Seleziona una pagina

*** Radiodelcapo.it non ha alcuna responsabilità sulla mancata comunicazione di spostamenti e/o annullamenti degli eventi inseriti nel sito www.radiodelcapo.it ***

clicca sulla zona di interesse per vedere gli eventi in programma

ZONA LECCE     

ZONA CASARANO GALLIPOLI  NARDO’ 

ZONA MAGLIE GALATINA OTRANTO

ZONA LEUCA TRICASE PRESICCE

Salento Book Festival – il programma

Festival Cameristico del Capo di Leuca – il programma

***

< 2021 >
Iuglio
«
»
Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Giugno
Giugno
Giugno
Giugno
1
  • Respiro live al FuoriPosto di Ruffano
    22:00 -23:59
    2021.07.01

    CENA SPETTACOLO – GIOVEDÌ 1 LUGLIO – START h. 21:30 – Respiro Molly Arts Live
    “RI-AMPLIFICHIAMO LE EMOZIONI” 🎶
    🎤🎻 Dalle 21:30, il violino elettroacustico di Francesco Del Prete e la voce di Lara Ingrosso saranno i protagonisti della terza Cena Spettacolo di Fuori Posto.
    🎵 Il loro sound a metà tra scuola americana e canzone d’autore italiana darà vita ad uno show dalla forte carica espressiva.
    🔥 Noi non vediamo l’ora di trascorrere un’altra serata spettacolare, e voi? 💙
    🖼 L’interno del nostro locale continuerà ad ospitare le opere dell’artista Leandro Caroli fino al 26 Agosto.
    🎼 Riportiamo in scena la musica e le serate all’insegna di allegria e spensieratezza.
    🍔 Tanti panini, insalate pucce
    🍻 grande assortimento di birre artigianali,
    🍸 sorprendenti cocktail,
    allieteranno ancora di più la serata.
    📲 PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al numero 3204947462
    (anche whatsapp)
    ☞ Vi aspettiamo in Piazza San Francesco,18 a Ruffano.
2
3
4
5
6
7
  • Gli Avvocati Divorzisti live a Torre San Giovanni
    22:00 -23:59
    2021.07.07

    START MERCOLEDI 7 LUGLIO 2021
    AVVOCATI DIVORZISTI live!!!
    Vèspera
    Tavoli Sold out , ma se vi ricordate bene c’è il muretto e la ” piazza” !!!
    Vi aspetto , ancora una volta , per condividere nuovi progetti e nuove emozioni !

    “.. perchè è vespera anche di notte … ”

    infoline 3339753981

  • Diego Rivera live a Santa Caterina
    22:00 -23:59
    2021.07.07

    Si torna live e non potete neanche immaginare quanto ci sia mancato.
    Sappiamo che ancora ci sono regole e restrizioni e per questo abbiamo deciso di unirci, di essere un unico organizzatore per poter riportare la musica dal vivo nella nostra piazzetta.
    Uniti, appunto.
    Mercoledì 7 luglio, alle 22, si aprirà la stagione di Santa Caterina Live con Diego Rivera music di Carmine Tundo, fondatore e frontman de La MUNICIPàL, e saranno coinvolte tutte le attività della piazzetta Cantù (Bengio, Hols, Mayapan, Meat’n’Burger e Now) in un unico progetto di ripartenza per far fronte comune alla ricerca del bello affinché tutti e tutte godano del concerto.

    Dato che la normativa in vigore ci ricorda che i live sono consentiti solo con posti a sedere, vi preghiamo di prenotare il vostro tavolo scrivendoci in direct o chiamandoci al numero 340 729 9671
    Siete anche voi parte di questa grande famiglia, prenotare è un atto d’amore!

8
  • 8-10/7 Io Non l’Ho Interrotta
    20:30 -23:59
    2021.07.08

    PRIMA SERATA #INLI2021 al Castello Volante di Corigliano d’Otranto!

     Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

    Tre appuntamenti da non perdere:

    🔹 ore 20.30 – COVID19: GIONALISMO, SCIENZA E COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE con Alessandro Barbano, Andrea Crisanti (in collegamento), Fabrizio Gatti (in collegamento), Pier Luigi Lopalco (in collegamento), Francesca Nava.

    🔹 ore 21.45 – LE VERITÀ NASCOSTE: COMUNICAZIONE E INCHIESTA NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE con Sabrina Giannini (in collegamento), Olivier van Beemen.

    🔹 ore 22.45 – DONNE E POTERE: CHE GENERE DI POLITICA! con Loredana Capone, Francesco Foti, Dina Manti, Sonia Pellizzari.

    ✅ Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

    >> Prenotazione consigliata: info@iononlhointerrotta.com <<

    ℹ️ 339 4313397

    ————————-
    💁🏻 IL PROGRAMMA –> https://iononlhointerrotta.com/programma-2021
    ————————-

    La rassegna è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub.it. Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia PiiiL Cultura Puglia e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia.

  • Dalila Spagnolo live a Caprarica di Lecce
    21:00 -23:59
    2021.07.08-2021.08.07

    “FRAGILE LIVE TOUR”
    8 luglio
    Caprarica di Lecce
    h 21.00
    http://www.radiodelcapo.it/fragile-lalbum-desordio-di-dalila-spagnolo/
  • Ray Campa live al Filocore a Cutrofiano
    22:00 -23:59
    2021.07.08

    Continuano gli appuntamenti live del Filocore di Cutrofiano !
    giovedì 8 luglio 2021
    > RAY CAMPA Chitarra & Voce
    >PAOLO COLAZZO Chitarra & percussioni
    …un viaggio interno alla musica italiana , suonata, cantata e riarrangiata !
    … il Filocore offre un ampio menu tra pizze classiche & gourmet, specialità di carne alla brace , selezine vini locali, birra alla spina e tanto altro ancora per tutti i gusti …
    Ingresso libero
    info & prenotazioni 3339753981
    Art Director :
    Mino Munitello – UDE EVENTI
9
10
  • LITFIBA Tribute @ Lido Belvedere a Porto Cesareo con gli Animali di Zona tribute band
    16:00 -20:00
    2021.07.10

    DOMENICA 11 LUGLIO
    Lido Belvedere a Porto Cesareo
    un pomeriggio di musica live con la TRIBUTE BAND del 𝐋𝐈𝐓𝐅𝐈𝐁𝐀: gli 𝑨𝒏𝒊𝒎𝒂𝒍𝒊 𝒅𝒊 𝒁𝒐𝒏𝒂, per una domenica pomeriggio un po’ 𝗣𝗿𝗼 𝗣𝗿𝗼… 𝗣𝗥𝗢𝗜𝗕𝗜𝗧𝗔!
    Lo Spettacolo è assicurato!
     𝗦𝗔𝗩𝗘 𝗧𝗛𝗘 𝗗𝗔𝗧𝗘 and 🤟🏻 𝗦𝗧𝗔𝗬 𝗥𝗢𝗖𝗞!
    gli Animali di Zona Litfiba Tribute Band nascono con l’intento di portare sul panorama territoriale salentino il tributo di una delle band rock italiane più importanti: i Litfiba.
    Brani in puro stile Litfiba, cercando di riportare alla luce anche quelle sonorità anni 80 che hanno portato alla ribalta la band fiorentina.
    Un live che fonde passato e presente per coinvolgere ed appassionare ogni fans della band: da Istanbul a Sole Nero, da Apapaia a Vivere il mio tempo, da Dimmi il nome a Lo spettacolo.. ripercorreremo insieme tutti i più grandi successi del Litfiba.
    Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "START 16:00 VS EVENTI FREE ENTRY PETA TUO TAVOLO USA LA MASCHERINA LITFIBA -LITFIBA TRIBUTE ANMALI Tribute ZONAJ 11 LUGLIO 2021 Lido-Belvedere LIDO BELVEDERE VIA 529K PORTO CESAREO INFOLINE: 334 826 6341"
  • Andrea Baccassino a Cursi
    21:00 -23:59
    2021.07.10

  • Liga 2.0 live al Central Bar di Gagliano
    21:30 -23:59
    2021.07.10

  • Elisir di Mannarino a Porto Cesareo
    21:30 -23:59
    2021.07.10

  • La Cantiga de la Serena presenta La Mar
    21:30 -23:59
    2021.07.10

    Sabato 10 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    La Cantiga de La Serena
    Presentazione dell’album “La Mar”
    Torna a Lu Mbroia il Trio La Cantiga de la Serena per proporre dal vivo i brani del nuovo progetto discografico, prodotto dall’etichetta Dodicilune nella collana Fonosfere, distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital. L’ensemble, composto da musicisti e ricercatori pugliesi, da anni si dedica al recupero e alla rielaborazione della musica antica e tradizionale del bacino del Mediterraneo, promuovendo il dialogo culturale tra Occidente e Oriente. Il trio è composto da Fabrizio Piepoli (voce, chitarra battente, daff), Giorgia Santoro (flauto, ottavino, flauto basso, flauto contrabbasso, bansuri, tin whistle, arpa celtica, banjo indiano, cimbali), Adolfo La Volpe (oud, chitarra classica, chitarra portoghese, bouzouki irlandese). A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Domy Siciliano acoustic duo live a Poggiardo
    22:00 -23:59
    2021.07.10

  • The Roads live a Castro
    22:00 -23:59
    2021.07.10

  • Antonio Castrignanò e Claudio Prima live a Montesardo
    22:00 -23:59
    2021.07.10

    10 Luglio 2021 – Ore 21.00
    Ecomuseo e Lug “Massarone”
    Via Vicinale Murge 21, Montesardo fr. di Alessano
    L’Associazione L.I.B.E.R. Azione organizza per la II Edizione del Festival dei Paesaggi culturali del Capo di Leuca
    ANTONIO CASTRIGNANO’ E CLAUDIO PRIMA IN CONCERTO
    Ingresso: Contributo 5 € (posti a sedere)
    Degustazione enogastronomica su prenotazione
    Per le prenotazioni contattare il num. 3276844439 o scrivere una mail all’indirizzo associazioneliber@gmail.com
    Servizio bar: libero
    Due musicisti simbolo delle nuove strade della tradizione salentina, protagonisti dell’ultimo ventennio della scena della riscoperta e della riproposta e insieme dal 2004 al 2015 sul palco della Notte della Taranta. Organetto e tamburo si incontrano in un progetto inedito, nel quale giocano a ibridare le loro nuove composizioni in un repertorio coinvolgente e toccante, che da il segno di come la musica tradizionale sia in continuo movimento.
  • Havana Trio live allo Spritz di Gagliano
    22:00 -23:59
    2021.07.10

    Lo #SpritzBar è il suo staff presentano Sabato 10 alle ore 22:00 gli #havanatrio rinfrescheranno questa estate torrida con il cantautorato Italiano! #nonfarteloraccontare! Partecipate numerosi! Info e prenotazioni al numero 324 8696737!
    Lo staff si raccomanda l’uso della mascherina

  • Hound Dogs live a Gallipoli
    22:00 -23:59
    2021.07.10

  • Io Non l’ ho interrotta
    22:30 -23:59
    2021.07.10

    INVASIONE DI CAMPO. IL GIOCO DEL CALCIO NEL LINGUAGGIO E NEL RACCONTO DELLA POLITICA

    LIVE #INLI2021 – terza serata
     INVASIONE DI CAMPO. IL GIOCO DEL CALCIO NEL LINGUAGGIO E NEL RACCONTO DELLA POLITICA (Manni)
    👥 Pierpaolo Lala – giornalista e Rocco Luigi Nichil – linguista
    Gli autori dialogano con
    👤 Stefania Divertito – giornalista e capo ufficio stampa del Ministero della Transizione Ecologica
    👤 Wanda Marra – giornalista Il Fatto Quotidiano
    👤 Edoardo Novelli – docente di Comunicazione Politica all’Università degli studi Roma Tre e promotore e responsabile dell’Archivio degli Spot Politici.
    ————————-
    💁🏻 IL PROGRAMMA — https://iononlhointerrotta.com/programma-2021
    ————————-
    La rassegna è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub.it. Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia PiiiL Cultura Puglia e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia.
  • Altri eventi
    • LITFIBA Tribute @ Lido Belvedere a Porto Cesareo con gli Animali di Zona tribute band
      16:00 -20:00
      2021.07.10
      DOMENICA 11 LUGLIO
      Lido Belvedere a Porto Cesareo
      un pomeriggio di musica live con la TRIBUTE BAND del 𝐋𝐈𝐓𝐅𝐈𝐁𝐀: gli 𝑨𝒏𝒊𝒎𝒂𝒍𝒊 𝒅𝒊 𝒁𝒐𝒏𝒂, per una domenica pomeriggio un po’ 𝗣𝗿𝗼 𝗣𝗿𝗼… 𝗣𝗥𝗢𝗜𝗕𝗜𝗧𝗔!
      Lo Spettacolo è assicurato!
       𝗦𝗔𝗩𝗘 𝗧𝗛𝗘 𝗗𝗔𝗧𝗘 and 🤟🏻 𝗦𝗧𝗔𝗬 𝗥𝗢𝗖𝗞!
      gli Animali di Zona Litfiba Tribute Band nascono con l’intento di portare sul panorama territoriale salentino il tributo di una delle band rock italiane più importanti: i Litfiba.
      Brani in puro stile Litfiba, cercando di riportare alla luce anche quelle sonorità anni 80 che hanno portato alla ribalta la band fiorentina.
      Un live che fonde passato e presente per coinvolgere ed appassionare ogni fans della band: da Istanbul a Sole Nero, da Apapaia a Vivere il mio tempo, da Dimmi il nome a Lo spettacolo.. ripercorreremo insieme tutti i più grandi successi del Litfiba.
      Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "START 16:00 VS EVENTI FREE ENTRY PETA TUO TAVOLO USA LA MASCHERINA LITFIBA -LITFIBA TRIBUTE ANMALI Tribute ZONAJ 11 LUGLIO 2021 Lido-Belvedere LIDO BELVEDERE VIA 529K PORTO CESAREO INFOLINE: 334 826 6341"
    • Andrea Baccassino a Cursi
      21:00 -23:59
      2021.07.10
    • Liga 2.0 live al Central Bar di Gagliano
      21:30 -23:59
      2021.07.10
    • Elisir di Mannarino a Porto Cesareo
      21:30 -23:59
      2021.07.10
    • La Cantiga de la Serena presenta La Mar
      21:30 -23:59
      2021.07.10
      Sabato 10 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      La Cantiga de La Serena
      Presentazione dell’album “La Mar”
      Torna a Lu Mbroia il Trio La Cantiga de la Serena per proporre dal vivo i brani del nuovo progetto discografico, prodotto dall’etichetta Dodicilune nella collana Fonosfere, distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital. L’ensemble, composto da musicisti e ricercatori pugliesi, da anni si dedica al recupero e alla rielaborazione della musica antica e tradizionale del bacino del Mediterraneo, promuovendo il dialogo culturale tra Occidente e Oriente. Il trio è composto da Fabrizio Piepoli (voce, chitarra battente, daff), Giorgia Santoro (flauto, ottavino, flauto basso, flauto contrabbasso, bansuri, tin whistle, arpa celtica, banjo indiano, cimbali), Adolfo La Volpe (oud, chitarra classica, chitarra portoghese, bouzouki irlandese). A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Domy Siciliano acoustic duo live a Poggiardo
      22:00 -23:59
      2021.07.10
    • The Roads live a Castro
      22:00 -23:59
      2021.07.10
    • Antonio Castrignanò e Claudio Prima live a Montesardo
      22:00 -23:59
      2021.07.10
      10 Luglio 2021 – Ore 21.00
      Ecomuseo e Lug “Massarone”
      Via Vicinale Murge 21, Montesardo fr. di Alessano
      L’Associazione L.I.B.E.R. Azione organizza per la II Edizione del Festival dei Paesaggi culturali del Capo di Leuca
      ANTONIO CASTRIGNANO’ E CLAUDIO PRIMA IN CONCERTO
      Ingresso: Contributo 5 € (posti a sedere)
      Degustazione enogastronomica su prenotazione
      Per le prenotazioni contattare il num. 3276844439 o scrivere una mail all’indirizzo associazioneliber@gmail.com
      Servizio bar: libero
      Due musicisti simbolo delle nuove strade della tradizione salentina, protagonisti dell’ultimo ventennio della scena della riscoperta e della riproposta e insieme dal 2004 al 2015 sul palco della Notte della Taranta. Organetto e tamburo si incontrano in un progetto inedito, nel quale giocano a ibridare le loro nuove composizioni in un repertorio coinvolgente e toccante, che da il segno di come la musica tradizionale sia in continuo movimento.
    • Havana Trio live allo Spritz di Gagliano
      22:00 -23:59
      2021.07.10

      Lo #SpritzBar è il suo staff presentano Sabato 10 alle ore 22:00 gli #havanatrio rinfrescheranno questa estate torrida con il cantautorato Italiano! #nonfarteloraccontare! Partecipate numerosi! Info e prenotazioni al numero 324 8696737!
      Lo staff si raccomanda l’uso della mascherina

    • Hound Dogs live a Gallipoli
      22:00 -23:59
      2021.07.10
    • Io Non l' ho interrotta
      22:30 -23:59
      2021.07.10

