incontro tra il violinista Francesco Del Prete e la voce di Lara Ingrosso.

    Il duo negli anni ha realizzato oltre 150 concerti in tutta Italia e in Europa, suonando anche in apertura ad artisti come Earth Wind and Fire, Marlene Kuntz, Nina Zilli, Radiodervish, La Municipàl, esibendo ogni volta uno stile peculiare e un talento nella sperimentazione che gli hanno permesso di vincere anche numerosi premi tra cui il Premio Rivelazione Lunezia (2013) e la Targa Siae dedicata a Sergio Endrigo per la miglior personalità artistica al Biella Festival (2013).

    Il nuovo brano e video fa da apripista al prossimo disco di inediti di questa brillante formazione dall’immaginario creativo ben definito e ad alto impatto visivo, che si esprime in composizioni e arrangiamenti originali e dalla forte carica espressiva.

  • Omaggio a Franco Califano al Filocore di Cutrofiano
    22:00 -23:59
    2020.07.29

  • Altri eventi
    • Dal 28 al 31 luglio - La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d'Otranto, Lecce)
      20:00 -23:59
      2020.07.29

      LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

      GOLDEN EDITION

      DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

      CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

      MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

      TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

      PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

      Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

      Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

      A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

      La nuova formula 

      Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

      Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

      Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

      Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

      Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

      Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

      Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

      Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

      La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

      Per informazioni 

      cinemadelreale.it

      ________________

      Info e contatti per la stampa: 

      Ufficio stampa AFC

      Nicola Morisco cell.: 347.7853538

      ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

      Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

      Valeria Raho

      cell: 340.6212127

      valeriarahosonoio@gmail.com

    • Culacchi - a Casalabate
      21:00 -23:59
      2020.07.29
    • Civico22 live al Viking di Tricase
      21:30 -23:59
      2020.07.29
    • Mistero DaLui •Bar del Porto•Leuca
      22:00 -23:59
      2020.07.29

      •BAR DEL PORTO• Leuca
      p r e s e n t a

      💥MERCOLEDI 29 LUGLIO💥
      •MISTERO DALUI•

      👉🏻 Una band di giovani rimasti aggrappati al Rock italiano duro e puro dagli anni ’70 ai primi anni 2000. Vogliono farvi rivivere le emozioni di quel tempo con tanta grinta e con tanto Rock.
      Tutto il rock duro e puro degli anni ’70/’80.

      👉🏻 Siamo in Via Doppia Croce, 99 📍S.Maria di Leuca (LE)
      👉🏻 Info & Prenotazioni 349.5349233

      – START LIVE MUSIC 22.30 –

    • Respiro live al CLORO
      22:00 -23:59
      2020.07.29
      I Respiro scelgono il Cloro per il primo live post quarantena.
      Dopo un 2019 esplosivo, riparte il “POPositivo tour” con il nuovo singolo NQSB che anticipa il loro prossimo lavoro discografico.
      Ci si vede mercoledì 29 luglio al “Cloro” per fare festa!

      〰️Dove si trova?〰️
      In Via Adriatica km3 a Lecce.

      〰️A che ora inizia? 〰️
      Alle 22.00.

      〰️Si paga per entrare?〰️
      Nop, l’ingresso è super free e se si vuole stare comodi si può prenotare un tavolo.

      Per info e prenotazioni: 351 895 8133

      Booking & Management
      Molly Arts Live
      Referente: Cristiana Francioso

      “NQSB” è il nuovo singolo dei RESPIRO, duo electro-pop/alternative hip-hop salentino nato dall’incontro tra il violinista Francesco Del Prete e la voce di Lara Ingrosso.

      Il duo negli anni ha realizzato oltre 150 concerti in tutta Italia e in Europa, suonando anche in apertura ad artisti come Earth Wind and Fire, Marlene Kuntz, Nina Zilli, Radiodervish, La Municipàl, esibendo ogni volta uno stile peculiare e un talento nella sperimentazione che gli hanno permesso di vincere anche numerosi premi tra cui il Premio Rivelazione Lunezia (2013) e la Targa Siae dedicata a Sergio Endrigo per la miglior personalità artistica al Biella Festival (2013).

      Il nuovo brano e video fa da apripista al prossimo disco di inediti di questa brillante formazione dall’immaginario creativo ben definito e ad alto impatto visivo, che si esprime in composizioni e arrangiamenti originali e dalla forte carica espressiva.

    • Omaggio a Franco Califano al Filocore di Cutrofiano
      22:00 -23:59
      2020.07.29
30
  • Dal 28 al 31 luglio – La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d’Otranto, Lecce)
    20:00 -23:59
    2020.07.30

    LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

    GOLDEN EDITION

    DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

    CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

    MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

    TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

    PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

    Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

    Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

    A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

    La nuova formula 

    Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

    Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

    Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

    Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

    Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

    Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

    Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

    Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

    La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

    Per informazioni 

    cinemadelreale.it

    ________________

    Info e contatti per la stampa: 

    Ufficio stampa AFC

    Nicola Morisco cell.: 347.7853538

    ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

    Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

    Valeria Raho

    cell: 340.6212127

    valeriarahosonoio@gmail.com

  • Omaggio a Faber ~ Mamma li Turchi Tricase Porto
    21:00 -23:59
    2020.07.30

    ❤️ SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

    📍30.7.20 ~ Mamma li Turchi ( Tricase Porto )

    Gli Omaggio a Faber in concerto, per la serata di beneficenza a sostegno del progetto VENGO ANCH’IO, per finanziare la realizzazione di un acceso in mare per persone con disabilità.

    Ingresso € 5.00
    Per info e prenotazioni: 328-2745194

  • Massimo Donno racconta Francesco Guccini allu Mbroia di Corigliano
    21:30 -23:59
    2020.07.30

    Giovedì 30 luglio 2020 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati

    Massimo Donno racconta Francesco Guccini:
    D’amore di morte e di altre sciocchezze

    Per la rassegna “Racconti d’Autore” questa sera il cantautore Massimo Donno racconterà Francesco Guccini, con voce e chitarra.
    Francesco Guccini, cantautore e musicista, poeta ed autore. E’ considerato fra i più importanti ed influenti cantautori italiani. Il viaggio nella sua produzione discografica è, gioco-forza, un viaggio nella letteratura italiana del ‘900, nella storia di Italia e d’Europa. Il cantautore Massimo Donno ci condurrà nell’universo Gucciniano, raccontandoci di Auschwitz, del vecchio e il bambino, degli incontri, della Primavera di Praga, dell’Appennino, di Bologna, della Beat Generation e delle ultime produzioni discografiche. Il cantautore salentino arricchirà il racconto con voce e chitarra, con aneddoti , pillole storiche, legate anche alla sua collaborazione con Juan Carlos “Flaco” Biondini, storico chitarrista di Francesco Guccini.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello- Corigliano D’Otranto

  • La Combriccola di Boe live al Tesoretto di Poggiardo
    22:00 -23:59
    2020.07.30

    LA COMBRICCOLA DI BOE! Vi aspettiamo giovedì 30 luglio presso il TESORETTO HOTEL RISTORANTE per passare insieme una bellissima serata in compagnia delle migliori sigle dei cartoni animati e non solo!

    START ORE 22:30!!!

    Per rivivere semplici e forti emozioni che riusciranno a farvi tornare bambini…

    Non vediamo l’ora di divertirci ancora una volta tutti insieme! Appuntamento assolutamente da non perdere!

    Link pagina:
    https://www.facebook.com/lacombriccoladiboe/

    VI ASPETTIAMO!!!