      INVASIONE DI CAMPO. IL GIOCO DEL CALCIO NEL LINGUAGGIO E NEL RACCONTO DELLA POLITICA

      LIVE #INLI2021 – terza serata
       INVASIONE DI CAMPO. IL GIOCO DEL CALCIO NEL LINGUAGGIO E NEL RACCONTO DELLA POLITICA (Manni)
      👥 Pierpaolo Lala – giornalista e Rocco Luigi Nichil – linguista
      Gli autori dialogano con
      👤 Stefania Divertito – giornalista e capo ufficio stampa del Ministero della Transizione Ecologica
      👤 Wanda Marra – giornalista Il Fatto Quotidiano
      👤 Edoardo Novelli – docente di Comunicazione Politica all’Università degli studi Roma Tre e promotore e responsabile dell’Archivio degli Spot Politici.
      ————————-
      💁🏻 IL PROGRAMMA — https://iononlhointerrotta.com/programma-2021
      ————————-
      La rassegna è organizzata dall’associazione Diffondiamo idee di valore in collaborazione con Castello Volante di Corigliano d’Otranto, CoolClub.it. Multiservice Eco, Big Sur, Conversazioni sul Futuro con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia PiiiL Cultura Puglia e del Comune di Corigliano d’Otranto grazie al contributo del Co. Re. Com. (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della Puglia.
11
  • E ricomincia il canto: LUCIO DALLA. Con Jacopo Tomatis e Cortese
    23:30 -23:59
    2021.07.11

    Domenica 11 luglio 2021 – dopo la finale ITALIA – INGHILTERRA
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro e proiezione partita ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 23.00
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    E ricomincia il canto – Lucio Dalla – Interviste
    Presentazione del libro di Jacopo Tomatis – Interventi musicali a cura di Michele Cortese
    “Lucio, chi sei? Un clarinettista jazz, un beatnik, un solista ventenne a Sanremo, un cantautore, uno dei più rivoluzionari musicisti della canzone italiana, una popstar globale adorata da quattro generazioni? Lucio, dove vai? Nella tua Bologna in cui non si perde neanche un bambino, a Roma dove la sera fa miracoli, tra il caos di Corso Buenos Aires, nella Napoli il cui mare luccica? Lucio, cosa salvi dei momenti colorati che chiami vita? I dischi con il poeta Roversi, i concerti con De Gregori e Ron, le automobili delle Mille Miglia, «Caruso» cantata assieme a Pavarotti davanti a milioni di telespettatori?”
    Il libro E ricomincia il canto è un viaggio nell’irripetibile, proteiforme, spettacolare esistenza di Lucio Dalla, narrato dalle sue stesse parole. Il ritratto di un artista che non si è mai negato ai microfoni, concedendosi generosamente a intervistatori di tutti i tipi – da Giorgio Bocca a Gianni Morandi, da Monica Vitti a Vincenzo Mollica – ed esponendosi fino a mettere a nudo la sua più profonda intimità: la morte del padre a sette anni, l’intenso rapporto con la madre, i palchi calcati da adolescente autodidatta al fianco di Charles Mingus, Bud Powell ed Eric Dolphy, i film con i fratelli Taviani e Mimmo Paladino,
    la passione per il basket, la devozione per Padre Pio, l’amore e il sesso, la creatività, la censura, le opinioni su venerati maestri e giovani esordienti – da Chet Baker ad Alanis Morissette, da Prince ai Nirvana –, le malinconie e le paure.
    Curata dal musicologo Jacopo Tomatis, questa raccolta di interviste rappresenta un documento unico che attraversa i quarantacinque anni di carriera di una delle più grandi icone pop del nostro paese. Un’opera che ci ricorda che una canzone può terminare in qualunque momento, ma la sua musica
    continuare a risuonare. La presentazione sarà anche un concerto, curato dal musicista e cantautore Michele Cortese, che proporrà chitarra e voce i brani più importanti del cantautore Bolognese.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro e proiezione partita ore 20:30 – Inizio live ore 23.00
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otrant
12
13
  • Cristiano Godano live a Corigliano
    21:30 -23:59
    2021.07.13

  • Sax Night ad Otranto
    22:00 -23:59
    2021.07.13

  • Ester del Popolo&NEER live a Tricase
    22:00 -23:59
    2021.07.13

  • rOCKING fINGERS – dIRE sTRAITS Tribute @ Gatto Nero – Torre Lapillo
    22:00 -23:59
    2021.07.13

    I Rocking Fingers, dal 1995 sono la prima, storica e più longeva Dire Straits Tribute Band attiva in Puglia, che vanta numerosi concerti in pubs, piazze, festival a livello anche extra regionale e all’estero.
    Il progetto è fondato nel lontano 1995 dal chitarrista e cantante Angelo Fumarola, autodidatta, che nel corso degli anni ha sviluppato una notevole padronanza della tecnica “finger-picking” e del tocco in perfetto stile Mark Knopfler (leggendario guitar-hero leader dei Dire Straits), vantando apprezzamenti dalla comunità mondiale di fans della celebre band britannica.
    Al fianco di Angelo alla chitarra solista & voce si aggiungono i valenti ed affiatati compagni di live: Gabriele Giannuzzi alla chitarra ritmica, Dario Fumarola al basso e Antonio Marra alla batteria.
    La particolarità dei Rocking Fingers è la formazione essenziale in quartetto, in onore di quella originaria dei Dire Straits e la abilità di adattare l’arrangiamento di brani molto diversi da loro tratti praticamente da ogni disco storico e la rievocazione dell’ Essenza di quel Sound, che si basa sulle molteplici influenze rock, blues, country-folk derivanti dalle esperienze pluriennali dei singoli musicisti, in cui non mancano personali improvvisazioni di gusto.
    In scaletta presenti super-hits come “Sultans Of Swing”, “Romeo And Juliet”, “Tunnel Of Love”, “Money For Nothing”, ecc. ma anche chicche da intenditori come “Six Blade Knife” o “Down To The Waterline”, solo per citarne alcune; e tantissimi altri brani, presentati nelle versioni live più avvincenti, da quelle scarne fine anni ’70, passando attraverso quelle epiche e pompose in stile “Alchemy Live” dei primi anni ’80, fino a quelle più articolate primi anni ’90 di “On The Night”, citando anche i sounds più roots del Knopfler solista.
    Un concerto coinvolgente e imperdibile per ogni fan dei Dire Straits ma anche per ogni cultore del rock, una matura e raffinata celebrazione live dei Dire Straits, che fa rivivere le leggendarie sonorità e le emozioni di una delle band più amate nella storia della musica mondiale

  • Altri eventi
    • Cristiano Godano live a Corigliano
      21:30 -23:59
      2021.07.13
    • Sax Night ad Otranto
      22:00 -23:59
      2021.07.13
    • Ester del Popolo&NEER live a Tricase
      22:00 -23:59
      2021.07.13
    • rOCKING fINGERS - dIRE sTRAITS Tribute @ Gatto Nero - Torre Lapillo
      22:00 -23:59
      2021.07.13

      I Rocking Fingers, dal 1995 sono la prima, storica e più longeva Dire Straits Tribute Band attiva in Puglia, che vanta numerosi concerti in pubs, piazze, festival a livello anche extra regionale e all’estero.
      Il progetto è fondato nel lontano 1995 dal chitarrista e cantante Angelo Fumarola, autodidatta, che nel corso degli anni ha sviluppato una notevole padronanza della tecnica “finger-picking” e del tocco in perfetto stile Mark Knopfler (leggendario guitar-hero leader dei Dire Straits), vantando apprezzamenti dalla comunità mondiale di fans della celebre band britannica.
      Al fianco di Angelo alla chitarra solista & voce si aggiungono i valenti ed affiatati compagni di live: Gabriele Giannuzzi alla chitarra ritmica, Dario Fumarola al basso e Antonio Marra alla batteria.
      La particolarità dei Rocking Fingers è la formazione essenziale in quartetto, in onore di quella originaria dei Dire Straits e la abilità di adattare l’arrangiamento di brani molto diversi da loro tratti praticamente da ogni disco storico e la rievocazione dell’ Essenza di quel Sound, che si basa sulle molteplici influenze rock, blues, country-folk derivanti dalle esperienze pluriennali dei singoli musicisti, in cui non mancano personali improvvisazioni di gusto.
      In scaletta presenti super-hits come “Sultans Of Swing”, “Romeo And Juliet”, “Tunnel Of Love”, “Money For Nothing”, ecc. ma anche chicche da intenditori come “Six Blade Knife” o “Down To The Waterline”, solo per citarne alcune; e tantissimi altri brani, presentati nelle versioni live più avvincenti, da quelle scarne fine anni ’70, passando attraverso quelle epiche e pompose in stile “Alchemy Live” dei primi anni ’80, fino a quelle più articolate primi anni ’90 di “On The Night”, citando anche i sounds più roots del Knopfler solista.
      Un concerto coinvolgente e imperdibile per ogni fan dei Dire Straits ma anche per ogni cultore del rock, una matura e raffinata celebrazione live dei Dire Straits, che fa rivivere le leggendarie sonorità e le emozioni di una delle band più amate nella storia della musica mondiale

14
  • Omaggio a Mia Martini, Mina, Fiorella Mannoia a Lecce
    21:00 -23:59
    2021.07.14

    Il 20 settembre 1995 avrebbe compiuto 48 anni. Ma per Mia Martini quel compleanno non sarebbe mai arrivato. Pochi mesi prima, il 12 maggio, arrivò invece la tragica morte di una delle pochissime cantanti che, da vera interprete, ha saputo valorizzare il repertorio grazie ai suoi fantastici exploit vocali. Per ricordarla l’Associazione Festinamente propone una serata che omaggerà anche due altre grandissime cantanti: “Mia Martini, Mina, Fiorella Mannoia: l’amore cantato dalle più grandi voci femminili italiane”. L’appuntamento è per mercoledì 14 luglio alle 21 presso il Chiostro dei Teatini a Lecce all’interno della rassegna estiva del Comune di Lecce.
    Il progetto nasce dall’incontro di tre cantanti salentine – Domy Siciliano, Daniela De Cataldis e Cecilia Costa – che saranno accompagnate da tre affermati musicisti della scena musicale leccese, il tastierista Danilo Cacciatore, il bassista Alessio Gaballo e il batterista Giulio Rocca.
    L’appuntamento rientra nella rassegna “Dal Minuetto di Beethoven e Mia Martini al Tango di Piazzolla. Rassegna musicale seconda edizione”, curata da Festinamente con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo. Ingresso: 20 intero. Prevendita: Castello Carlo V, tel. 0832.246517; Youm, Piazza Mazzini 71, tel. 0832.241574; Principe, Via V. Emanuele 7, 0832.302050; Balletto del Sud, Via Biasco 10, tel. 0832.453556; Libreria Palmieri, Via Trinchese 62, tel. 0832.314144; Oui, via Zanardelli 103, tel. 3409745574; “L’edicola di Mimmo”, Via del Mare 18, tel. 0832.318330/388.1956037. Parte dell’incasso sarà devoluto all’associazione di promozione sociale Chiara Luce.
    Grazie a Sciarra Assicuratori, Art&Co e Oui.

  • Freezap live a Depressa
    22:00 -23:59
    2021.07.14

  • NineBeat live all’Hakuna Matata di Cerfignano
    22:00 -23:59
    2021.07.14

15
  • Inaugurazione Armonia
    19:00 -23:59
    2021.07.15

    Vi aspettiamo domani, giovedì 15 luglio, alle ore 18:30, per l’evento di inaugurazione di #Armonia2021, che si svolgerà presso il castello medievale del comune di #PresicceAcquarica.

     Interverranno Aldo Patruno, Paolo Rizzo e Natacha Pizzolante.

    Ringraziamo di cuore il Comune di Presicce – Acquarica per il loro interesse e la grande disponibilità dimostrata. Armonia 2021 avrà infatti luogo proprio nelle splendide location della città.

    La partecipazione agli eventi è gratuita, ma con obbligo di prenotazione su www.festivalarmonia.it
    Info e assistenza (+39) 3496415030/ 3476406614 o all’indirizzo info@associazionenarrazioni.

  • Omaggio a Pino Daniele a Nardò
    20:30 -23:59
    2021.07.15

  • Blumosso presents “Sogno di due notti di piena estate” live @Cantiere
    22:00 -23:59
    2021.07.15

    Sensazioni, storie, ricordi. E poi quel indimenticabile “Sogno di due notti di piena estate”. Preparatevi ad un live esclusivo, dalle note esclusive, tutto da cantare.
    Giovedì 15 luglio le mura del Cantiere ospitano una tappa “essenziale” di un live inedito divise in due puntate in cui Blumosso, progetto musicale e pseudonimo del cantautore e scrittore salentino Simone Perrone, racconterà le sue storie in semi elettro live set, in compagnia di Matteo Bemolle De Benedittis (tastiere) e Michele Russo (chitarre).
    Insieme alla sua band, Simone Perrone ricreerà un’atmosfera dove i brani che negli anni ha scritto sveleranno in tutta la loro semplicità storie di vita quotidiane.
    Il suo primo disco è “In un baule di personalità multiple” [Cabezon Records/Xo la Factory] del 2018. Nel 2020 esce Conseguenze, un’appendice del disco di debutto, contenente 5 brani aggiuntivi, che chiudono il percorso portato avanti dall’artista attraverso i suoi concerti in teatro e nei live club di tutta Italia (Il Tour in un baule – 2018/2020). Nel 2021, Blumosso annuncia l’uscita di un mini Ep di tre brani, dal titolo Di questo e d’altri amori [Luppolo Dischi].
    Il primo singolo dell’Ep, Nordest, sarà distribuito da Artist First da venerdì 19 marzo. Seguiranno altri due singoli: Va beh e TG.
    L’artista sta registrando anche il suo nuovo disco, la cui uscita è prevista nel 2022.
    Sarà un piacere sintonizzarsi sulle onde di Blumosso.
    E cantare, tutta la sera, sempre birra in mano 
    🚧 Start h 22 🚧 Ingresso gratuito.
    Per prenotare un tavolo e assistere al live, contattare il 📞 389 514 1191
    Direzione artistica a cura di Titti Stomeo – TTevents
  • Filippo Bubbico live a Ruffano
    22:00 -23:59
    2021.07.15

    15 LUGLIO 2021 | Filippo Bubbico | CENA SPETTACOLO – Start h 21:30 – Fuori Posto
    ☞ Venerdì sera a farci compagnia con la sua arte e la sua musica ci sarà
    Filippo Bubbico: musicista, compositore, producer, sound engineer, polistrumentista di grande talento.
    Prenotazione tavoli obbligatoria:
    320 494 7462
  • Le Circostanze live a Torre San Giovanni
    22:00 -23:59
    2021.07.15

  • Altri eventi
    • Inaugurazione Armonia
      19:00 -23:59
      2021.07.15

      Vi aspettiamo domani, giovedì 15 luglio, alle ore 18:30, per l’evento di inaugurazione di #Armonia2021, che si svolgerà presso il castello medievale del comune di #PresicceAcquarica.

       Interverranno Aldo Patruno, Paolo Rizzo e Natacha Pizzolante.

      Ringraziamo di cuore il Comune di Presicce – Acquarica per il loro interesse e la grande disponibilità dimostrata. Armonia 2021 avrà infatti luogo proprio nelle splendide location della città.

      La partecipazione agli eventi è gratuita, ma con obbligo di prenotazione su www.festivalarmonia.it
      Info e assistenza (+39) 3496415030/ 3476406614 o all’indirizzo info@associazionenarrazioni.

    • Omaggio a Pino Daniele a Nardò
      20:30 -23:59
      2021.07.15
    • Blumosso presents "Sogno di due notti di piena estate" live @Cantiere
      22:00 -23:59
      2021.07.15
      Sensazioni, storie, ricordi. E poi quel indimenticabile “Sogno di due notti di piena estate”. Preparatevi ad un live esclusivo, dalle note esclusive, tutto da cantare.
      Giovedì 15 luglio le mura del Cantiere ospitano una tappa “essenziale” di un live inedito divise in due puntate in cui Blumosso, progetto musicale e pseudonimo del cantautore e scrittore salentino Simone Perrone, racconterà le sue storie in semi elettro live set, in compagnia di Matteo Bemolle De Benedittis (tastiere) e Michele Russo (chitarre).
      Insieme alla sua band, Simone Perrone ricreerà un’atmosfera dove i brani che negli anni ha scritto sveleranno in tutta la loro semplicità storie di vita quotidiane.
      Il suo primo disco è “In un baule di personalità multiple” [Cabezon Records/Xo la Factory] del 2018. Nel 2020 esce Conseguenze, un’appendice del disco di debutto, contenente 5 brani aggiuntivi, che chiudono il percorso portato avanti dall’artista attraverso i suoi concerti in teatro e nei live club di tutta Italia (Il Tour in un baule – 2018/2020). Nel 2021, Blumosso annuncia l’uscita di un mini Ep di tre brani, dal titolo Di questo e d’altri amori [Luppolo Dischi].
      Il primo singolo dell’Ep, Nordest, sarà distribuito da Artist First da venerdì 19 marzo. Seguiranno altri due singoli: Va beh e TG.
      L’artista sta registrando anche il suo nuovo disco, la cui uscita è prevista nel 2022.
      Sarà un piacere sintonizzarsi sulle onde di Blumosso.
      E cantare, tutta la sera, sempre birra in mano 
      🚧 Start h 22 🚧 Ingresso gratuito.
      Per prenotare un tavolo e assistere al live, contattare il 📞 389 514 1191
      Direzione artistica a cura di Titti Stomeo – TTevents
    • Filippo Bubbico live a Ruffano
      22:00 -23:59
      2021.07.15
      15 LUGLIO 2021 | Filippo Bubbico | CENA SPETTACOLO – Start h 21:30 – Fuori Posto
      ☞ Venerdì sera a farci compagnia con la sua arte e la sua musica ci sarà
      Filippo Bubbico: musicista, compositore, producer, sound engineer, polistrumentista di grande talento.
      Prenotazione tavoli obbligatoria:
      320 494 7462
    • Le Circostanze live a Torre San Giovanni
      22:00 -23:59
      2021.07.15
16
  • Notte di Note a Taviano
    20:00 -23:59
    2021.07.16

    NOTTE DI NOTE🎶
    nel Centro Storico di Taviano
    🎤Venerdì 16 Luglio ore 21:30

    Prima serata di musica per il rilancio delle attività di ristorazione e per la promozione del nostro centro storico, che si inserisce nell’ambito di un programma di promozione del territorio perseguito dal DUC (Distretto Urbano del Commercio) e dall’Amministrazione Comunale di Taviano per impegno dell’Assessore alle Attività Produttive, Paola Cornacchia, e dell’Assessore alle Manifestazioni e Spettacoli, Serena Stefanelli, in programma per Venerdì 16 Luglio dalle ore 21:30
    due i gruppi che si esibiranno:

    🎵In Piazza del Popolo il progetto musicale “E non finisce mica il cielo” omaggio a Fossati e Martini con Selenia Stoppa, Francesco De Siena, Enrico Duma, Dario Cota, Edoardo D’Ambrosio, Umberto Malagnino

    🎵In Piazza San Martino gli CHAMPAGNE PROTOCOLS
    con Vittorio Gaudenti, Mario Esposito,
    Luca Parlati, Massimo Cuppone, Aldo Natali.