  • Claudio Cavallo & Luigi Bruno al Giardino del Follàro
    22:00 -23:59
    2020.07.30

  • Malamore – Acoustic Live at La Manelleria
    22:00 -23:59
    2020.07.30

    Per quest’estate abbiamo organizzato un live più intimo, ma in stile Malamore.
    Il primo appuntamento è giovedì 30 a La Manelleria – Veglie

    -POSTI LIMITATI-
    per info e prenotazioni 393 8352007

    Vi aspettiamo!

     

    La Manelleria

    via calvario n°34, 73010 Veglie
  • Altri eventi
    • Dal 28 al 31 luglio - La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d'Otranto, Lecce)
      20:00 -23:59
      2020.07.30

      LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

      GOLDEN EDITION

      DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

      CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

      MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

      TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

      PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

      Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

      Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

      A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

      La nuova formula 

      Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

      Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

      Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

      Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

      Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

      Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

      Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

      Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

      La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

      Per informazioni 

      cinemadelreale.it

      ________________

      Info e contatti per la stampa: 

      Ufficio stampa AFC

      Nicola Morisco cell.: 347.7853538

      ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

      Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

      Valeria Raho

      cell: 340.6212127

      valeriarahosonoio@gmail.com

    • Omaggio a Faber ~ Mamma li Turchi Tricase Porto
      21:00 -23:59
      2020.07.30

      ❤️ SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

      📍30.7.20 ~ Mamma li Turchi ( Tricase Porto )

      Gli Omaggio a Faber in concerto, per la serata di beneficenza a sostegno del progetto VENGO ANCH’IO, per finanziare la realizzazione di un acceso in mare per persone con disabilità.

      Ingresso € 5.00
      Per info e prenotazioni: 328-2745194

    • Massimo Donno racconta Francesco Guccini allu Mbroia di Corigliano
      21:30 -23:59
      2020.07.30

      Giovedì 30 luglio 2020 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati

      Massimo Donno racconta Francesco Guccini:
      D’amore di morte e di altre sciocchezze

      Per la rassegna “Racconti d’Autore” questa sera il cantautore Massimo Donno racconterà Francesco Guccini, con voce e chitarra.
      Francesco Guccini, cantautore e musicista, poeta ed autore. E’ considerato fra i più importanti ed influenti cantautori italiani. Il viaggio nella sua produzione discografica è, gioco-forza, un viaggio nella letteratura italiana del ‘900, nella storia di Italia e d’Europa. Il cantautore Massimo Donno ci condurrà nell’universo Gucciniano, raccontandoci di Auschwitz, del vecchio e il bambino, degli incontri, della Primavera di Praga, dell’Appennino, di Bologna, della Beat Generation e delle ultime produzioni discografiche. Il cantautore salentino arricchirà il racconto con voce e chitarra, con aneddoti , pillole storiche, legate anche alla sua collaborazione con Juan Carlos “Flaco” Biondini, storico chitarrista di Francesco Guccini.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello- Corigliano D’Otranto

    • La Combriccola di Boe live al Tesoretto di Poggiardo
      22:00 -23:59
      2020.07.30

      LA COMBRICCOLA DI BOE! Vi aspettiamo giovedì 30 luglio presso il TESORETTO HOTEL RISTORANTE per passare insieme una bellissima serata in compagnia delle migliori sigle dei cartoni animati e non solo!

      START ORE 22:30!!!

      Per rivivere semplici e forti emozioni che riusciranno a farvi tornare bambini…

      Non vediamo l’ora di divertirci ancora una volta tutti insieme! Appuntamento assolutamente da non perdere!

      Link pagina:
      https://www.facebook.com/lacombriccoladiboe/

      VI ASPETTIAMO!!!

    • Claudio Cavallo & Luigi Bruno al Giardino del Follàro
      22:00 -23:59
      2020.07.30
    • Malamore - Acoustic Live at La Manelleria
      22:00 -23:59
      2020.07.30

      Per quest’estate abbiamo organizzato un live più intimo, ma in stile Malamore.
      Il primo appuntamento è giovedì 30 a La Manelleria – Veglie

      -POSTI LIMITATI-
      per info e prenotazioni 393 8352007

      Vi aspettiamo!

       

      La Manelleria

      via calvario n°34, 73010 Veglie
31
  • Dal 28 al 31 luglio – La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d’Otranto, Lecce)
    20:00 -23:59
    2020.07.31

    LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

    GOLDEN EDITION

    DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

    CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

    MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

    TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

    PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

    Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

    Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

    A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

    La nuova formula 

    Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

    Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

    Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

    Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

    Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

    Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

    Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

    Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

    La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

    Per informazioni 

    cinemadelreale.it

    ________________

    Info e contatti per la stampa: 

    Ufficio stampa AFC

    Nicola Morisco cell.: 347.7853538

    ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

    Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

    Valeria Raho

    cell: 340.6212127

    valeriarahosonoio@gmail.com

  • Valentina Grande jazz quartet live ad Otranto
    20:30 -23:59
    2020.07.31

    #venerdi31luglio2020 , nell’ambito della rassegna “venerdì in jazz”,
    Agriturismo La Casetta presenta:
    VALENTINA GRANDE JAZZ QUARTET
    Valentina Grande music projects
    Marcello Lupo bass Altro…

     — con Giuseppe PicaDjf Otranto LecceDario de DonnoRoberto DumaDario De DonnoFrancesco Deejay F e Marcello Lupo presso Agriturismo La Casetta.

  • Martin Rua ad Alessano
    21:00 -23:59
    2020.07.31

  • NoName ~ 1000 Misture ~ Casarano
    21:00 -23:59
    2020.07.31

    ❌ NoName ❌

    📍 1000 Misture Casarano, via Astore
    I NoName vi aspettano venerdi 31 Luglio ore 22.00 al 1000 Misture di Casarano, per rivivere insieme i grandi successi italiani e internazionali dagli anni 60’ fino ai giorni nostri.
    Vi aspettiamo .

    ☎️ Per info e prenotazioni
    3456179335/ 3396113882

  • Let it Beatles – 50 anni! allu Mbroia di Corigliano d’Otranto
    21:30 -23:59
    2020.07.31

    enerdì 31 luglio 2020 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati

    Let it Beatles – cinquant’anni!

    Nell’ambito della rassegna “Racconti d’Autore” questa sera si omaggerà Let it Be, dodicesimo album dei Beatles. Pubblicato l’8 maggio del 1970, quando la band aveva già ufficializzato il proprio scioglimento, resta una delle pietre miliari della produzione discografica della band stessa, nonché uno dei più importanti album nella storia del rock. Ad omaggiare l’album ci saranno numerosi musicisti, tra cui Marco Ancona, chitarrista e cantautore attivo sulla scena rock – underground italiana da oltre 20 anni, Marcello Zappatore, chitarrista e produttore, Stefano Rielli, contrabbassista e cantante, Michele Cortese, cantautore, Simone Perrone (Blumosso), cantante ed autore, ecc. Nel corso della serata, alle canzoni, saranno alternati momenti di racconto, proiezioni, aneddoti, ecc.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello- Corigliano D’Otranto