    🤡In Largo Matteotti spettacolo di strada per bambini con il Giullare Tiziano Casole

  • Electro Swing Night
    20:00 -23:59
    2021.07.16

    Un progetto unico nel suo genere una fusione piena di contaminazioni in armonia. Vision Live Electro Swing Night con Giancarlo Dell’Anna e Anèt, per riempire l’atmosfera di suggestioni e ritmi coraggiosi e avvolgenti.
    Ingresso gratuito, si accede solo su prenotazione inviando nome e cognome a info@casapasca.it o su WhatsApp al numero 388.4258373
    Prima consumazione con aperitivo a buffet ad esaurimento 10,00 euro.
  • Hound Dogs live a Rivabella
    21:00 -23:59
    2021.07.16

  • Io Te e Puccia live a Galatone
    21:00 -23:59
    2021.07.16

  • Altri eventi
    • Notte di Note a Taviano
      20:00 -23:59
      2021.07.16

      NOTTE DI NOTE🎶
      nel Centro Storico di Taviano
      🎤Venerdì 16 Luglio ore 21:30

      Prima serata di musica per il rilancio delle attività di ristorazione e per la promozione del nostro centro storico, che si inserisce nell’ambito di un programma di promozione del territorio perseguito dal DUC (Distretto Urbano del Commercio) e dall’Amministrazione Comunale di Taviano per impegno dell’Assessore alle Attività Produttive, Paola Cornacchia, e dell’Assessore alle Manifestazioni e Spettacoli, Serena Stefanelli, in programma per Venerdì 16 Luglio dalle ore 21:30
      due i gruppi che si esibiranno:

      🎵In Piazza del Popolo il progetto musicale “E non finisce mica il cielo” omaggio a Fossati e Martini con Selenia Stoppa, Francesco De Siena, Enrico Duma, Dario Cota, Edoardo D’Ambrosio, Umberto Malagnino

      🎵In Piazza San Martino gli CHAMPAGNE PROTOCOLS
      con Vittorio Gaudenti, Mario Esposito,
      Luca Parlati, Massimo Cuppone, Aldo Natali.

      🤡In Largo Matteotti spettacolo di strada per bambini con il Giullare Tiziano Casole

    • Electro Swing Night
      20:00 -23:59
      2021.07.16
      Un progetto unico nel suo genere una fusione piena di contaminazioni in armonia. Vision Live Electro Swing Night con Giancarlo Dell’Anna e Anèt, per riempire l’atmosfera di suggestioni e ritmi coraggiosi e avvolgenti.
      Ingresso gratuito, si accede solo su prenotazione inviando nome e cognome a info@casapasca.it o su WhatsApp al numero 388.4258373
      Prima consumazione con aperitivo a buffet ad esaurimento 10,00 euro.
    • Hound Dogs live a Rivabella
      21:00 -23:59
      2021.07.16
    • Io Te e Puccia live a Galatone
      21:00 -23:59
      2021.07.16
17
  • Giuliano Sangiorgi per il Festival Armonia
    21:00 -23:59
    2021.07.17

    #GiulianoSangiorgi – Sabato 17 luglio – Presicce / Acquarica ( palazzo Villani)
    Ore 21:00.

     Aprono le iscrizioni per l’evento di Giuliano Sangiorgi, noto cantante dei “#Negramaro“.
    📖 Presenterà il suo ultimo lavoro “Il tempo di un lento”, #romanzo di formazione con uno stile molto personale, un racconto che sarà in grado di catturarvi e sorprendervi.

    La partecipazione all’evento è gratuita, ma con obbligo di prenotazione su www.festivalarmonia.it.
    ✍️ È possibile acquistare il suo libro già autografato su www.libreriaidrusa.it!

    Info e assistenza (+39) 3496415030/ 3476406614 o all’indirizzo info@associazionenarrazioni.it
    #PremioStrega #Armonia2021

  • Havana Trio live al MonCafè di Montesardo
    21:30 -23:59
    2021.07.17

    Il Live di questa nuova settimana prevede come ospiti al #Moncafè gli Havana Trio che ci faranno ripercorrere un viaggio musicale tra i grandi autori della musica italiana.

     Venerdì 16 luglio
    ⏰ h 21.30

    Consigliata la prenotazione
    📲 +39 380 759 6561 | P.zza S. Antonio, 16, Montesardo

     

  • Noreda Graves live @El Barrio Verde
    22:00 -23:59
    2021.07.17

    Sabato 17 luglio El Barrio Verde di Alezio si riempie di jazz con Noreda Graves, cantante e cantautrice americana del North Carolina, una delle voci soul più apprezzate d’America.
    Dalle ore 21:30 il suo sound tra gospel, funk, blues e R&B ci proietterà nel fantastico mondo dei club americani, tra James Brown, Aretha Franklin e le Clark Sisters. L’attimo dopo saremo con lei ad Harlem, New York, ad ascoltarla ammaliati mentre si esibisce nell’Harlem Gospel Choir. E infine ci farà conoscere i suoi brani, che dal 2017 presenta al pubblico con la sua band, la “Noreda and Her Band”.
    Noreda ha iniziato a cantare in chiesa all’età di tre anni, ha imparato l’arte del canto dai suoi genitori e dai tanti musicisti di talento con cui è stata in contatto.
    Nel 2004 ha partecipato ad un’audizione ad Harlem, New York, per diventare cantante dell’Harlem Gospel Choir. È stata subito accettata e meno di una settimana dopo ha iniziato il suo primo tour con Andre Rieu e l’Orchestra Johann Strauss.
    Nel 2008 Noreda si è unita all’Inspirational Choir of Harlem di Anthony Morgan come cantante. Durante la tournée è apparsa su Scalo 76, programma musicale della Rai nel 2008
    e si è esibita al Blue Note di Milano per diversi concerti.
    È diventata un punto fermo per il coro. Successivamente si è esibita in Italia, Svizzera, Norvegia e Danimarca con il coro, riscuotendo un notevole successo.
    Nel 2017 ha deciso di dare una svolta e si è trasferita stabilmente in Europa, ha fondato la sua band in Italia “Noreda and Her Band” completando il suo primo tour in Italia e successivamente anche in Germania.
    Nel 2019, Noreda si è esibita in Germania per il Günter Rohrbach Filmpreis e per il Deutscher Filmpreis a Berlino. Nell’estate del 2020 Noreda ha avuto un grande successo durante il Tour estivo in Italia con la sua band. Noreda è la voce soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del oro del Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem.
    Attualmente, sta lavorando al suo primo disco e alla prossima tournée con la sua band.
    Nel suo percorso artistico ha collaborato al fianco di grandi musicisti come: Bishop Donnie Graves, Richard Smallwood, the late Dr. Mattie Moss Clark, The Clark Sisters, the late Rev. Timothy Wright, Marvin Winans, Richard “Mr. Clean” White, The Harlem Gospel Choir, Anthony Morgan’s Inspirational Choir of Harlem, Dr. Bobby Jones, Fred Hammond, Bishop T. D. Jakes, Becky White, Walter Johnson, Cedric and LeJuene Thompson, Matt Angus and the Matt Angus Thing, Rev. F. C. Barnes, Rev. Luther Barnes, Rev. Charles Lyles, Lenora Young, the late Tim Hairston, Cornelius Young, Rev. John P. Key, Janice Brown, Phil Dorroh and Phil the Bass Project, TKA, Ricky Jones, Lyfe Jennings, Rick Payton, Jr., Aaron Neville and Andre Rieu and the Johann Strauss Orchestra.
    INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID
    Start ore 21:30
    Info e prenotazioni al +39 389 1835888
    Prenotazione obbligatoria al +39 389 1835888
  • Almoraima live allu Mbroia di Corigliano
    22:00 -23:59
    2021.07.17

    Sabato 17 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Almoraima in concerto
    Musica Arabo-Andaluz
    Da ricamatori di melodie , gli Almoraima, sono del parere che fra musica medio orientale e musica andalusa ci sia una sorta di contiguità, un’eco dovuto alla pratica dell’improvvisazione. Questa riflessione è alla base del loro ultimo spettacolo “Desert songs” nel quale un vero e proprio dream team interagisce nella ricerca di una possibile e sognante risonanza fra linguaggi e storie diverse e distanti.
    Abituati a privilegiare la dimensione compositiva, si è trattato dunque di approfondire il tema dell’improvvisazione. Per questo hanno inserito, per la prima volta nell’ambito delle loro composizioni, anche dei frammenti totalmente improvvisati dando a chi ascolta la gioia e la fatica dell’incontro fra culture e sensibilità diverse.
    Line up :
    Massimiliano Almoraima : Oud
    Matteo Resta : Basso elettrico
    Saleem Anichini : Viola e violino
    Giovanni ceresoli : Chitarra flamenco
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Yorker live al Barrio Verde di Alezio
    22:00 -23:59
    2021.07.17

    Giovedì 22 luglio El Barrio Verde di Alezio ospiterà il live degli Yorker, il duo che unisce la musica new soul al cantautorato italiano.
    Dalle 21:30, la band formata dal batterista-cantante Antonio De Marianis Dema e il chitarrista Gino Semeraro racconterà sul palco la loro dimensione artistica e musicale, ritrovata in Yorker dopo anni di esperienza sui palchi in giro per l’Italia.
    📍INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID
    ⏰ Start ore 21:30
    📲 Info e prenotazioni al +39 389 1835888
  • Rock ‘n’ beat live a Gagliano
    22:00 -23:59
    2021.07.17

  • Dalila Spagnolo live a Ugento
    22:00 -23:59
    2021.07.17

    Che il bosco possa cullarmi in un canto ancestrale e universale.
    E che voi possiate goderne nell’Ascolto!
    🗓️Sabato 17 luglio
    ⏲️Ore 21.00
    📍Bosco Monticolomi – Ugento
    Prenotazione obbligatoria
    @bosco_monticolomi
    📸 Andrea Rizzo – @ARTEN.events
  • Omaggio a Rino Gaetano alla Bonasciana di Marina Serra
    22:00 -23:59
    2021.07.17

  • Battisti&Friends live al Porto Ausonio di Torre San Giovanni
    22:00 -23:59
    2021.07.17

  • Altri eventi
    • Giuliano Sangiorgi per il Festival Armonia
      21:00 -23:59
      2021.07.17

      #GiulianoSangiorgi – Sabato 17 luglio – Presicce / Acquarica ( palazzo Villani)
      Ore 21:00.

       Aprono le iscrizioni per l’evento di Giuliano Sangiorgi, noto cantante dei “#Negramaro“.
      📖 Presenterà il suo ultimo lavoro “Il tempo di un lento”, #romanzo di formazione con uno stile molto personale, un racconto che sarà in grado di catturarvi e sorprendervi.

      La partecipazione all’evento è gratuita, ma con obbligo di prenotazione su www.festivalarmonia.it.
      ✍️ È possibile acquistare il suo libro già autografato su www.libreriaidrusa.it!

      Info e assistenza (+39) 3496415030/ 3476406614 o all’indirizzo info@associazionenarrazioni.it
      #PremioStrega #Armonia2021

    • Havana Trio live al MonCafè di Montesardo
      21:30 -23:59
      2021.07.17

      Il Live di questa nuova settimana prevede come ospiti al #Moncafè gli Havana Trio che ci faranno ripercorrere un viaggio musicale tra i grandi autori della musica italiana.

       Venerdì 16 luglio
      ⏰ h 21.30

      Consigliata la prenotazione
      📲 +39 380 759 6561 | P.zza S. Antonio, 16, Montesardo

       

    • Noreda Graves live @El Barrio Verde
      22:00 -23:59
      2021.07.17
      Sabato 17 luglio El Barrio Verde di Alezio si riempie di jazz con Noreda Graves, cantante e cantautrice americana del North Carolina, una delle voci soul più apprezzate d’America.
      Dalle ore 21:30 il suo sound tra gospel, funk, blues e R&B ci proietterà nel fantastico mondo dei club americani, tra James Brown, Aretha Franklin e le Clark Sisters. L’attimo dopo saremo con lei ad Harlem, New York, ad ascoltarla ammaliati mentre si esibisce nell’Harlem Gospel Choir. E infine ci farà conoscere i suoi brani, che dal 2017 presenta al pubblico con la sua band, la “Noreda and Her Band”.
      Noreda ha iniziato a cantare in chiesa all’età di tre anni, ha imparato l’arte del canto dai suoi genitori e dai tanti musicisti di talento con cui è stata in contatto.
      Nel 2004 ha partecipato ad un’audizione ad Harlem, New York, per diventare cantante dell’Harlem Gospel Choir. È stata subito accettata e meno di una settimana dopo ha iniziato il suo primo tour con Andre Rieu e l’Orchestra Johann Strauss.
      Nel 2008 Noreda si è unita all’Inspirational Choir of Harlem di Anthony Morgan come cantante. Durante la tournée è apparsa su Scalo 76, programma musicale della Rai nel 2008
      e si è esibita al Blue Note di Milano per diversi concerti.
      È diventata un punto fermo per il coro. Successivamente si è esibita in Italia, Svizzera, Norvegia e Danimarca con il coro, riscuotendo un notevole successo.
      Nel 2017 ha deciso di dare una svolta e si è trasferita stabilmente in Europa, ha fondato la sua band in Italia “Noreda and Her Band” completando il suo primo tour in Italia e successivamente anche in Germania.
      Nel 2019, Noreda si è esibita in Germania per il Günter Rohrbach Filmpreis e per il Deutscher Filmpreis a Berlino. Nell’estate del 2020 Noreda ha avuto un grande successo durante il Tour estivo in Italia con la sua band. Noreda è la voce soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del oro del Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem.
      Attualmente, sta lavorando al suo primo disco e alla prossima tournée con la sua band.
      Nel suo percorso artistico ha collaborato al fianco di grandi musicisti come: Bishop Donnie Graves, Richard Smallwood, the late Dr. Mattie Moss Clark, The Clark Sisters, the late Rev. Timothy Wright, Marvin Winans, Richard “Mr. Clean” White, The Harlem Gospel Choir, Anthony Morgan’s Inspirational Choir of Harlem, Dr. Bobby Jones, Fred Hammond, Bishop T. D. Jakes, Becky White, Walter Johnson, Cedric and LeJuene Thompson, Matt Angus and the Matt Angus Thing, Rev. F. C. Barnes, Rev. Luther Barnes, Rev. Charles Lyles, Lenora Young, the late Tim Hairston, Cornelius Young, Rev. John P. Key, Janice Brown, Phil Dorroh and Phil the Bass Project, TKA, Ricky Jones, Lyfe Jennings, Rick Payton, Jr., Aaron Neville and Andre Rieu and the Johann Strauss Orchestra.
      INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID
      Start ore 21:30
      Info e prenotazioni al +39 389 1835888
      Prenotazione obbligatoria al +39 389 1835888
    • Almoraima live allu Mbroia di Corigliano
      22:00 -23:59
      2021.07.17
      Sabato 17 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Almoraima in concerto
      Musica Arabo-Andaluz
      Da ricamatori di melodie , gli Almoraima, sono del parere che fra musica medio orientale e musica andalusa ci sia una sorta di contiguità, un’eco dovuto alla pratica dell’improvvisazione. Questa riflessione è alla base del loro ultimo spettacolo “Desert songs” nel quale un vero e proprio dream team interagisce nella ricerca di una possibile e sognante risonanza fra linguaggi e storie diverse e distanti.
      Abituati a privilegiare la dimensione compositiva, si è trattato dunque di approfondire il tema dell’improvvisazione. Per questo hanno inserito, per la prima volta nell’ambito delle loro composizioni, anche dei frammenti totalmente improvvisati dando a chi ascolta la gioia e la fatica dell’incontro fra culture e sensibilità diverse.
      Line up :
      Massimiliano Almoraima : Oud
      Matteo Resta : Basso elettrico
      Saleem Anichini : Viola e violino
      Giovanni ceresoli : Chitarra flamenco
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Yorker live al Barrio Verde di Alezio
      22:00 -23:59
      2021.07.17
      Giovedì 22 luglio El Barrio Verde di Alezio ospiterà il live degli Yorker, il duo che unisce la musica new soul al cantautorato italiano.
      Dalle 21:30, la band formata dal batterista-cantante Antonio De Marianis Dema e il chitarrista Gino Semeraro racconterà sul palco la loro dimensione artistica e musicale, ritrovata in Yorker dopo anni di esperienza sui palchi in giro per l’Italia.
      📍INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID
      ⏰ Start ore 21:30
      📲 Info e prenotazioni al +39 389 1835888
    • Rock 'n' beat live a Gagliano
      22:00 -23:59
      2021.07.17
    • Dalila Spagnolo live a Ugento
      22:00 -23:59
      2021.07.17
      Che il bosco possa cullarmi in un canto ancestrale e universale.
      E che voi possiate goderne nell’Ascolto!
      🗓️Sabato 17 luglio
      ⏲️Ore 21.00
      📍Bosco Monticolomi – Ugento
      Prenotazione obbligatoria
      @bosco_monticolomi
      📸 Andrea Rizzo – @ARTEN.events
    • Omaggio a Rino Gaetano alla Bonasciana di Marina Serra
      22:00 -23:59
      2021.07.17
    • Battisti&Friends live al Porto Ausonio di Torre San Giovanni
      22:00 -23:59
      2021.07.17
18
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.18

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • Cristiana Verardo in concerto
    21:00 -23:59
    2021.07.18

    CRISTIANA VERARDO in CONCERTO
    presenta il suo nuovo album “Maledetti Ritornelli”
    per la rassegna “Trilli di Blu – Estate a Casa Comi” organizzata dall’Associazione “Tina Lambrini – Casa Comi”.
    Domenica 18 Luglio
    Piazza Girolamo Comi – Lucugnano
    Inizio ore 21.00
    Ingresso Libero con prenotazione consigliata.
    Capienza 130 posti.
    LINE UP:
    Cristiana Verardo (Chitarra e voce)
    Giovanni Chirico (Sax)
    Andrea Musci (Chitarra)
    Antonio De Donno (Batteria)
    L’album “Maledetti Ritornelli” di Cristiana Verardo rappresenta il racconto di un tempo vissuto sul filo tematico dei sentimenti, dentro una quotidianità sospesa e intima: nelle canzoni ci sono memorie di amori passati che tornano a farsi sentire, i tormenti, le emozioni del presente e l’imprevedibilità del futuro per un mosaico che piano piano si compone, quasi sussurrando l’autenticità dell’esistenza e le passioni che la attraversano. Nelle storie che Cristiana Verardo delinea c’è l’essenza dei giorni da osservare nella profondità delle piccole cose, senza fermarsi alla superficie, come nel messaggio chiave inciso nei “Maledetti ritornelli”, che non sono solo ciò che diventa tormentone (musicale, emotivo, interiore) ma l’esigenza di andare oltre le apparenze.
    L’album prodotto da Filippo Bubbico è il risultato di un lungo percorso di ricerca segnato da esperienze e incontri che hanno condotto l’artista ad acquisire nuove consapevolezze musicali. Tutto questo ha portato alla creazione di un sound ricco, in cui si incontrano e si sintetizzano linguaggi musicali diversi: alle strutture tipiche della tradizione cantautorale italiana si è puntato a fondere sonorità provenienti dalle esperienze della world e del pop, nella ricerca di un prodotto musicale trasversale e d’ampio respiro, arricchito dalla collaborazione con artisti locali e nazionali: il cantautore napoletano Gnut (al secolo Claudio Domestico) che ha scritto a quattro mani con Cristiana Verardo il singolo che dà il titolo all’intero lavoro e rappresenta, la traccia maestra di un documentario, prodotto da Teresia Film con il sostegno di Puglia Sounds Producers 2020/2021 per la regia di Giuseppe Pezzulla, sul percorso creativo che conduce alla stesura di un brano; e ancora Carolina Bubbico che ha collaborato alla composizione di “3000 anni”, “Chiance” e “Carramba e Bim Bum Bam”, lavorando alla co-produzione artistica delle stesse. Daniele Vitali che ha scritto insieme alla cantautrice i testi di “3000 anni” e “Chiance”; la musicalità inconfondibile di Redi Hasa in “Non potevo saperlo” autore inoltre dell’arrangiamento; Cesare dell’Anna e Girodibanda che arricchiscono con la contagiosa energia dei propri suoni l’arrangiamento composto da Carolina Bubbico di “La vita in un istante”; il trio delle meravigliose voci di Rachele Andrioli, Maria Mazzotta ed Enza Pagliara in “Chiance”.
Sono stati coinvolti, nelle registrazioni, numerosi musicisti: Mimì Ciaramella, Alessandro D’Alessandro, Rocco Nigro, Emanuele Coluccia, Roberto Mangialardo, Maurizio Pellizzari, Daniele Vitali, Dario Congedo, Max Ingrosso, Antonio De Marianis, Federico Pecoraro, Zita Mucsi, Nico Ciricugno, Alessandro dell’Anna, Vincenzo Grasso, Giovanni Chirico, Lorenzo Lorenzoni, Andrea Doremi.
    “Con il progetto grafico a cura di FREEJUNGLE ci siamo concentrati sul trovare un simbolo che rappresentasse il maledetto ritornello per eccellenza nella vita di una donna, e subito, con un sorriso, è venuto in mente il ciclo mestruale. Da qui l’idea della sagoma di un assorbente che ingloba il titolo del singolo. In un periodo storico come questo si è rivelata poi un’occasione per unirci simbolicamente alla protesta contro la “tampon tax” e le perduranti differenze di genere”. (Cristiana Verardo)
    Cristiana Verardo, cantautrice e chitarrista, vincitrice del Premio Bianca d’Aponte 2019 consegue la laurea in Canto Jazz (2014) e in Musica Jazz (2017) presso il “Conservatorio N. Rota” di Monopoli.
    Esordisce con il lavoro discografico “La mia voce” nel 2017 (Workin’ Label /Ird). Nello stesso partecipa al tour estivo de La MunicipàL e collabora con Moni Ovadia nel Progetto “L’infinito e la saudade” di Marco Poeta.
    Dal 2019 collabora con Enza Pagliara nel progetto “Rrosa”, incentrato sulla vita di Rosa Balistreri.. Nello stesso anno la sua collaborazione con Redi Hasa, violoncellista di respiro mondiale e membro del “Ludovico Einaudi Ensemble”, nella registrazione del brano “Non potevo saperlo”, pubblicato nella compilation del premio Bianca D’Aponte 2019.
    Nel 2020 consolida altre collaborazioni: partecipa al disco di Mino De Santis, “Sassidacqua”, nel brano “Chiove e ieu” ed è autrice del testo di “Beverly Hills” brano presente all’interno dell’Album “Il dono dell’ubiquità” (Sun Village records) di Carolina Bubbico con la quale condivide inoltre lo spettacolo musicale “Bebê”.
    Nell’estate 2020 si esibisce in apertura del concerto di Daniele Silvestri. É stata ospite di trasmissioni televisive e radiofoniche sui canali Rai quali “Stereonotte” “In viva voce” e Rai News 24 e, durante i giorni del Festival della Musica Italiana di Sanremo (2020), nel salotto di Michele Monina e sul palco del Club Tenco
  • Tre Atti Unici di Raffaele Protopapa a Gagliano
    21:00 -23:59
    2021.07.18

19
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.19

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

20
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.20

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • Ma.Ni.Trio live ad Otranto
    21:00 -23:59
    2021.07.20

    DOLCISSIMA NIGHT
    Martedì 20 Luglio 🌟
    Voce Gloria Colaci | Piano Giovanni Marzo | Drums Toni Nichil
    —-
    LIMÈ Sushi Restaurant & Cocktails
    Otranto Laghi Alimini SP 341
    📞 Info & Prenotazioni +39 351 8188560
  • Carolina Bubbico a Tricase Porto
    21:00 -23:59
    2021.07.20

    Carolina Bubbico “Il dono dell’ubiquità” a Tricase Porto località Rotonda!
    Ingresso libero
    Prenota il tuo posto su
21
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.21

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • Omaggio a Rino Gaetano a Leuca
    21:00 -23:59
    2021.07.21

  • Burning Shoes live al Waikki bar di Gallipoli
    22:00 -23:59
    2021.07.21

  • Battisti & Friends @Filocore Cutrofiano
    22:00 -23:59
    2021.07.21

    MERCOLEDÌ 21 LUGLIO ci vediamo Filocore di Cutrofiano  🎶💥
    ☎️Info e prenotazioni 3395888727 – 3339753981
    Vi aspettiamo per una serata al 🔝

  • Altri eventi
    • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME - Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
      20:00 -23:59
      2021.07.21

      il programma completo 

      ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

      Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

      al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

       

      Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

      Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

      e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

       

       10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

      tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

      *****

      Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

      Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

      Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

      Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

      Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

      «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

      Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

      Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

      Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

      Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

      La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

      L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

      Dettagli su www.classicheforme.com

      Info: info@classicheforme.com

      Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

      DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

      4 concerti serali principali

      I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

      Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

      Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

      Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

       

      1 concerto serale extra

      S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

       

      2 concerti “In campo aperto”

      Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

      Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

      Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

      Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

       

      1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

      ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

       

      2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

      La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

      Ufficio stampa nazionale

      Skill & Music

      Irene Sala
      M. +39.339.1010571

      E-mail: irene@skillandmusic.com

      www.skillandmusic.com

       

      Ufficio stampa regionale

      Azzurra De Razza

      1. +39.338.7755897

      E-mail: azzurraderazza@gmail.com

      Concerto Cantine Coppola 1489

      Festival Internazione di Musica da camera

    • Omaggio a Rino Gaetano a Leuca
      21:00 -23:59
      2021.07.21
    • Burning Shoes live al Waikki bar di Gallipoli
      22:00 -23:59
      2021.07.21
    • Battisti & Friends @Filocore Cutrofiano
      22:00 -23:59
      2021.07.21

      MERCOLEDÌ 21 LUGLIO ci vediamo Filocore di Cutrofiano  🎶💥
      ☎️Info e prenotazioni 3395888727 – 3339753981
      Vi aspettiamo per una serata al 🔝

22
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.22

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • La Notte dei Messapi
    20:00 -23:59
    2021.07.22

  • Marco Bardoscia e Valerio Daniele allu Mbroia di Corigliano
    20:30 -23:59
    2021.07.22

    Giovedì 22 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Marco Bardoscia & Valerio Daniele
    Rassegna Programmazione dal Basso
    Prosegue la rassegna “Programmazione dal Basso”, nata da una sorta di contest on line in cui gli associati all’Art&Lab Lu Mbroia, attingendo ad un elenco di venti musicisti, hanno creato una vera e propria programmazione con dei duetti che fino ad ora non hanno mai condiviso, almeno in duetto, il palco. La rassegna prosegue con un duetto che mette insieme, in un repertorio frutto di estemporaneità ed improvvisazione, il chitarrista compositore Valerio Daniele ed il contrabbassista Marco Bardoscia. Entrambi rappresentano l’eccellenza musicale salentina, e non solo, avendo calcato palchi importanti in tutto il mondo: Bardoscia è stabilmente contrabbassista per Paolo Fresu, tra gli altri. Valerio Daniele è autore di colonne sonore, musiche per teatro e produttore discografico, fondatore dell’etichetta De-Suonatori. Entrambi spaziano dalla musica classica alla musica elettronica, dal teatro alla musica contemporanea, dalle musiche popolari al Jazz.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Falcone e Borsellino a Torre Suda
    21:00 -23:59
    2021.07.22

    Il 22 luglio, al Giardino Costiero di Torre Suda, in memoria di Falcone e Borsellino.
    Il 19 luglio è una data sacra, per la Repubblica italiana e per la nostra compagnia, ricorre la strage di Via D’Amelio del 1992, nella quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque su sei agenti della scorta.
    La compagnia Témenos Recinti Teatrali racconterà Paolo Borsellino e il suo rapporto con Giovanni Falcone con uno degli spettacoli più rappresentati e noto della Compagnia, scritto dalla dott.ssa M. Francesca Mariano, Magistrato presso il Tribunale di Lecce, nel suo “FALCONE E BORSELLINO, STORIA DI UN DIALOGO”, testo adottato del Centro Studi “Paolo Borsellino” di Palermo.
    Cresciuto sotto l’ala protettrice di Rita Borsellino.
    In scena Liliana Putino , nei panni di Agnese Piraino Leto, Francesca Morvillo e Maria Falcone; Mino Profico ad interpretare Giovanni Falcone e Marco Antonio Romano nel ruolo di Paolo Borsellino.
    22 luglio
    👉Torre Suda – Racale – ex tiro al piattello
    👉ore 21:00
    L’incontro sarà preceduto da alcuni interventi tra cui Maria Francesca Mariano che dialogherà con i ragazzi sui temi dell’antimafia!
    L’evento è inserito all’interno della stagione estiva finanziata dal Comune di Racale e inserita nel progetto Racale Città della Follia.
  • La Notte dei Messapi
    21:00 -23:59
    2021.07.22

  • Indie Acoustic Vibes live alla Bonasciana di Marina Serra
    22:00 -23:59
    2021.07.22

  • Omaggio a Rino Gaetano a Matino
    22:00 -23:59
    2021.07.22

  • Caparezza tribute band live a Gagliano
    22:00 -23:59
    2021.07.22

  • Squèrez live a Torre San Giovanni
    22:00 -23:59
    2021.07.22

    Giovedi 22 Luglio 2021
    Squérez – Tributo a Cesare Cremonini in piazza del Porto a Torre San Giovanni , presso l’ Underground
    ingresso libero
    info & prenotazioni 3339753981

    Art Director :
    Mino Munitello – Ude Eventi

     

  • Altri eventi
    • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME - Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
      20:00 -23:59
      2021.07.22

      il programma completo 

      ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

      Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

      al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

       

      Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

      Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

      e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

       

       10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

      tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

      *****

      Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

      Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

      Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

      Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

      Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

      «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

      Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

      Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

      Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

      Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

      La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

      L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

      Dettagli su www.classicheforme.com

      Info: info@classicheforme.com

      Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

      DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

      4 concerti serali principali

      I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

      Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

      Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

      Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

       

      1 concerto serale extra

      S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

       

      2 concerti “In campo aperto”

      Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

      Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

      Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

      Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

       

      1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

      ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

       

      2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

      La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

      Ufficio stampa nazionale

      Skill & Music

      Irene Sala
      M. +39.339.1010571

      E-mail: irene@skillandmusic.com

      www.skillandmusic.com

       

      Ufficio stampa regionale

      Azzurra De Razza

      1. +39.338.7755897

      E-mail: azzurraderazza@gmail.com

      Concerto Cantine Coppola 1489

      Festival Internazione di Musica da camera

    • La Notte dei Messapi
      20:00 -23:59
      2021.07.22
    • Marco Bardoscia e Valerio Daniele allu Mbroia di Corigliano
      20:30 -23:59
      2021.07.22
      Giovedì 22 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Marco Bardoscia & Valerio Daniele
      Rassegna Programmazione dal Basso
      Prosegue la rassegna “Programmazione dal Basso”, nata da una sorta di contest on line in cui gli associati all’Art&Lab Lu Mbroia, attingendo ad un elenco di venti musicisti, hanno creato una vera e propria programmazione con dei duetti che fino ad ora non hanno mai condiviso, almeno in duetto, il palco. La rassegna prosegue con un duetto che mette insieme, in un repertorio frutto di estemporaneità ed improvvisazione, il chitarrista compositore Valerio Daniele ed il contrabbassista Marco Bardoscia. Entrambi rappresentano l’eccellenza musicale salentina, e non solo, avendo calcato palchi importanti in tutto il mondo: Bardoscia è stabilmente contrabbassista per Paolo Fresu, tra gli altri. Valerio Daniele è autore di colonne sonore, musiche per teatro e produttore discografico, fondatore dell’etichetta De-Suonatori. Entrambi spaziano dalla musica classica alla musica elettronica, dal teatro alla musica contemporanea, dalle musiche popolari al Jazz.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Falcone e Borsellino a Torre Suda
      21:00 -23:59
      2021.07.22
      Il 22 luglio, al Giardino Costiero di Torre Suda, in memoria di Falcone e Borsellino.
      Il 19 luglio è una data sacra, per la Repubblica italiana e per la nostra compagnia, ricorre la strage di Via D’Amelio del 1992, nella quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque su sei agenti della scorta.
      La compagnia Témenos Recinti Teatrali racconterà Paolo Borsellino e il suo rapporto con Giovanni Falcone con uno degli spettacoli più rappresentati e noto della Compagnia, scritto dalla dott.ssa M. Francesca Mariano, Magistrato presso il Tribunale di Lecce, nel suo “FALCONE E BORSELLINO, STORIA DI UN DIALOGO”, testo adottato del Centro Studi “Paolo Borsellino” di Palermo.
      Cresciuto sotto l’ala protettrice di Rita Borsellino.
      In scena Liliana Putino , nei panni di Agnese Piraino Leto, Francesca Morvillo e Maria Falcone; Mino Profico ad interpretare Giovanni Falcone e Marco Antonio Romano nel ruolo di Paolo Borsellino.
      22 luglio
      👉Torre Suda – Racale – ex tiro al piattello
      👉ore 21:00
      L’incontro sarà preceduto da alcuni interventi tra cui Maria Francesca Mariano che dialogherà con i ragazzi sui temi dell’antimafia!
      L’evento è inserito all’interno della stagione estiva finanziata dal Comune di Racale e inserita nel progetto Racale Città della Follia.
    • La Notte dei Messapi
      21:00 -23:59
      2021.07.22
    • Indie Acoustic Vibes live alla Bonasciana di Marina Serra
      22:00 -23:59
      2021.07.22
    • Omaggio a Rino Gaetano a Matino
      22:00 -23:59
      2021.07.22
    • Caparezza tribute band live a Gagliano
      22:00 -23:59
      2021.07.22
    • Squèrez live a Torre San Giovanni
      22:00 -23:59
      2021.07.22