  • Vascolive al Pepenero di Galatina
    21:30 -23:59
    2020.07.31

  • RESPIRO Live – “Amélie Music Festival” Maglie
    21:30 -23:59
    2020.07.31

    I Respiro scelgono l’ “Amélie Music Festival” per il secondo live post quarantena.
    Dopo un 2019 esplosivo, riparte il “POPositivo tour” con il nuovo singolo NQSB che anticipa il loro prossimo lavoro discografico.
    Ci si vede venerdì 31 luglio!
    〰️Dove si trova?〰️
    In Via Giuseppe Garibaldi, 16 a Maglie (LE)
    〰️A che ora inizia? 〰️
    Alle 21.30
    〰️Si paga per entrare?〰️
    Si paga solo la consumazione e per questioni di sicurezza è preferibile prenotare anche se si vuole soltanto bere un drink.
    Per info e prenotazioni: 327 114 4787
    Booking & Management
    Molly Arts Live
    Referente: Cristiana Francioso
    “NQSB” è il nuovo singolo dei RESPIRO, duo electro-pop/alternative hip-hop salentino nato dall’incontro tra il violinista Francesco Del Prete e la voce di Lara Ingrosso.
    Il duo negli anni ha realizzato oltre 150 concerti in tutta Italia e in Europa, suonando anche in apertura ad artisti come Earth Wind and Fire, Marlene Kuntz, Nina Zilli, Radiodervish, La Municipàl, esibendo ogni volta uno stile peculiare e un talento nella sperimentazione che gli hanno permesso di vincere anche numerosi premi tra cui il Premio Rivelazione Lunezia (2013) e la Targa Siae dedicata a Sergio Endrigo per la miglior personalità artistica al Biella Festival (2013).
    Il nuovo brano e video fa da apripista al prossimo disco di inediti di questa brillante formazione dall’immaginario creativo ben definito e ad alto impatto visivo, che si esprime in composizioni e arrangiamenti originali e dalla forte carica espressiva.

  • Altri eventi
    • Dal 28 al 31 luglio - La Festa di Cinema del reale Golden Edition (Corigliano d'Otranto, Lecce)
      20:00 -23:59
      2020.07.31

      LA FESTA DI CINEMA DEL REALE

      GOLDEN EDITION

      DAL 28 AL 31 LUGLIO 2020

      CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO (LECCE)

      MASTERCLASS CON I GRANDI PROTAGONISTI DEL CINEMA DOCUMENTARIO ITALIANO E INTERNAZIONALE, PROIEZIONI, PERCORSI NEL BORGO, MA ANCHE UNA VERSIONE DIGITALE DEL FESTIVAL: È QUANTO ACCADRÀ, DAL 28 AL 31 LUGLIO, A LA FESTA DI CINEMA DEL REALE AL CASTELLO VOLANTE DI CORIGLIANO D’OTRANTO, IN PROVINCIA DI LECCE. 

      TRA IL FOSSATO E LE TERRAZZE DI UNO DEI CASTELLI PIÙ BELLI DI PUGLIA, L’EDIZIONE 2020 È ISPIRATA DA TRE PAROLE: CAOS – MISTERI – SEDUZIONI 

      PROGRAMMA COMPLETO SU CINEMADELREALE.IT 

      Guarda lo spothttps://vimeo.com/436805617

      Un’edizione caotica, misteriosa, seducente: sta per iniziare La Festa di Cinema del reale 2020. Si riconferma al Castello Volante di Corigliano d’Otranto, dal 28 al 31 luglio, il festival dedicato al cinema documentario d’autore e alle arti audiovisive e performative, uno degli appuntamenti più attesi dell’estate pugliese. Un festival ricco di sconfinamenti creativi che riattivano luoghi e relazioni, con la sua comunità di autori e grandi nomi del documentario, che si tiene tra il fossato e le terrazze di uno dei castelli più belli di Puglia e nel borgo di Corigliano d’Otranto. Quest’anno tante le novità in programma dovute al rispetto delle normative legate all’emergenza COVID-19 e all’evoluzione naturale dei suoi format. 

      A non cambiare sarà l’atmosfera, la formula fatta disperimentazionidi questo festival con la direzione artistica di Paolo Pisanelli e il coordinamento creativo di Francesco Maggiore. Da non perdere le masterclass con i grandi protagonisti del cinema documentario e i percorsi nel borgo: il festival promette quattro giorni di proiezioni, concerti, percorsi espositivi e si conclude venerdì 31 luglio con “AuguriCecilia!, festa per i 93 anni di Cecilia Mangini, colonna portante della Festa. E per chi non potrà essere sul posto, Cinema del reale promette anche una versione digitale del festival per la sua community, disponibile su cinemadelreale.it.