      Giovedi 22 Luglio 2021
      Squérez – Tributo a Cesare Cremonini in piazza del Porto a Torre San Giovanni , presso l’ Underground
      ingresso libero
      info & prenotazioni 3339753981

      Art Director :
      Mino Munitello – Ude Eventi

       

23
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.23

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • Sweet Beat Trio a Cocumola
    20:30 -23:59
    2021.07.23

  • Vascolive a Rivabella di Gallipoli
    21:00 -23:59
    2021.07.23

    Venerdi 23 Luglio 2021 Vascolive Tribute Band al Vintage Bar 2.1 di Rivabella

    ingresso libero
    info & prenotazioni 3339753981

    Art Director:
    Mino Munitello – Ude Eventi

     

  • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
    21:00 -23:59
    2021.07.23

    A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
    In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
    Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
    A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
    Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
    Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
    acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
  • Brasil Nas Cordas – Franco Chirivì e Gianni Rotondo
    21:30 -23:59
    2021.07.23

    Venerdì 23 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Gianni Rotondo & Franco Chirivì
    Brasil Nas Cordas
    Il progetto musicale nasce dalla passione comune di due chitarristi pugliesi per la musica popolare brasiliana. Il duo prende il nome dal cd “Nas Cordas” di Franco Chirivì uscito nel 2019 con l’etichetta Dodicilune, che vede la partecipazione di Gianni Rotondo sia in veste di chitarrista che di cantante. Questo sodalizio artistico, partito da un disco prevalentemente strumentale, apre verso un repertorio molto più vocale, nel quale le due chitarre si intrecciano a formare un macramè su cui poggia la morbida voce del Rotondo. L’interpretazione dei classici brasiliani è sempre personale, ma nel rispetto di una certa “brasilianità”, come alcuni critici hanno già evidenziato in alcune recensioni di Nas Cordas.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Ma.Ni.Duo live all’Hakuna Matata di Cerfignano
    21:30 -23:59
    2021.07.23

    I GRANDI LIVE #HAKUNAMATATA 

    Protagonisti del nostro prossimo appuntamento musicale, saranno i #MaNiDuo, formazione che vede #GiovanniMarzo al piano e #GloriaColaci alla voce, i quali allieteranno la serata con un repertorio pop-rock di tutti i più grandi successi italiani e internazionali…

    ❌Sono convinta che anche voi, come me, resterete incantati dalla splendida Gloria Colaci, una delle voci più belle e interessanti del nostro Salento!

    ✔Ingresso libero. Gradita prenotazione

    📌Info e prenotazioni tavoli:
    📲328 8599221
    📲391 7135491

  • Le Iene live al BarLento di Morciano
    22:00 -23:59
    2021.07.23

    🤍❤️UNO SPETTACOLO TRICOLORE!
    Venerdì 23 luglio, LE IENE BAND;
    Un mix tutto ITALIANO; Ligabue, Renato Zero, Zucchero, Franco Califano, Celentano e Vasco Rossi…con tutti i travestimenti del caso! 🙄🤣
    È consigliata la prenotazione del tavolo al ☎️380 7910792
  • Medinita live a Gagliano
    22:00 -23:59
    2021.07.23

  • Altri eventi
    • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME - Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
      20:00 -23:59
      2021.07.23

      il programma completo 

      ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

      Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

      al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

       

      Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

      Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

      e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

       

       10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

      tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

      *****

      Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

      Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

      Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

      Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

      Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

      «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

      Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

      Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

      Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

      Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

      La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

      L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

      Dettagli su www.classicheforme.com

      Info: info@classicheforme.com

      Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

      DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

      4 concerti serali principali

      I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

      Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

      Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

      Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

       

      1 concerto serale extra

      S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

       

      2 concerti “In campo aperto”

      Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

      Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

      Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

      Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

       

      1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

      ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

       

      2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

      La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

      Ufficio stampa nazionale

      Skill & Music

      Irene Sala
      M. +39.339.1010571

      E-mail: irene@skillandmusic.com

      www.skillandmusic.com

       

      Ufficio stampa regionale

      Azzurra De Razza

      1. +39.338.7755897

      E-mail: azzurraderazza@gmail.com

      Concerto Cantine Coppola 1489

      Festival Internazione di Musica da camera

    • Sweet Beat Trio a Cocumola
      20:30 -23:59
      2021.07.23
    • Vascolive a Rivabella di Gallipoli
      21:00 -23:59
      2021.07.23

      Venerdi 23 Luglio 2021 Vascolive Tribute Band al Vintage Bar 2.1 di Rivabella

      ingresso libero
      info & prenotazioni 3339753981

      Art Director:
      Mino Munitello – Ude Eventi

       

    • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
      21:00 -23:59
      2021.07.23
      A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
      In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
      Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
      A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
      Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
      Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
      acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
    • Brasil Nas Cordas - Franco Chirivì e Gianni Rotondo
      21:30 -23:59
      2021.07.23
      Venerdì 23 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Gianni Rotondo & Franco Chirivì
      Brasil Nas Cordas
      Il progetto musicale nasce dalla passione comune di due chitarristi pugliesi per la musica popolare brasiliana. Il duo prende il nome dal cd “Nas Cordas” di Franco Chirivì uscito nel 2019 con l’etichetta Dodicilune, che vede la partecipazione di Gianni Rotondo sia in veste di chitarrista che di cantante. Questo sodalizio artistico, partito da un disco prevalentemente strumentale, apre verso un repertorio molto più vocale, nel quale le due chitarre si intrecciano a formare un macramè su cui poggia la morbida voce del Rotondo. L’interpretazione dei classici brasiliani è sempre personale, ma nel rispetto di una certa “brasilianità”, come alcuni critici hanno già evidenziato in alcune recensioni di Nas Cordas.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Ma.Ni.Duo live all'Hakuna Matata di Cerfignano
      21:30 -23:59
      2021.07.23

      I GRANDI LIVE #HAKUNAMATATA 

      Protagonisti del nostro prossimo appuntamento musicale, saranno i #MaNiDuo, formazione che vede #GiovanniMarzo al piano e #GloriaColaci alla voce, i quali allieteranno la serata con un repertorio pop-rock di tutti i più grandi successi italiani e internazionali…

      ❌Sono convinta che anche voi, come me, resterete incantati dalla splendida Gloria Colaci, una delle voci più belle e interessanti del nostro Salento!

      ✔Ingresso libero. Gradita prenotazione

      📌Info e prenotazioni tavoli:
      📲328 8599221
      📲391 7135491

    • Le Iene live al BarLento di Morciano
      22:00 -23:59
      2021.07.23
      🤍❤️UNO SPETTACOLO TRICOLORE!
      Venerdì 23 luglio, LE IENE BAND;
      Un mix tutto ITALIANO; Ligabue, Renato Zero, Zucchero, Franco Califano, Celentano e Vasco Rossi…con tutti i travestimenti del caso! 🙄🤣
      È consigliata la prenotazione del tavolo al ☎️380 7910792
    • Medinita live a Gagliano
      22:00 -23:59
      2021.07.23
24
  • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME – Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
    20:00 -23:59
    2021.07.24

    il programma completo 

    ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

    Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

    al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

     

    Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

    Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

    e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

     

     10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

    tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

    *****

    Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

    Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

    Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

    Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

    Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

    «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

    Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

    Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

    Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

    Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

    La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

    L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

    Dettagli su www.classicheforme.com

    Info: info@classicheforme.com

    Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

    DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

    4 concerti serali principali

    I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

    Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

    Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

    Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

     

    1 concerto serale extra

    S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

     

    2 concerti “In campo aperto”

    Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

    Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

    Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

    Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

     

    1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

    ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

     

    2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

    La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

    Ufficio stampa nazionale

    Skill & Music

    Irene Sala
    M. +39.339.1010571

    E-mail: irene@skillandmusic.com

    www.skillandmusic.com

     

    Ufficio stampa regionale

    Azzurra De Razza

    1. +39.338.7755897

    E-mail: azzurraderazza@gmail.com

    Concerto Cantine Coppola 1489

    Festival Internazione di Musica da camera

  • Dalila Spagnolo live ad Arnesano
    21:00 -23:59
    2021.07.24

  • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
    21:00 -23:59
    2021.07.24

    A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
    In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
    Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
    A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
    Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
    Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
    acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
  • Giro di Banda live al Barrio Verde di Alezio
    21:30 -23:59
    2021.07.24

    Sabato 24 luglio Cesare Dell’Anna in GIRODiBANDA riparte da El Barrio Verde di Alezio per la prima data live del 2021!
    Il parco Don Tonino Bello si trasforma in una grande festa di piazza, grazie a una scenografia inedita e progettata ad hoc per una serata indimenticabile ricca di grandi sorprese!

     Dalle 21:30, una suggestiva ambientazione tutta da scoprire renderà unico e stravagante lo show!

    ✨ Siamo sicuri, vi stupiremo con effetti speciali: El Barrio Verde come non lo avete mai visto!

    ⏰ Start ore 21:30

    📲 Info e prenotazioni al +39 389 1835888

    📍INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID

    Evento Facebook: Cesare Dell’Anna | GiroDiBanda @El Barrio Verde

  • Anna Cinzia Villani e Zaira Giangreco live a Presicce
    21:30 -23:59
    2021.07.24

  • Live Generation Band a Gagliano
    21:30 -23:59
    2021.07.24

  • La Banda de Lu Mbroia: Sinfonico-Marciabile!
    21:30 -23:59
    2021.07.24

    Sabato 24 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    La Banda de Lu Mbroia!
    Repertorio Sinfonico – Marciabile
    Una banda di circa venti elementi, tra fiati e percussioni, in un uliveto, tra luci e piante secolari, un repertorio sinfonico e marciabile che mette insieme i vari brani che compongono il repertorio classico della banda, quello che si ascolta dalle legnose cassarmoniche della piazza. Dal Boléro di Ravel fino alla Gazza Ladra di Rossini, da The King di A. Mizzi fino a La marcia di Radetzky di Johann Strauss. L’ensemble, composto da tutti bandisti militanti nelle più importanti bande del territorio salentino e non solo, condurrà in un viaggio del tutto inusuale. La Banda de Lu Mbroia, ha all’attivo vari concerti e la registrazione del CD “Viva il Re!” del cantautore Massimo Donno, album considerato da “Il giornale della Musica” come uno dei migliori 20 album di World Music usciti in Europa nel 2017, ed uno dei 10 migliori album indie italiani usciti nel 2017 per il sito www.smemoranda.it.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • InnerTown live a Leuca
    21:30 -23:59
    2021.07.24

  • La Notte dei Messapi
    21:30 -23:59
    2021.07.24

  • AltaFrequenza live alla Bonasciana di Marina Serra
    22:00 -23:59
    2021.07.24

  • Celentarock live al MonCafè di Montesardo
    22:00 -23:59
    2021.07.24

    Il Live di questa nuova settimana prevede come ospiti I Celentarock
    🗓 𝐒𝐀𝐁𝐀𝐓𝐎 💢24 luglio💢
    ⏰ h 22.00
    Vi aspettiamo!
    Consigliata la prenotazione
    📲 +39 380 759 6561 | P.zza S. Antonio, 16, Montesardo
  • Altri eventi
    • Al via la prossima domenica, 18 luglio, ClassicheFORME - Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto da Beatrice Rana
      20:00 -23:59
      2021.07.24

      il programma completo 

      ClassicheFORME 2021: UNA SETTIMANA DI GRANDE MUSICA NEL SALENTO

      Con Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro in prima esecuzione assoluta,

      al via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana

       

      Accanto alla direttrice artistica, sono protagonisti ospiti dall’Europa quali

      Renaud Capuçon, Pablo Ferrández, Liya Petrova e Grégoire Vecchioni

      e giovani talenti italiani come Andrea Obiso, Ludovica Rana e Massimo Spada

       

       10 appuntamenti a Lecce e provincia fino al 24 luglio

      tra cui un’intera giornata dedicata a Stravinskij per celebrare il cinquantesimo anniversario della sua morte, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e, novità di quest’anno, due eventi “In campo aperto” sulla scena di tipici paesaggi rurali salentini

      *****

      Con un affascinante programma che prevede, tra l’altro, la prima esecuzione assoluta di Room 237, la nuova commissione a Carlo Boccadoro, prende il via la prossima domenica, 18 luglio, la quinta edizione di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato e diretto dalla pianista Beatrice Rana.

      Fino al 24 luglio, un’intera settimana di musica all’aperto dal vivo, con dieci appuntamenti che si snodano tra alcuni dei luoghi più suggestivi di Lecce e provincia e grandi interpreti del panorama italiano ed europeo.

      Tra gli ospiti internazionali del Festival 2021, infatti, uno dei più affermati violinisti di oggi, il francese Renaud Capuçon, che si esibisce regolarmente con compagini prestigiose come i Berliner Philharmoniker o la London Symphony Orchestra e che recentemente ha suonato con Beatrice Rana a Madrid, per la prima volta ospite di ClassicheFORME. E ancora la violinista bulgara Liya Petrova, vincitrice del primo premio al Concorso internazionale danese Carl Nielsen nel 2016, il violoncellista spagnolo Pablo Ferrández, premiato al XV Concorso Čajkovskij e già apprezzato ospite della prima edizione del Festival, e il francese Grégoire Vecchioni, viola dell’Orchestra dell’Opéra di Parigi.

      Tra i giovani talenti italiani protagonisti, il primo violino dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Andrea Obiso, che torna dopo l’edizione dello scorso anno, la ventiseienne violoncellista salentina Ludovica Rana, sorella di Beatrice, vincitrice di numerosi concorsi come il “Grand Prize Virtuoso” di Vienna e il “Young Virtuoso Award” al concorso Manhattan di New York, e ancora il pianista Massimo Spada che si è esibito al Parco della Musica di Roma e al Festival MITO a Torino.

      Dopo quattro edizioni con “formula weekend”, per il suo quinto compleanno il Festival decide di ampliarsi e di offrire al pubblico una ricca proposta su sette giorni consecutivi articolata in quattro concerti serali principali (18, 21, 23 e 24 luglio, tutti nel Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce alle 21.00), un concerto serale extra dal titolo “Capitoli pugliesi” con il giovane Trio Orione (19 luglio, nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce alle 21.00), due concerti “In campo aperto” con programma a sorpresa (20 e 22 luglio, presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano e nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano, alle 19.30), due appuntamenti del progetto “ClassicheFORME Young” (21 luglio con il Trio Chagall e 23 luglio con il Trio Eidos, nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00) e una conversazione su Igor Stravinskij – nell’ambito di una giornata a lui dedicata – per celebrare i cinquant’anni dalla morte del compositore russo (21 luglio, nella Biblioteca Bernardini di Lecce alle 11.00, con Carlo Boccadoro e Marcello Panni e Gastón Fournier-Facio).

      «Chi mi conosce da vicino sa del mio profondo amore e dell’indissolubile legame che mi unisce a Lecce, alle tradizioni, ai profumi e ai colori del Salento. Mi piace pensare a ClassicheFORME quasi come fosse un rito ancestrale che mi porta, ogni anno, per almeno qualche giorno, in diretta comunione con la mia terra. Questa V edizione è particolarmente sentita: non solo per via delle sue dimensioni più ampie, ma perché è stata pensata e programmata dopo un periodo tanto difficile per tutti noi musicisti. Il programma del Festival – prosegue la pianista – prevederà momenti celebrativi di un importante anniversario, brani della grande tradizione cameristica, l’esecuzione della composizione dell’amico Carlo Boccadoro per il Festival, due concerti destinati a formazioni di artisti emergenti e due eventi che saranno realizzati “In campo aperto”. Per questi ultimi ho voluto pensare a un luogo in cui non esistono palchi e divisioni con il pubblico, non esistono etichette tra artisti emergenti e artisti affermati, ma a un luogo “aperto” in cui far immergere l’ascoltatore; un luogo in cui musica e natura vibreranno sulle stesse onde e gli spettatori saranno circondati da paesaggi mozzafiato». Così Beatrice Rana, considerata tra le migliori pianiste under30, elogiata dal «New York Times» per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019, eletta nel 2018 “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall di Londra e artista esclusiva Warner Classics. Il suo festival ClassicheFORME è stato premiato fin dalla nascita, nel 2017, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha ricevuto l’EFFE Label 2019-2020 dall’European Festivals Association, confermato anche per il 2021, e dallo scorso anno vanta come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano.

      Organizzato dall’Associazione “Opera Prima”, ClassicheFORME 2021 è realizzato grazie al sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, rappresentato da Massimo Bray. Un sentito ringraziamento va anche all’Amministrazione Comunale di Lecce, al Sindaco Carlo Salvemini e all’Assessora Fabiana Cicirillo, con cui è nata una nuova ed entusiasmante collaborazione, all’Università del Salento e al Rettore Fabio Pollice, alla Fondazione Puglia, al Borletti Buitoni Trust, che ha finanziato le prime tre edizioni del Festival, e allo sponsor Libera Terra.

      Prosegue, inoltre, per questa V edizione l’importante media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di ClassicheFORME 2021 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

      Anche per l’edizione 2021 si conferma l’attribuzione della prestigiosa EFFE Label da parte dell’European Festivals Association, supportata dalla Commissione e dal Parlamento Europeo. Dalla IV edizione il Festival ha come Presidente Onorario Sir Antonio Pappano, bacchetta tra le più amate dal pubblico internazionale, Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e della Royal Opera House di Londra.

      Prezzi: 20 euro per i 4 concerti serali principali (ridotto under30 a 15 euro); 15 euro per i 2 concerti “In campo aperto” (ridotto under30 a 10 euro); 5 euro per i 2 concerti di “ClassicheFORME Young” e per il serale “Capitoli pugliesi”.

      La conversazione dedicata a Stravinskij del 23 luglio alle ore 11 è a ingresso gratuito.

      L’accesso a tutti gli eventi avverrà in ottemperanza alle normative anti Covid-19 e nel rispetto delle misure di sicurezza previste.

      Dettagli su www.classicheforme.com

      Info: info@classicheforme.com

      Tel. +39.393.1948557 – +39.334.2428633

      DETTAGLI PROGRAMMA ClassicheFORME 2021

      4 concerti serali principali

      I quattro concerti serali principali del Festival sono tutti previsti alle ore 21.00 nel suggestivo Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento a Lecce. Si inaugura domenica 18 luglio con la pianista Beatrice Rana, i violinisti Andrea Obiso e Liya Petrova, il violista Grégoire Vecchioni e la violoncellista Ludovica Rana per un programma che prevede la prima esecuzione assoluta di Room 237 per violino, violoncello e pianoforte, commissione di ClassicheFORME al compositore Carlo Boccadoro, poi di Langsamer Satz per quartetto d’archi WoO 6 di Anton Webern e del Quintetto per pianoforte n. 2 Op. 81 di Antonín Dvořák.

      Si prosegue mercoledì 21 luglio con un concerto intitolato “Le Sacre du Printemps”, nella giornata dedicata a Stravinskij, che vede l’esecuzione del brano omonimo nella versione originale dell’autore per pianoforte a 4 mani interpretata da Beatrice Rana e Massimo Spada. Completano il programma la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 Op. 69 di Ludwig van Beethoven e le Fughe per quartetto d’archi n.2, n.3 e n.5 K 405 trascritte da Wolfgang Amadeus Mozart dal Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach: la Sonata è interpretata da Pablo Ferrández e Beatrice Rana mentre le Fughe da Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana. A dare forza espressiva alla serata anche le scenografie multimediali studiate per l’occasione dall’artista salentino Hermes Mangialardo, ispirandosi alle musiche in esecuzione.

      Beatrice Rana con Ferrández, Obiso, Petrova, Vecchioni e Ludovica Rana suonano anche venerdì 23 luglio nel concerto dal titolo “Sonata a Kreutzer”, che evoca due dei brani proposti, ovvero il Quartetto per archi n. 1 VII/8 di Leoš Janáček, ispirato al libro “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj, e la “Sonata a Kreutzer” di Beethoven, nella versione originale dello stesso autore per quintetto d’archi, cui si aggiunge il Trio élégiaque per pianoforte, violino e violoncello Op. 9 di Sergej Rachmaninov.

      Il Festival si chiude sabato 24 luglio con un recital che vede sul palco la star francese del violino Renaud Capuçon e Beatrice Rana per interpretare la Sonata n. 1 in fa minore per violino e pianoforte Op. 80 e n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev e ancora la Sonata n.1 in la minore per violino e pianoforte Op. 105 di Robert Schumann.

       

      1 concerto serale extra

      S’intitola “Capitoli pugliesi” il concerto in programma lunedì 19 luglio alle 21.00 nell’Ortale del Teatro Koreja di Lecce, con il giovane Trio Orione – composto dal clarinettista Gianluigi Caldarola, dalla violoncellista Ludovica Rana e dalla pianista Stefania Argentieri – che propone il Trio in si bemolle Maggiore Op. 11 di Beethoven, e alcune pagine di compositori italiani del Novecento come Nino Rota (Trio per clarinetto, violoncello e pianoforte), Teresa Procaccini (Trio Op. 36) e Raffaele Gervasio (Capitoli Op. 132 / CG 126).

       

      2 concerti “In campo aperto”

      Novità assoluta di questa quinta edizione sono i due concerti “In campo aperto”. Dopo il successo dell’anteprima del Festival 2019, che aveva portato la musica in un campo di ulivi, due sono gli appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza in luoghi iconici della terra salentina, immersi nella natura, in un contesto dove non esistono palcoscenici e distanze tra interpreti e pubblico.

      Martedì 20 luglio alle 19.30 presso l’Azienda Agricola “Taurino” a Squinzano (Lecce), nota per i suoi uliveti, si possono ascoltare alcuni musicisti dei concerti serali principali, quali Obiso, Ferrández, Spada e Beatrice Rana, accanto ai giovani talenti del Trio Chagall formato da Edoardo Grieco (violino), Francesco Massimino (violoncello) e Lorenzo Nguyen (pianoforte).

      Giovedì 22 luglio alle 19.30 nella Masseria “Le Stanzie” di Supersano (Lecce), celebre per i caratteristici pomodori “te pendula” (appesi), l’evento è concepito come un concerto itinerante: un percorso narrativo tra la musica e questo luogo così caratteristico. Protagonisti ancora Obiso, Petrova, Vecchioni, le sorelle Rana, insieme a Spada, e con loro il giovanissimo Trio Eidos composto da Ivos Margoni (violino), Stefano Bruno (violoncello) e Giulia Loperfido (pianoforte). Contribuisce alla serata anche l’autrice Giulia Maria Falzea con un testo, “Io sono il tempo”, cucito appositamente per ClassicheFORME, la cui interpretazione è affidata ad Emanuela Pisicchio, attrice del Teatro Koreja di Lecce.

      Il programma dei due concerti è a sorpresa e verrà svelato solo al termine dell’esibizione.

       

      1 conversazione su Stravinskij nella giornata a lui dedicata

      ClassicheFORME 2021 omaggia Igor Stravinskij, in occasione del cinquantenario della morte, nella giornata di mercoledì 21 luglio. Oltre al concerto serale dedicato al “Sacre”, la mattina alle 11.00 presso la Biblioteca Bernardini di Lecce si tiene una conversazione sul grande musicista russo con relatori d’eccezione come i compositori Carlo Boccadoro e Marcello Panni e il musicologo Gastón Fournier-Facio. Modera l’incontro la giornalista e critica musicale Fiorella Sassanelli.

       

      2 appuntamenti con “ClassicheFORME Young”

      La valorizzazione dei giovani talenti del territorio è da sempre uno degli obiettivi del Festival di Beatrice Rana. Tornano, quindi, come nel 2019, i concerti di “ClassicheFORME Young”, che per questa nuova occasione sono in programma nel Chiostro Convitto Palmieri di Lecce alle 19.00. Il primo appuntamento è previsto mercoledì 21 luglio con il Trio Chagall, che interpreta il Trio per pianoforte in re maggiore op. 70 n. 1 “Spettri” di Beethoven e il Trio in si maggiore op. 8 di Johannes Brahms, mentre il secondo, venerdì 23 luglio, con il Trio Eidos che propone il Trio n.3 op. 1 di Beethoven, il Trio n. 1 op. 8 di Dmitrij Šostakovič e il Trio n. 3 op. 101 di Brahms, tutti nella stessa tonalità di do minore. 

      Ufficio stampa nazionale

      Skill & Music

      Irene Sala
      M. +39.339.1010571

      E-mail: irene@skillandmusic.com

      www.skillandmusic.com

       

      Ufficio stampa regionale

      Azzurra De Razza

      1. +39.338.7755897

      E-mail: azzurraderazza@gmail.com

      Concerto Cantine Coppola 1489

      Festival Internazione di Musica da camera

    • Dalila Spagnolo live ad Arnesano
      21:00 -23:59
      2021.07.24
    • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
      21:00 -23:59
      2021.07.24
      A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
      In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
      Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
      A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
      Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
      Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
      acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
    • Giro di Banda live al Barrio Verde di Alezio
      21:30 -23:59
      2021.07.24

      Sabato 24 luglio Cesare Dell’Anna in GIRODiBANDA riparte da El Barrio Verde di Alezio per la prima data live del 2021!
      Il parco Don Tonino Bello si trasforma in una grande festa di piazza, grazie a una scenografia inedita e progettata ad hoc per una serata indimenticabile ricca di grandi sorprese!

       Dalle 21:30, una suggestiva ambientazione tutta da scoprire renderà unico e stravagante lo show!

      ✨ Siamo sicuri, vi stupiremo con effetti speciali: El Barrio Verde come non lo avete mai visto!

      ⏰ Start ore 21:30

      📲 Info e prenotazioni al +39 389 1835888

      📍INGRESSO LIBERO NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID

      Evento Facebook: Cesare Dell’Anna | GiroDiBanda @El Barrio Verde

    • Anna Cinzia Villani e Zaira Giangreco live a Presicce
      21:30 -23:59
      2021.07.24
    • Live Generation Band a Gagliano
      21:30 -23:59
      2021.07.24
    • La Banda de Lu Mbroia: Sinfonico-Marciabile!
      21:30 -23:59
      2021.07.24
      Sabato 24 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      La Banda de Lu Mbroia!
      Repertorio Sinfonico – Marciabile
      Una banda di circa venti elementi, tra fiati e percussioni, in un uliveto, tra luci e piante secolari, un repertorio sinfonico e marciabile che mette insieme i vari brani che compongono il repertorio classico della banda, quello che si ascolta dalle legnose cassarmoniche della piazza. Dal Boléro di Ravel fino alla Gazza Ladra di Rossini, da The King di A. Mizzi fino a La marcia di Radetzky di Johann Strauss. L’ensemble, composto da tutti bandisti militanti nelle più importanti bande del territorio salentino e non solo, condurrà in un viaggio del tutto inusuale. La Banda de Lu Mbroia, ha all’attivo vari concerti e la registrazione del CD “Viva il Re!” del cantautore Massimo Donno, album considerato da “Il giornale della Musica” come uno dei migliori 20 album di World Music usciti in Europa nel 2017, ed uno dei 10 migliori album indie italiani usciti nel 2017 per il sito www.smemoranda.it.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • InnerTown live a Leuca
      21:30 -23:59
      2021.07.24
    • La Notte dei Messapi
      21:30 -23:59
      2021.07.24
    • AltaFrequenza live alla Bonasciana di Marina Serra
      22:00 -23:59
      2021.07.24
    • Celentarock live al MonCafè di Montesardo
      22:00 -23:59
      2021.07.24
      Il Live di questa nuova settimana prevede come ospiti I Celentarock
      🗓 𝐒𝐀𝐁𝐀𝐓𝐎 💢24 luglio💢
      ⏰ h 22.00
      Vi aspettiamo!
      Consigliata la prenotazione
      📲 +39 380 759 6561 | P.zza S. Antonio, 16, Montesardo
25
  • Hound Dogs live a Porto Cesareo
    17:00 -23:59
    2021.07.25

    Domenica 25 Luglio 2021 HOUND DOGS Rock’n’roll live al The Beach Sofia a Porto Cesareo ..

    Ingresso libero – h 17:00

    infoline 3339753981

    Art Director:
    Mino Munitello – Ude Eventi

  • La Notte dei Messapi
    20:30 -23:59
    2021.07.25

  • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
    21:00 -23:59
    2021.07.25

    A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
    In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
    Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
    A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
    Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
    Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
    acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
  • Fabrizio Piepoli a Patù
    21:00 -23:59
    2021.07.25

    Itinerario Celeste – 6^ tappa #festivalcamminoceleste
    🚶🏻‍♂️Visita guidata a Vereto
    🗓 Domenica 25 luglio
    🕕 Ore 18
    📍 Centopietre, Patù
    Centopietre, antico monumento funerario di interesse nazionale, è una singolare costruzione di forma rettangolare costruita con 100 blocchi di roccia calcarea provenienti dalla vicina città messapica di Vereto.
    All’interno presenta diversi strati sovrapposti di affreschi a soggetto sacro, risalenti al XIV secolo.
    Nel 1873 Centopietre diventa Monumento nazionale di seconda classe.
    🎶 Alle 21 concerto di Fabrizio Piepoli
    ‼️ Entrambe le iniziative sono GRATUITE CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
    📩 Per preonotarsi al concerto compilare il modulo disponibile a questo link: https://forms.gle/z8dCWtYnNG1i8pCu7
    📩 Per prenotarsi al cammino inviare un messaggio a: 338.7441568
  • Musica Ficta – Gabriele Panico (Larssen) LIVE SET a Casa Comi e Passeggiata nella Casa Museo!
    21:30 -23:59
    2021.07.25

    Domenica 25 Luglio – Ore 21
    Un live set elettronico sarà la guida che accompagnerà il pubblico alla scoperta della Casa Museo di Girolamo Comi.
    Un progetto speciale per raccontare, in chiave contemporanea, uno dei luoghi più suggestivi del Salento.
    Musica Ficta è un progetto di musica elettronica che vuole dialogare, per fascinazione sonora e tessiture
    sintetiche, con gli spazi di Palazzo Comi. Il suono di Larssen è al Poeta che si rivolge: l’irradiazione musicale del
    programma – una sentita preghiera musicale – è pensato per risuonare negli ambienti di uno degli edifici più
    preziosi di Puglia, che contiene le memorie e il futuro stesso di un sud che ha immaginato l’arte come
    emancipazione delle comunità e non come ristoro sonoro turistico.
    I linguaggi sonori che trovano spazio in Musica Ficta vogliono costruire una concisa ed efficace ricognizione su
    tutte le sfumature della musica di Larssen (Gabriele Panico): dalle profondissime textures sonore alle
    ambientazioni più cinematiche; dal beat making più elegante al fascino dei sintetizzatori analogici e del sound
    design digitale.
    Musica Ficta è stato da subito pensato per una location storica di grande importanza architettonica e culturale:
    Palazzo Comi, casa e studio del poeta Girolamo Comi che oltre ad esserne dimora e luogo di composizione
    letteraria, divenne una comune di intellettuali considerata poi un avamposto culturale per il resto d’Europa.
    Gabriele Panico è compositore, producer e musicologo. Dalla fine degli anni ’90, fondando il network Larssen, esplora
    l’universo sonoro contemporaneo lavorando sui possibili sviluppi dei linguaggi musicali moderni. La sua musica è di frequente
    ospite in numerosi festival nazionali e continentali: in solo, con formazioni cameristiche e orchestre, con strumenti acustici,
    elettrici e trattamenti elettronici. Ha firmato numerose colonne sonore per il cinema, la televisione e la pubblicità e ha
    sonorizzato numerosi eventi di arte contemporanea, di comunicazione multimediale e di carattere espositivo. E’ anche
    consulente per l’arte e il multimedia per importanti società editrici pubbliche e private. Attivo discograficamente dai primi
    2000, si riportano i titoli più recenti: “Incassini” (2019) e “Ouvertures” (2017) a nome Larssen, “Vasconi” (2021),
    “Stauberforms” (2021) e “Orsobruto” (2016) a nome Gabriele Panico.
  • IL NOSTRO CARO LUCIO Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana: Lucio Battisti.
    21:30 -23:59
    2021.07.25

    Domenica 25 luglio 2021
    Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello
    Corigliano D’Otranto (LE)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30
    Inizio spettacolo ore 21:30
    IL NOSTRO CARO LUCIO
    Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana: Lucio Battisti.
    Presentazione del libro di Donato Zoppo
    Interventi musicali a cura di Michele Cortese
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Quarto appuntamento con le domeniche d’autore, contenitore dedicato alle presentazioni di libri legate alla canzone d’autore italiana. Domenica 25 luglio l’associazione Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto (LE) ospiterà Donato Zoppo, conduttore radiofonico, giornalista e scrittore, attivo nel campo della comunicazione musicale e culturale. È autore di libri su Beatles, Genesis, PFM, King Crimson, Area e molti altri. Nel 2011 ha vinto la seconda edizione del premio Note di carta, dedicato all’editoria musicale. Nel 2016 ha vinto il Premio internazionale giornalistico letterario Marzani. A Lu Mbroia racconterà la sua opera su Lucio Battisti, accompagnato dalla chitarra e dalla voce di un grande interprete come Michele Cortese. I due proporranno dal vivo canzoni, racconti, aneddoti, in un costante dialogo intrigante ed appassionante. Zoppo ha dedicato tre libri a Lucio Battisti, il secondo – Il nostro caro Lucio, pubblicato da Hoepli nel 2018 – è stato un fortunato lavoro presentato in giro per l’Italia con successo.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Vento dell’Est live al Bonasciana di Marina Serra
    22:00 -23:59
    2021.07.25

  • Altri eventi
    • Hound Dogs live a Porto Cesareo
      17:00 -23:59
      2021.07.25

      Domenica 25 Luglio 2021 HOUND DOGS Rock’n’roll live al The Beach Sofia a Porto Cesareo ..