      La nuova formula 

      Nonostante le difficoltà del rilancio dovute all’emergenza sanitaria, La Festa di Cinema del reale non rinuncia all’incontro con il pubblico e la sua comunità creativa. Da martedì 28 a venerdì 31 luglio il festival fa decollare il Castello Volante con un’arena cinematografica allestita nel fossato del maniero, in grado di ospitare con il dovuto distanziamento 250 persone; mostre e percorsi che invitano all’esplorazione del borgo in tutta sicurezza. La principale novità riguarda la fruizione degli spazi all’aperto e al chiuso. Per accedere al Castello è, infatti, consigliata la prenotazione, mentre per chi non potrà essere presente il festival garantisce un’edizione online parallela, naturale evoluzione di Cose(in)visibili, il format lanciato durante il lockdown. Collegandosi su cinemadelreale.it è possibile prendere visione di una selezione di film tratta dalla programmazione ufficiale del festival, permettendo così a un pubblico più vasto di partecipare all’edizione in corsa.

      Sarà un’edizione dilatata nel tempo e nello spazio per accogliere in sicurezza il pubblico della Festasaranno garantite le visite agli allestimenti nel Castello a cura di Maurizio Buttazzo potenziati i percorsi ‘Fuoricastello’Le attività si diramano lungo le vie del centro storico, nelle corti, per le piazze e in sinergia con associazioni culturali del luogo, al fine di creare più poli diffusi nel borgo di Corigliano d’Otranto. Riconfermato l’appuntamento al parco della Quercia Vallonea, un albero secolare, testimone e sentinella silenziosa del passato del borgo. Non mancheranno le proposte Extra (inContemporanea), un programma di attività firmate in sinergia con altre realtà vicine al festival, infoltendo l’offerta culturale nei giorni del festival. Mostre, mercatini, presentazioni di libri, esperienze del gusto, visite guidate e altre narrazioni vengono inseriti del circuito dell’evento, comunicati e valorizzati entro un’unica grande piattaforma creativa.

      Caos / misteri / seduzioni: un lungo programma da pomeriggio a notte fonda

      Tra le novità di quest’anno, un lungo programma da vivere nel Castello da pomeriggio a notte fonda. Il format delle Poetiche-Pratiche si sposta nel pomeriggio: a partire dalle 18 Castello de’ Monti accoglie i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario internazionale, ospiti del festival, per favorire il confronto con il pubblico prima della visione dei film. Seguono gli aperitivi e le performance musicali sulla terrazza del maniero. Alle 21 appuntamento nel fossato per assistere alla visione di corti e lungometraggi selezionati dal direttore Paolo Pisanelli sulla scorta delle tre parole chiave di questa edizione: Caos – Misteri – Seduzioni.

      Martedì 28 il festival s’inaugura con la visione del pluripremiatHoneyland” di Tamara Kotevska e Ljubomir Stefanov, candidato a due Premi Oscar; “Faith” di Valentina Pedicini, che ha conquistato il Docs Festival di Barcellona; del film sperimentale “Quarantine Scenario” di Alioscia Bisceglia dei Casino Royalee di Pepsi RomanoffA seguire il djset. Tra i registi ospiti di quest’anno Piero Li Donni con “La nostra strada”, Miglior Film al Biografilm Festival di Bologna; Danilo Monte con “Nel mondo”, Marco Antonio Pani con “Padenti – Foresta”, Francesco Corsi con “Caterina” e Elisa Flaminio Inno con la presentazione della serie “Donne di terra”. Tra i film stranieri si segnalano anche “Pj Harvey – A dog called Money” di Seamus Murphy, “Psicomagia – Un’arte per guarire” di Alejandro Jodorowsky e “Fabulous” di Audry Jean Baptiste, frutto della collaborazione con Salento Rainbow Film Fest. Il programma si chiude venerdì 31 con “Auguri Cecilia!”, per celebrare i 93 anni di Cecilia Mangini pioniera del documentario in Italia che negli anni è diventata colonna portante del festival.