      Ingresso libero – h 17:00

      infoline 3339753981

      Art Director:
      Mino Munitello – Ude Eventi

    • La Notte dei Messapi
      20:30 -23:59
      2021.07.25
    • 23-25/7 Attenti a Quei Duo
      21:00 -23:59
      2021.07.25
      A Gagliano, fine luglio di classe in chiave Jazz.
      In un’arena appositamente realizzata con rotoballe di paglia rischiarate dalla luna piena e illuminate ogni serata in un colore diverso, “Attenti a quei Duo” vedrà sul palco altrettante formazioni composte da veri fuoriclasse nel panorama jazzistico contemporaneo.
      Si parte il 23 luglio con Massimo Fedeli al pianoforte e Andrea Biondi al vibrafono che, basandosi sulla particolare e poco usuale sonorità dei due strumenti, propongono un repertorio misto di brani originali e non: alcuni sono rielaborazioni di colonne sonore, altri di musica assoluta ispirata ad atmosfere latine e mediterranee.
      A seguire, il 24 luglio la cantante jazz internazionale Marilena Paradisi presenta “Essence of Song” in duo col pianista australiano Peter Waters, uno dei pianisti di maggior successo della scena classico contemporanea mondiale e del jazz sperimentale, un’esplorazione del suono e della parola, intervallata da esplorazioni improvvisative di straordinario interplay, una conversazione gioiosa e intima tra piano e voce, fino all’essenza del racconto, un inno alla libertà d’espressione.
      Chiude la rassegna la sera del 25 luglio un incontro speciale, quello tra la pianista Stefania Tallini e il flicornista Franco Piana, che unisce due diverse personalità artistiche, che insieme trovano un punto di fusione attraverso un repertorio che si muove dai brani originali del flicornista e della pianista, a reinterpretazioni di standard jazz, di canzoni italiane e della musica brasiliana.
      Biglietto d’ingresso: 15 € per concerto
      acquistabile presso Tabacchi – Route 275 nei pressi dell’Ospedale di Gagliano oppure online su www.oooh.events
    • Fabrizio Piepoli a Patù
      21:00 -23:59
      2021.07.25
      Itinerario Celeste – 6^ tappa #festivalcamminoceleste
      🚶🏻‍♂️Visita guidata a Vereto
      🗓 Domenica 25 luglio
      🕕 Ore 18
      📍 Centopietre, Patù
      Centopietre, antico monumento funerario di interesse nazionale, è una singolare costruzione di forma rettangolare costruita con 100 blocchi di roccia calcarea provenienti dalla vicina città messapica di Vereto.
      All’interno presenta diversi strati sovrapposti di affreschi a soggetto sacro, risalenti al XIV secolo.
      Nel 1873 Centopietre diventa Monumento nazionale di seconda classe.
      🎶 Alle 21 concerto di Fabrizio Piepoli
      ‼️ Entrambe le iniziative sono GRATUITE CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
      📩 Per preonotarsi al concerto compilare il modulo disponibile a questo link: https://forms.gle/z8dCWtYnNG1i8pCu7
      📩 Per prenotarsi al cammino inviare un messaggio a: 338.7441568
    • Musica Ficta - Gabriele Panico (Larssen) LIVE SET a Casa Comi e Passeggiata nella Casa Museo!
      21:30 -23:59
      2021.07.25
      Domenica 25 Luglio – Ore 21
      Un live set elettronico sarà la guida che accompagnerà il pubblico alla scoperta della Casa Museo di Girolamo Comi.
      Un progetto speciale per raccontare, in chiave contemporanea, uno dei luoghi più suggestivi del Salento.
      Musica Ficta è un progetto di musica elettronica che vuole dialogare, per fascinazione sonora e tessiture
      sintetiche, con gli spazi di Palazzo Comi. Il suono di Larssen è al Poeta che si rivolge: l’irradiazione musicale del
      programma – una sentita preghiera musicale – è pensato per risuonare negli ambienti di uno degli edifici più
      preziosi di Puglia, che contiene le memorie e il futuro stesso di un sud che ha immaginato l’arte come
      emancipazione delle comunità e non come ristoro sonoro turistico.
      I linguaggi sonori che trovano spazio in Musica Ficta vogliono costruire una concisa ed efficace ricognizione su
      tutte le sfumature della musica di Larssen (Gabriele Panico): dalle profondissime textures sonore alle
      ambientazioni più cinematiche; dal beat making più elegante al fascino dei sintetizzatori analogici e del sound
      design digitale.
      Musica Ficta è stato da subito pensato per una location storica di grande importanza architettonica e culturale:
      Palazzo Comi, casa e studio del poeta Girolamo Comi che oltre ad esserne dimora e luogo di composizione
      letteraria, divenne una comune di intellettuali considerata poi un avamposto culturale per il resto d’Europa.
      Gabriele Panico è compositore, producer e musicologo. Dalla fine degli anni ’90, fondando il network Larssen, esplora
      l’universo sonoro contemporaneo lavorando sui possibili sviluppi dei linguaggi musicali moderni. La sua musica è di frequente
      ospite in numerosi festival nazionali e continentali: in solo, con formazioni cameristiche e orchestre, con strumenti acustici,
      elettrici e trattamenti elettronici. Ha firmato numerose colonne sonore per il cinema, la televisione e la pubblicità e ha
      sonorizzato numerosi eventi di arte contemporanea, di comunicazione multimediale e di carattere espositivo. E’ anche
      consulente per l’arte e il multimedia per importanti società editrici pubbliche e private. Attivo discograficamente dai primi
      2000, si riportano i titoli più recenti: “Incassini” (2019) e “Ouvertures” (2017) a nome Larssen, “Vasconi” (2021),
      “Stauberforms” (2021) e “Orsobruto” (2016) a nome Gabriele Panico.
    • IL NOSTRO CARO LUCIO Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana: Lucio Battisti.
      21:30 -23:59
      2021.07.25
      Domenica 25 luglio 2021
      Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello
      Corigliano D’Otranto (LE)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30
      Inizio spettacolo ore 21:30
      IL NOSTRO CARO LUCIO
      Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana: Lucio Battisti.
      Presentazione del libro di Donato Zoppo
      Interventi musicali a cura di Michele Cortese
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Quarto appuntamento con le domeniche d’autore, contenitore dedicato alle presentazioni di libri legate alla canzone d’autore italiana. Domenica 25 luglio l’associazione Lu Mbroia di Corigliano d’Otranto (LE) ospiterà Donato Zoppo, conduttore radiofonico, giornalista e scrittore, attivo nel campo della comunicazione musicale e culturale. È autore di libri su Beatles, Genesis, PFM, King Crimson, Area e molti altri. Nel 2011 ha vinto la seconda edizione del premio Note di carta, dedicato all’editoria musicale. Nel 2016 ha vinto il Premio internazionale giornalistico letterario Marzani. A Lu Mbroia racconterà la sua opera su Lucio Battisti, accompagnato dalla chitarra e dalla voce di un grande interprete come Michele Cortese. I due proporranno dal vivo canzoni, racconti, aneddoti, in un costante dialogo intrigante ed appassionante. Zoppo ha dedicato tre libri a Lucio Battisti, il secondo – Il nostro caro Lucio, pubblicato da Hoepli nel 2018 – è stato un fortunato lavoro presentato in giro per l’Italia con successo.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Vento dell'Est live al Bonasciana di Marina Serra
      22:00 -23:59
      2021.07.25
26
27
28
29
30
  • Rocco Nigro e Roberto Gagliardi live a Corigliano
    20:30 -23:59
    2021.07.30

    Venerdì 30 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Rocco Nigro & Roberto Gagliardi
    Rassegna Programmazione dal Basso
    Prosegue la rassegna “Programmazione dal Basso”, nata da una sorta di contest on line in cui gli associati all’Art&Lab Lu Mbroia, attingendo ad un elenco di venti musicisti, hanno creato una vera e propria programmazione con dei duetti che fino ad ora non hanno mai condiviso, almeno in duetto, il palco. La rassegna prosegue con un duetto che mette insieme, in un repertorio frutto di estemporaneità ed improvvisazione, il fisarmonicista Rocco Nigro ed il sassofonista Roberto Gagliardi. Musicisti salentini entrambi, vengono da esperienze legate al jazz, alle musiche etniche, alla musica popolare, alla musica di insieme, ecc. Nigro porta avanti da anni il suo progetto in duo con Rachele Andrioli, con il quale ha all’attivo diversi album e numerose partecipazioni a festival internazionali. Gagliardi è parte, da decenni, dell’avanguardia jazz salentina: ha all’attivo numerosi album, concerti e partecipazioni in importanti ensemble jazz e world music.
    A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
  • Funny Mood live a Corsano
    21:30 -23:59
    2021.07.30

  • Salento All Stars live ad Aradeo
    21:30 -23:59
    2021.07.30

    Domani 30 Luglio. Aradeo.
    Ingresso gratuito con prenotazione fino ad esaurimento posti al 3318167875.
    Special Guest Erica Mou
    Start ore 22.00

  • Tobia Lamare live al Jungle di Nardò
    22:00 -23:59
    2021.07.30

  • Pianorock/Lady Queen live @Sunshine Cafe – Neviano
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    PIANOROCK live VENERDI 30 LUGLIO al SUNSHINE CAFE’ di NEVIANO (LE) alle ore 22.
    Info e prenotazioni: 320.1537732
    Il trio salentino pianoforte batteria e voce capitanato da Lady Queen finalmente torna live e presenta nella prima parte dello spettacolo una selezione di brani di The Police, The Beatles, Toto, Aerosmith, Guns n’ Roses, David Bowie arrangiati con il solo pianoforte e la batteria. La seconda parte dello show è dedicata al mito di Freddie Mercury con Lady Queen .
    Spettacolo imperdibile per gli amanti del rock e dei Queen!
  • Omaggio a Rino Gaetano al BarLento di Morciano
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    “Supponiamo che Rino” sia al Barlento (Morciano di Leuca),
    a fare casino come al solito con storie e canzoni di Rino Gaetano

    piazzale degli Eroi

  • La Combriccola di Boe Live at Greenwood – Matino
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    LA COMBRICCOLA DI BOE! Vi aspettiamo venerdì 30 Luglio presso il GreenWood di Matino per passare insieme una bellissima serata in compagnia delle migliori sigle dei cartoni animati e non solo!
    START ORE 21:30!!!
    Per rivivere semplici e forti emozioni che riusciranno a farvi tornare bambini…
    Non vediamo l’ora di divertirci ancora una volta tutti insieme! Appuntamento assolutamente da non perdere!
    Link pagina:
    ☞ https://www.facebook.com/lacombriccoladiboe/
    VI ASPETTIAMO!!!
  • Mino De Santis Patù AIA MONUMENTALE VERETO
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    IV edizione 2021 della festa dell’e-migrante nella quale si svilupperanno i temi delle memorie, dei migranti, culture, diritti avendo come riferimento “Il Pensiero Meridiano”.
    Per maggiori info sugli appuntamenti della giornata cliccare sugli Eventi della pagina facebook ArciLecce-Lecce:
    ore 19.00 presso la casa municipale del Comune di Patù.
    ore 20.00 piazza Indipendenza
    ore 21:30 AIA Monumentale area archeologica di Vereto con Mino De Santis, di seguito le INDICAZIONI UTILI PER TROVARE L’ AIA MONUMENTALE A VERETO:
    INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE AI NUMERI CELL 3475003306 – 3387441568
    Visualizzate la mappa che trovate nelle indicazioni di dettaglio di questa pagina evento:
    Le strade interne VICINALE SERRE I – VICINALE VERETO – COMUNALE S. MARIA SULVANO CAMPO (Via Martiri d’Ungheria) che conducono all’Aia monumentale saranno chiuse al traffico. Punto di riferimento google è la Masseria de li Travaj, accanto si trova il terreno con l’Aia dove si svolgerà il concerto di Mino De Santis.
    Si consiglia di parcheggiare le auto nelle strade urbane di Patù e farsi una bella passeggiata visitando Centopietre e chiesa di san Giovanni Battista. Siamo a pochi metri da questi edifici storici ai piedi della serra dove sorgeva l’antica città di Vereto.
    Se arrivate dalla s.s.274, seguite le indicazioni per Patù. All’ingresso del paese, dopo aver parcheggiato l’auto, dalla via provinciale Patù San Gregorio immettetevi su Via Vicinale Vereto (l’accesso sarà chiuso al traffico e saranno visibili le indicazioni) e percorretela a piedi per circa 100mt. La strada Vicinale Vereto si trova nei pressi del Monumento Centopietre e conduce alla collina di Vereto.
    Per chi arriva dalla s.s.275, arrivati a Patù, parcheggiate le auto nelle strade urbane e proseguite a piedi, seguendo le indicazioni per il monumento Centopietre e Chiesa San Giovanni Battista. Da lì, a pochi metri, imboccate la strada Vicinale Vareto e percorsi 100mt., ci troverete pronti per accogliervi. Vi aspettiamo!

  • Battisti&Friends a Gallipoli
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    La BATTISTI & Friends vi aspetta il 30 luglio @Vintage Bar 2.1 – Rivabella di Gallipoli, per riportarvi con sè nel suo viaggio tra le EMOZIONI del grande Lucio!
    TEL. 3204408172 – 3339753981
    Daniele Campa – Voce, chitarra acustica
    Christian Cosi – chitarra, cori
    Francesco Santoro – basso, cori
  • InCanti di Donne a Mancaversa
    22:00 -23:59
    2021.07.30

  • Blumosso live al Lido KalèCora
    22:00 -23:59
    2021.07.30

    Kalé Indie | Blumosso LIVE

    Venerdì 30 Luglio @kalecorabeach

    Start cena h 20:30 | Start live h 22:00

    Le considerazioni sulla vita di Simone Perrone, in arte Blumosso, tornano al Kalé Cora in una data live imperdibile!

    Ad accompagnare il cantautore sul palco ci saranno:
    Matteo Bemolle
    🎸Michele Russo

    Pronti ad emozionarvi?✨

    Direzione artistica a cura di Manu Funk

    Info & prenotazioni tavoli cena e dopocena:
    📞 +39 342502926

  • I Komusekiamane live al 90°minuto di Gagliano
    22:00 -23:59
    2021.07.30

  • Altri eventi
    • Rocco Nigro e Roberto Gagliardi live a Corigliano
      20:30 -23:59
      2021.07.30
      Venerdì 30 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Rocco Nigro & Roberto Gagliardi
      Rassegna Programmazione dal Basso
      Prosegue la rassegna “Programmazione dal Basso”, nata da una sorta di contest on line in cui gli associati all’Art&Lab Lu Mbroia, attingendo ad un elenco di venti musicisti, hanno creato una vera e propria programmazione con dei duetti che fino ad ora non hanno mai condiviso, almeno in duetto, il palco. La rassegna prosegue con un duetto che mette insieme, in un repertorio frutto di estemporaneità ed improvvisazione, il fisarmonicista Rocco Nigro ed il sassofonista Roberto Gagliardi. Musicisti salentini entrambi, vengono da esperienze legate al jazz, alle musiche etniche, alla musica popolare, alla musica di insieme, ecc. Nigro porta avanti da anni il suo progetto in duo con Rachele Andrioli, con il quale ha all’attivo diversi album e numerose partecipazioni a festival internazionali. Gagliardi è parte, da decenni, dell’avanguardia jazz salentina: ha all’attivo numerosi album, concerti e partecipazioni in importanti ensemble jazz e world music.
      A causa del distanziamento sociale l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare. È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi. Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto
    • Funny Mood live a Corsano
      21:30 -23:59
      2021.07.30
    • Salento All Stars live ad Aradeo
      21:30 -23:59
      2021.07.30

      Domani 30 Luglio. Aradeo.
      Ingresso gratuito con prenotazione fino ad esaurimento posti al 3318167875.
      Special Guest Erica Mou
      Start ore 22.00

    • Tobia Lamare live al Jungle di Nardò
      22:00 -23:59
      2021.07.30
    • Pianorock/Lady Queen live @Sunshine Cafe - Neviano
      22:00 -23:59
      2021.07.30
      PIANOROCK live VENERDI 30 LUGLIO al SUNSHINE CAFE’ di NEVIANO (LE) alle ore 22.
      Info e prenotazioni: 320.1537732
      Il trio salentino pianoforte batteria e voce capitanato da Lady Queen finalmente torna live e presenta nella prima parte dello spettacolo una selezione di brani di The Police, The Beatles, Toto, Aerosmith, Guns n’ Roses, David Bowie arrangiati con il solo pianoforte e la batteria. La seconda parte dello show è dedicata al mito di Freddie Mercury con Lady Queen .
      Spettacolo imperdibile per gli amanti del rock e dei Queen!
    • Omaggio a Rino Gaetano al BarLento di Morciano
      22:00 -23:59
      2021.07.30