      Sguardi e visioni: un laboratorio di innovazione sociale

      Fin dalle prime edizioni La Festa di Cinema del reale ha promosso, insieme alla programmazione di visioni cinematografiche, attività rivolte ad artisti, designer, musicisti, cuochi, studenti e pubblico del festival, sperimentando forme originali di scambi creativi e disseminando nei luoghi della festa tracce del loro operato sotto il cappello di ‘Sguardi e visioni’”, tiene a sottolineare Francesco Maggiore sul coordinamento creativo de La Festa. La rassegna dedicata agli sconfinamenti tematici funziona come incubatore di un progetto parallelo che ha dato forza al festival cinematografico grazie a percorsi di visioni esperienziali, coinvolgenti e multidisciplinari.

      Nelle ultime tre edizioni le attività collaterali hanno trovato accoglienza negli spazi del castello e nel borgo di Corigliano d’Otranto attraverso molteplici progetti espositivi, una sorta di memoria del festival che, dopo i giorni dell’evento, riverbera nei mesi successivi all’interno del Castello Volante diventando un’occasione di ritorni nei luoghi della Festa di Cinema del reale e di incontro con nuovi pubblici. In contemporanea si inserisce al Castello Volante anche la mostra “Fellini in scena!” di Franco Pinna, uno dei più importanti fotografi italiani, amico del regista e attento testimone del suo lavoro sul set di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” “Casanova”, nel centenario della nascita del grande cineasta. La mostra sarà allestita all’interno della Sala Tabaccaia, insieme a diversi progetti espositivi che restano visitabili fino al 30 settembre. Si accede per prenotazione.

      La Festa di Cinema del reale è un’iniziativa finanziata dalla Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale – a valere sulle risorse del Patto per la Puglia FSC 2014-2020, prodotta da Apulia Film Commission nell’ambito del progetto Apulia Cinefestival Network, ideata e organizzata da Big Sur, OfficinaVisioni e Cinema del reale, con il sostegno di Comune di Corigliano d’Otranto e Castello Volante, in collaborazione con ATS Core a Core, DAMS Unisalento, Vienna International Film Festival (Viennale), Premio Bookciak Azione!, AAMOD – Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, ISRE Sardegna, Ferrovie del Sud Est, Polo Biblio-museale di Lecce, Home Movies, AIAP – associazione italiana design della comunicazione visiva, Salento Rainbow Film Fest, Fuck Normality Festival, SIAE e Mibact “Per Chi Crea”, Manu Manu Riforesta, Quiet Zone, CoolClub, SEI Sud Est Indipendente, Multiservice Eco, Kiasmo, Fratelli Colì Ceramiche, Sprech, Tessitura Calabrese, Associazione Archés, Progetto di Residenza Domus, Mariano Light, Fratelli Parisi LuminariePro Loco di Corigliano d’Otranto, Claudio Quarta Vignaiolo, Tormaresca e il suo vino rosè Calafuria. 

      Per informazioni 

      cinemadelreale.it

      ________________

      Info e contatti per la stampa: 

      Ufficio stampa AFC

      Nicola Morisco cell.: 347.7853538

      ufficiostampa@apuliafilmcommission.it

      Ufficio Stampa La Festa di Cinema del reale

      Valeria Raho

      cell: 340.6212127

      valeriarahosonoio@gmail.com

    • Valentina Grande jazz quartet live ad Otranto
      20:30 -23:59
      2020.07.31
      #venerdi31luglio2020 , nell’ambito della rassegna “venerdì in jazz”,
      Agriturismo La Casetta presenta:
      VALENTINA GRANDE JAZZ QUARTET
      Valentina Grande music projects
      Marcello Lupo bass Altro…

       — con Giuseppe PicaDjf Otranto LecceDario de DonnoRoberto DumaDario De DonnoFrancesco Deejay F e Marcello Lupo presso Agriturismo La Casetta.

    • Martin Rua ad Alessano
      21:00 -23:59
      2020.07.31
    • NoName ~ 1000 Misture ~ Casarano
      21:00 -23:59
      2020.07.31

      ❌ NoName ❌

      📍 1000 Misture Casarano, via Astore
      I NoName vi aspettano venerdi 31 Luglio ore 22.00 al 1000 Misture di Casarano, per rivivere insieme i grandi successi italiani e internazionali dagli anni 60’ fino ai giorni nostri.
      Vi aspettiamo .

      ☎️ Per info e prenotazioni
      3456179335/ 3396113882

    • Let it Beatles - 50 anni! allu Mbroia di Corigliano d'Otranto
      21:30 -23:59
      2020.07.31

      enerdì 31 luglio 2020 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati

      Let it Beatles – cinquant’anni!

      Nell’ambito della rassegna “Racconti d’Autore” questa sera si omaggerà Let it Be, dodicesimo album dei Beatles. Pubblicato l’8 maggio del 1970, quando la band aveva già ufficializzato il proprio scioglimento, resta una delle pietre miliari della produzione discografica della band stessa, nonché uno dei più importanti album nella storia del rock. Ad omaggiare l’album ci saranno numerosi musicisti, tra cui Marco Ancona, chitarrista e cantautore attivo sulla scena rock – underground italiana da oltre 20 anni, Marcello Zappatore, chitarrista e produttore, Stefano Rielli, contrabbassista e cantante, Michele Cortese, cantautore, Simone Perrone (Blumosso), cantante ed autore, ecc. Nel corso della serata, alle canzoni, saranno alternati momenti di racconto, proiezioni, aneddoti, ecc.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare al massimo 90 associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).

      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello- Corigliano D’Otranto

    • Vascolive al Pepenero di Galatina
      21:30 -23:59
      2020.07.31
    • RESPIRO Live - "Amélie Music Festival" Maglie
      21:30 -23:59
      2020.07.31

      I Respiro scelgono l’ “Amélie Music Festival” per il secondo live post quarantena.
      Dopo un 2019 esplosivo, riparte il “POPositivo tour” con il nuovo singolo NQSB che anticipa il loro prossimo lavoro discografico.
      Ci si vede venerdì 31 luglio!
      〰️Dove si trova?〰️
      In Via Giuseppe Garibaldi, 16 a Maglie (LE)
      〰️A che ora inizia? 〰️
      Alle 21.30
      〰️Si paga per entrare?〰️
      Si paga solo la consumazione e per questioni di sicurezza è preferibile prenotare anche se si vuole soltanto bere un drink.
      Per info e prenotazioni: 327 114 4787
      Booking & Management
      Molly Arts Live
      Referente: Cristiana Francioso
      “NQSB” è il nuovo singolo dei RESPIRO, duo electro-pop/alternative hip-hop salentino nato dall’incontro tra il violinista Francesco Del Prete e la voce di Lara Ingrosso.
      Il duo negli anni ha realizzato oltre 150 concerti in tutta Italia e in Europa, suonando anche in apertura ad artisti come Earth Wind and Fire, Marlene Kuntz, Nina Zilli, Radiodervish, La Municipàl, esibendo ogni volta uno stile peculiare e un talento nella sperimentazione che gli hanno permesso di vincere anche numerosi premi tra cui il Premio Rivelazione Lunezia (2013) e la Targa Siae dedicata a Sergio Endrigo per la miglior personalità artistica al Biella Festival (2013).
      Il nuovo brano e video fa da apripista al prossimo disco di inediti di questa brillante formazione dall’immaginario creativo ben definito e ad alto impatto visivo, che si esprime in composizioni e arrangiamenti originali e dalla forte carica espressiva.

Agosto

Archivio

statistiche

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com