      “Supponiamo che Rino” sia al Barlento (Morciano di Leuca),
      a fare casino come al solito con storie e canzoni di Rino Gaetano

      piazzale degli Eroi

    • La Combriccola di Boe Live at Greenwood - Matino
      22:00 -23:59
      2021.07.30
      LA COMBRICCOLA DI BOE! Vi aspettiamo venerdì 30 Luglio presso il GreenWood di Matino per passare insieme una bellissima serata in compagnia delle migliori sigle dei cartoni animati e non solo!
      START ORE 21:30!!!
      Per rivivere semplici e forti emozioni che riusciranno a farvi tornare bambini…
      Non vediamo l’ora di divertirci ancora una volta tutti insieme! Appuntamento assolutamente da non perdere!
      Link pagina:
      ☞ https://www.facebook.com/lacombriccoladiboe/
      VI ASPETTIAMO!!!
    • Mino De Santis Patù AIA MONUMENTALE VERETO
      22:00 -23:59
      2021.07.30

      IV edizione 2021 della festa dell’e-migrante nella quale si svilupperanno i temi delle memorie, dei migranti, culture, diritti avendo come riferimento “Il Pensiero Meridiano”.
      Per maggiori info sugli appuntamenti della giornata cliccare sugli Eventi della pagina facebook ArciLecce-Lecce:
      ore 19.00 presso la casa municipale del Comune di Patù.
      ore 20.00 piazza Indipendenza
      ore 21:30 AIA Monumentale area archeologica di Vereto con Mino De Santis, di seguito le INDICAZIONI UTILI PER TROVARE L’ AIA MONUMENTALE A VERETO:
      INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE AI NUMERI CELL 3475003306 – 3387441568
      Visualizzate la mappa che trovate nelle indicazioni di dettaglio di questa pagina evento:
      Le strade interne VICINALE SERRE I – VICINALE VERETO – COMUNALE S. MARIA SULVANO CAMPO (Via Martiri d’Ungheria) che conducono all’Aia monumentale saranno chiuse al traffico. Punto di riferimento google è la Masseria de li Travaj, accanto si trova il terreno con l’Aia dove si svolgerà il concerto di Mino De Santis.
      Si consiglia di parcheggiare le auto nelle strade urbane di Patù e farsi una bella passeggiata visitando Centopietre e chiesa di san Giovanni Battista. Siamo a pochi metri da questi edifici storici ai piedi della serra dove sorgeva l’antica città di Vereto.
      Se arrivate dalla s.s.274, seguite le indicazioni per Patù. All’ingresso del paese, dopo aver parcheggiato l’auto, dalla via provinciale Patù San Gregorio immettetevi su Via Vicinale Vereto (l’accesso sarà chiuso al traffico e saranno visibili le indicazioni) e percorretela a piedi per circa 100mt. La strada Vicinale Vereto si trova nei pressi del Monumento Centopietre e conduce alla collina di Vereto.
      Per chi arriva dalla s.s.275, arrivati a Patù, parcheggiate le auto nelle strade urbane e proseguite a piedi, seguendo le indicazioni per il monumento Centopietre e Chiesa San Giovanni Battista. Da lì, a pochi metri, imboccate la strada Vicinale Vareto e percorsi 100mt., ci troverete pronti per accogliervi. Vi aspettiamo!

    • Battisti&Friends a Gallipoli
      22:00 -23:59
      2021.07.30
      La BATTISTI & Friends vi aspetta il 30 luglio @Vintage Bar 2.1 – Rivabella di Gallipoli, per riportarvi con sè nel suo viaggio tra le EMOZIONI del grande Lucio!
      TEL. 3204408172 – 3339753981
      Daniele Campa – Voce, chitarra acustica
      Christian Cosi – chitarra, cori
      Francesco Santoro – basso, cori
    • InCanti di Donne a Mancaversa
      22:00 -23:59
      2021.07.30
    • Blumosso live al Lido KalèCora
      22:00 -23:59
      2021.07.30

      Kalé Indie | Blumosso LIVE

      Venerdì 30 Luglio @kalecorabeach

      Start cena h 20:30 | Start live h 22:00

      Le considerazioni sulla vita di Simone Perrone, in arte Blumosso, tornano al Kalé Cora in una data live imperdibile!

      Ad accompagnare il cantautore sul palco ci saranno:
      Matteo Bemolle
      🎸Michele Russo

      Pronti ad emozionarvi?✨

      Direzione artistica a cura di Manu Funk

      Info & prenotazioni tavoli cena e dopocena:
      📞 +39 342502926

    • I Komusekiamane live al 90°minuto di Gagliano
      22:00 -23:59
      2021.07.30
31
  • Serate finali XV Premio Teatrale Calandra
    21:00 -23:59
    2021.07.31

    Il Premio Calandra, giunto alla sua XV edizione, torna in piazza Garibaldi, a Tuglie, per la due serate finali del 31 luglio e del 1 agosto.
    ***
    Sabato 31 luglio, in scena, Francesca Morgante e Maria Claudia Pesapane della Compagnia Ri.Te.Na Teatro di Napoli con “‘E cammarere”.
    Due cameriere in un basso napoletano, giocano vicendevolmente a ricoprire il ruolo della loro padrona. Questo continuo gioco porterà le due donne a confondere la realtà con l’immaginazione. Ispirato all’idea drammaturga di “Le Serve” di J. Genet, lo spettacolo racconta, in realtà, il destino dei diversi, dei rifiutati, dei reietti e dei relegati ai margini di una societa. A ciò contribuisce fortemente anche il linguaggio, quello del “vascio” e dei vicoli di una Napoli diversa, chiassosa e plebea. Un linguaggio potente e ritmico, composto da proverbi e detti. Un napoletano non propriamente contemporaneo, ma intessuto di detti e figure retoriche che lo rendono antico e viscerale.
    ***
    La rassegna si concluderà domenica 1 agosto con la travolgente Debora Villa, attrice comica e talentuosa che porterà in scena i suoi vent’anni di carriera in “20 di risate”. A presentare la serata conclusiva Federica Sabato, giornalista da sempre impegnata in iniziative di solidarietà sociale e culturale, che coordinerà l’assegnazione dei premi per il migliore interprete, la migliore regia e il migliore spettacolo. Quest’ultimo sarà, inoltre, presentato nei mesi successivi a Bari presso la fondazione Il sorriso di Ketty, costituita in memoria della straordinaria attrice barese Ketty Volpe.
    Gli appuntamenti del Premio Teatrale Nazionale Calandra rientrano nel progetto triennale finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per l’attività promosso in ATS da: Compagnia Calandra, Comune di Taviano, Comune di Tuglie e Istituto di Culture Mediterranee_FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia.
    *******************
    Gli eventi non necessitano di prenotazione, ma si consiglia di inviare un messaggio fb o una mail indicando nome, cognome e numero di telefono per velocizzare le procedure di registrazione all’ingresso.
    Per info 333.3709609 / 338.9016288 / 346.3450613 – info@calandrateatro.it
  • CLAUDIO PRIMA & ZAKOR
    21:00 -23:59
    2021.07.31

    CONCERTO INEDITO
    DI CLAUDIO PRIMA & ZAKOR
    La formazione comprende Claudio Prima (Organetto, voce), Emanuele Coluccia (Sax), Giuseppe Spedicato (Basso), Francesco Pellizzari (Batteria, elettronica).
    I musicisti rievocano una serie di brani che hanno portato dalla ricerca attorno alla musica tradizionale alla sua completa riscrittura,, dando sfogo ad una carica prorompente che intriga il pubblico e lo trascina nella danza.
    In questo concerto inedito, fatto di ritmiche sfrenate e irresistibili, musica balcanica, musica tradizionale salentina e andalusa, si intrecciano nelle mani esperte di questi alchimisti, ritrovando antiche assonanze e rivivendo in un contesto comune che mescola libertà espressiva e ricerca di nuove sonorità.
     INGRESSO GRATUITO per tutti nel rispetto del distanziamento COVID
    Prenotazione per postazione al tavolo
  • Anna Cinzia Villani live a Lucugnano
    21:00 -23:59
    2021.07.31

    𝗔𝗻𝗻𝗮 𝗖𝗶𝗻𝘇𝗶𝗮 𝗩𝗶𝗹𝗹𝗮𝗻𝗶 𝗶𝗻 𝗰𝗼𝗻𝗰𝗲𝗿𝘁𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗧𝗿𝗶𝗹𝗹𝗶 𝗱𝗶 𝗕𝗹𝘂!   𝗦𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟯𝟭 𝗟𝘂𝗴𝗹𝗶𝗼 – 𝗢𝗿𝗲 𝟮𝟭
    𝐶𝑎𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑑𝑜𝑛𝑛𝑒 𝑡𝑒𝑟𝑟𝑎 𝑒 𝑠𝑎𝑙𝑒

    📍 #PalazzoComi – Lucugnano

    Ingresso Libero con prenotazione consigliata su:
    https://tricaseautentica.it/…/anna-cinzia-villani-in…/

  • Canzoni al Tavolino allu Mbroia
    22:00 -23:59
    2021.07.31

    Sabato 31 luglio 2021 – ore 20:30
    Presso Art&Lab Lu Mbroia
    Via Marcello, Corigliano D’Otranto
    Contributo associativo:
    7 Euro per il concerto
    (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
    Apertura Area Ristoro ore 20:30 –
    Inizio spettacolo ore 21:30
    Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
    Prenotazione consigliata – posti limitati
    Canzoni al Tavolino:
    Mino De Santis, Gaetano Cortese, Luigi Mariano.
    Tre amici cantautori salentini, intorno a un tavolo. Due chitarre, un piano, alcune armoniche. Tante canzoni proprie e alcuni omaggi ai grandi del passato. Mino De Santis, tra i più noti cantautori dialettali pugliesi, incontra Gaetano Cortese, cantautore tricasino con all’attivo diversi lavori discografici e numerosi live in tutta Italia. I due, al tavolino, accolgono l’amico e collega cantautore Luigi Mariano, autore e cantante di rilievo nazionale, con all’attivo due album (in cui spiccano preziose collaborazioni con Simone Cristicchi, Neri Marcorè, ecc.) e tanti live in giro per lo stivale. Un live intimo, in cui alla bravura indiscussa dei tre si aggiunge la convivialità di un tavolo e la magia della loro complicità, cose che nutrono di bellezza il loro spettacolo.
    A causa del distanziamento sociale, l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare.
    È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi.
    Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
    Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
    __________________________
    Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
    Apertura Area Ristoro ore 20:30
    – Inizio live ore 21:30
    Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
    Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto

  • Altri eventi
    • Serate finali XV Premio Teatrale Calandra
      21:00 -23:59
      2021.07.31
      Il Premio Calandra, giunto alla sua XV edizione, torna in piazza Garibaldi, a Tuglie, per la due serate finali del 31 luglio e del 1 agosto.
      ***
      Sabato 31 luglio, in scena, Francesca Morgante e Maria Claudia Pesapane della Compagnia Ri.Te.Na Teatro di Napoli con “‘E cammarere”.
      Due cameriere in un basso napoletano, giocano vicendevolmente a ricoprire il ruolo della loro padrona. Questo continuo gioco porterà le due donne a confondere la realtà con l’immaginazione. Ispirato all’idea drammaturga di “Le Serve” di J. Genet, lo spettacolo racconta, in realtà, il destino dei diversi, dei rifiutati, dei reietti e dei relegati ai margini di una societa. A ciò contribuisce fortemente anche il linguaggio, quello del “vascio” e dei vicoli di una Napoli diversa, chiassosa e plebea. Un linguaggio potente e ritmico, composto da proverbi e detti. Un napoletano non propriamente contemporaneo, ma intessuto di detti e figure retoriche che lo rendono antico e viscerale.
      ***
      La rassegna si concluderà domenica 1 agosto con la travolgente Debora Villa, attrice comica e talentuosa che porterà in scena i suoi vent’anni di carriera in “20 di risate”. A presentare la serata conclusiva Federica Sabato, giornalista da sempre impegnata in iniziative di solidarietà sociale e culturale, che coordinerà l’assegnazione dei premi per il migliore interprete, la migliore regia e il migliore spettacolo. Quest’ultimo sarà, inoltre, presentato nei mesi successivi a Bari presso la fondazione Il sorriso di Ketty, costituita in memoria della straordinaria attrice barese Ketty Volpe.
      Gli appuntamenti del Premio Teatrale Nazionale Calandra rientrano nel progetto triennale finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per l’attività promosso in ATS da: Compagnia Calandra, Comune di Taviano, Comune di Tuglie e Istituto di Culture Mediterranee_FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia.
      *******************
      Gli eventi non necessitano di prenotazione, ma si consiglia di inviare un messaggio fb o una mail indicando nome, cognome e numero di telefono per velocizzare le procedure di registrazione all’ingresso.
      Per info 333.3709609 / 338.9016288 / 346.3450613 – info@calandrateatro.it
    • CLAUDIO PRIMA & ZAKOR
      21:00 -23:59
      2021.07.31
      CONCERTO INEDITO
      DI CLAUDIO PRIMA & ZAKOR
      La formazione comprende Claudio Prima (Organetto, voce), Emanuele Coluccia (Sax), Giuseppe Spedicato (Basso), Francesco Pellizzari (Batteria, elettronica).
      I musicisti rievocano una serie di brani che hanno portato dalla ricerca attorno alla musica tradizionale alla sua completa riscrittura,, dando sfogo ad una carica prorompente che intriga il pubblico e lo trascina nella danza.
      In questo concerto inedito, fatto di ritmiche sfrenate e irresistibili, musica balcanica, musica tradizionale salentina e andalusa, si intrecciano nelle mani esperte di questi alchimisti, ritrovando antiche assonanze e rivivendo in un contesto comune che mescola libertà espressiva e ricerca di nuove sonorità.
       INGRESSO GRATUITO per tutti nel rispetto del distanziamento COVID
      Prenotazione per postazione al tavolo
    • Anna Cinzia Villani live a Lucugnano
      21:00 -23:59
      2021.07.31

      𝗔𝗻𝗻𝗮 𝗖𝗶𝗻𝘇𝗶𝗮 𝗩𝗶𝗹𝗹𝗮𝗻𝗶 𝗶𝗻 𝗰𝗼𝗻𝗰𝗲𝗿𝘁𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗧𝗿𝗶𝗹𝗹𝗶 𝗱𝗶 𝗕𝗹𝘂!   𝗦𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟯𝟭 𝗟𝘂𝗴𝗹𝗶𝗼 – 𝗢𝗿𝗲 𝟮𝟭
      𝐶𝑎𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑑𝑜𝑛𝑛𝑒 𝑡𝑒𝑟𝑟𝑎 𝑒 𝑠𝑎𝑙𝑒

      📍 #PalazzoComi – Lucugnano

      Ingresso Libero con prenotazione consigliata su:
      https://tricaseautentica.it/…/anna-cinzia-villani-in…/

    • Canzoni al Tavolino allu Mbroia
      22:00 -23:59
      2021.07.31
      Sabato 31 luglio 2021 – ore 20:30
      Presso Art&Lab Lu Mbroia
      Via Marcello, Corigliano D’Otranto
      Contributo associativo:
      7 Euro per il concerto
      (tessera associativa 2020/2021 gratuita)
      Apertura Area Ristoro ore 20:30 –
      Inizio spettacolo ore 21:30
      Info: lumbroia@massimodonno.it, 3381200398
      Prenotazione consigliata – posti limitati
      Canzoni al Tavolino:
      Mino De Santis, Gaetano Cortese, Luigi Mariano.
      Tre amici cantautori salentini, intorno a un tavolo. Due chitarre, un piano, alcune armoniche. Tante canzoni proprie e alcuni omaggi ai grandi del passato. Mino De Santis, tra i più noti cantautori dialettali pugliesi, incontra Gaetano Cortese, cantautore tricasino con all’attivo diversi lavori discografici e numerosi live in tutta Italia. I due, al tavolino, accolgono l’amico e collega cantautore Luigi Mariano, autore e cantante di rilievo nazionale, con all’attivo due album (in cui spiccano preziose collaborazioni con Simone Cristicchi, Neri Marcorè, ecc.) e tanti live in giro per lo stivale. Un live intimo, in cui alla bravura indiscussa dei tre si aggiunge la convivialità di un tavolo e la magia della loro complicità, cose che nutrono di bellezza il loro spettacolo.
      A causa del distanziamento sociale, l’uliveto dell’Associazione potrà ospitare un numero limitato di associati a serata, per cui si consiglia vivamente di prenotare.
      È possibile, inoltre, prenotare un tavolo per il pre-concerto, nel quale ci si può accomodare per degustare cibi e bevande: saranno preparati primi e secondi piatti, aperitivi, panini e focacce, insalatone, verdure, secondo stagionalità e freschezza, in continuità con le precedenti stagioni artistiche. Le pietanze saranno servite, secondo le direttive espresse nei decreti, tenendo in considerazione ingressi contingentati all’area ristoro, distanziamento, somministrazione senza manipolazione dei cibi.
      Per qualsiasi richiesta ed informazione contattateci.
      Si ringrazia lo sponsor Cantine Duca Guarini di Scorrano (LE).
      __________________________
      Per informazioni e prenotazioni: 3381200398
      Apertura Area Ristoro ore 20:30
      – Inizio live ore 21:30
      Contributo associativo: 7 Euro per il concerto (inclusa tessera associativa 2020/2021)
      Presso Art&Lab Lu Mbroia – Prosecuzione di Via Marcello- Corigliano D’Otranto

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com